Fermiamoci un attimo a riflettere: perché ci manca così tanto?

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: [1], 2, 3, 4, 5, 6
tagea
00Wednesday, May 12, 2010 10:41 AM
Ho letto spesso che c'è tra voi chi come me sta soffrendo molto per la scomparsa di Michael e vorrei invitarvi a riflettere sul perchè ,secondo voi accada questo.
Per quanto mi riguarda non mi riconosco più, non sono mai stata un'accanita fan lo seguivo anche se non assiduamente, avevo solo 3 cd che reputavo belli e non avevo mai comperato le raccolte di greatest hits perchè le ritenevo inutili.
Non riesco a capire come la sua morte mi abbia potuto toccare così profondamente e vorrei invitarvi ad aprire il vostro cuore per confrontarci sulle motivazioni ,forse anche comuni, che ci fanno stare così male.
Chissà, forse parlarne può farci bene e farci capire il perchè.

Chiedo ai moderatori se sia la sezione giusta altrimenti spostatela pure
Grazie, aspetto le vostre risposte con ansia.
tagea
00Friday, May 14, 2010 3:43 PM
Bene vedo che ci sono state 19 visite ma nessuno ha lasciato una risposta. Possibile che non abbiate niente da dire? Eppure in altri topic affiora tristezza e pianto, ma qui non vi va di parlarne....
Forse, l'argomento non è molto interessante? [SM=g27833]
badgirl.
00Friday, May 14, 2010 4:02 PM
L' argomento è parecchio interessante, ma se devo dirti la verità non ho nessuna risposta da darti, perchè quello che mi sta succedendo non lo capisco nemmeno io, ci ho pensato e ragionato su parecchio, ma non riesco a capire...non lo so....
Spero solo che il confronto mi alleggerisca questo dolore che invece di diminuire, aumenta.......
Victoryfan
00Friday, May 14, 2010 4:16 PM
Io non avevo ancora visto questa discussione..quindi ti rispondo oggi..o meglio cercherò..dal momento che mi trovo nella tua stessa situazione!Ho seguito MJ per tanti anni e l'ho sempre ammirato immensamente..per me aveva qualcosa in più rispetto agli altri..e la sua musica mi apparteneva..Poi dagli anni '90 ho assistito agli attacchi sempre più feroci nei suoi confronti e ho sperato che cessassero....ma non è stato così! Poi il processo..e MJ è stato letteralmente fatto a pezzi..e quando l'ho visto con le manette ai polsi...ho realizzato che probabilmente non ce l'avrebbe mai fatta! Ho sperato si riprendesse la sua vita fino all'ultimo e quando ho appreso della sua morte ho avuto un moto di ribellione. Trovo tutta questa vicenda ingiusta, tutta questa sofferenza gratuita e credo che il mio dolore per la sua scomparsa sia legato a questo!
Poi c'è anche che lui era il Sogno, la Speranza, in qualche modo la Voce di quelli che si ritrovano nei suoi ideali e questa voce mi manca...
Ad ogni modo..neppure io riesco a spiegarmi il perchè di questo mio dolore...
sungirl11
00Friday, May 14, 2010 4:20 PM
Credo che nessuno risponda proprio perchè se ne è già parlato mooolto e in abbondanza in altre sezioni... [SM=g27817]

Comunque la mia risposta è abbastanza banale: perchè sono affezionata a lui.
Pur non avendolo mai conosciuto di persona, lui per me c'è sempre stato: appena ne sentivo il bisogno, accendevo lo stereo e lui era lì, pronto a farmi ritornare il sorriso, a farmi ballare, piangere, cantare, riflettere... non mi ha mai lasciata sola, la sua voce, da sei anni a questa parte, è stata la colonna sonora della mia vita.
Michael Jackson è stato, è e sarà per sempre un tassello fondamentale della mia esistenza. Per molte persone può sembrare strano che io possa provare un tale sentimento per un uomo che non conosco e con cui non ho mai parlato... ma voi lo sapete meglio di me: Michael prende, ti afferra e ti rapisce, ti porta via con la sua voce e sembra davvero di poter spiccare il volo.
Lo scorso 25 giugno è come se qualcuno avesse strappato quelle ali: mi sono sentita cadere, sprofondare in un incubo... è come se per me quel giorno fosse morto uno dei miei più cari amici... ancora oggi il dolore che provo è lo stesso, non è ancora diminuito e credo che non diminuirà mai... perchè? Perchè ormai Michael Jackson è PARTE DI ME, lo tengo nel mio cuore, non posso più rimanere indifferente a quello che gli succede... l'amore che lui provava per tutte le cose, si è trasformato in me nell'amore immenso ed incondizionato che io provo per lui...
Credo sia meraviglioso riuscire a trovare un artista da amare e da prendere a modello: sono felice e non mi pento di aver scelto Michael Jackson. E nonostante non ci sia più, non mi lascerò abbattere dal dolore proprio perchè lo terrò stretto a me per sempre [SM=g27817]
Anto (girl on the line)
00Friday, May 14, 2010 4:29 PM
Ciao Teodora!
Ho appena scoperto questa discussione.Non credo che non sia molto interessante,anzi...
Credo solo che sia un argomento molto difficile,perchè parlando personalmente,nemmeno io so il perchè mi sento talmente vuota da dieci mesi ormai..
Tu almeno lo seguivi,sapevi almeno in parte chi fosse,per me invece nulla di tutto questo..Come ho già detto molte altre volte ho iniziato ad amare Michael solo dopo la sua morte,e di questo me ne dispiaccio un sacco..Ancora oggi i sensi di colpa sono molto forti,anche se so che in un certo senso non è colpa mia...
Purtroppo quando ero già grande abbastanza per capire,la propaganda che si faceva su di lui non era delle migliori,e sinceramente se non fosse stato per Thriller o Billie Jean,era rarissimo trovare le sue canzoni alle radio.Mi è sempre stato indifferente,sapevo che era stato un grande artista,ma nulla di più..Fortunatamente non l'ho mai giudicato,almeno per questo posso sentirmi sollevata in parte..
Se ti dovessi dire come è iniziata la mia passione per lui non so cosa risponderti..Fortunatamente dopo la sua morte ho evitato di vedere tutti i tg in cui ne parlavano,perchè si dicevano cose assurde,che fosse ridotto ad una larva umana,non più in grado di mangiare da solo,che non potesse più camminare..Evitavo di sentire i tg perchè anche se non lo conoscevo,il parlare così di un uomo che in passato era stato un grande,mi dava fastidio..
Il tutto iniziò il 7 luglio quando dopo il memorial,che io non vidi,trasmisero il live in Bucharest.Non so per quale strano motivo non vedevo l'ora di vederlo(scusa il gioco di parole).Lo vidi e ne rimasi scioccata,mai avevo visto una bravura del genere...Poi fu la volta del Living with Michael Jackson..Anche se come sappiamo quell'intervista fu manomessa,non mi fece pensare assolutamente male di Mike..Anzi,ricordo di aver inviato un sms alla mia migliore amica dicendole che se davvero era come l'intervista lo ritraeva,doveva essere stata proprio una bella persona..
Cmq strada facendo iniziavo a voler scoprire sempre di più su di lui,fino a che un giorno vidi una sua foto tra tante.Appena la vidi,non so nemmeno il motivo,scoppiai in lacrime,piansi a lungo..Quella foto mi aveva aperto il cuore,il 20 luglio 2009 credo di aver scoperto la vera essenza di Michael solo attraverso una foto.Di lì poi tutto venne da sè..Tra interviste,video privati,immagini il tutto mi si rivelò così palese:Un uomo straordinario che era stato frainteso dall'opinione pubblica.
Il mio cambiamento dopo tutto ciò è stato radicale,non sono più la ragazza di prima..Credo che questo cambiamento sia stato dovuto alla delusione che provai e che provo ancora ora nei confronti del mondo che mi circonda..Non si può assistere al massacro di un uomo che tanto ha fatto per il mondo,che ha fatto un sacco per i bambini in difficoltà,attraverso la sua musica e il suo aiuto umanitario...
Dopo aver scoperto la profondità dei temi trattati da Michael,non si può continuare a vivere tranquillamente in un mondo che ha come unica intenzione quella di farti le scarpe.
Ecco,credo che Michael mi abbia aperto gli occhi.Su chi sono io,sul comportamento degli altri,sul mondo che mi circonda.
Credo che di fronte a tutto questo un minimo cambiamento sia inevitabile..
So solo che ogni giorno il suo pensiero mi accompagna,dolce e costante parimenti alla sua musica.
Non c'è un giorno in cui non spenda una lacrima per lui,il pensiero di tutto ciò che ha dovuto subire mi squarcia il petto..
Anche se non l'ho mai conosciuto personalmente,mi manca in un modo inimmaginabile,sento che lui c'è sempre stato per me,e adesso questa "lontananza" mi pesa..

Mamma mia quanto mi sono dilungata,spero non vi annoi leggere il mio post [SM=g27823]

Ah,per ultima cosa volevo mostrarvi la foto della scoperta,o come la chiamo io,la foto incriminata [SM=g27824]

visentindenis
00Friday, May 14, 2010 4:30 PM
re sei grande
Nell'immagine di un artista e nella sua musica noi raccogliamo i momenti e le emozioni di una vita e stata la mia colonna sonora della mia esistenza.Rinuncereste alla vostra memoria? Il dolore e nella consapevolezza di perdere un qualcosa che fà parte della tua vita,nel capire forse che abbiamo passato un era e perso parte di noi con essa.Lui più di ogni altro,fenomeno dell'intrattenimento globale e icona di un epoca,più di altri,spinto da nuovi sistemi di contatto, Lui e solo lui per bravura e capacità comunicativa,GRANDE CARISMA.
Entrando nelle case di tutto il mondo!!ha lasciato più di ogni altro un ricordo indelebile di personalità e arte. [SM=x47964]
tagea
00Friday, May 14, 2010 4:37 PM
Mi sento un po' sollevata, perchè pensavo di essere pazza! Quando provo ad esternare agli altri quello che sento, vengo derisa e questo mi fa stare peggio. Mi rendo conto che non è normale un tale attaccamento ad una persona mai conosciuta, ma ,nello stesso tempo, non riesco a non essere triste e a farmi scivolare addosso questo senso di angoscia che a volte mi prende. Non mi è mai successo prima per questo mi spaventa un po'! Mi domando: quali corde può aver toccato la notizia della sua morte per avermi fatto reagire in questo modo? E' forse la presa di coscienza che con lui è andata via anche una piccola parte della mia vita? Ascoltavo le sue canzoni da quando ero piccola e non sapevo nemmeno chi le cantasse; mi piacevano e basta. Crescendo ho scoperto chi le cantava ed ho cominciato ad apprezzarlo. Se guardo indietro scopro che in tanti momenti ho ascoltato delle sue canzoni e prima per me non era così importante!
Victoryfan
00Friday, May 14, 2010 4:39 PM
Re:
tagea, 14/05/2010 16.37:

Mi sento un po' sollevata, perchè pensavo di essere pazza! Quando provo ad esternare agli altri quello che sento, vengo derisa e questo mi fa stare peggio. Mi rendo conto che non è normale un tale attaccamento ad una persona mai conosciuta, ma ,nello stesso tempo, non riesco a non essere triste e a farmi scivolare addosso questo senso di angoscia che a volte mi prende. Non mi è mai successo prima per questo mi spaventa un po'! Mi domando: quali corde può aver toccato la notizia della sua morte per avermi fatto reagire in questo modo? E' forse la presa di coscienza che con lui è andata via anche una piccola parte della mia vita? Ascoltavo le sue canzoni da quando ero piccola e non sapevo nemmeno chi le cantasse; mi piacevano e basta. Crescendo ho scoperto chi le cantava ed ho cominciato ad apprezzarlo. Se guardo indietro scopro che in tanti momenti ho ascoltato delle sue canzoni e prima per me non era così importante!




Io credo che ci manchi perchè sì si è portato via una parte di noi ma anche perchè le nostre anime sono simili alla sua..
Antonella-60
00Friday, May 14, 2010 4:57 PM
Re: Re:
Victoryfan, 14/05/2010 16.39:




Io credo che ci manchi perchè sì si è portato via una parte di noi ma anche perchè le nostre anime sono simili alla sua..




Ti voglio bene Donatella [SM=x47938]

Tagea, forse molti di noi hanno un pò di pudore ad esprimere i propri sentimenti, metterli a nudo può costare fatica.

Anto mi complimento con te tesoro per esserci riuscita con la delicatezza e la sensibilità che ti contraddistinguono.

ladythriller
00Friday, May 14, 2010 5:07 PM
Re: Re:
Victoryfan, 14/05/2010 16.39:




Io credo che ci manchi perchè sì si è portato via una parte di noi ma anche perchè le nostre anime sono simili alla sua..


Io penso che sia così.
Quanti personaggi più o meno famosi, che magari seguivamo di più, se ne sono andati senza lasciarci questo vuoto?
Abbiamo trovato in Michael qualcosa che ci somiglia, qualcosa che fa parte del nostro essere più autentico e soprattutto, abbiamo ridonosciuto in lui il dolore sentendolo fin nel profondo delle nostre viscere, quel dolore universale, spesso muto, di cui si è fatto paradigma.
Ci identifichiamo in lui nell'amore che nutriva per ogni forma di vita, noi che magari ci siamo fatti rovinare dalle vicissitudini seppellendo sotto tonnellate di delusioni ed esperienze negative quel sentimento puro che lui nonostante tutto continuava a provare e che ci riscatta ricordandoci che comunque è ancora dentro di noi, da qualche parte.
Evoca sensazioni dimenticate e piacevoli, come la scoperta della vita da parte di un bambino, perchè tutti noi, in piccolo, torniamo bambini vedendo quel sorriso aperto e sincero e quella grande energia impiegata in grandi cose.
E poi, ripeto, il dolore.
Certe volte mi sento "lui", sento, in una sorta di empatia, tutto quello che ha sofferto e vorrei consolarlo e aiutarlo e in qualche modo continuare a farlo vivere nella gioia che ci ha trasmesso.

tagea
00Friday, May 14, 2010 5:18 PM
Vi ringrazio delle vostre parole. Capisco che sia difficile, ma solo tra noi che viviamo la stessa esperienza possiamo cercare il conforto e aiutarci a capire la profondità di quello che proviamo


Anto: sei stata precisa e chiara.
Visentindenis: mi riconosco molto nelle tue parole!
Antonella-60: lo so che è dura ma provaci....
Victory: Grazie!
MelJ
00Friday, May 14, 2010 5:34 PM
Re: re sei grande
visentindenis, 14/05/2010 16.30:

Nell'immagine di un artista e nella sua musica noi raccogliamo i momenti e le emozioni di una vita e stata la mia colonna sonora della mia esistenza.Rinuncereste alla vostra memoria? Il dolore e nella consapevolezza di perdere un qualcosa che fà parte della tua vita,nel capire forse che abbiamo passato un era e perso parte di noi con essa.Lui più di ogni altro,fenomeno dell'intrattenimento globale e icona di un epoca,più di altri,spinto da nuovi sistemi di contatto, Lui e solo lui per bravura e capacità comunicativa,GRANDE CARISMA.
Entrando nelle case di tutto il mondo!!ha lasciato più di ogni altro un ricordo indelebile di personalità e arte. [SM=x47964]




[SM=g27811] Sono cresciuta con Mike...ricordi di vita legati indissolubilmente a lui! Affetto,stima,amore,...tutto questo cresceva pian piano dentro di me. Figura perennemente costante.. [SM=g27811]
Michael Jacksina
00Friday, May 14, 2010 5:53 PM
A me manca tutto di lui,i suoi sorrisi,la sua voce,le sue parole,la sua immagine...adesso qualsiasi foto mi sembra commovente e cominciano a scendermi goccioline dagli occhi,fino a creare un piccolo laghetto,le sue canzoni più significative mi fanno piangere e stare male..e ancora oggi mi pongo questa domanda "Perchè sei andato via così presto?".
A volte la notte che secondo me è il momento più tranquillo,comincio a pensarlo,a sognarlo e piango perchè in quell'istante l'avrei voluto avere vicino (anche se non sarebbe mai potuto succedere neanche nella realtà)!IO stessa soffro quando qualcuno parla male di lui o comincia a dire frasi brutte,e sono anche le mie migliori amiche a farlo,è questa la cosa che mi dà fastidio!!!!Io riesco a vederlo e a collegarlo in tutto quello che faccio..e dopo quel sogno,lo credo ancora di più,e queste sono le sue frasi "Pleas do not cry,smile,because you're beautiful when you smile!Remember that I am always near you!I love you so much!"
I love you Michael,you are my life!


tagea
00Friday, May 14, 2010 5:55 PM
Re: Re: Re:
ladythriller, 14/05/2010 17.07:


Io penso che sia così.
Quanti personaggi più o meno famosi, che magari seguivamo di più, se ne sono andati senza lasciarci questo vuoto?
Abbiamo trovato in Michael qualcosa che ci somiglia, qualcosa che fa parte del nostro essere più autentico e soprattutto, abbiamo ridonosciuto in lui il dolore sentendolo fin nel profondo delle nostre viscere, quel dolore universale, spesso muto, di cui si è fatto paradigma.
Ci identifichiamo in lui nell'amore che nutriva per ogni forma di vita, noi che magari ci siamo fatti rovinare dalle vicissitudini seppellendo sotto tonnellate di delusioni ed esperienze negative quel sentimento puro che lui nonostante tutto continuava a provare e che ci riscatta ricordandoci che comunque è ancora dentro di noi, da qualche parte.
Evoca sensazioni dimenticate e piacevoli, come la scoperta della vita da parte di un bambino, perchè tutti noi, in piccolo, torniamo bambini vedendo quel sorriso aperto e sincero e quella grande energia impiegata in grandi cose.
E poi, ripeto, il dolore.
Certe volte mi sento "lui", sento, in una sorta di empatia, tutto quello che ha sofferto e vorrei consolarlo e aiutarlo e in qualche modo continuare a farlo vivere nella gioia che ci ha trasmesso.





Vero e il fatto che non possa fare più niente per lui mi logora.... [SM=g27813]
Anto (girl on the line)
00Friday, May 14, 2010 6:22 PM
Re: Re: Re:
Antonella-60, 14/05/2010 16.57:


Anto mi complimento con te tesoro per esserci riuscita con la delicatezza e la sensibilità che ti contraddistinguono.



Grazie Anto...Quanto fa male però...
liberiangirl20
00Friday, May 14, 2010 6:24 PM
perchè mi manca??perchè mi ha dato tanto..sembrerà una frase fatta e sciocca,ma a me MICHAEL è entrato proprio dentro..nella mia anima!sono pienamente d'accordo con ladythriller quando dice che nessun'altro personaggio che è scomparso ha lasciato un vuoto del genere(almeno io parlo personalmente)ma a me rimane facile rispondere a questo quesito:lui era MICHAEL JACKSON e di artisti e PERSONE come lui non ce ne saranno più!!Ti amo Michael!!
Wendy.73
00Friday, May 14, 2010 6:26 PM
non vorrei essere così breve, però purtroppo Tea, non ti so dare una spiegazione, ma non è affatto una discussione stupida, è solo tanto difficile discuterne (per me) , a volte le cose capitano e non si sa il perchè! un bacione cara <3
Alejean
00Friday, May 14, 2010 6:29 PM
Nemmeno io so darmi una spiegazione! Ma vedo che questo "fenomeno" ha colpit un pò tutti ed io la mia spiegazione me la sono data! Visto che non c'è mai successo per nessuno questo che ci è capitato e che non riusciamo a spiegarcelo io penso che lui era un angelo mandato sulla terra per compiere la sua missione! E qui mi voglio fermare, perchè è un mio pensiero molto intimo e non vorrei essere derisa, non da voi ovviamente, ma da chi è più materialista o meno credente! Pensate fortemente e questo e scoprirete la sua missione! Chi lo ama conosce già la risposta!
Antonella-60
00Friday, May 14, 2010 6:36 PM

Cara Tagea, riporto qui di seguito il mio primo post scritto subito dopo la mia iscrizione a questo forum in un topic dal titolo "Il dolore non smette..."....da allora la situazione non è cambiata.

Elaborare il lutto
Il dolore non smette perchè è difficile elaborare il lutto, la mancanza, la privazione... perchè è come se ti mancasse un pezzetto di anima, un pezzetto di te stesso/a. Per questo per me il dolore non cessa. Sono una coetanea di Michael e quindi cresciuta anche anagraficamente con lui. Per certi versi la sua morte mi ha riportata indietro nel tempo. Ricordo nitidamente i tempi dei "Jackson 5" e quelli successivi. Ricordo che quando vidi il video di "You rock my world",ormai sposata e madre di due figli pensai: "Caro Michael sei sempre il solito giocherellone". Ho seguito le vicende giudiziarie convinta della sua innocenza ed ho sempre pensato che una persona come LUI è un patrimonio universale.
________________________________________

Non passa giorno senza che il mio pensiero e buona parte del mio agire quotidiano sia rivolto a lui.
E dire che ho un lavoro che mi assorbe tantissimo, una famiglia con due figli e tanti accidenti da risolvere.

In parte la ragione di ciò la riconosco nelle parole di Victory che si riconducono a quanto scrissi circa 10 mesi fa.
Forse c'è dell'altro però che non riesco ad estrapolare dalla mia "anima", ma di una cosa sono certa....sarà per sempre !!!


badgirl.
00Friday, May 14, 2010 6:46 PM
Come dice Antonella 60, ho un pò di pudore.
Però ci voglio provare.
Per me è qualcosa che va oltre la sua musica. Il mio rapporto con lui non è mai stato fra fan e cantante preferito.
Anche se le sue canzoni mi hanno sempre accompagnata fin da ragazzina, mi sento legata a lui da qualcosa di diverso, ho sempre avuto l'impressione di conoscerlo, e come se avessi avuto un amico al fianco che mi ha accompagnata nella crescita, lui era lì, una presenza costante, è come se si fosse creata una connessione fra me e lui.
Ho, ballato, riso e pianto assieme a lui, gli voglio bene, come se facesse parte della mia vita nella realtà.
Ho litigato con mezzo mondo per difenderlo, proprio come se fosse mio fratello, ed ora mi manca quella complicità che avevo con lui, mi sento sola e vuota.
meryna81
00Friday, May 14, 2010 9:12 PM
Io non seguivo Michael prima della sua scomparsa...sebbene abbia molti bei ricordi di quando, da bambina, a scuola cantavo We are the world...di quando da ragazzina cercavo di fare il moonwalk (che io chiamavo "il ballo di Michael Jackson) o ancora di quando...a 16 anni ballavo Smooth Criminal nel soggiorno di casa...
Spesso poi, come ha scritto Tagea, anche io mi ritrovavo ad ascoltare canzoni che amavo molto e a non sapere che fossero sue...mi piacevano (penso a Yana, per esempio..che ora non ascolto più)
Michael ha sempre fatto parte della mia vita ed io nemmeno me ne accorgevo...quando è morto..lì per lì...quasi non ho provato nulla...ero dispiaciuta ma..non so...è stato strano...poi nel giro di pochi giorni..il dramma...il dolore sempre più forte...non so perchè. Davvero non lo so.
Antonella-60
00Friday, May 14, 2010 9:29 PM
Re:
badgirl., 14/05/2010 18.46:

Come dice Antonella 60, ho un pò di pudore.
Però ci voglio provare.
Per me è qualcosa che va oltre la sua musica. Il mio rapporto con lui non è mai stato fra fan e cantante preferito.
Anche se le sue canzoni mi hanno sempre accompagnata fin da ragazzina, mi sento legata a lui da qualcosa di diverso, ho sempre avuto l'impressione di conoscerlo, e come se avessi avuto un amico al fianco che mi ha accompagnata nella crescita, lui era lì, una presenza costante, è come se si fosse creata una connessione fra me e lui.
Ho, ballato, riso e pianto assieme a lui, gli voglio bene, come se facesse parte della mia vita nella realtà.

Ho litigato con mezzo mondo per difenderlo, proprio come se fosse mio fratello, ed ora mi manca quella complicità che avevo con lui, mi sento sola e vuota.




Hai detto bene badgirl, una presenza costante anche nella mia vita.
Io ero una sua fan ma non ho mai avuto la "fortuna" di poter vedere un suo concerto; da ragazza non avevo la disposibilità economica successivamente, raggiunta l'indipendenza economica, c'erano già i figli all'epoca troppo piccoli (1997) per essere lasciati soli.....

E quando ci fu la conferenza stampa del 5 marzo scorso....non so descriverti la mia felicità.....era giunto anche il mio momento "This is the moment...".....il "nostro momento" mio e di Mike!

Non ce la faccio....scusate...la vista ormai mi si appanna



Karmessa67
00Friday, May 14, 2010 9:41 PM
Re: Re:
Antonella-60, 14/05/2010 21.29:




Hai detto bene badgirl, una presenza costante anche nella mia vita.
Io ero una sua fan ma non ho mai avuto la "fortuna" di poter vedere un suo concerto; da ragazza non avevo la disposibilità economica successivamente, raggiunta l'indipendenza economica, c'erano già i figli all'epoca troppo piccoli (1997) per essere lasciati soli.....

E quando ci fu la conferenza stampa del 5 marzo scorso....non so descriverti la mia felicità.....era giunto anche il mio momento "This is the moment...".....il "nostro momento" mio e di Mike!

Non ce la faccio....scusate...la vista ormai mi si appanna






anch'io mi sono trovata più o meno nella tua stessa situazione,avendo più o meno la tua età...mi è sempre piaciuto...ma mai mi sarei aspettata una reazione così forte da parte mia dopo la sua morte...nn me lo spiego, ma mi manca qualcosa di assolutamente importante...... [SM=x47964] [SM=x47918]
derber
00Friday, May 14, 2010 9:53 PM
Ciao ragazze, ho scoperto solo adesso questa discussione, volevo dire a Tegea che non è affatto una discussione stupida anzi.
Io moltissime volte mi sono fermata a riflettere su questa cosa, ma se devo essere sincera, non sono mai riuscita a darmi una risposta esauriente .
Credo comunque che mi manca perchè io l'ho sempre amato, è sempre stato una parte di me, ho passato gli anni più belli della mia vita con lui (virtualmente) presente, con lui se ne è andata anche una parte di me, credo che il dolore che provo non passerà mai...
I love MJ
00Friday, May 14, 2010 9:53 PM
Mah, onestamente non è che io scoppi in lacrime se penso "Lui non c'è più". Sarà che lui è una parte di me, ma non la più importante, non la più piccola. Semplicemente c'è, ma non vedo perché disperarmi per la sua scomparsa più del dovuto. Non siamo certo noi a doverci disperare più dei suoi figli, e nemmeno più di chi lo conosceva davvero e da molto tempo. Almeno è quel che penso io. Continuerò a vivere come prima di sapere chi egli fosse e di conoscerlo, solo resterà un piccolo senso di vuoto e di incompleto dentro di me.
tagea
00Friday, May 14, 2010 10:33 PM
Re:
I love MJ, 14/05/2010 21.53:

Mah, onestamente non è che io scoppi in lacrime se penso "Lui non c'è più". Sarà che lui è una parte di me, ma non la più importante, non la più piccola. Semplicemente c'è, ma non vedo perché disperarmi per la sua scomparsa più del dovuto. Non siamo certo noi a doverci disperare più dei suoi figli, e nemmeno più di chi lo conosceva davvero e da molto tempo. Almeno è quel che penso io. Continuerò a vivere come prima di sapere chi egli fosse e di conoscerlo, solo resterà un piccolo senso di vuoto e di incompleto dentro di me.




Sono contenta per te che riesci ad affrontare la cosa in questo modo, ma non siamo tutti uguali e c'è chi, vuoi per carattere, vuoi per sensibilità, reagisce in modo diverso. Spero un giorno di trovare anche io questa serenità, ma per adesso è così.
tagea
00Friday, May 14, 2010 10:37 PM
Re: Re:
Antonella-60, 14/05/2010 21.29:




Hai detto bene badgirl, una presenza costante anche nella mia vita.
Io ero una sua fan ma non ho mai avuto la "fortuna" di poter vedere un suo concerto; da ragazza non avevo la disposibilità economica successivamente, raggiunta l'indipendenza economica, c'erano già i figli all'epoca troppo piccoli (1997) per essere lasciati soli.....

E quando ci fu la conferenza stampa del 5 marzo scorso....non so descriverti la mia felicità.....era giunto anche il mio momento "This is the moment...".....il "nostro momento" mio e di Mike!

Non ce la faccio....scusate...la vista ormai mi si appanna






mi sa che la vista si appanna a tutte e anche spesso. Ti capisco e so quanto possa essere grande il rimorso per non aver visto un suo concerto e penso che ,almeno per me, questa smania di sapere tutto di lui e questo rimpianto di non averlo conosciuto dipenda anche da questo, il non averlo "vissuto" Live.

Tatyana76
00Friday, May 14, 2010 10:52 PM
Questo topic è bellissimo e non posso non scrivere qualcosa.

Non so cosa realmente successo dentro di me o forse lo so ma non voglio ammetterlo.
Il 25 Giugno 2009 ho visto l'ingiustizia, il male, la speculazione, l'odio, l'ipocrisia, l'assassinio, la stupidità, ingordigia ed il grande dolore prevaricare su tutto il bene che un uomo con tanti grandi doni aveva fatto a questo mondo.
Un uomo con difetti e pregi, come tutti. Un uomo capace di ispirare tantissimo bene a tutti.
Il mio più grande dolore è quello di aver visto una creatura innocente ed indifesa (o difesa da sanguisughe...) cosi addolorata e lacerata dal dolore.
Scusate il groviglio di parole.
(ma c'è uno psicologo qua dentro??)
AntonellaP85
00Friday, May 14, 2010 10:55 PM
Re:
Anto (girl on the line), 14/05/2010 16.29:

Ciao Teodora!
Ho appena scoperto questa discussione.Non credo che non sia molto interessante,anzi...
Credo solo che sia un argomento molto difficile,perchè parlando personalmente,nemmeno io so il perchè mi sento talmente vuota da dieci mesi ormai..
Tu almeno lo seguivi,sapevi almeno in parte chi fosse,per me invece nulla di tutto questo..Come ho già detto molte altre volte ho iniziato ad amare Michael solo dopo la sua morte,e di questo me ne dispiaccio un sacco..Ancora oggi i sensi di colpa sono molto forti,anche se so che in un certo senso non è colpa mia...
Purtroppo quando ero già grande abbastanza per capire,la propaganda che si faceva su di lui non era delle migliori,e sinceramente se non fosse stato per Thriller o Billie Jean,era rarissimo trovare le sue canzoni alle radio.Mi è sempre stato indifferente,sapevo che era stato un grande artista,ma nulla di più..Fortunatamente non l'ho mai giudicato,almeno per questo posso sentirmi sollevata in parte..
Se ti dovessi dire come è iniziata la mia passione per lui non so cosa risponderti..Fortunatamente dopo la sua morte ho evitato di vedere tutti i tg in cui ne parlavano,perchè si dicevano cose assurde,che fosse ridotto ad una larva umana,non più in grado di mangiare da solo,che non potesse più camminare..Evitavo di sentire i tg perchè anche se non lo conoscevo,il parlare così di un uomo che in passato era stato un grande,mi dava fastidio..
Il tutto iniziò il 7 luglio quando dopo il memorial,che io non vidi,trasmisero il live in Bucharest.Non so per quale strano motivo non vedevo l'ora di vederlo(scusa il gioco di parole).Lo vidi e ne rimasi scioccata,mai avevo visto una bravura del genere...Poi fu la volta del Living with Michael Jackson..Anche se come sappiamo quell'intervista fu manomessa,non mi fece pensare assolutamente male di Mike..Anzi,ricordo di aver inviato un sms alla mia migliore amica dicendole che se davvero era come l'intervista lo ritraeva,doveva essere stata proprio una bella persona..
Cmq strada facendo iniziavo a voler scoprire sempre di più su di lui,fino a che un giorno vidi una sua foto tra tante.Appena la vidi,non so nemmeno il motivo,scoppiai in lacrime,piansi a lungo..Quella foto mi aveva aperto il cuore,il 20 luglio 2009 credo di aver scoperto la vera essenza di Michael solo attraverso una foto.Di lì poi tutto venne da sè..Tra interviste,video privati,immagini il tutto mi si rivelò così palese:Un uomo straordinario che era stato frainteso dall'opinione pubblica.
Il mio cambiamento dopo tutto ciò è stato radicale,non sono più la ragazza di prima..Credo che questo cambiamento sia stato dovuto alla delusione che provai e che provo ancora ora nei confronti del mondo che mi circonda..Non si può assistere al massacro di un uomo che tanto ha fatto per il mondo,che ha fatto un sacco per i bambini in difficoltà,attraverso la sua musica e il suo aiuto umanitario...
Dopo aver scoperto la profondità dei temi trattati da Michael,non si può continuare a vivere tranquillamente in un mondo che ha come unica intenzione quella di farti le scarpe.
Ecco,credo che Michael mi abbia aperto gli occhi.Su chi sono io,sul comportamento degli altri,sul mondo che mi circonda.
Credo che di fronte a tutto questo un minimo cambiamento sia inevitabile..
So solo che ogni giorno il suo pensiero mi accompagna,dolce e costante parimenti alla sua musica.
Non c'è un giorno in cui non spenda una lacrima per lui,il pensiero di tutto ciò che ha dovuto subire mi squarcia il petto..
Anche se non l'ho mai conosciuto personalmente,mi manca in un modo inimmaginabile,sento che lui c'è sempre stato per me,e adesso questa "lontananza" mi pesa..

Mamma mia quanto mi sono dilungata,spero non vi annoi leggere il mio post [SM=g27823]

Ah,per ultima cosa volevo mostrarvi la foto della scoperta,o come la chiamo io,la foto incriminata [SM=g27824]





Anto questo tuo post mi ha commossa....davvero.....mi dà la speranza di sapere che non tutti i ragazzi della nostra età sono delle m [SM=g27816] umane prive di anima e sentimenti, privi della necessaria capacità di indignarci davanti al male che è ciò che dovrebbe distinguerci dalle bestie. Grazie [SM=x47938]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:50 PM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com