00 5/31/2011 2:51 PM
Molto interessante l'approccio riguardante l'estetica del lavoro di Michael che non e' stata capita dalla critica.
Pagherei oro per sentire i brani classici da lui composti, adoro la musica classica e non riesco proprio ad immaginare in che modo avrebbe interpretato il genere...
C'e un passaggio dell'intervista che trovo fuori luogo, diciamo che lo considero quantomeno azzardato o una semplice boutade da fanatico: in quali occasioni Michael riuscì a sintetizzare lo stile di J. Brown con Čajkovskij o Beethoven? E scomodare il nome di Mozart? Studio da sempre le opere di questi compositori e l'affermazione mi sembra senza senso..... Se e' già stato affrontato l'argomento, mi segnalate il link per favore oppure, ammesso che davvero ci sia relazione in alcuni brani di MJ con le composizioni di questi mostri sacri, sarebbe istruttivo aprire un topic apposito.....
[Edited by boal 5/31/2011 2:54 PM]