This Is Really It (?) : conclusioni e ricognizioni di un finale "lungo" 5 mesi

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Mercurina89
00Saturday, November 28, 2009 1:25 PM
Mi sembrava interessante confrontarci sull'evoluzione dei nostri pensieri e i nostri commenti alla fine di questo cammino.
Sensazioni sparse un po' qua e là per tutto il forum, ma che sarebbe bello condensare secondo precise linee.

Il titolo che ho voluto dare a questa discussione è un po' contradditorio.
Una fine di solito non ha durata : anzi, essa pone termine ha qualcosa che ha avuto invece un'espansione temporale/spaziale.

Eppure, dal 25 Giugno ad ora la fine di questa storia sembra essersi protratta per tutti questi mesi : celebrazioni, lacrime, pensieri, tributi, e soprattutto la tanta, forse spesso inconscia, attesa per l'ultimo grande show, l'ultima volta in cui avremmo potuto vedere Michael quasi come ad un concerto, forse l'ultimo evento collettivo totalizzante a lui collegato.

Per mesi siamo andati alla ricerca di conferme ufficiali di date e notizie, voci estrapolate, rumors da smentire, novità spiazzanti;
il 27 settembre di prima mattina ci siamo fiondati sul web per prenotare insieme ad altre migliaia di persone nel mondo i biglietti per la prima;
il 12 ottobre sono cominciati i commenti sul "nuovo" singolo omonimo al film;
la sera del 16 tutti insieme ci siamo collegati per godere delle piccole anteprime di un Michael saltellante in TWYMMF o straordinariamente commovente in Human Nature;
per giorni ci siamo emozionati anche soltanto per aver colto in un piccolo colpo di fortuna un suo trailer in tv;
abbiamo aspettato per mesi, ci siamo preparati psicologicamente, ci siamo conosciuti, abbiamo collaborato insieme, abbiamo creato qualcosa per Michael.

Poi il 28 quello che aspettavamo da così tanto si è avverato : un abbraccio musicale e visivo, uno spettacolo surreale, un universo di contraddizioni emotive sbattute su ogni schermo delle sale.
Pianti, risate, analisi minuziose, visioni collettive, palloncini fatti volare in aria, flash mob, record di incassi, notizie quotidiane per tv e per radio.

Già soltanto dare un'occhiata a tutti i titoli dei topic in questa cartella fa rendere conto di quanto abbiamo prodotto, scritto e pensato grazie a lui.

Michael ha continuato ad accompagnarci ogni giorno in modo prepotente.

Oggi, ad un mese esatto dall'uscita di TII, possiamo forse dire che questo percorso si è veramente concluso.
Che poi ne inizieranno degli altri, lo spero tanto e sarà comunque così: tuttavia, abbiamo assistito e soprattutto partecipato ad un pezzo di storia che verrà ricordata, nel bene o nel male.

Il film è stato tolto dalle sale cinematografiche, l'attesa è finita, la fibrillazione è scemata : rimangono tristezza, dolcezza e malinconia, come dopo ogni nostra visione dello spettacolo.


Sarà una considerazione sentimentale, ma il pensare in questi giorni che, a parte tutta la nostra quotidianità, avevamo la possibilità di andare in una sala e ripetere quella magia mi dava conforto : andare avanti in questi mesi apsettando qualcosa di ancora non scoperto, qualche suo regalo inaspettato, mi tirava su.

Solo oggi ho realizzato che probabilmente il titolo del film è da questo punto vista molto veritiero : questo è quanto.

Sì, tra qualche anno probabilmente (spero) ci emozioneremo tutti come ora aspettando i nuovi inediti al momento rinchiusi in qualche cassaforte, ma questa epoca, l'epoca del TII, è un qualcosa che dobbiamo ricordare e tenere sempre a mente.

Noi c'eravamo, e ci siamo stati fino alla fine. Con Michael.

Cosa provate alla luce di tutto questo e soprattutto cosa conserverete?
EverQueen76
00Saturday, November 28, 2009 2:06 PM
Mercurina89 cio' che conservo di Michael da 5 mesi a questa parte sono sensazioni,che non riesco a spiegare a parole!....sensazioni forti e stupende allo stesso tempo!....aver visto il film per due volte,l'adrenalina che mi ha lasciato appena uscita dal cinema,l'aver conosciuto e scambiato pareri con i fan!..aver letto qui sul forum le vostre opinioni sul film..potrei andare avanti per giorni!...ma come ho gia' scritto racchiudere in poche parole il " segno " che quest'uomo è stato capace di lasciare,è molto difficile!....
meryna81
00Saturday, November 28, 2009 2:13 PM
Quello che mi rimane è un dolore profondo, un senso di angoscia e nostalgia...un mix di sentimenti che mai avrei pensato di provare!
Ogni volta che penso a Michael e, credetemi, succede CONTINUAMENTE, sento un dolore fisico nel cuore...fatico a trattenere le lascrime!
Io lo rivoglio qui! Lo rivoglio qui!
So che non succerà mai e questo mi fa stare davvero molto molto male!
Gli unici momenti in cui riesco a gioire, a guardare un video senza sentirmi devastata sono quando cerco di non pensare al fatto che lui non ci sia più...
Continuo a pensare a lui al presente, continuo a parlare di lui al presente...non riesco farmene una ragione...

Per me è ancora impossibile mettere la parole fine...
ladythriller
00Saturday, November 28, 2009 2:30 PM
Io credo che con tutto il materiale a disposizione e con dei bravi addetti al montaggio, ci scapperà un tii 2, forse non tra breve, ma chi sta "in alto", produttori e quant'altro, troverà il modo di propinarcelo al momento giusto...ci sono tante cose,volendo, che potrebbero inserire,dalla coreografia di bad a quella di Dirty Diana, forse centellinando al massimo la presenza di Michael, e sarà un pò una fregatura, ma ci sarà una continuazione, qualcosa da aspettarci.

Per questo, dentro di me non si è ancora stampata la parola "fine".


"Dangerous boy"
00Saturday, November 28, 2009 2:44 PM
Purtroppo come hai detto tu serena, questa epoca ha segnato la "Fine" di una grande ed imminente speranza, che dentro di noi era viva ormai da anni.

Un emozione incominciata come surreale e innaspettata, che poi si è conclusa come la fine di un libro con la frase "The End".

Michael sognava un ritorno trionfale, a detta di alcuni "meglio del periodo thriller e bad", e noi tutti eravamo lì pronti ad acclamarlo come una volta, e a far brillare come non mai la stella più grande e splendente del firmamento.

"THIS IS IT" è il ritorno mai venuto di michael jackson, e il suo sogno mai realizzato, e questo per quanto brutto possa essere verrà ricordato per sempre. In ogni pagina di libri della musica e della sua musica, troveremo sempre quella famosa "DATA" che segna l'inizio di una grande stella, partita da un bambino prodigio e terminato con un uomo pieno di tristezza e dolore, ma che ancora una volta voleva donare un sorriso ai suoi fan e a tutto il Mondo intero.

Un giorno potremmo dire ai nostri figli e nipoti che noi C'ERAVAMO, pronti a ribbaltare la storia della musica ancora una volta, e tutto solo ed esclusivamente per A-M-O-R-E.

Michael vivrà in noi e noi lo terremo vivo per sempre nei nostri cuori, a fine di rendere questo "This Is It" non solo la fine di un grande capitolo, ma l'inizio di un grande amore, dove la gente non parlerà più del "Michael pedofilo e delle sue pazzie" ma solo ed esclusivamente della sua musica, della sua persona, della sua anima nobile, pura e gentile, del suo artista, e di ciò che ha regalato e donato a questo Mondo, che senza di lui, sembra ormai avere tutto un'altro sapore.

ladythriller
00Saturday, November 28, 2009 2:47 PM
'mazza Evan che belle parole...e quanto sei maturato... [SM=g27817] [SM=g27811]
GioTanner
00Saturday, November 28, 2009 2:55 PM
...
Tutto ciò che rimane credo sia solo parte ancora di ciò che deve avvenire.
Perchè secondo me, concluso questo "viaggio" o "cammino" alla ricerca di cose che Michael ci ha regalato in questi anni, di nuove notizie su questo film, su questo album..su tutto ciò che è stato dopo quella maledetta data che è il 25 giugno 2009, ne comincerà un altro in cui si prosterà davanti a noi delle immagini di questo "presente" e che sarà chiamato "passato".
Perchè c'erano e ci sono le radici, e quelle non le puoi sradicare...ciò che abbiamo fatto -Questo è quanto- ciò che faremo, sarà d'ora in poi comunque collegato a questi mesi...forse solo per anni, forse per sempre.

Tutto ciò che rimane magari è magone, magari è delusione, perchè si dice -è finita- ma quando si aprirà di nuovo una pagina su di lui, su Michael, un'altra pagina ancora colma di nuove sorprese...ricorderemo TII...ricorderemo che, anche se questo è tutto, ci sono valori, emozioni, intorno a Michael che non possiamo soltanto ricordare ma...in qualche modo far partecipare al nostro presente.
E anche se altri mesi passeranno, e quel 25 magari non sarà più ricordato, c'è sempre chi, aspetterà di nuovo un'altra emozione, un' altra volta...
Ogni volta, everyday...always
Mercurina89
00Saturday, November 28, 2009 2:57 PM
Re:
ladythriller, 28/11/2009 14.47:

'mazza Evan che belle parole...e quanto sei maturato... [SM=g27817] [SM=g27811]




è anche per cose come queste che io guardo a quello che abbiamo visto e vissuto come un'era importante : siamo tutti un po' cambiati, maturati, evoluti in questi mesi...
e credo, nonostante - o forse anche grazie alla sofferenza, tutti lo siamo stati in positivo.


--

Per l'altro discorso che facevi, anche io spererei in un nuovo TII, ma contando che probabilmente le parti inedite migliori verranno condensate negli extra del dvd, io non penso che si imbarcheranno nuovamente nella programmazione di un nuovo film.
O si inventano qualcosa di un po' diverso rispetto al montaggio e la creazione di questo film, o vedo comunque difficile la realizzazione e la distribuzione mondiale di un qualcosa su Michael nei cinema, com'è invece stato fatto ora.

Io credo che qualcosa del genere, con le stesse premesse, gli stessi stati d'animo, le stesse circostanze, la stessa universalità, non si ripeterà più tanto facilmente.
Anche se ovviamente comunque ci spero sempre.

klaudietta89
00Saturday, November 28, 2009 3:05 PM
rimane solo tanta, tanta, tata tristezza e malinconia...come se il vuoto avesse preso il sopravvento...e ora? ora che si fa? cosa si aspetta? this is it era anke un modo per urlare al mondo che lui c'è! che è quì cn noi sempre!! non che c'è stato ma che c'è!!!!! xkè questa non è la fine non può esserlo, il solo pensiero mi distrugge...
ladythriller
00Saturday, November 28, 2009 3:07 PM
Già Mercurina,mi sa che hai ragione...
Però in nome del dio denaro si spianano la montagne per cui chissà...
Finchè c'è vita c'è speranza... [SM=g27829]
"Dangerous boy"
00Saturday, November 28, 2009 3:12 PM
Re:
ladythriller, 28/11/2009 15.07:

Già Mercurina,mi sa che hai ragione...
Però in nome del dio denaro si spianano la montagne per cui chissà...
Finchè c'è vita c'è speranza... [SM=g27829]




la speranza è l'ultima a morire è vero, però il fatto che non sia più lui a promuovere e a ideare le future uscite, questo mi spezza troppo il cuore.

perchè la sony lo farà solo per soldi e speculazioni, lui lo faceva per un vero grande valore... l'Amore
Micheal'sNewFan
00Saturday, November 28, 2009 3:19 PM
Questo è Quanto.
No, non è vero. Questo non è tutto. Michael in tutta la sua vita ha donato al mondo emozioni nuove, amore, sentimenti unici e soprattutto ha donato la sua arte. Un'arte che racchiude tutt'ora un significato immenso. Dal punto di vista musicale e anche dal punto di vista umano, per non dire soprattutto...
Finora, noi fans abbiamo cercato di conoscere tutta l'arte di Michael nella sua grandezza, aspettando nuovi dischi, nuovi lavori, nuovo materiale da custodire come una reliqua preziosa.
Ora, quest'era è finita. Ma non è tutto. Anzi, questo è l'inizio.
Michael nella sua vita ci ha guidati, "ammaestrati", ci ha insegnato.
Ora, ora è l'inizio dell'era in cui tutti noi che amiamo Michael dobbiamo mettere in atto e concretizzare i suoi insegnamenti. La sua arte, la sua vita, le sue parole ci guideranno ancora, e noi, noi abbiamo il dovere di non far morire i sogni di Michael.
Il sogno di un mondo migliore..."Together will cry happy tears"...Sì, Michael ci manca e ci mancherà ancora, soffriremo, ma sarà un dolore dolce, tenero e felice. Questo perchè avremo la consapevolezza che Michale è con noi, attraverso i suoi sogni che si realizzeranno attraverso noi.
E questo un obiettivo che mi impogno. Aiutare il mondo, donare amore puro, far sorridere la gente sofferente...come ha fatto Michael. Io anche voglio e devo farlo e lo farò perchè Michael vuole questo, perchè in tutta la sua vita non ha fatto altro che chiederci questo. Io non voglio deluderlo, no, non voglio. Io farò quello che lui ci ha chiesto...
E dobbiamo farlo tutti...questo è solo l'inzio... [SM=g27821]
The Essential Fan
00Saturday, November 28, 2009 3:23 PM
Hai ragione, una fine non ha una durata, eppure Michael continua a restare con noi, fa parte della nostra vita, gira sempre nei nostri pensieri, ci rende affamati di nuove notizie, ci ha insegnato a sperare e a saperci emozionare.
Evidentemente non c'è una fine alla parola Michael.
Tutti lo ricorderanno nel bene o nel male, perchè come hai detto tu è un pezzo di storia.
Un uomo così dolce, sensibile e pieno di umanità non sarà dimenticato così facilmente. Tutti lo ricorderanno come: UN GRANDE UOMO!
Non sono fan da molto tempo eppure sento di conoscere Michael da una vita, ho solo 16 anni ma in 5 mesi ho avuto un grande lezione di vita.
Ho conosciuto una persona speciale lo stesso giorno in cui l'ho persa. Vi assicuro non è una bellissima emozione, mi porta tanti
rimpianti, ma se non lo avessi proprio conosciuto so per certo che avrei perso un vero punto di riferimento nella mia vita.
La musica ha perso uno dei suoi creatori, sta a noi farlo vivere per sempre. Ci saranno nuovi film, tante notizie, molta verità ma il nostro Re del Pop è volato ormai troppo lontano per assistere al riscatto della sua dignità, per questo saremo noi a ripulire la sua immagine per renderlo indimenticabile nei secoli.
Jiulietta!!!
00Saturday, November 28, 2009 3:42 PM
Re:
"Dangerous boy", 28/11/2009 14.44:

Purtroppo come hai detto tu serena, questa epoca ha segnato la "Fine" di una grande ed imminente speranza, che dentro di noi era viva ormai da anni.

Un emozione incominciata come surreale e innaspettata, che poi si è conclusa come la fine di un libro con la frase "The End".

Michael sognava un ritorno trionfale, a detta di alcuni "meglio del periodo thriller e bad", e noi tutti eravamo lì pronti ad acclamarlo come una volta, e a far brillare come non mai la stella più grande e splendente del firmamento.

"THIS IS IT" è il ritorno mai venuto di michael jackson, e il suo sogno mai realizzato, e questo per quanto brutto possa essere verrà ricordato per sempre. In ogni pagina di libri della musica e della sua musica, troveremo sempre quella famosa "DATA" che segna l'inizio di una grande stella, partita da un bambino prodigio e terminato con un uomo pieno di tristezza e dolore, ma che ancora una volta voleva donare un sorriso ai suoi fan e a tutto il Mondo intero.

Un giorno potremmo dire ai nostri figli e nipoti che noi C'ERAVAMO, pronti a ribbaltare la storia della musica ancora una volta, e tutto solo ed esclusivamente per A-M-O-R-E.

Michael vivrà in noi e noi lo terremo vivo per sempre nei nostri cuori, a fine di rendere questo "This Is It" non solo la fine di un grande capitolo, ma l'inizio di un grande amore, dove la gente non parlerà più del "Michael pedofilo e delle sue pazzie" ma solo ed esclusivamente della sua musica, della sua persona, della sua anima nobile, pura e gentile, del suo artista, e di ciò che ha regalato e donato a questo Mondo, che senza di lui, sembra ormai avere tutto un'altro sapore.





[SM=x47964] Quoto tutto quello che hai appena detto... Davvero, non ho parole! [SM=g27816]
Jiulietta!!!
00Saturday, November 28, 2009 3:42 PM
Re:
"Dangerous boy", 28/11/2009 14.44:

Purtroppo come hai detto tu serena, questa epoca ha segnato la "Fine" di una grande ed imminente speranza, che dentro di noi era viva ormai da anni.

Un emozione incominciata come surreale e innaspettata, che poi si è conclusa come la fine di un libro con la frase "The End".

Michael sognava un ritorno trionfale, a detta di alcuni "meglio del periodo thriller e bad", e noi tutti eravamo lì pronti ad acclamarlo come una volta, e a far brillare come non mai la stella più grande e splendente del firmamento.

"THIS IS IT" è il ritorno mai venuto di michael jackson, e il suo sogno mai realizzato, e questo per quanto brutto possa essere verrà ricordato per sempre. In ogni pagina di libri della musica e della sua musica, troveremo sempre quella famosa "DATA" che segna l'inizio di una grande stella, partita da un bambino prodigio e terminato con un uomo pieno di tristezza e dolore, ma che ancora una volta voleva donare un sorriso ai suoi fan e a tutto il Mondo intero.

Un giorno potremmo dire ai nostri figli e nipoti che noi C'ERAVAMO, pronti a ribbaltare la storia della musica ancora una volta, e tutto solo ed esclusivamente per A-M-O-R-E.

Michael vivrà in noi e noi lo terremo vivo per sempre nei nostri cuori, a fine di rendere questo "This Is It" non solo la fine di un grande capitolo, ma l'inizio di un grande amore, dove la gente non parlerà più del "Michael pedofilo e delle sue pazzie" ma solo ed esclusivamente della sua musica, della sua persona, della sua anima nobile, pura e gentile, del suo artista, e di ciò che ha regalato e donato a questo Mondo, che senza di lui, sembra ormai avere tutto un'altro sapore.





[SM=x47964] Quoto tutto quello che hai appena detto... Davvero, non ho parole! [SM=g27816]
lucia.servolini72
00Saturday, November 28, 2009 3:44 PM
Re: Re:
Mercurina89, 28/11/2009 14.57:



Per l'altro discorso che facevi, anche io spererei in un nuovo TII, ma contando che probabilmente le parti inedite migliori verranno condensate negli extra del dvd, io non penso che si imbarcheranno nuovamente nella programmazione di un nuovo film.
O si inventano qualcosa di un po' diverso rispetto al montaggio e la creazione di questo film, o vedo comunque difficile la realizzazione e la distribuzione mondiale di un qualcosa su Michael nei cinema, com'è invece stato fatto ora.

Io credo che qualcosa del genere, con le stesse premesse, gli stessi stati d'animo, le stesse circostanze, la stessa universalità, non si ripeterà più tanto facilmente.
Anche se ovviamente comunque ci spero sempre.





E' incredibile, stavo riflettendo più o meno su queste cose, un mese dall'uscita del film, la fine della programmazione, tutta l'attesa, le emozioni ecc... poi vengo qui e trovo questo topic, siamo proprio sintonizzati su una lunghezza d'onda comune e questo fa sentire un pochino meno soli in questo dramma.

Ti ho quotato perchè anche io credo che quello che di interessante non abbiamo visto nel film lo troveremo nel dvd è per questo che non riesco a considerare completamente concluso questo percorso o perlomeno io so che sono già in attesa di vedere ancora qualcosa in più di lui. Sono sicura che non ci saranno altri TII o almeno me lo auguro, poveretto quanto devono ancora sfruttarlo, il dvd fa parte di tutta l'operazione ma una cosa nuova o un TII2 sarebbe davvero da criminali.
Stamattina mi sono sentita un po' persa sapendo che non sarei più potuta andare al cinema a vedere il film che ho visto tre volte e che avrei rivisto volentieri anche una quarta ma che per molti motivi non è purtroppo stato possibile.
Grazie delle vostre riflessioni
rosellina81
00Saturday, November 28, 2009 4:34 PM
Allora ..ti risponderò col cuore..

io ho conosciuto MJ dopo la sua morte ..con tutto il turbinio avvenuto nel mio cuore ..la gioia d averlo scoperto..lo stupore provato video dopo video..il realizzare che nel momento in cui lo "conoscevo" lo perdevo...un paradosso...conoscere ..sentirlo MIO e più lo sentivo MIO più avevo la sensazione di perderlo..sensazione che si è palesata definitivamente dopo aver visto THIS IS IT..dopo il film..m sono sentita svuotata...ora poi che lo hanno tolto dalle sale..l'unica cosa che mi rimane sono i video sul pc ed i ricordi..comunque che dire...si durante il tii mi sono sentita parte di un evento...del quale dirò ..ai miei figli ..IO C ERO.. ed io ..racconterò subiro a loro di MJ..subito..all inizio come una favola e poi..come una vita...una vita messa in croce dagli uomini.....ma..un dono di Dio...veramente...perchè ..PERCHè..PERCHè??scusate ..io sono ancora piena di amarezza...
Mercurina89
00Saturday, November 28, 2009 4:40 PM
Re: Re: Re:
lucia.servolini72, 28/11/2009 15.44:




E' incredibile, stavo riflettendo più o meno su queste cose, un mese dall'uscita del film, la fine della programmazione, tutta l'attesa, le emozioni ecc... poi vengo qui e trovo questo topic, siamo proprio sintonizzati su una lunghezza d'onda comune e questo fa sentire un pochino meno soli in questo dramma.

Ti ho quotato perchè anche io credo che quello che di interessante non abbiamo visto nel film lo troveremo nel dvd è per questo che non riesco a considerare completamente concluso questo percorso o perlomeno io so che sono già in attesa di vedere ancora qualcosa in più di lui. Sono sicura che non ci saranno altri TII o almeno me lo auguro, poveretto quanto devono ancora sfruttarlo, il dvd fa parte di tutta l'operazione ma una cosa nuova o un TII2 sarebbe davvero da criminali.
Stamattina mi sono sentita un po' persa sapendo che non sarei più potuta andare al cinema a vedere il film che ho visto tre volte e che avrei rivisto volentieri anche una quarta ma che per molti motivi non è purtroppo stato possibile.
Grazie delle vostre riflessioni




Grazie a te Lucia.
Guarda, ho provato le tue stesse sensazioni : sentirsi persi credo sia la nostra costante comune di questo periodo, accidenti.

Il film io l'ho visto due volte e pensavo che non ci sarebbe stato un due senza tre, ma a tradimento la cancellazione dalle sale qui a Napoli è stata anticipata un po' in tutti i cinema.
Sono rimasta con l'amaro in bocca, ma sono sicura che la stessa cosa sarebbe accaduta anche se il film l'avessi visto 10 volte : come si fa a dire addio a ciò che ci ha accompagnato fino ad ora e ci ha emozionato in questo modo?

E' fantastico uscire dalla sala entusiasti per l'esperienza appena vissuta; è altrettanto doloroso però ritornare a casa, dormirci sopra, e svegliarsi il giorno dopo con quella malinconia insostenibile che credo sia stata comune a tutti noi.

Forse è per questo che la sicurezza che il film fosse ancora lì, pronto per essere visto, pronto per essere rivissuto, ci dava questa speranza.
Abbiamo fatto rivivere Michael in modo simultaneo e universale per tutti questi mesi, in particolare in quest'ultimo proprio grazie al film, e questa credo sia stata una possibilità straordinaria.

Ormai il concetto di collettività, di solidarietà, non va più "di moda", non è più pensato, concepito, vissuto.
Viene affrontato come questione banale, lontana dai nostri cuori, liquidata in pochi minuti perché pesante : invece Michael ci ha dato la possibilità di riscoprire cosa fosse tutto questo, di riscoprire cosa significasse una parola oggi così mercificata come "Amore".

Probabilmente è questo ciò che più di ogni altra cosa non dovremo dimenticare di tutto questo periodo.
Mercurina89
00Saturday, November 28, 2009 4:43 PM
Re:
rosellina81, 28/11/2009 16.34:



più lo sentivo MIO più avevo la sensazione di perderlo..sensazione che si è palesata definitivamente dopo aver visto THIS IS IT..dopo il film..m sono sentita svuotata...ora poi che lo hanno tolto dalle sale..l'unica cosa che mi rimane sono i video sul pc ed i ricordi..


scusate ..io sono ancora piena di amarezza...




purtoppo ho la tua stessa sensazione, le tue parole l'hanno colta perfettamente.
anna1973
00Saturday, November 28, 2009 6:00 PM
Mi ritengo una persona fortunata perchè Michael lo seguo da ben oltre 20 anni. Per me non esiste una fine per qualcosa che è così impalpabile rispetto alle nostre vite reali. Lui è come un soffio di vento, com uno spartito musicale, è pura armonia, non è un essere umano, o almeno, lo è solo in piccola parte.

Finchè i suoi dischi rimarranno davanti ai miei occhi, cioè per sempre, lui sarà con me, come lo era 10 anni fa, o venti.

Non vedo una fine, finchè lo conserveremo nel nostro ricordo e ne parleremo agli altri.

Forse sembrerà retorica, ma davvero è quello che provo.
Non c'è disperazione, ma solo malinconia.
tagea
00Saturday, November 28, 2009 11:36 PM
Re:
anna1973, 28/11/2009 18.00:

Mi ritengo una persona fortunata perchè Michael lo seguo da ben oltre 20 anni. Per me non esiste una fine per qualcosa che è così impalpabile rispetto alle nostre vite reali. Lui è come un soffio di vento, com uno spartito musicale, è pura armonia, non è un essere umano, o almeno, lo è solo in piccola parte.

Finchè i suoi dischi rimarranno davanti ai miei occhi, cioè per sempre, lui sarà con me, come lo era 10 anni fa, o venti.

Non vedo una fine, finchè lo conserveremo nel nostro ricordo e ne parleremo agli altri.

Forse sembrerà retorica, ma davvero è quello che provo.
Non c'è disperazione, ma solo malinconia.




Quoto tutte la tue parole perchè per me è lo stesso, adesso lo sto facendo conoscere ai miei figli e, un domani, se Dio vorrà anche ai miei nipoti [SM=g27811]
sery84
00Sunday, November 29, 2009 1:21 PM
E' finita l'epoca in cui si poteva sognare ancora qualcosa di nuovo.

Ma Michael è uno dei migliori e più grandi intrattenitori mai esistiti a differenza di altre star musicali. Al pari di Chaplin, di Pina Bausch di Keaton, ciò che lui ha fatto è già e sarà ancora la base per il futuro. Ha scritto e riscritto l'abc di come fare spettacolo, di come cantare, di come ballare. Chi crea qualcosa di così grande non muore mai realmente. Il mito, le leggende, queste restano tali, ma chi come lui in più ha realmente cambiato qualcosa nel mondo ci sarà sempre per le generaioni più giovani e anche quelle future.
Ci sarà sempre un Michael Jackson a cui ispirarsi, di cui guardare i video, sentire canzoni, provare i passi, di cui ammirare i risvolti che ha avuto sulla società.
Come tutti si muore, ma bisogna essere essere comunque consapevoli, che lui non ha mai vissuto invano.
Jellyfish77
00Sunday, November 29, 2009 3:46 PM
Ho vissuto una vita intera con lui, continuera' ad essere cosi', la sua arte non morira' mai, sara' fonte di ispirazione per tutti e il suo ricordo lo facciamo rivivere noi tutti i giorni!! E statene certi, da qui in avanti ci accompagnera' ancora perche' uscira' un sacco di materiale...il problema e' che ha dovuto morire perche' accadesse e il lato malinconico e triste per me e' proprio questo....mannaggia alla Sony mi viene da dire...
Chiarus
00Sunday, November 29, 2009 4:09 PM
quello che mi viene da dire, facendo i bilanci, è che continuo a soffrire per tutte le ingiustizie di cui è stato vittima, e non trovo quiete. Ecco...mi immaginavo che dopo mesi , mi sarebbe passata...
Forse perchè anche per me è stato un compagno lontano con la sua musica in tutta la mia vita, e non riesco ad essergli indifferente, del resto sentimento condiviso da mezzo mondo. Ma oggi che conosco molto meglio la verità su di lui, è un compagno molto vicino, fraterno direi...
D@ngerous
00Sunday, November 29, 2009 9:35 PM
...........l'unica cosa ke mi viene da dire è......

*MJ* vive ............ ***
(Carol)
00Tuesday, December 1, 2009 1:37 AM
che bel topic...ultimamente con troppe preoccupazioni non ho avuto piu molto tempo per il forum.
ma ho sbagliato.
prima ero una fans di Michael "senza radici" ovvero ero sola soletta,con qualche altra fans (sopratutto mia madre) e sapevo dell'esistenza del forum,usato per estrapolare info,mai per lasciare qualche opinione,qualche impresssione,qualche parola.
eppure io a questo forum debbo tantissimo, le radici che mi mancavano nel mio amore per Michael le ho trovate qui,dopo quel tragico 25 giugno.
la notizia mi ha annientata.Michael seppur lontano,seppur da tanto assente era li,c'era. Senza il forum in quei giorni sarei morta di tristezza da sola,invece i post di tutti voi mi hanno aiutata tantiissimo.
forse nella sua drammaticità quel giorno ci ha rivelato in maniera chiara e incontrastata quanto la magia di Michael è riuscita a fare di più concreto in questi anni,ovvero ad unire tante persone grazie all'amore per la sua musica e per lui.

è strano quanto dall'inizio questo THIS IS IT suoni quasi come una profezia,a distanza di mesi sorrido e rabbrividisco insieme a queste tre parole perchè da quando le conosciamo per noi fans questo è davvero tutto.

chiuse le sale,chiuso tutto. Michael continua a vivere con noi perchè comunque al di la di questo "botto" degli ultimi mesi siamo noi che lo abbiamo tenuto nel cuore per anni e continueremo a farlo come si fa per una persona cara.
rita_10
00Tuesday, December 1, 2009 2:09 AM
Re:
Micheal'sNewFan, 28/11/2009 15.19:

Questo è Quanto.
No, non è vero. Questo non è tutto. Michael in tutta la sua vita ha donato al mondo emozioni nuove, amore, sentimenti unici e soprattutto ha donato la sua arte. Un'arte che racchiude tutt'ora un significato immenso. Dal punto di vista musicale e anche dal punto di vista umano, per non dire soprattutto...
Finora, noi fans abbiamo cercato di conoscere tutta l'arte di Michael nella sua grandezza, aspettando nuovi dischi, nuovi lavori, nuovo materiale da custodire come una reliqua preziosa.
Ora, quest'era è finita. Ma non è tutto. Anzi, questo è l'inizio.
Michael nella sua vita ci ha guidati, "ammaestrati", ci ha insegnato.
Ora, ora è l'inizio dell'era in cui tutti noi che amiamo Michael dobbiamo mettere in atto e concretizzare i suoi insegnamenti. La sua arte, la sua vita, le sue parole ci guideranno ancora, e noi, noi abbiamo il dovere di non far morire i sogni di Michael.
Il sogno di un mondo migliore..."Together will cry happy tears"...Sì, Michael ci manca e ci mancherà ancora, soffriremo, ma sarà un dolore dolce, tenero e felice. Questo perchè avremo la consapevolezza che Michale è con noi, attraverso i suoi sogni che si realizzeranno attraverso noi.
E questo un obiettivo che mi impogno. Aiutare il mondo, donare amore puro, far sorridere la gente sofferente...come ha fatto Michael. Io anche voglio e devo farlo e lo farò perchè Michael vuole questo, perchè in tutta la sua vita non ha fatto altro che chiederci questo. Io non voglio deluderlo, no, non voglio. Io farò quello che lui ci ha chiesto...
E dobbiamo farlo tutti...questo è solo l'inzio... [SM=g27821]


Quoto in pieno! Questo non è quanto, questo è l'inizio, il nostro inizio, con Mike nel cuore, con Mike sempre come guida, ora più che mai. Lui ha dato l'esempio, ci ha dato gli strumenti, this is it significa che ora tocca a noi, ci ha passato il testimone, è per questo che lui ha fatto tutto, per istruire i suoi soldiers of love a portare avanti il progetto comune a tutti noi, quello di cui parlava sempre, il mondo migliore.
Lui era venuto con uno scopo preciso, che avrebbe messo in atto attraverso la sua arte, le sue parole e le sue gesta: educare i nuovi bambini, così sono chiamati quei bambini nati principlamente negli anni '70 e '80 e che adesso sono adulti. Sono stati chiamati i nuovi bambini perchè sono diversi dagli altri, hanno qualcosa in più, un qualcosa che gli ha fatto riconoscere Mike come loro guida. Non tutti, ma moltissimi di quegli ex bambini sono nei suoi fans. Loro hanno il compito, grazie alla maggiore sensibilità e onestà che li caratterizza, di costruire il mondo migliore di cui Mike parlava sempre, per loro era venuto, e adesso è il loro momento.
Mike è entrato nel loro cuore e da quel momento non potranno fare altro che seguirne le orme, mettendoci anche la propria unicità. Era questo che Mike voleva, è questo che vuole ancora adesso.

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:22 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com