Michael Jackson FanSquare Forum Dal 2001, il Forum italiano di Michael Jackson

16 Gennaio 1988 - Nasce 'Man in the Mirror' di Michael Jackson, l'inno del cambiamento

  • Posts
  • OFFLINE
    Compix
    Post: 8,672
    Registered in: 7/18/2009
    Gender: Male
    Amministratore Unico
    Thriller Fan
    Direzione
    00 1/16/2022 4:49 PM


    «'Man in the Mirror' veicola un grande messaggio. Amo quella canzone. Se John Lennon fosse vivo, potrebbe davvero relazionarsi ad essa perché dice che, se si vuole rendere il mondo un posto migliore, si deve innanzitutto lavorare per cambiare se stessi.
    Inizia con l'uomo allo specchio. Inizia con te stesso. Non guardare tutte le altre cose: inizia con te. È la verità. Questo è ciò che intendevano Martin Luther King e Gandhi. Questo è ciò in cui credo
    ».

    Il 16 gennaio 1988, la meravigliosa Man in the Mirror di Michael Jackson veniva pubblicata negli Stati Uniti, dove avrebbe presto raggiunto la prima posizione sia della Billboard Hot 100 che della Hot R&B/Hip-Hop Songs.







    Estratta come quarto singolo del mitico album Bad, la canzone fu scritta appositamente per Jackson da Siedah Garrett e Glen Ballard, come ci racconta quest'ultimo:

    «Siedah e io l'abbiamo composta espressamente per lui», ricorda Ballard.
    «Quincy Jones ci chiese: "Non avete nient'altro per noi?". E così Siedah si mise all'opera e un sabato sera, a casa mia a Encino, buttò giù Man in the Mirror.
    Non facemmo in tempo ad abbellirla più di tanto, perciò temevo che non avesse alcuna possibilità. Ma quando Quincy la suonò a Michael, lui disse: "Registrala".

    Il brano rappresentava un momento davvero magico e aveva moltissime affinità con l'interpretazione vocale di Michael.
    Negli ultimi due minuti, lui cominciò a fare tutti quei suoi incantesimi: gli "shamon" e gli "ooh". Ci arrivò da solo, noi non avremmo potuto scriverli di certo.
    Le armonie vocali che avevamo scritto erano piene di strani intervalli, e Michael le capì al volo... Sapeva come cantare in modo impeccabile
    ».

    Ad impreziosire la potente interpretazione vocale di Michael ci pensò il virtuoso Andraé Crouch Choir, che in un memorabile botta e risposta col Re del Pop diede vita a uno dei momenti Gospel più celebri e celebrati nella storia del Pop.



    Un inno sociale dalle venature marcatamente black, dunque, i cui scopi umanitari non si limitarono al solo messaggio contenuto nella canzone.
    Sul retro del singolo, infatti, si legge:

    «Dedicato a Yoshiaki Hagiwara (un bambino giapponese rapito e assassinato dopo giorni di terribile agonia, ndr), perché una cosa così terribile non accada mai più. Ti vorrò sempre bene, Michael Jackson.
    Una parte delle royalty di Michael Jackson derivanti dalle vendite di questo disco sarà donata al Camp Ronald McDonald for Good Times, un campo per bambini affetti da cancro
    ».



    Ecco chi era davvero quell'uomo allo specchio. 👑

    Nel video qui sotto, Michael Jackson si esibisce in Man in the Mirror durante l'ultimo concerto del Bad World Tour alla Memorial Sports Arena di Los Angeles, 27 gennaio 1989.



    Post di Vincenzo Compierchio e video di Eric Di Scenza per il Michael Jackson FanSquare.
    [Edited by Compix 1/16/2023 11:10 PM]
  • OFFLINE
    clomarine_23
    Post: 515
    Registered in: 9/16/2021
    Location: CIVITAVECCHIA
    Age: 30
    Gender: Female
    Utente Certificato
    Invincible Fan
    00 1/16/2022 6:07 PM
    Man in the Mirror è la mia canzone preferita insieme a Heal the World. Non è un caso che entrambe mettano in luce la forza umanitaria di Michael❤️
  • OFFLINE
    rosi@
    Post: 6,794
    Registered in: 11/26/2010
    Location: ROMA
    Age: 109
    Gender: Female
    Utente Certificato
    Thriller Fan
    00 1/16/2022 6:16 PM
    Splendida interpretazione di Michael e potente messaggio umanitario. Grazie per il ricordo.
  • OFFLINE
    Adelina78
    Post: 6,286
    Registered in: 4/12/2019
    Gender: Female
    Utente Certificato
    Bad Fan
    Thriller fan
    00 1/16/2022 10:00 PM
    Un gigante. Non saprei scegliere le giuste parole per definire e descrivere l'emozione e la grandezza di Man in the mirror. X non parlare della sua performance. Da urlo

    Forever with you MJJ
    You are engraved in my heart ♥
  • ONLINE
    mjj2pantera
    Post: 3,838
    Registered in: 8/13/2008
    Location: ENNA
    Age: 41
    Gender: Male
    Utente Certificato
    Bad Fan
    Esperto in collezionismo
    20 1/17/2022 1:53 AM
    Vi riporto qui per chi non ha fb, uno splendido racconto poesia dello zio Manu ❤️

    Emanuele Mosca, 18 febbraio 2018:

    - MAN IN THE MIRROR -

    Man In The Mirror… ed è come entrare in chiesa: fai silenzio e avverti delle sensazioni di sacralità nell’aria. Man In The Mirror… ed è in quei dieci secondi iniziali che si sprigiona un’emozione che ti tocca il cuore, un suono quasi malinconico, ma anche di speranza, che ti invita a pensare. Man In The Mirror… e i racconti di Siedah Garrett, quei meravigliosi aneddoti su un brano mandato da Dio, ti ritornano nella mente. Ed è subito gioia. Man In The Mirror… e mi ritrovo ancora fanciullo, quando, di notte, le reti locali trasmettevano spezzoni del Bad Tour e mia madre mi svegliava. “Manu, vieni, presto che c’è Michael in Tv!”. Madò, e chi lo dimenticherà mai! Man In The Mirror… eccola, l’Esibizione, la performance finale, il volto sudato di Michael, l’adrenalina, l’estasi, quasi il tormento, e le piroette sul palco, che poi è il mondo, e la terra gira, gira a ogni piroetta, una rivoluzione planetaria continua, e lui che si accascia, stanco, diventa egli stesso il palco, gli strumenti, la musica. E la folla lo acclama, quei piccoli accendini accesi che sembrano stelle sperdute nel buio della notte, e il delirio. “Eccomi, sono il Re” sembra sussurrare Michael, “e nessun spettacolo sarà come quello a cui avete appena assistito”. Man In The Mirror… e mi rivedo adulto, in un cinema, una sera di novembre, mentre le ultime immagini, spezzoni rubati, decontestualizzati, frammentati del film This Is It mi mostrano sulle schermo l’intatta e fragile magia di Michael. Dell’ultimo Michael. Man In The Mirror… e ti alzi il colletto del cappotto e ricordi questa canzone, le strade urbane e il ghetto, ma ti vivi la periferia in modo diverso. Man In The Mirror… e a me basta poco per entrare in un qualcosa di più grande. Misticismo? Amore? Forse è solo una canzone, no? Ne siamo sicuri? Ma tu sei cambiato? Sei cambiata? Ti senti diverso, migliore, peggiore? Man In The Mirror… e poi gli anni passano, però la magia c’è, è lì, è in te, esiste, è in chiunque, ovunque, si sprigiona da dentro, vola più in là e va verso l’esterno. E il sound è sempre intatto, puro, cristallino, evocativo. Man In The Mirror… e allora prendi chi ami, metti questo brano, e ascoltatelo insieme. E’ così semplice. No, la vita non è un post di Francesco Sole, però se vuoi sentirti bene… “If you wanna make the world a better place, take a look at yourself, and then make a change”.
    Link a questo post: m.facebook.com/groups/mjfansquare/permalink/1015622209...

    La musica è una sostanza pesante senza effetti collaterali. (Gigi D'Agostino)
  • OFFLINE
    Jiulietta!!!
    Post: 1,230
    Registered in: 7/27/2009
    Location: PALERMO
    Age: 28
    Gender: Female
    HIStory Fan
    00 1/17/2022 6:52 AM
    @mjj2pantera
    mjj2pantera, 17/1/2022:

    Vi riporto qui per chi non ha fb, uno splendido racconto poesia dello zio Manu ❤️

    Emanuele Mosca, 18 febbraio 2018:

    - MAN IN THE MIRROR -

    Man In The Mirror… ed è come entrare in chiesa: fai silenzio e avverti delle sensazioni di sacralità nell’aria. Man In The Mirror… ed è in quei dieci secondi iniziali che si sprigiona un’emozione che ti tocca il cuore, un suono quasi malinconico, ma anche di speranza, che ti invita a pensare. Man In The Mirror… e i racconti di Siedah Garrett, quei meravigliosi aneddoti su un brano mandato da Dio, ti ritornano nella mente. Ed è subito gioia. Man In The Mirror… e mi ritrovo ancora fanciullo, quando, di notte, le reti locali trasmettevano spezzoni del Bad Tour e mia madre mi svegliava. “Manu, vieni, presto che c’è Michael in Tv!”. Madò, e chi lo dimenticherà mai! Man In The Mirror… eccola, l’Esibizione, la performance finale, il volto sudato di Michael, l’adrenalina, l’estasi, quasi il tormento, e le piroette sul palco, che poi è il mondo, e la terra gira, gira a ogni piroetta, una rivoluzione planetaria continua, e lui che si accascia, stanco, diventa egli stesso il palco, gli strumenti, la musica. E la folla lo acclama, quei piccoli accendini accesi che sembrano stelle sperdute nel buio della notte, e il delirio. “Eccomi, sono il Re” sembra sussurrare Michael, “e nessun spettacolo sarà come quello a cui avete appena assistito”. Man In The Mirror… e mi rivedo adulto, in un cinema, una sera di novembre, mentre le ultime immagini, spezzoni rubati, decontestualizzati, frammentati del film This Is It mi mostrano sulle schermo l’intatta e fragile magia di Michael. Dell’ultimo Michael. Man In The Mirror… e ti alzi il colletto del cappotto e ricordi questa canzone, le strade urbane e il ghetto, ma ti vivi la periferia in modo diverso. Man In The Mirror… e a me basta poco per entrare in un qualcosa di più grande. Misticismo? Amore? Forse è solo una canzone, no? Ne siamo sicuri? Ma tu sei cambiato? Sei cambiata? Ti senti diverso, migliore, peggiore? Man In The Mirror… e poi gli anni passano, però la magia c’è, è lì, è in te, esiste, è in chiunque, ovunque, si sprigiona da dentro, vola più in là e va verso l’esterno. E il sound è sempre intatto, puro, cristallino, evocativo. Man In The Mirror… e allora prendi chi ami, metti questo brano, e ascoltatelo insieme. E’ così semplice. No, la vita non è un post di Francesco Sole, però se vuoi sentirti bene… “If you wanna make the world a better place, take a look at yourself, and then make a change”.
    Link a questo post: m.facebook.com/groups/mjfansquare/permalink/1015622209...



    Grazie infinite per il ricordo di Emanuele. Non avrebbe potuto scegliere parole migliori per descrivere questo capolavoro della musica, condivido in pieno [SM=g5818274]

    - If they say why, why, tell'em that's human nature. Why, why, does he do it that way? ♥ -
  • OFFLINE
    MJ's twins 7097
    Post: 14,950
    Registered in: 8/4/2011
    Gender: Female
    Utente Certificato
    Off The Wall Fan
    00 1/17/2022 12:10 PM
    Vero....Man In The Mirror è la Chiesa, a tutti gli effetti!
    Da sempre, le prime note di questa canzone, mi fanno partire le "farfalle" nello stomaco, una piccola ma intensa scarica di adrenalina, emozione unica, incontrollabile e bellissima...♥️

    giphy-33
  • OFFLINE
    clomarine_23
    Post: 517
    Registered in: 9/16/2021
    Location: CIVITAVECCHIA
    Age: 30
    Gender: Female
    Utente Certificato
    Invincible Fan
    10 1/17/2022 2:20 PM
    @mjj2pantera
    mjj2pantera, 17/1/2022:

    Vi riporto qui per chi non ha fb, uno splendido racconto poesia dello zio Manu ❤️

    Emanuele Mosca, 18 febbraio 2018:

    - MAN IN THE MIRROR -

    Man In The Mirror… ed è come entrare in chiesa: fai silenzio e avverti delle sensazioni di sacralità nell’aria. Man In The Mirror… ed è in quei dieci secondi iniziali che si sprigiona un’emozione che ti tocca il cuore, un suono quasi malinconico, ma anche di speranza, che ti invita a pensare. Man In The Mirror… e i racconti di Siedah Garrett, quei meravigliosi aneddoti su un brano mandato da Dio, ti ritornano nella mente. Ed è subito gioia. Man In The Mirror… e mi ritrovo ancora fanciullo, quando, di notte, le reti locali trasmettevano spezzoni del Bad Tour e mia madre mi svegliava. “Manu, vieni, presto che c’è Michael in Tv!”. Madò, e chi lo dimenticherà mai! Man In The Mirror… eccola, l’Esibizione, la performance finale, il volto sudato di Michael, l’adrenalina, l’estasi, quasi il tormento, e le piroette sul palco, che poi è il mondo, e la terra gira, gira a ogni piroetta, una rivoluzione planetaria continua, e lui che si accascia, stanco, diventa egli stesso il palco, gli strumenti, la musica. E la folla lo acclama, quei piccoli accendini accesi che sembrano stelle sperdute nel buio della notte, e il delirio. “Eccomi, sono il Re” sembra sussurrare Michael, “e nessun spettacolo sarà come quello a cui avete appena assistito”. Man In The Mirror… e mi rivedo adulto, in un cinema, una sera di novembre, mentre le ultime immagini, spezzoni rubati, decontestualizzati, frammentati del film This Is It mi mostrano sulle schermo l’intatta e fragile magia di Michael. Dell’ultimo Michael. Man In The Mirror… e ti alzi il colletto del cappotto e ricordi questa canzone, le strade urbane e il ghetto, ma ti vivi la periferia in modo diverso. Man In The Mirror… e a me basta poco per entrare in un qualcosa di più grande. Misticismo? Amore? Forse è solo una canzone, no? Ne siamo sicuri? Ma tu sei cambiato? Sei cambiata? Ti senti diverso, migliore, peggiore? Man In The Mirror… e poi gli anni passano, però la magia c’è, è lì, è in te, esiste, è in chiunque, ovunque, si sprigiona da dentro, vola più in là e va verso l’esterno. E il sound è sempre intatto, puro, cristallino, evocativo. Man In The Mirror… e allora prendi chi ami, metti questo brano, e ascoltatelo insieme. E’ così semplice. No, la vita non è un post di Francesco Sole, però se vuoi sentirti bene… “If you wanna make the world a better place, take a look at yourself, and then make a change”.
    Link a questo post: m.facebook.com/groups/mjfansquare/permalink/1015622209...



    Zio❤️❤️❤️
  • OFFLINE
    SabriJean72
    Post: 328
    Registered in: 1/13/2020
    Location: CHIOGGIA
    Age: 52
    Gender: Female
    Utente Certificato
    Number Ones Fan
    00 1/17/2022 2:23 PM
    Una canzone bellissima scritta dalla grande Siedah Garrett e interpretata magistralmente , dal nostro grande e immenso, Michael.❤❤❤❤
  • OFFLINE
    (Miss Piggy)
    Post: 12,591
    Registered in: 12/30/2009
    Location: BOLOGNA
    Age: 53
    Gender: Female
    Utente Certificato
    Thriller Fan
    10 1/21/2022 9:06 PM
    pantera e Compix : grazie da una che evita i social!
    [Edited by (Miss Piggy) 1/21/2022 9:07 PM]
1