Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

New Thread
Reply
 
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Michael & Joseph: chi ha sbagliato?

Last Update: 5/14/2010 3:27 AM
Email User Profile
Post: 58
Registered in: 9/28/2009
Age: 41
Gender: Female
Visionary Fan
OFFLINE
10/25/2009 2:29 AM
 
Quote

Re:
(Malombra), 13/09/2009 14.06:

Tutti sono quel che sono in ragione del loro vissuto pregresso: cambiando il passato cambierebbe anche la persona.
Nel caso emblematico di Michael, è stata proprio quella ferita all'autostima (detta "ferita narcisistica"), provocata da violenze e umiliazioni subite, ad innescare in lui un desiderio di rivalsa che lo avrebbe portato a coltivare un Sé grandioso, senza il quale non sarebbe potuto nascere il "Re del pop", ma al massimo un barone di passaggio.

Vi invito, a questo proposito, a leggere altre biografie di grandi artisti famosi, per poter capire quanti di loro avessero una vita lineare e serena! [SM=x47926]

Desidero, infine, puntualizzare che svolgere un'analisi scrupolosa e lucida dei fatti, attenendosi ad essi senza contaminazioni emotive, non significa disconoscere o giustificare la violenza, bensì cercare di comprendere quelle complesse dinamiche inrapsichiche su cui si sviluppa l'identità di una persona.







Essere artisti non è sinonimo di genialità (al di là del fatto che un genio non lo è necessariamente nel campo dell'arte)! Altrimenti il mondo avrebbe taaaaanti geni. E così non è. Anche perchè, in caso contrario, non sarebbero geni, ma esseri comuni.

Comunque magari violenze come quelle subite da Mike (e purtroppo non solo) fossero semplicemente un danno all'autostima della vittima.
Ripeto quanto scritto da me non molto tempo fa: se non si sono vissute certe situazioni, forse è quasi impossibile capire cosa vuol dire dover subire certe violenze e da un padre (fosse anche solo per ciò che il gesto e la figura rappresentano)!
Ora ci manca pure che Mike e il mondo debbano ringraziare quella bestia di Joe Jackson!!!!!!
Invece io ringrazio Dio che Michael, proprio per quella terribile espeienza, sia cresciuto completamente diverso da padre. Perchè certe violenze o ti rendono troppo sensibile e buono o ti rendono un mostro come il carnefice. Difficile che vi siano vie di mezzo.
Però adesso non venitemi a dire che dobbiamo ringraziare Joe pure per aver reso MJ così dolce e così attento ai bisogni dei bambini. Se no tanto vale farlo santo e dire pure che il discorso da lettore a Oxford nel 2001 l'ha scritto lui per Mike! [SM=g27835]
10/25/2009 4:16 PM
 
Quote

Ricordo che non ho espresso delle mie opinioni personali, ma gli esiti di studi condotti da alcuni esimi scienziati, tra cui un premio Nobel.
Questi ricercatori, a loro volta geniali, tanto per avvalorare la tesi secondo cui al mondo vi siano molti geni nei settori più svariati anche se non appaiono in televisione o non fanno spettacolo, possono essere consultati direttamente (ad eccezione di Benjamin Bloom che è defunto), così come si possono leggere le loro pubblicazioni.

Email User Profile
Post: 62
Registered in: 9/28/2009
Age: 41
Gender: Female
Visionary Fan
OFFLINE
10/25/2009 5:54 PM
 
Quote

Re:
(Malombra), 25/10/2009 16.16:

Ricordo che non ho espresso delle mie opinioni personali, ma gli esiti di studi condotti da alcuni esimi scienziati, tra cui un premio Nobel.
Questi ricercatori, a loro volta geniali, tanto per avvalorare la tesi secondo cui al mondo vi siano molti geni nei settori più svariati anche se non appaiono in televisione o non fanno spettacolo, possono essere consultati direttamente (ad eccezione di Benjamin Bloom che è defunto), così come si possono leggere le loro pubblicazioni.





Lo so che hai riportato alcuni studi, ma io non sono comunque d'accordo.
Nemmeno con quanto scrivi riferito al fatto che un premio Nobel è a sua volta un genio. Non è così! Può essere, ma non è detto. Genio non è chi è bravo nel suo campo o chi è uno studioso. Altrimenti il mondo sarebbe peino di geni, ripeto. E, di conseguenza, non sarebbero più tali, bensì persone comuni.




Email User Profile
Post: 63
Registered in: 9/28/2009
Age: 41
Gender: Female
Visionary Fan
OFFLINE
10/25/2009 5:55 PM
 
Quote

Comunque, per tornare al topic, resta il fatto che quanto compiuto da Joseph Jackson è abominevole!!!

[Edited by pozzecca 10/25/2009 5:56 PM]
10/25/2009 7:00 PM
 
Quote

Re: Re:
pozzecca, 25/10/2009 17.54:




Lo so che hai riportato alcuni studi, ma io non sono comunque d'accordo.
Nemmeno con quanto scrivi riferito al fatto che un premio Nobel è a sua volta un genio. Non è così! Può essere, ma non è detto. Genio non è chi è bravo nel suo campo o chi è uno studioso. Altrimenti il mondo sarebbe peino di geni, ripeto. E, di conseguenza, non sarebbero più tali, bensì persone comuni.







La scienza non si muove sulla base delle opinioni, dei desideri personali e dei "non sono d'accordo" che regolano, invece, una discussione. La scienza si basa su dati verificabili, riproducibili e misurabili.
Sappiamo bene che ogni scoperta "non vale" nel momento in cui si scopre ma "nel tempo", per la sua capacita' di resistere, appunto, alle critiche sperimentali. Questa e' la forza della scienza, che essendo pubblica e' oggetto di verifiche continue ed esperimenti di convalida o smentita.
Funziona cosi', a prescindere da quello che pensiamo, crediamo o speriamo.
Il tuo disaccordo, per assumere valore scientifico, dovrebbe trasformarsi in un esperimento di smentita dei dati forniti da Ericsson, Kandel e Bloom, che nessuno ti vieta d'intraprendere, anzi! [SM=g27811]

La genialità non si stabilisce attraverso l'assegnazione di un riconoscimento pubblico, come il Nobel, che in taluni casi non arriva mai: infatti io non ho definito genio solo Kandel, ma tutti gli scienziati menzionati nel post che hanno intrapreso queste sperimentazioni, poichè grazie alle loro scoperte, l'umanità ha potuto ampliare il campo della propria conoscenza.

[Edited by (Malombra) 10/25/2009 7:18 PM]
Email User Profile
Post: 9
Registered in: 7/17/2009
Gender: Female
This Is It Fan
OFFLINE
10/25/2009 7:26 PM
 
Quote

ovviamente non conoscendo realmente i fatti mi baso su quello che ha sempre detto Michael, ovvero che Joe è stato un padre molto duro.
Non ha saputo dargli affetto, coccole, giocare insieme al parco, insegnarli ad andare in bicicletta..tutte cose indispensabili per un bambino.
Non nutro simpatia per Joe però mi dispiace per entrambi, soprattutto per Michael perchè il rapporto genitore-figlio è il rapporto più bello che possa esserci al mondo, specie quando sei piccolo che vedi tuo padre come una specie di eroe, modello da seguire e una spalla a cui appoggiarsi sempre.
10/25/2009 8:55 PM
 
Quote

il cervello attiva la sua plasticità a seconda degli stimoli culturali ma anche affettivi che gli vengono dall'ambiente creando circuiti preferenziali.quali siano quelli specifici del talento o della genialità nessuno lo sa,per fortuna.




Lo sappiamo, invece! Oggi lo sappiamo.
Quelle che ho riassunto non sono opinioni ma scoperte scientifiche.
Esiste addirittura la formula della genialità, che è data da un 1 per cento di ispirazione, un 29 per cento di ottima formazione e il 70 per cento di duro lavoro.



si crea confusione se non si chiariscono dei punti.un esempio: io so tenere in mano una matita e so usarla da ... non ricordo. la mia capacità di disegnare è sempre stata fuori dalla norma fin da piccola se si paragonavano i miei disegni con quelli degli altri.ora ti chiedo,togliendo quel 29 per cento perchè a me non interessava la formazione in campo artistico,togliendo di conseguenza il 70 per cento di duro lavoro, rimane,un 1 per cento di ispirazione? chi mi ha ispirato? la mia mano è sempre andata da sola.


ho fatto un esempio in campo artistico,è chiaro che poteva essere esteso in altri campi.detto ciò, la formula scientifica, a me pare,possa andar bene in risposta al " il cervello attiva la sua plasticità a seconda degli stimoli culturali ..che gli vengono dall'ambiente" ma non spiega quali siano quelli preferianziali.da qui la necessità di fare un esempio concreto.se la mia mano si muove da sola e sa già disegnare prima di apprendere a farlo,significa che io sono dotata di una abilità naturale( l'abilità puo essere innata o acquisita con l'esercizio)avendo già in me, inspiegabilmente, la propensione ad eseguire perfetti segni grafici.spero di essere stat piu chiara
Email User Profile
Post: 64
Registered in: 9/28/2009
Age: 41
Gender: Female
Visionary Fan
OFFLINE
10/25/2009 9:00 PM
 
Quote

Re: Re: Re:
(Malombra), 25/10/2009 19.00:



La scienza non si muove sulla base delle opinioni, dei desideri personali e dei "non sono d'accordo" che regolano, invece, una discussione. La scienza si basa su dati verificabili, riproducibili e misurabili.
Sappiamo bene che ogni scoperta "non vale" nel momento in cui si scopre ma "nel tempo", per la sua capacita' di resistere, appunto, alle critiche sperimentali. Questa e' la forza della scienza, che essendo pubblica e' oggetto di verifiche continue ed esperimenti di convalida o smentita.
Funziona cosi', a prescindere da quello che pensiamo, crediamo o speriamo.
Il tuo disaccordo, per assumere valore scientifico, dovrebbe trasformarsi in un esperimento di smentita dei dati forniti da Ericsson, Kandel e Bloom, che nessuno ti vieta d'intraprendere, anzi! [SM=g27811]

La genialità non si stabilisce attraverso l'assegnazione di un riconoscimento pubblico, come il Nobel, che in taluni casi non arriva mai: infatti io non ho definito genio solo Kandel, ma tutti gli scienziati menzionati nel post che hanno intrapreso queste sperimentazioni, poichè grazie alle loro scoperte, l'umanità ha potuto ampliare il campo della propria conoscenza.





La genialità va oltre la scienza. E questa non può spiegarla. Come non può spiegare tante cose! Nemmeno, purtroppo, perchè certi "padri" facciano determinate cose ai figli!!!!



10/25/2009 9:57 PM
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
pozzecca, 25/10/2009 21.00:




La genialità va oltre la scienza. E questa non può spiegarla. Come non può spiegare tante cose! Nemmeno, purtroppo, perchè certi "padri" facciano determinate cose ai figli!!!!





Intendi in senso mistico-religioso?
Anche in questo caso, oggi non si fa più una distinzione così netta tra religione e scienza, poichè molti fenomeni un tempo ritenuti "miracolosi", oggi si spiegano benissimo attraverso processi scientifici.
Rimangono, poi, altre manifestazioni definite "non spiegabili allo stato delle conoscenze attuali", ma è proprio per questo che si continua a sperimentare, a ricercare. Se ci si fosse fermati di fronte alla concezione dell'ineluttabile, l'umanità sarebbe ancora all'età della pietra.

Si può spiegare anche il perchè certi padri agiscono in determinati modi, ma non voglio addentrarmi pubblicamente in un argomento che è sempre fonte di sofferenza.
10/25/2009 10:04 PM
 
Quote

Re:
VolodiSogno, 25/10/2009 20.55:




ho fatto un esempio in campo artistico,è chiaro che poteva essere esteso in altri campi.detto ciò, la formula scientifica, a me pare,possa andar bene in risposta al " il cervello attiva la sua plasticità a seconda degli stimoli culturali ..che gli vengono dall'ambiente" ma non spiega quali siano quelli preferianziali.da qui la necessità di fare un esempio concreto.se la mia mano si muove da sola e sa già disegnare prima di apprendere a farlo,significa che io sono dotata di una abilità naturale( l'abilità puo essere innata o acquisita con l'esercizio)avendo già in me, inspiegabilmente, la propensione ad eseguire perfetti segni grafici.spero di essere stat piu chiara



Certo che sei dotata di un'abilità naturale, ma si è già detto che abilità non è sinonimo di straordinarietà.
Forse vuoi sapere da dove arrivi l'abilità?


New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:51 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com