[gossip] Rivelazioni shock di Elton John su Michael Jackson

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Adelina78
00Monday, October 14, 2019 6:09 AM
Rivelazioni shock di Elton John su Michael Jackson
Le rivelazioni shock di Elton John su Michael Jackson: "Era una persona inquietante" – R3M swky.co/2cJgB5
Adelina78
00Monday, October 14, 2019 6:11 AM
Non sapevo di questo amaro in bocca di Elton John. Non so cosa mai abbia visto di inquietante in Michael. Mi sfugge qualcosa forse 🤔?
DOUBLE-D
00Monday, October 14, 2019 9:37 AM
Mi sembra strano, l'ha anche aiutato nel 1993, MJ gli ha dedicato BLOOD ON...

Ecco cosa diceva di lui nel 2010:


"Michael era affascinante, dolce, bello -.. ma ferito. Una volta è venuto a casa mia,abbiamo chiuso tutte le tende e abbiamo pranzato. Mi disse che era la prima volta, dopo 10 anni, che si sedeva a tavola con altre persone. Mangiava sempre da solo.
Mi ricordo che una volta, parlando con Michael nel periodo in cui aveva fatto Thriller, gli dissi: “ Sei al top con quest’album!” E lui rispose: 'Oh, con il prossimo venderò il doppio”ed io pensai: “Michael, non lo farai. Non è possibile. Stai mettendo troppa pressione su di te "

ELTON JOHN – intervista Daily Telegraph 27 ottobre 2010

nabboni
00Monday, October 14, 2019 10:24 AM
Con tutto il rispetto, ma Elton John, può considerarsi una persona normale nella vita? Non credo proprio e quindi la morale la facesse a se stesso, perché a conti fatti, mi sembra molto meno normale la vita di Elton che di Michael. Poi come grandezza musicale e di spettacolo parliamo di due pianeti distanti diversi anni luce.
angelico
00Monday, October 14, 2019 10:28 AM
sempre se abbia pronunciato quelle parole...

sai...don t read the tabloid!
Adelina78
00Monday, October 14, 2019 12:10 PM
Sinceramente anch'io sono rimasta senza parole quando ho letto. Credevo avessero avuto un buon rapporto. La veridicità di questa storia non la so. Ma si dice che Elton abbia scritto ciò di Mj nel suo libro autobiografico. Se non si fa avanti a smentire allora vuol dire che è così. Non seguo Elton John ma non ci sono paragoni di bravura artistica tra lui e il nostro Michael. Non è che la vita di Elton John sia una di quelle tranquille. La vita di Michael sappiamo che è unica ma addirittura dire che era un uomo inquietante è davvero troppo per i miei gusti.
DOUBLE-D
00Monday, October 14, 2019 7:53 PM
Elton John racconta nella sua autobiografia il proprio punto di vista su Michael Jackson: l'artista britannico crede che il collega si fosse rifugiato in un mondo tutto suo, a causa dei farmaci

Sta per uscire l’autobiografia “Me” della rockstar bitannica, che ha raccontato - stando a quanto riporta il Sun - quanto trovasse Jacko “inquietante”, al punto da pensare che potesse avere una malattia mentale. Il libro si concentra su varie storie della vita di Elton John, tra cui quella volta che ha rischiato di morire oppure della lite tra Richard Gere e Sylvester Stallone per Lady Diana.

Michael Jackson ed Elton John si sono conosciuti quando il re del pop aveva 13 o 14 anni. L’artista britannico sostiene che fosse molto cambiato nel tempo, imputando tra le cause di questa trasformazione anche il probabile mix di farmaci che gli veniva somministrato. Tanto che Jackson viene paragonato a Elvis Presley, per il modo in cui entrambi si segregarono dal mondo prima della loro fine.

“Dio sa cosa gli stesse accadendo in testa - ha scritto Elton John su Jackson - e Dio sa di quali medicinali prescritti venisse riempito, ma ogni volta che lo vedevo negli ultimi anni, me ne andavo pensando che il povero ragazzo avesse perso totalmente la testa. […] Era davvero malato di mente, una persona disturbata”.

L’autore di “Your Song” ritiene che sarebbe stato impossibile aiutare la popstar. Jacko viveva in un mondo tutto suo, con persone che gli dicevano solo quello che lui voleva sentire. Ha anche detto di averlo invitato a una festa insieme al proprio marito, David Furnish, e di averlo ritrovato che giocava ai videogame con il figlio undicenne della collaboratrice domestica, per poi lasciare l’evento a metà senza dire una parola.

www.ilgiornale.it/news/spettacoli/elton-john-michael-jackson-era-mentalmente-disturbato-1768...
Adelina78
00Tuesday, October 15, 2019 6:12 AM
Non è la prima volta che viene paragonato a Elvis. Ma che aveva problemi mentali [SM=g5818209]
Per come si legge in questo articolo è un modo gentile di diffamazione. Sia che li da del pazzo sia che giocava con il figlio di 11 anni della domestica. Non credevo avesse nutrito questo pensiero x Mj considerato il fatto che lo conosceva da quando era bambino.
Cmq sia non mi piace per niente ciò che ha scritto.
LOREMJ
00Tuesday, October 15, 2019 12:13 PM
Ma scrivesse di se stesso nella propria autobiografia invece di dare giudizi su altri.
Aveva ben altro da raccontare di Michael se voleva per esempio di quanto siano stati vicini a Ryan Wite e di quanto Michael abbia fatto per lui.
Aveva una cosa bella da dire e invece anche lui ha sputato merda su Michael....
Io non capisco perché!!!
ILSardinia
00Tuesday, October 15, 2019 6:15 PM
Re:
DOUBLE-D, 15/10/2019 17.09:

Però leggendo in inglese, Elton Jones ha parlato di mental health, che in inglese descrive una serie di disturbi mentali tra cui anche la dipendenza o la dismorfia. Non ha insultato ha semplicemente detto che quello che era un ragazzo fantastico con gli anni è cambiato non per cattiveria ma per una serie di problemi (innegabili).

Secondo me i giornali come al solito l'hanno sparato grossa. Bisognerebbe leggere dal libro per vedere cosa dice in realtà.




Ma è chiarissimo: Dan Reed con la sua ciurma hanno perso credibilità alla grande. Quindi adesso si stanno arrampicando sugli specchi per trovare nuove prove che Michael fosse stato veramente un pazzoide... mo hanno trovato queste parole di Elton John, che - secondo me - le hanno interpretate a modo loro..... Elton non ha mai parlato male di MJ, c'era sempre il rispetto reciproco.
DOUBLE-D
00Wednesday, October 16, 2019 3:01 PM
Su internet intanto impazza la richiesta di chiarimenti da parte di Elton John
Eccoci qui! Elton John non è solo connesso con Jeffrey Epstein, ma anche CON, indovinate chi?!!? Si, DAVID GEFFEN il #PedoWood
In persona!!!

#MJFam c'è un motivo per cui #EltonJohn sta infangando Mike.

Foto 1: Non meraviglia che sia cosi vanitoso! Il magnate dei Media David Geffen, festeggia il suo 75 ° compleanno con la stretta cerchia di amici, Oprah, Paul McCartney, Elton John e Jennifer Aniston nella residenza di Malibu da 60 milioni di dollari di Jimmy Iovine, con Tom Hanks che interpreta MC.

Foto 2: Con quali superstar ha lavorato David? Ce ne sono molte da elencare.

Lui ha fondato sia la casa discografica Asylum che la casa discografica Geffen, case discografiche di Guns n' Roses, Elton John, Nirvana, Joni Mitchell, Carly Simon e Bob Dylan in un momento o nell'altro.

Foto 3: George Lucas, Elton John, saranno onorati al gala del Playhouse di Geffen, Los Angeles...

12 Dicembre 2014 - La Geffen Playhouse onorerà George Lucas e sua moglie, Mellody Hobson, nonché Sir Elton John e .....

DOUBLE-D
00Wednesday, October 16, 2019 3:02 PM
Non mi chiedete chi siano queste persone perchè non ne ho idea. [SM=g5818204]

Qualcuno/a meglio informato/a può spiegare forse. [SM=g5818204]
(Miss Piggy)
00Wednesday, October 16, 2019 10:35 PM
Brevemente: Epstein ha monopolizzato le news l'estate scorsa perchè è stato ingabbiato per pedofilia e, in agosto, si è suicidato in cella.
Era un multimilionario finanziatore di diversi politici , università, etc. Un vero magnate e filantropo, sembrava.
Pare che il suo vizietto fosse noto da tempo e che in troppi, come al solito, abbian chiuso un occhio in virtù delle sue elargizioni. Ci sono anche foto del principe Andrea, figlio di Elisabetta II, in casa sua ed in compagnia di una minorenne, che sostiene di aver avuto rapporti sessuali con entrambi.
Come al solito la morte di Epstein, che tanti vip conosceva e chissà quanti condividevano la sua passione per le ragazzine e avrebbero avuto ragioni per tremare per il suo arresto, ha scatenato i complottisti, ma le indagini han escluso la possibilità interventi esterni nella sua morte.

David Geffen era - ora non so - uno dei più influeni discografici del mondo, e i nomi che pubblica o pubblicava la dicono lunga. Ignoro se ci siano accuse reali verso di lui o sian le solite chiacchiere.
Di Jeffrey Geffen nulla so e non ho voglia di googlarlo [SM=g5818179] .

Comunque, la solita teoria minchiona per gonzi, secondo cui queste accuse sarebbero un diversivo, mi fa venire il latte alla ginocchia, esattamente come quella secondo cui LN sarebbe stato montato per distrarre l'attenzione da Weinstein.

E, non l'ho scritto fino ad oggi ma ora ne approfitto, a parte la faccenda della malattia mentale che pare sia stata mal tradotta, non mi pare che Elton abbia detto nulla di sconvolgente.
Ci son stati periodi in cui MJ era più che inquietante e fuori di testa per colpa dei farmaci, non raccontiamoci balle!!
Adelina78
00Thursday, October 17, 2019 6:44 AM
Grazie x i dettagli Miss. Resta il fatto che Elton non si fa sentire. Non chiarirà mai secondo me fino a quando non si legge il suo libro. Fatto sta che sono in tanti a chiedere il perché di questa dichiarazione. Non si traduce diversamente "mentally ill"
DOUBLE-D
00Thursday, October 17, 2019 9:44 AM
Re:
(Miss Piggy), 16/10/2019 22.35:

Brevemente: Epstein ha monopolizzato le news l'estate scorsa perchè è stato ingabbiato per pedofilia e, in agosto, si è suicidato in cella.
Era un multimilionario finanziatore di diversi politici , università, etc. Un vero magnate e filantropo, sembrava.
Pare che il suo vizietto fosse noto da tempo e che in troppi, come al solito, abbian chiuso un occhio in virtù delle sue elargizioni. Ci sono anche foto del principe Andrea, figlio di Elisabetta II, in casa sua ed in compagnia di una minorenne, che sostiene di aver avuto rapporti sessuali con entrambi.
Come al solito la morte di Epstein, che tanti vip conosceva e chissà quanti condividevano la sua passione per le ragazzine e avrebbero avuto ragioni per tremare per il suo arresto, ha scatenato i complottisti, ma le indagini han escluso la possibilità interventi esterni nella sua morte.

David Geffen era - ora non so - uno dei più influeni discografici del mondo, e i nomi che pubblica o pubblicava la dicono lunga. Ignoro se ci siano accuse reali verso di lui o sian le solite chiacchiere.
Di Jeffrey Geffen nulla so e non ho voglia di googlarlo [SM=g5818179] .

Comunque, la solita teoria minchiona per gonzi, secondo cui queste accuse sarebbero un diversivo, mi fa venire il latte alla ginocchia, esattamente come quella secondo cui LN sarebbe stato montato per distrarre l'attenzione da Weinstein.

E, non l'ho scritto fino ad oggi ma ora ne approfitto, a parte la faccenda della malattia mentale che pare sia stata mal tradotta, non mi pare che Elton abbia detto nulla di sconvolgente.
Ci son stati periodi in cui MJ era più che inquietante e fuori di testa per colpa dei farmaci, non raccontiamoci balle!!



Grazie porchetta, condivido i tuoi pensieri! [SM=g5818274]
DOUBLE-D
00Thursday, October 17, 2019 2:46 PM
- LA VERITÀ SUL LIBRO DI ELTON JOHN -

«MIKE INQUIETANTE E MALATO DI MENTE»

In questi giorni è circolata un po' ovunque la notizia secondo cui Elton John, nel suo nuovo libro che evitiamo di nominare, avrebbe definito Michael Jackson come un «malato di mente inquietante da avere intorno».

Essendo abituati alle bugie dei media, avevamo deciso di concedergli il beneficio del dubbio e di parlarne solo qualora avessimo letto quelle parole coi nostri occhi. Beh, è appena successo, e purtroppo è tutto vero.

Ecco come il "Rocket Man" - o per meglio dire il "Pocket Man", visto l'uomo piccolo piccolo che si è dimostrato - ha parlato del Re del Pop a 10 anni dalla sua prematura morte, quando ovviamente non può più replicare.
__________________________________

::: ESTRATTO DAL LIBRO DI ELTON JOHN :::

"[...] Ma il problema del pranzo di ricevimento non fu veramente mia mamma. Fu uno degli altri ospiti, uno psichiatra, che all'ultimo minuto mi informò del fatto che il suo cliente, Michael Jackson, si trovava in Inghilterra, e mi chiese se avrebbe potuto portarlo con sé.

Non mi sembrò l'idea migliore che avessi mai sentito, ma difficilmente avrei potuto rifiutare. Conoscevo Michael da quando aveva tredici o quattordici anni: dopo un concerto che feci a Philadelphia, Elizabeth Taylor si era presentata su Starship con lui al seguito.

Era il ragazzino più adorabile che si possa immaginare. Ma ad un certo punto, negli anni a seguire, cominciò ad estraniarsi dal mondo, allontanarsi dalla realtà, come fece Elvis Presley.
Dio solo sa cosa gli passasse per la testa e di quali medicinali lo stessero riempiendo; ma ogni volta che l'ho visto, nei suoi ultimi anni, sono arrivato a pensare che questo pover'uomo non avesse più tutte le rotelle a posto

E non lo dico tanto per dire. Era letteralmente malato di mente, una persona inquietante da avere intorno.

La situazione era incredibilmente triste, ma si trattava di una persona impossibile da aiutare: era semplicemente perso nel suo mondo, circondato da gente che gli diceva solo ciò che lui voleva sentire.
E ora stava per venire al pranzo in cui il mio ragazzo avrebbe incontrato mia madre per la prima volta. Fantastico.

Decisi che il piano migliore sarebbe stato quello di chiamare David e di lasciar trapelare la notizia nella conversazione, nel modo più disinvolto possibile. Forse, se mi fossi comportato come se non ci fosse alcun problema, l'avrebbe presa bene. O magari no.

Non avevo neanche finito di menzionare il cambio di programma del pranzo, che venni interrotto da un urlo angosciato: «Mi stai prendendo per il culo?!».
Cercai di rassicurarlo, mentendo a denti stretti, promettendo che le notizie che aveva sentito sull'eccentricità di Michael erano state ingigantite.
Probabilmente non fui molto convincente, dato che molte notizie sulle stranezze di Michael provenivano proprio da me. Ma no - ho insistito - non sarebbe stato così bizzarro come si aspettava.

Almeno sotto questo aspetto, avevo assolutamente ragione. Il pranzo non fu strano come mi aspettavo: fu ancora più strano di quanto potessi immaginare.

Era una giornata di sole e fummo obbligati a sederci in casa con le tende chiuse, a causa della vitiligine di Michael.
Quel povero ragazzo aveva un aspetto terribile, molto fragile e malato. Sul viso indossava un trucco che sembrava fosse stato applicato da un pazzo: ne aveva dappertutto. Il suo naso era coperto da un cerotto che teneva ciò che ne restava attaccato al volto.

Se ne stava seduto lì, senza dire una parola, dando segnali di disagio. Ebbi come l’impressione che non condividesse un pasto con altre persone da molto tempo.
Di certo, non mangiò nulla di ciò che venne servito. Portò con sé il suo chef personale, ma non mangiò nemmeno ciò che lui gli aveva preparato.

Dopo un po’ si alzò dal tavolo, senza dire una parola, e sparì.
Due ore più tardi, finalmente, lo ritrovammo in un cottage nell'area del Woodside, dove viveva la mia governante: lei se ne stava lì seduta, guardando in silenzio Michael Jackson mentre giocava tranquillamente ai videogiochi con suo figlio di 11 anni.

Per qualche ragione, sembrava non riuscire a gestire la compagnia degli adulti.

Mentre succedeva tutto ciò, vedevo David incupito dall’altro lato del tavolo mentre cercava strenuamente di avere una conversazione brillante con mia madre; la quale, a sua volta, faceva del suo meglio per rendere l'atmosfera ancora più tesa, parlandogli per tutto il pasto di quanto secondo lei la psichiatria fosse solo un perdita di tempo e di denaro, con voce abbastanza alta da poter essere sentita dall’analista di Michael Jackson.

Ogni volta che si fermava per prendere fiato, notavo che David si guardava intorno, come se stesse cercando qualcuno che gli spiegasse in che diavolo di situazione si fosse cacciato".
__________________________________

::: «I GRANDI ARTISTI NON LO FANNO» :::

Premesso che ciò che ha scritto John nulla toglie al suo indubbio valore professionale, ci chiediamo come mai un artista del suo calibro abbia sentito la necessità di parlare in questi termini di un collega, deceduto, a cui è stato vicino in uno dei periodi più bui della sua vita, al punto da meritarsi una dedica personale nell'album 'Blood On The Dance Floor'.

Beh, una cosa è certa: parlare male di Michael Jackson è tutt'oggi considerata una delle migliori tecniche di marketing. Che il prodotto da piazzare sia un libro o un "documentario", non fa differenza. E considerando i presunti 40 milioni di debiti che dal 2005 affliggerebbero il cantautore britannico, forse una risposta - triste - ce la siamo data.

Vi lasciamo con queste parole, molto pertinenti, pronunciate dallo stesso Michael Jackson nell'ottobre del 2004, in riferimento all'infamante videoclip 'Just Lose it' di Eminem:

"Sono stato un artista per gran parte della mia vita facendo ciò che faccio, e non ho mai attaccato un altro artista. I grandi artisti non lo fanno".
__________________________________

Post a cura di Vincenzo Compierchio dal nostro Gruppo Facebook Michael Jackson FanSquare • ITALIA.

Grazie a Gabriella Rufi, Giusy Mascolo e Vittoria Moccia per la traduzione dell'estratto del libro di Elton John.
Adelina78
00Thursday, October 17, 2019 5:56 PM
Grazie di cuore a tutti voi x la traduzione e tutto il lavoro svolto. Detto ciò confermo ciò che ho scritto e ho anche letto... Tutto gira in torno ai soldi. Elton John non si è dimostrato da meno.
Fantastiche parole quelle di Michael "gli artisti non lo fanno"
Purtroppo la vera amicizia ha perso il suo senso da molto tempo, figuriamoci se uno ha debiti di cos'è disposto a fare. Che tristezza
Neverland1973
00Thursday, October 17, 2019 10:31 PM
Pur riconoscendo il suo valore come artista non ho mai provato grande stima o particolare ammirazione per Elton John, a pelle.
E il mio istinto evidentemente mi da ragione.
Adesso, indipendente da chi dice cosa, trovo queste dichiarazioni davvero di una bassezza e di uno squallore impressionanti.
Non mi pare poi lo stesso Elton che tanto giudica gli altri sia un esempio di "normalità e rettitudine".
piper79
00Saturday, October 19, 2019 12:14 AM
Elton John, cocainomane alcolizzato...con tutto il rispetto per la gente che ha problemi di dipendenze, ma vive i suoi problemi con dignità.
MJ's twins 7097
00Saturday, October 19, 2019 7:43 PM
Re:
(Miss Piggy), 16/10/2019 22.35:

Brevemente: Epstein ha monopolizzato le news l'estate scorsa perchè è stato ingabbiato per pedofilia e, in agosto, si è suicidato in cella.
Era un multimilionario finanziatore di diversi politici , università, etc. Un vero magnate e filantropo, sembrava.
Pare che il suo vizietto fosse noto da tempo e che in troppi, come al solito, abbian chiuso un occhio in virtù delle sue elargizioni. Ci sono anche foto del principe Andrea, figlio di Elisabetta II, in casa sua ed in compagnia di una minorenne, che sostiene di aver avuto rapporti sessuali con entrambi.
Come al solito la morte di Epstein, che tanti vip conosceva e chissà quanti condividevano la sua passione per le ragazzine e avrebbero avuto ragioni per tremare per il suo arresto, ha scatenato i complottisti, ma le indagini han escluso la possibilità interventi esterni nella sua morte.

David Geffen era - ora non so - uno dei più influeni discografici del mondo, e i nomi che pubblica o pubblicava la dicono lunga. Ignoro se ci siano accuse reali verso di lui o sian le solite chiacchiere.
Di Jeffrey Geffen nulla so e non ho voglia di googlarlo [SM=g5818179] .

Comunque, la solita teoria minchiona per gonzi, secondo cui queste accuse sarebbero un diversivo, mi fa venire il latte alla ginocchia, esattamente come quella secondo cui LN sarebbe stato montato per distrarre l'attenzione da Weinstein.

E, non l'ho scritto fino ad oggi ma ora ne approfitto, a parte la faccenda della malattia mentale che pare sia stata mal tradotta, non mi pare che Elton abbia detto nulla di sconvolgente.
Ci son stati periodi in cui MJ era più che inquietante e fuori di testa per colpa dei farmaci, non raccontiamoci balle!!




Benissimo!
Quindi per te non ha detto nulla di sconvolgente?
Posso essere d'accordo fino ad un certo punto, perché le cose, cara Miss, si possono (ma anche no) dire in un modo, piuttosto che in un altro...
La totale mancanza di rispetto e di empatia verso una persona che non stava sicuramente bene, la presunzione che dovesse trovarsi a suo agio in un contesto già, evidentemente, critico di suo, non giustifica questa descrizione degna dei più cinici e spregevoli personaggi in circolazione, che, ultimamente sparano letame addosso a Michael...
Per quanto possa esserci un problema sia fisico sia psicologico, TU, Elton, non puoi e non devi permetterti di criticare, primo perché sai la situazione, secondo perché hai messo una persona in una situazione imbarazzante, che nemmeno io avrei sopportato onestamente!
Non si può fare una descrizione di questa portata, per quanto fossero reali i problemi di Michael, o di chiunque altro, una persona onesta, un amico, non può, non deve mettere in questi termini le debolezze altrui!

Omette volutamente il periodo di questa schifosissima inscenata (1993) e ridicolizza un uomo che, in quel momento, sta attraversando il periodo più brutto della sua vita, si dimentica della riconoscenza che ha ricevuto da parte di Michael, dopo il suo aiuto, quando gli dedica Blood on The Dancefloor e racconta anche balle dicendo che ha conosciuto MJ quando la Taylor lo porta con se, appena 14enne? Ma siamo seri?
Ovviamente il lettore comune che non sa la storia di Michael queste cose non le sa, come non sa quanto può aver raccontato di Gere e di altri famosi di cui parla nel libro!

Chiamami pure gonza Alessia, perché per me qualcosa sotto sotto esiste, perché non è possibile che vengano messe in risalto solo le cose che riguardano Michael, soprattutto quelle torbide o che possano sembrare scabrose, quando poi ci sono di mezzo quelli che per me sembrano la Banda Bassotti (Winfrey, Weinstain, Geffen) non mi sembra proprio messo tutto “a caso “

Hanno troppo potere...e soldi.... [SM=g5818177]

Poi riguardo Geffen, quando ho letto che ha co-fondato la DreamWorks ed ha imposto il logo “liberamente ispirato” a quello di Neverland, e che Michael si infuriò non poco, le cose prendono una certa forma....
Ma con tutti i miliardi che ha non poteva pagare una squadra di grafici per qualcosa di più originale?
No eh?

Ma chissà, io spero solo che tutta la cattiveria gratuita che ancora circola nei riguardi di Michael, abbia un ritorno, se lo meritano....e tutti i soldi che hanno se li possono mettere dove dico io!!!!

[SM=g5818213] [SM=g5818222]

Ps. aspettiamo le memorie della Presley? ...tanto ormai, chi più chi meno... [SM=g5818188]


(Miss Piggy)
00Saturday, October 19, 2019 9:46 PM
Il post che quoti si riferisce a prima che venisse rivelato esattamente quel che ha scritto.
Ora posso dire che ha mancato sicuramente di delicatezza e, una volta descritte le condizioni di Michael e il fatto che era in compagnia del suo psichiatra, avrebbe potuto limitarsi a quello, il quadro sarebbe stato chiaro.
Invece ha infierito. Ma l'ha fatto, da altri estratti che ho letto, praticamente con tutti.
Dà della cocainomane sfatta a Donatella Versace e più o meno del fesso al fratello Gianni per non essersene mai accorto, della pettegola a Lady D (sua cara amica, per fortuna) e del bimbo capriccioso a Sylvester Stallone...e chissà quante altre perle ci saranno.

Tra l'altro, la rivelazione che ha fatto davvero notizia ed è stata riportata ovunque non riguarda certo MJ ma è quella della presunta rissa evitata tra Sly e Richard Gere, che pare stessero per darsele per le grazie di Lady D.

Insomma, sarà che ho sempre ben presente quel che diceva il buon George Michael nel periodo in cui si era allontanato da Elton, e cioè che è una suocera pettegola, ma fatico a sconvolgermi.
Visto l'aiuto che ha fornito a Michael durante uno dei suoi tentativi di disintossicazione, è probabile ci sia altro, nel libro. O se l'è tenuto per il prossimo.
In ogni modo spalare merda a destra e manca non credo gli porterà nella di buono... nel libro precedente, "L'amore è la cura", parlava poco di Michael e, se non ricordo male perchè lessi il brano al volo in libreria, in modo sbrigativo e freddino.
Sarebbe stato meglio l'avesse fatto anche stavolta [SM=g5818199] .
Adelina78
00Saturday, October 19, 2019 11:34 PM
Re: Re:
MJ's twins 7097, 19/10/2019 19.43:




Benissimo!
Quindi per te non ha detto nulla di sconvolgente?
Posso essere d'accordo fino ad un certo punto, perché le cose, cara Miss, si possono (ma anche no) dire in un modo, piuttosto che in un altro...
La totale mancanza di rispetto e di empatia verso una persona che non stava sicuramente bene, la presunzione che dovesse trovarsi a suo agio in un contesto già, evidentemente, critico di suo, non giustifica questa descrizione degna dei più cinici e spregevoli personaggi in circolazione, che, ultimamente sparano letame addosso a Michael...
Per quanto possa esserci un problema sia fisico sia psicologico, TU, Elton, non puoi e non devi permetterti di criticare, primo perché sai la situazione, secondo perché hai messo una persona in una situazione imbarazzante, che nemmeno io avrei sopportato onestamente!
Non si può fare una descrizione di questa portata, per quanto fossero reali i problemi di Michael, o di chiunque altro, una persona onesta, un amico, non può, non deve mettere in questi termini le debolezze altrui!

Omette volutamente il periodo di questa schifosissima inscenata (1993) e ridicolizza un uomo che, in quel momento, sta attraversando il periodo più brutto della sua vita, si dimentica della riconoscenza che ha ricevuto da parte di Michael, dopo il suo aiuto, quando gli dedica Blood on The Dancefloor e racconta anche balle dicendo che ha conosciuto MJ quando la Taylor lo porta con se, appena 14enne? Ma siamo seri?
Ovviamente il lettore comune che non sa la storia di Michael queste cose non le sa, come non sa quanto può aver raccontato di Gere e di altri famosi di cui parla nel libro!

Chiamami pure gonza Alessia, perché per me qualcosa sotto sotto esiste, perché non è possibile che vengano messe in risalto solo le cose che riguardano Michael, soprattutto quelle torbide o che possano sembrare scabrose, quando poi ci sono di mezzo quelli che per me sembrano la Banda Bassoti (Winfrey, Weinstain, Geffen) non mi sembra proprio messo tutto “a caso “

Hanno troppo potere...e soldi.... [SM=g5818177]

Poi riguardo Geffen, quando ho letto che ha co-fondato la DreamWorks ed ha imposto il logo “liberamente ispirato” a quello di Neverland, e che Michael si infuriò non poco, le cose prendono una certa forma....
Ma con tutti i miliardi che ha non poteva pagare una squadra di grafici per qualcosa di più originale?
No eh?

Ma chissà, io spero solo che tutta la cattiveria gratuita che ancora circola nei riguardi di Michael, abbia un ritorno, se lo meritano....e tutti i soldi che hanno se li possono mettere dove dico io!!!!

[SM=g5818213] [SM=g5818222]

Ps. aspettiamo le memorie della Presley? ...tanto ormai, chi più chi meno... [SM=g5818188]



[SM=g5818268] [SM=g5818268] [SM=g5818268] all'infinito.

E se la Presley non ha capito in che gogna sta x entrare facesse un corso accelerato x aumentare il suo QI. Ormai stanno scegliendo un po tutti i miserabili nascosti di danneggiare il nome di Michael si credono che faranno soldi facili e saranno ricordati dal mondo come quelli che hanno cercato di affondare nell'oceano delle menzogne la memoria di un uomo maltrattato sia da vivo sia da morto.
Nascondetevi fin da subito se volete che rimanga qualcosa di "buono" tutti voi con la punta della pena facile a sperare caxxxte.
angelico
00Sunday, October 20, 2019 11:51 AM
scusate, ma qui barbara d urso non l ha ancora chiamata nessuno?

Adelina78
00Monday, October 21, 2019 7:55 AM
angelico, 20/10/2019 11.51:

scusate, ma qui barbara d urso non l ha ancora chiamata nessuno?


[SM=g5818234] x favore no manca solo qui e siamo a posto
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:01 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com