[top news] "Leaving Neverland" - il nuovo documentario diffamatorio su Michael Jackson

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: 1, 2, 3, 4, 5, 6, [7], 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, ..., 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39
nabboni
00Sunday, February 24, 2019 2:19 PM
Io non so bene come funziona la normativa penale in USA, ma in Italia i sigg. Robson and Company sarebbero stati denunciati per diffamazione, una volta chiuso il procedimento civile e anche dopo questo documentario. In concorso, sarebbero stati denunciati il produttore, regista e il legale rappresentante dell'emittente il documentario, perché va bene la libertà d'informazione, ma visto che qui c'è stata una lunga indagine penale con assoluzione penale, oltre che cause civili tutte respinte, non dovrebbe essere permesso a nessuno di sostituirsi ai giudici per rivalutare a proprio modo quanto statuito da più organi giudiziari. Dico anche che, dopo la causa civile intentata da Robson, atteso che anche il giudice civile è un pubblico ufficiale, se avesse condannato di fatto MJ, non poteva non trasmettere gli atti per una riapertura delle indagini e quindi il sig. Robson and Company, in Italia sarebbero stati passibili di denuncia per calunnia. Magari con qualche procedimento penale, la linea diffamatoria a sfondo economico si fermerebbe subito. Questo è un mio pensiero, ma ripeto non so bene come funzionino le cose in USA.
DOUBLE-D
00Sunday, February 24, 2019 2:30 PM
Re:
nabboni, 24/02/2019 14.19:

Io non so bene come funziona la normativa penale in USA, ma in Italia i sigg. Robson and Company sarebbero stati denunciati per diffamazione, una volta chiuso il procedimento civile e anche dopo questo documentario. In concorso, sarebbero stati denunciati il produttore, regista e il legale rappresentante dell'emittente il documentario, perché va bene la libertà d'informazione, ma visto che qui c'è stata una lunga indagine penale con assoluzione penale, oltre che cause civili tutte respinte, non dovrebbe essere permesso a nessuno di sostituirsi ai giudici per rivalutare a proprio modo quanto statuito da più organi giudiziari. Dico anche che, dopo la causa civile intentata da Robson, atteso che anche il giudice civile è un pubblico ufficiale, se avesse condannato di fatto MJ, non poteva non trasmettere gli atti per una riapertura delle indagini e quindi il sig. Robson and Company, in Italia sarebbero stati passibili di denuncia per calunnia. Magari con qualche procedimento penale, la linea diffamatoria a sfondo economico si fermerebbe subito. Questo è un mio pensiero, ma ripeto non so bene come funzionino le cose in USA.



E' stato già detto nelle altre pagine, in america non esiste la legge per le calunnie contro un morto.

Cmq se leggi le pagine passate trovi tutte le risposte.

nabboni
00Monday, February 25, 2019 1:50 PM
Re: Re:
DOUBLE-D, 24/02/2019 14.30:



E' stato già detto nelle altre pagine, in america non esiste la legge per le calunnie contro un morto.

Cmq se leggi le pagine passate trovi tutte le risposte.




Allora io riporto una sentenza della Cassazione Italiana, riguarda la diffamazione. La calunnia è un'altra cosa, molti confondono diffamazione con calunnia. Allora nel caso di Michael non credo che non si possa denunciare per diffamazione anche in USA. Per la calunnia, sarebbe anche da vedere, perché, almeno in Italia, è procedibile d'ufficio e non necessita di una querela di parte ed è sufficiente che qualcuno segnali a un pubblico ufficiale che ha obbligo di riferire all'autorità giudiziaria penale un fatto potenzialmente reato (come quello di Michael anche se richiesto un risarcimento danni, derivante però da reato, abusi.
Ora nel processo civile di robson il giudice è un pubblico ufficiale e poteva/doveva, in caso di condanna, trasmettere gli atti per la valutazione penale, come, secondo me, in caso di "archiviazione" segnalare la calunnia.

Di seguito cosa dice la nostra Cassazione:

Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza 17 marzo – 3 maggio 2017, n. 21209
Presidente Bruno – Relatore Pistorelli

Ritenuto in fatto

1. Con il decreto impugnato il Giudice di Pace di Rovereto ha disposto l’archiviazione del procedimento a carico di P.C. e T.E. per il reato di diffamazione ai danni di F.E. avviato a seguito di querela proposta dall’erede e prossimo congiunto F.S. .
2. Avverso il provvedimento ricorre nella su qualità di persona offesa ed a mezzo del difensore il F.S. il quale, dopo aver ricordato che la querela era stata proposta per offesa alla memoria del defunto proprio congiunto ai sensi del terzo comma dell’art. 597 c.p., eccepisce la violazione del contraddittorio, in quanto il provvedimento è stato emesso nella pendenza del termine per proporre opposizione alla richiesta di archiviazione decorrente dalla data della rituale notifica dell’avviso di cui all’art. 408 c.p.p., avvenuta il 20 maggio 2016.

Considerato in diritto

1. Il ricorso è fondato.
2. Deve innanzi tutto ricordarsi che integra una violazione del diritto al contraddittorio il giudice che proceda all’archiviazione anteriormente alla scadenza del termine di dieci giorni – decorrente dalla data di notificazione dell’avviso alla parte offesa della relativa richiesta – previsto per la proposizione di eventuale atto di opposizione (Sez. 6, n. 3394 del 30 ottobre 1998, P.o. in proc. Doglioni E, Rv. 212331). Principio che questa Corte ha affermato con riguardo al mancato rispetto del termine di cui al terzo comma dell’art. 408 c.p.p., ma che deve essere ribadito – stante l’identità di formulazione e della ratio delle due disposizioni – anche in riferimento all’inosservanza del termine di cui all’art. 17 comma 2 d.lgs. n. 274/2000 qualora il procedimento di archiviazione si svolga dinanzi al Giudice di Pace. È poi fuor di dubbio che l’obbligo per il giudice di rispettare il suddetto termine sussista a prescindere dalla fondatezza della richiesta di archiviazione, anche quando con questa sia stato prospettato, come avvenuto nel caso di specie, che il querelante non sia la persona offesa del reato, atteso che questi ha diritto di sottoporre al giudice gli elementi di prova a sostegno della propria pretesa.
3. Sotto altro profilo deve poi evidenziarsi che nel caso di specie il ricorrente deve ritenersi in astratto persona offesa del reato ai sensi dell’art. 597 comma 3 c.p. Tale disposizione, infatti, prevede due ipotesi distinte per il caso in cui l’offeso sia deceduto prima di aver esercitato il diritto di querela per l’offesa da lui subita, e per quello, diverso, di offesa alla sua memoria. Nella prima ipotesi, ai prossimi congiunti viene devoluto iure successionis il diritto di presentare la querela non esercitato dal loro congiunto, in deroga a quanto previsto dall’art. 126 comma primo c.p., che esclude la trasmissione ereditaria del diritto di querela, ritenuto altrimenti un diritto personalissimo destinato perciò ad estinguersi alla morte del suo titolare. Nella diversa ipotesi di offesa alla memoria del defunto, invece, i soggetti elencati nell’ultimo capoverso dell’art. 597 vantano iure proprio il diritto di presentare la querela, poiché essi stessi – e non il de cuius – si qualificano come i soggetti passivi dell’offesa, in quanto titolari dell’interesse a difendere la memoria del loro congiunto. Per come risulta in atti – e per come prospettato nel ricorso – è in quest’ultimo senso che il F. ha proposto querela nei confronti degli indagati ed è dunque indubitabile che il giudice non potesse disporre l’archiviazione del procedimento nella pendenza del termine per proporre opposizione.
4. Conseguentemente il provvedimento impugnato deve essere annullato senza rinvio e gli atti trasmessi al Giudice di Pace di Rovereto per l’ulteriore corso.

P.Q.M.

Annulla senza rinvio il provvedimento impugnato e dispone trasmettersi gli atti al Giudice di Pace di Rovereto per il corso ulteriore.


DOUBLE-D
00Monday, February 25, 2019 2:57 PM
Qua non so che risponderti, non so se per la legge americana valga quello che dici tu.

Non è il mio campo e non posso rispondere su questo, sorry.
nabboni
00Monday, February 25, 2019 3:50 PM
Re:
DOUBLE-D, 25/02/2019 14.57:

Qua non so che risponderti, non so se per la legge americana valga quello che dici tu.

Non è il mio campo e non posso rispondere su questo, sorry.




Riporto questo e credo che con il caso di Michael, almeno per la diffamazione ci sia tutta. Non vorrei che qui si punti solo a far soldi anche da parte dell'estate (vedi il risarcimento di 100 milioni a HBO):

La legge americana sulla diffamazione trae fondamento dal Common Low inglese e trova la sua prima codifica nel Primo emendamento alla Costituzione, in una linea di continuità che dura da duecento anni. Due sono i cardini dell’approccio americano: 1) Per essere diffamante, il contenuto deve essere falso; 2) Per essere diffamante, il contenuto falso deve essere “motivato da intenzioni malevoli” (motivated by malice). Già il punto 1) distingue la legislazione USA da quella italiana. Com’è noto, infatti, la nostra legge considera diffamante anche un contenuto vero, nella misura in cui si ritenga che la persona oggetto di tale contenuto ne risulti in qualche modo lesa nella propria onorabilità. Ma è soprattutto il punto 2) che ci sembra degno di nota. Negli Stati Uniti per diffamare non basta dire il falso. Occorre che sia dimostrato l’intento, senza scusa o giustificazione, di commettere un atto malevolo.


A fare giurisprudenza è stata in particolare la sentenza 376 U.S. 254 della Corte Suprema, chiamata a giudicare nel 1964 sulla causa che vedeva contrapposto il New York Times a un commissario di polizia di Montgomery, Alabama. Ribaltando la decisione della giustizia ordinaria, la Corte Suprema stabilì che il quotidiano era stato condannato ingiustamente per diffamazione. Infatti, pur avendo pubblicato un contenuto falso, non lo aveva fatto con la consapevolezza che esso fosse falso né con “incauto disprezzo” (reckless disregard) della verità.




rosi@
00Monday, February 25, 2019 6:35 PM
Re: Re:
nabboni, 25/02/2019 15.50:


Riporto questo e credo che con il caso di Michael, almeno per la diffamazione ci sia tutta. Non vorrei che qui si punti solo a far soldi anche da parte dell'estate (vedi il risarcimento di 100 milioni a HBO):


L'Estate ha chiesto un risarcimento di 100 milioni a HOB non per far soldi ma per il danno di immagine che sicuramente il falso documentario procurerà e che potrebbe essere anche superiore alla somma indicata (stiamo parlando di un artista globale che genera miliardi di dollari). Ha anche chiesto un arbitrato pubblico. In altre parole, non vuole risolvere la diatriba tra le parti, come di solito avviene in un arbitrato, ma è intenzionata a mettere alla berlina HOB.

(Miss Piggy)
00Tuesday, February 26, 2019 9:01 PM

nabboni, sinceramente credo proprio SIA solo una questione di soldi: giusto la famiglia (e neanche tutta) e i fan possono essere interessati alla difesa della memoria di Michael.
Dovrebbe esserlo anche l'Estate, almeno perchè il buon nome di MJ è legato ad introiti, ma abbiamo già visto che su questo punto latitano un pò.
Ma a questo punto va bene tutto, anche che l'Estate si muova solo per soldi, perchè solo il timore di perdere una cifra considerevole può convincere l'HBO a non trasmettere il filmaccio, non certo la coscienza...
Ivana.57
00Tuesday, February 26, 2019 9:04 PM
Io non so se solo io stia così male!!!Non passa giorno che non mi vada a riguardare i video su you tube di quell'uomo magnifico e della sua arte, sua bravura,sua dolcezza, sua timidezza, e sua grandissima ingenuità!! Ogni giorno si accavallano notizie sempre più scoraggianti sull " fattaccio"! Oggi leggevo dell'intervista del regista (per altro dall'aspetto alquanto inquietante) in cui definisce i fans una setta che non vuol vedere la verità! Lui che non si attiene a nessun fatto provato, ma si arroga la presunzione di verità dando del violentatore di bambini ,così! solo su sua personale convinzione! Sono tre esseri abietti, della peggior specie...e chissà se tutto questo non sia un prosieguo di un complotto che non si è mai concluso! Chi riesce a farmi un po' di coraggio? [SM=g5818338]
rosi@
00Tuesday, February 26, 2019 11:13 PM
Karen Faye @wingheart
Questi ciarlatani non hanno NIENTE da dare o lasciare a questo mondo. Moriranno spiritualmente indigenti. Michael era un dono per questo pianeta. Ha dato il suo cuore e la sua anima agli altri e all'intero pianeta. Sarà ricordato e mancherà ogni momento di ogni giorno...sempre.
935
01:54 - 26. Feb. 2019


TJ Jackson
@tjjackson
Questo è così comico per me. Sii gentile con l'autore ma non preoccuparti di questi bugiardi che hanno cercato di ottenere $ a spese del mio amato zio. Che non ha fatto altro che dare al mondo tutta la sua vita! Non preoccuparti per la mia famiglia (specialmente i suoi figli), ma sii gentile con l'autore. #triste
Time Out London


@TimeOutLondon
Rispondi a @TimeOutLondon
Questo è una opinione. Hai tutti il diritto di prendere le tue decisioni, ma questa è una prospettiva. Si prega di essere gentili con l'autore e l'un l'altro.
1.175
21:51 - 25. Febbraio 2019
rosi@
00Wednesday, February 27, 2019 5:58 PM
Il 29 gennaio avevo fatto gli auguri di buon compleanno a Oprah Winfrey su questo Forum ma mi sono affrettata a cancellarli quando sono venuta a conoscenza che la tipa stava festeggiando su uno yacht (insieme, tra gli altri, al suo amico David Geffen ... molto amico anche di Harvey Weinstein) guardando Leaving Neverland mentre mangiava la torta
www.dailymail.co.uk/news/article-6648773/Oprah-celebrates-birthday-St-Barts-aboard-David-Geffens-300M-yacht-watches-Leaving-Neverl...
Ho pensato subito ad un complotto organizzato ai danni di MJ, perche:
- al Sundance Film Festival è stato anche presentato Untouchable che tratta dell'ascesa e della caduta di Harvey Weinstein, ma nessuno ne sta parlando;
- l'Estate è venuta a conoscenza del "documentario" solamente pochi giorni prima dell'inizio del Festival, tanto da farle dire che le è stato teso un agguato;
- copia del film è stata data a giornalisti, a case cinematografiche, a Oprah Winfrey e a chissà quanti altri ma è stata negata all'Estate e alla famiglia Jackson.
La mia convinzione si è rafforzata perché ho appena scoperto che lunedì 4 marzo, al termine della proiezione della seconda puntata di Leaving Neverland, Oprah Winfrey farà lo speciale “After Neverland” che ospiterà Wade Robson e James Safechuck:
www.thewrap.com/oprah-michael-jackson-accusers-leaving-neverland-af...
Oprah, perché non fai uno speciale su Harvey Weinstein che è vivo e vegeto e ha la possibilità di difendersi?
Forse perché questo baraccone è stato messo su non solo per distruggere Michael Jackson e per fare soldi ma anche e soprattutto per non avere i riflettori puntati sui veri pedofili e stupratori?
DOUBLE-D
00Wednesday, February 27, 2019 6:13 PM
Oprah Winfrey non ha mai sopportato MJ, mai!
Ha dovuto forzarsi di parlare bene con lui, e dopo la sua morte, ma l'ha sempre odiato,l'ha sempre trovato strano e ambiguo.Non mi sorprende che farà uno speciale CONTRO MJ. [SM=g5818222]

Te pareva che questo #METOO non doveva pagarlo MJ! [SM=g5818222]

Senza offesa per nessuno, ma è ora che l'ESTATE si dia una svegliata, ma alla grande! [SM=g5818201]

DOUBLE-D
00Thursday, February 28, 2019 4:22 PM
LOREMJ
00Thursday, February 28, 2019 8:17 PM
Michael Jackson, la BBC annuncia un documentario ‘alternativo’ a ‘Leaving Neverland’

www.rockol.it/news-701354/michael-jackson-bbc-annuncia-film-alternativo-leaving-n...

via @updayIT
rosi@
00Saturday, March 2, 2019 12:35 AM
Leaving Neverland e la sua connivente strategia di marketing



rosi@
00Saturday, March 2, 2019 3:25 PM
Comunicazione dell'Estate:

"Ciao, ancora, #MJFam:
Dal momento che la HBO va avanti con la trasmissione di Leaving Neverland, l'Estate vuole invitare il mondo a godersi il VERO Michael Jackson mentre si esibisce in concerto. L' Estate sta rendendo disponibile Live in Bucharest per lo streaming sul canale YouTube di Michael per un tempo limitato a partire dalle 8 pm ET di domenica 3 marzo e Live a Wembley disponibile per lo streaming sul canale YouTube di Michael (www.youtube.com/MichaelJackson) a partire dalle 8 pm ET di lunedì 4 marzo.
Incoraggiate i vostri amici, le famiglie e i networks a guardare queste incredibili esibizioni di concerti, una playlist di cortometraggi di Michael Jackson, il film " This Is It" o uno dei due documentari, "Bad25" e "Michael Jackson's Journey" Da Motown a OFF THE WALL ", piuttosto che il pezzo di propaganda HBO trasmesso questo fine settimana.
L' Estate applaude anche agli sforzi di molti di voi della comunità dei fan per educare nelle vostre sfere di competenza sulla verità su Michael Jackson. Continuate così.
Saluti,
Alicia
mjonline
Il team ufficiale online di The Michael Jackson Estate"


NOTA: 8 pm ET: Da noi dovrebbero essere le 2 di notte
DOUBLE-D
00Saturday, March 2, 2019 6:38 PM
[SM=g5818199]
(Miss Piggy)
00Saturday, March 2, 2019 10:14 PM
Re:
LOREMJ, 28/02/2019 20.17:

Michael Jackson, la BBC annuncia un documentario ‘alternativo’ a ‘Leaving Neverland’

www.rockol.it/news-701354/michael-jackson-bbc-annuncia-film-alternativo-leaving-n...

via @updayIT



Meglio di niente, per caritò, ma avrebbe senso se lo trasmettessero ora, non "entro l'anno". possibile che all BBC non abbiano un doc decente e che racconti la verità sul processo??

Il suggerimento dell'Estate mi sembra sciocco assai...


rosi@
00Sunday, March 3, 2019 1:54 PM
Un bel comunicato dell'Estate:

www.mjvibe.com/message-from-the-estate-of-michael-jackson-to-h...

Potete vedere la traduzione su facebook Mjfs Michael Jackson FanSquare

Giammi64
00Sunday, March 3, 2019 2:45 PM
Per tutti gli utenti che capiscono l'inglese, consiglio questo video fatto davvero bene di un ragazzo che ha un canale YouTube incentrato prevalentemente su Michael e che nell'ultimo periodo sta facendo alcuni video molto interessanti sulla vicenda.

Link: youtu.be/ex8Rc8HXzHE
DOUBLE-D
00Sunday, March 3, 2019 2:49 PM
- BRETT BARNES FA CAUSA AD HBO -
AARON CARTER SUL PIEDE DI GUERRA

Brett Barnes, amico di Michael Jackson che da bambino frequentò assiduamente il Neverland Ranch, ha citato in giudizio la HBO per aver utilizzato il suo nome e la sua immagine nell'infamante documentario "Leaving Neverland", mettendolo in una falsa luce e sottoponendolo a «odio, disprezzo e ridicolo».

Nel film, infatti, Wade Robson sostiene di aver rimpiazzato proprio Brett come vittima prediletta dei presunti (e ovviamente falsi) abusi sessuali ad opera di Michael, nonostante Brett avesse sempre difeso il Re del Pop, testimoniando a suo favore anche nel processo del 2005, insieme a Macaulay Culkin e allo stesso Robson.

Il giorno in cui il documentario fu proiettato al Sundance Film Festival, Barnes scrisse su Twitter:
«Non solo dobbiamo occuparci di queste menzogne, ma anche preoccuparci delle persone che le perpetuano. Il fatto che non riescano a svolgere la minima ricerca necessaria per rendersi conto che siano bugie, per scelta o meno, rende il tutto ancora peggiore».

HBO ha risposto a Barnes dicendogli di andare «a farsi fottere». (Che signori!).

Intanto anche Aaron Carter, cantante e fratello di Nick Carter dei Backstreet Boys, è sul piede di guerra. Ecco cos'ha pubblicato sul suo account Twitter ufficiale:

«Se ha fatto il mio nome [nel documentario] gli farò causa!!! Onestamente, Wade Robson, se hai fatto il mio nome sarà meglio per te disporre di 100.000 dollari per pagarti una causa legale. Ti distruggerò in tribunale».

rosi@
00Sunday, March 3, 2019 3:10 PM
Re: - BRETT BARNES FA CAUSA AD HBO -
DOUBLE-D, 03/03/2019 14.49:

AARON CARTER SUL PIEDE DI GUERRA
..........

Nel film, infatti, Wade Robson sostiene di aver rimpiazzato proprio Brett come vittima prediletta dei presunti (e ovviamente falsi) abusi sessuali ad opera di Michael, nonostante Brett avesse sempre difeso il Re del Pop, testimoniando a suo favore anche nel processo del 2005, insieme a Macaulay Culkin e allo stesso Robson.




No, Wade Robson sostiene di essere stato rimpiazzato proprio da Brett.
Giammi64
00Sunday, March 3, 2019 3:29 PM
Re: - BRETT BARNES FA CAUSA AD HBO -
DOUBLE-D, 03/03/2019 14.49:

AARON CARTER SUL PIEDE DI GUERRA

Brett Barnes, amico di Michael Jackson che da bambino frequentò assiduamente il Neverland Ranch, ha citato in giudizio la HBO per aver utilizzato il suo nome e la sua immagine nell'infamante documentario "Leaving Neverland", mettendolo in una falsa luce e sottoponendolo a «odio, disprezzo e ridicolo».

Nel film, infatti, Wade Robson sostiene di aver rimpiazzato proprio Brett come vittima prediletta dei presunti (e ovviamente falsi) abusi sessuali ad opera di Michael, nonostante Brett avesse sempre difeso il Re del Pop, testimoniando a suo favore anche nel processo del 2005, insieme a Macaulay Culkin e allo stesso Robson.

Il giorno in cui il documentario fu proiettato al Sundance Film Festival, Barnes scrisse su Twitter:
«Non solo dobbiamo occuparci di queste menzogne, ma anche preoccuparci delle persone che le perpetuano. Il fatto che non riescano a svolgere la minima ricerca necessaria per rendersi conto che siano bugie, per scelta o meno, rende il tutto ancora peggiore».

HBO ha risposto a Barnes dicendogli di andare «a farsi fottere». (Che signori!).

Intanto anche Aaron Carter, cantante e fratello di Nick Carter dei Backstreet Boys, è sul piede di guerra. Ecco cos'ha pubblicato sul suo account Twitter ufficiale:

«Se ha fatto il mio nome [nel documentario] gli farò causa!!! Onestamente, Wade Robson, se hai fatto il mio nome sarà meglio per te disporre di 100.000 dollari per pagarti una causa legale. Ti distruggerò in tribunale».


Sono contento di vedere come tantissime persone siano contro questo documentario, spero che grazie all'aiuto di tutti si riesca a fare qualcosa per questa situazione surreale. Poi la risposta della HBO dimostra il loro livello di professionalità, veramente assurdo [SM=g5818213]
rosi@
00Sunday, March 3, 2019 3:51 PM
Michael Jackson $MONEY$
Soldi soldi...
menti per averli
spii per averli
uccidi per averli
muori per averli
la chiami fiducia ma ti assicuro che e'
solo uno scherzo del demonio
l 'avarizia e la lussuria
a loro non interessa mi farebbero
fuori per i soldi a loro non importa
mi usano per i soldi
cosi' vai in Chiesa leggi le Scritture
nell'economia della vita e' assurdo
a loro non importa per i soldi
ucciderebbero
bisogna osare l'eccitazione per i soldi
saluti la bandiera la tua patria si fida di te
ora porti un distintivo
sei tra "I Pochi"e fai le battaglie
che un soldato deve combattere
non ti tradirei o ingannerei mai, amico ma...
se mi mostri il contante lo prendo
se mi dici di piangere fingero'
se mi darai la mano la stringero'
faresti qualunque cosa per i soldi...qualunque cosa
qualunque cosa
qualunque cosa per i soldi
per loro mentirei per loro morirei venderei
persino l'anima al diavolo (x2)
assicurazione?dove sono i tuoi diritti?
e' quello il tuo alibi?
non credo non ti importa tu saresti lei per i soldi dici
ke e' onesto tu la spelleresti per i suoi
soldi vuoi il tuo buco d'oro
hai bisogno del tocco di Re Mida
scometto venderesti la tua anima
perche' il tuo dio e' falso
non t'importatu uccideresti per i soldi
prendere o lasciare
l'eccitazione per i soldi
hai la stessa malattia?
lussuria, gola e avidita'?
allora guarda chi fai sorrisi piu' grandi
chi parla a vanvera...
perche' sono quelli che ti
pugnalano alle spalle
se sai che e' una menzogna
allora giurerai
se lo offri con sensi di colpa
allora sopporterai se e' un rischio
allora oserai faresti qualunque cosa per i soldi...
qualunque cosa qualunque cosa
qualunque cosa per i soldi per loro mentirei
per loro morirei venderei persino l'anima al diavolo (x4)
dici che non lo faresti per tutti i soldi del mondo
non ci credo se mi indichi una persona
te la vendose mi chiedi di mentire gliela diro'
se tratti con Dio allora lo dannerai
faresti qualunque cosa per i soldi...
qualunque cosa qualunque cosa qualunque cosa
per i soldi per loro mentirei per loro morirei
venderei persino l'anima al diavolo (x8)
Simone Jackson
00Sunday, March 3, 2019 3:56 PM
Onestamente ho le brocche piene di queste accuse. Andava tutto bene. Il nome di Michael si stava riabilitando e iniziava ad essere riconsiderato sempre più come artista e ora che succede? Tornano le accuse di pedofilia e come se non bastasse, iniziano ad esserci le prime stazioni radio importanti che cominciano a bandire la sua musica (come BBC Radio 2). Per non parlare di Oprah che dice che è tempo di cancellare Michael.... La gente è così affamata di denaro che deve prendersela persino con un morto, che per ovvie ragioni è incapace di difendersi.
rosi@
00Sunday, March 3, 2019 4:05 PM
Bentornato Simone! La BBC Radio 2 ha appena smetito la notizia. Quanto ad Oprah, stanno iniziando a farle le pulci ... merita di marcire all'inferno!

Edit:
KerryWard
@FallAgainMJ
#MJFam I can confirm that BBC Radio are NOT banning #MichaelJackson. More #fakenews being put about by the tabloids.
#MJTruthSquad #MichaelWontBeMuted #FactsDontLiePeopleDo
(link: www.bbc.co.uk/programmes/p0715zfd) bbc.co.uk/programmes/p07… #RT



Posso confermare che la BBC Radio NON sta vietando MichaelJackson. Altre false notizie messe in giro dai tabloid.


Simone Jackson
00Sunday, March 3, 2019 4:31 PM
rosi@, 03/03/2019 16.05:

Bentornato Simone! La BBC Radio 2 ha appena smetito la notizia. Quanto ad Oprah, stanno iniziando a farle le pulci ... merita di marcire all'inferno!

Grazie [SM=g5818179]
Probabilmente nel corso di questi anni l’amministrazione di HBO sarà cambiata e non è più la stessa. Se così non fosse, non ci fa una bella figura ad andare da una parte all’altra. Prima ha guadagnato sul Michael artista e innocente, stabilendo dei record per la pay tv. Ora vuole fare soldi remando sul verso opposto. Evviva la coerenza! Sia per HBO che per Oprah!
rosi@
00Sunday, March 3, 2019 4:37 PM
Re:
Simone Jackson, 03/03/2019 16.31:

Grazie [SM=g5818179]
Probabilmente nel corso di questi anni l’amministrazione di HBO sarà cambiata e non è più la stessa. Se così non fosse, non ci fa una bella figura ad andare da una parte all’altra. Prima ha guadagnato sul Michael artista e innocente, stabilendo dei record per la pay tv. Ora vuole fare soldi remando sul verso opposto. Evviva la coerenza! Sia per HBO che per Oprah!


E' cambiata la proprietà ed il 28 febbraio scorso Richard Plepler si è dimesso da HBO.

MJ's twins 7097
00Sunday, March 3, 2019 5:39 PM
Re: Re: - BRETT BARNES FA CAUSA AD HBO -
rosi@, 03/03/2019 15.10:



No, Wade Robson sostiene di essere stato rimpiazzato proprio da Brett.




a prescindere rosi@...li devono ribaltare come calzini, e anche peggio!!!! [SM=g5818222] [SM=g5818220]
MJ's twins 7097
00Sunday, March 3, 2019 5:43 PM
mi fa piacere che sia una fake news quella della BBC, per quanto riguarda il cambio amministrativo in HBO...eh, guarda che tempismo!
accidenti!!!!
[SM=g5818213] [SM=g5818177]
DOUBLE-D
00Sunday, March 3, 2019 7:24 PM
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:12 AM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com