This is it può vincere un oscar? ... come documentario è tardi ma come miglior film??

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2, 3
10baggio
00Thursday, October 29, 2009 1:28 PM
LOS ANGELES — "Michael Jackson's This Is It" comes too late in the year to be considered for a documentary Oscar, but the film about the late King of Pop's preparations for a series of comeback concerts could qualify for other Hollywood honors, including the Academy Award for best picture.

The film, which opened around the globe Tuesday and Wednesday has already earned rousing praise from fans and critics, who say it restores Jackson's reputation as a world-class entertainer.

Director Kenny Ortega, a longtime Jackson collaborator who was overseeing his London concert comeback, crafted the nearly two-hour film from more than 100 hours of footage recorded during rehearsals for the London shows, which were to have begun in July. Jackson died June 25 at age 50.

"What we did here was focus on telling a good story and creating a film for the fans really enabling them to understand what Michael Jackson had dreamed for them," Ortega said Wednesday.

He added it was his hope "the audience for this film will grow and that as many people come to see it as possible because I think that it's a wonderful story about a brilliant man. ... Awards, Oscars, that's all great wishful thinking."

It may be more than wishful, said Steven Gaydos, executive editor of the Hollywood trade paper Variety and a self-described cynic. With the Academy Awards best-picture slate expanded to 10 films this year rather than the traditional five, "This Is It" could find itself among the contenders, he said.

To qualify, the film must complete a seven-day run in Los Angeles County and filmmakers would need to "submit the proper paperwork," said Leslie Unger, spokeswoman for the Academy of Motion Picture Arts and Sciences, which puts on the Oscars. The movie could also be considered in other categories, she said, including sound and film editing.

Sony, which paid $60 million for the global film rights, plans to keep "This Is It" in theaters for just over two weeks. The studio did not respond to an e-mail seeking comment about whether it planned to submit the film in any of the Oscar categories.

Ortega, a veteran director, producer and choreographer who counts TV's "High School Musical" among his credits, could also find himself in contention for a best-director nod, Gaydos said.

"He did a masterful job putting this whole thing together," he said. "It was so powerful and interesting, so creative and well-done, I think he should be considered... Kenny just won over all these critics like me with Michael Jackson that anything interesting could go on with this guy."

After completing a weeklong run, "This Is It" could also be eligible for Golden Globe awards consideration if it's submitted before the Nov. 6 deadline, said Michael Russell, a spokesman for the Hollywood Foreign Press Association, which puts on the annual ceremony.

Ortega said an Oscar nod would be a fitting recognition of Jackson's last work.

"He deserves one," he said. "Come on people."

Copyright © 2009 The Associated Press. All rights reserved.


Modifica di Grieved

Traduzione

Michael Jackson's This Is It potrebbe vincere un Oscar?

LOS ANGELES - "Michael Jackson's This Is It arriva troppo tardi per essere candidato agli Oscar come documentario, ma il film sui preparativi del re del Pop per una serie di concerti di ritorno potrebbe qualificarsi per altri riconoscimenti di Hollywood, tra cui l’Oscar come miglior film.
Il film, che è uscito in tutto il mondo Martedì e Mercoledì, ha già guadagnato entusiastici elogi da fans e critici i quali sostengono che ristabilisce la reputazione di Jackson come intrattenitore di livello internazionale.
Il regista Kenny Ortega, un collaboratore di lunga data di Jackson, che supervisionava il suo concerto di ritorno londinese, ha montato un film di quasi due ore da oltre 100 ore di filmati registrati durante le prove per gli spettacoli di Londra, che sarebbero dovuti iniziare nel mese di luglio. Jackson è morto il 25 giugno all'età di 50 anni.
"Quello che abbiamo fatto qui è stato concentrarci sul racconto di una bella storia e sulla creazione di un film per i fan che realmente consenta loro di capire ciò che Michael Jackson aveva sognato per loro", ha detto Ortega Mercoledì.
Ha aggiunto che spera che "il pubblico per questo film aumenti e che vengono a vederlo il maggior numero possibile di persone, perché penso che sia una meravigliosa storia di un uomo brillante ...Premi, Oscar, sono tutti grandi desideri".
Può essere più che un desiderio, ha detto Steven Gaydos, direttore esecutivo della rivista di Hollywood, Variety, e che si autodefinisce un cinico. Con l’aumento di quest'anno a 10 dei film candidati all’Oscar come miglior film, anziché i cinque tradizionali, "This Is It" potrebbe trovarsi tra i contendenti, ha detto.
Per qualificarsi, il film deve completare un periodo di rappresentazione di sette giorni nella Contea di Los Angeles e il produttore cinematografico dovrebbe "presentare la documentazione adeguata", ha detto Leslie Unger, portavoce della Academy of Motion Picture Arts and Sciences, che organizza gli Oscar. Il film potrebbe anche essere considerato in altre categorie come la musica, ha detto.
La Sony, che ha pagato 60 milioni di dollari per i diritti mondiali sul film, prevede di mantenere "This Is It" nelle sale per due settimane soltanto. Lo studio non ha risposto a un messaggio e-mail che chiedeva se avessero intenzione di presentare il film in una delle categorie degli Oscar.
Il film ha incassato 2,2 milioni di dollari a livello nazionale dalla sua prima proiezione della scorsa notte, avviandosi alla solida conquista della n°1 nel week-end del debutto. È già sulla buona strada per diventare un documentario musicale campione d’incassi.
Ortega, regista esperto, produttore e coreografo che conta TV’s "High School Musical" tra i suoi crediti, potrebbe trovarsi in lizza per la nomination come miglior regista, ha detto Gaydos.
"Ha fatto un lavoro magistrale mettendo insieme tutto questo", ha detto. "E stato così potente e interessante, così creativo e ben fatto che penso debba essere preso in considerazione... Kenny ha talmente convinto tutti questi critici come me con Michael Jackson che qualcosa di interessante potrebbe continuare con questo ragazzo".
Dopo aver completato una settimana di proiezione, "This Is It" potrebbe inoltre essere considerato per la candidatura al Golden Globe Awards se presentata prima della scadenza del 6 novembre, ha detto Michael Russell, un portavoce della Hollywood Foreign Press Association, che organizza la cerimonia annuale.
Ortega ha detto che una nomination all’Oscar sarebbe un giusto riconoscimento all’ultimo lavoro di Jackson.
"Lo merita", ha detto. "venite gente".

10baggio, 30/10/2009 13.02:

Los Angeles, 30 ottobre 2009 - Dopo il boom di incassi planetario, ‘This is it’ punta all’Oscar. Il film-documentario su Michael Jackson ha raccolto nel solo primo giorno di uscita nei botteghini di tutto il mondo 20,1 milioni di dollari, secondo i dati forniti dalla distribuzione. Un successo che Steve Elzer della Sony Pictures ha definito "la riaffermazione dell’appel globale di Michael Jackson".

Negli Usa il film ha incassato 7,4 milioni di dollari e 1,2 milioni di sterline nel Regno Unito. La major crede che "il lancio mondiale con una fortissima performance in Nord America, Europa, America Latina e Asia rappresenti un incredibile inizio per il film", ha aggiunto Elzer, che ha rivelato che la Sony Pictures intende sottoporre il film all’Academy Awards per farlo prendere in considerazione nella corsa all’Oscar per il miglior film. Per poter entrare tra i papabili alle nomination per gli Oscar, il film deve essere mostrato almeno una settimana nelle sale della contea di Los Angeles e il regista Kenny Ortega deve presentare tutta la documentazione di rito.
Nel frattempo proprio Ortega ha fatto sapere alla Bbc di essere convinto che Jacko "meriti di vincere l’Oscar".
In Italia nei primi due giorni il film-documentario ha incassato circa 800 mila euro: un risultato giudicato ottimo (tanto più per un uscita infrasettimanale) e migliore di quelli raggiunti in molti altri Paesi europei, come Spagna e Germania. Per la Sony Pictures il termine di paragone, quando arriveranno i dati del primo weekend nelle sale, sarà ‘Shine a Light’ di Martin Scorsese sui Rolling Stones, analogo documentario-musicale.


Live-and-Dangerous
00Thursday, October 29, 2009 2:19 PM
magari, l'oscar ci manca [SM=g27831]
FedericaMJ
00Thursday, October 29, 2009 3:41 PM
Mammagari!!!
angelico
00Thursday, October 29, 2009 4:03 PM
ma come puo vincere un oscar un non-film!....

sono solo le riprese delle prove di un concerto....

una specie di grande fratello delle prove....

Hermione-Granger81
00Thursday, October 29, 2009 7:43 PM
Nn capisco perchè non possa essere candidato nela sezione "Documentari" per il 2009...
vabbè
Ci sarbbero:
effetti speciali
montaggio
regia
colonna sonora
miglior canzone
effetti sonori
Non si sa mai....


10baggio
00Thursday, October 29, 2009 9:04 PM
Re:
angelico, 29/10/2009 16.03:

ma come puo vincere un oscar un non-film!....

sono solo le riprese delle prove di un concerto....

una specie di grande fratello delle prove....





se Fahrenheit 9/11 ha vinto la palma d'oro non vedo perchè this is it non possa vincere l'oscar
$dumans$
00Thursday, October 29, 2009 9:07 PM
Re:
angelico, 29/10/2009 16.03:

ma come puo vincere un oscar un non-film!....

sono solo le riprese delle prove di un concerto....

una specie di grande fratello delle prove....





concordo...
10baggio
00Thursday, October 29, 2009 9:15 PM
eh ma mi ascoltate quando parlo? :D

Fahrenheit 9/11 è un documentario, e ha vinto la palma d'oro!!!
angelico
00Thursday, October 29, 2009 9:19 PM
gli auguro di vincere tutti gli oscar di questo mondo...

ma farenehit e tii son cose diverse....


farenehit e qlk di piu ricercato....sono state fatte sicuramente delle inchieste....studi dietro ecc...poi tratta di un periodo di storia americana nn dei piu felici...

TII e un copia e incolla....mettondo in risalto le cose piu emozionanti....
10baggio
00Thursday, October 29, 2009 9:24 PM
Re:
angelico, 29/10/2009 21.19:

gli auguro di vincere tutti gli oscar di questo mondo...

ma farenehit e tii son cose diverse....


farenehit e qlk di piu ricercato....sono state fatte sicuramente delle inchieste....studi dietro ecc...poi tratta di un periodo di storia americana nn dei piu felici...

TII e un copia e incolla....mettondo in risalto le cose piu emozionanti....



tutto quello che vuoi ma sempre nella categoria "documentari" rientrano, e se c'è un precedente significa che la cosa è fattibile. Comunque staremo a vedere, non so che tipo di reazione possa avere l'academy davanti ad una candidatura per this is it...


gaiarm
00Thursday, October 29, 2009 9:31 PM
Re:
angelico, 29/10/2009 21.19:

gli auguro di vincere tutti gli oscar di questo mondo...

ma farenehit e tii son cose diverse....


farenehit e qlk di piu ricercato....sono state fatte sicuramente delle inchieste....studi dietro ecc...poi tratta di un periodo di storia americana nn dei piu felici...

TII e un copia e incolla....mettondo in risalto le cose piu emozionanti....




concordo! che poi a me e a molti fans sia piaciuto non è rilevante: cantasse l'elenco del telefono mi piacerebbe lo stesso probabilmente
Michael in my heart
00Thursday, October 29, 2009 9:39 PM
Magari!!!Sarebbe una cosa davvero bella,mi farebbe molto piacere[SM=g27823]
Karmessa67
00Thursday, October 29, 2009 9:49 PM
no...nn sono d'accordo ...nn è un film
$dumans$
00Thursday, October 29, 2009 9:52 PM
Re:
10baggio, 29/10/2009 21.15:

eh ma mi ascoltate quando parlo? :D

Fahrenheit 9/11 è un documentario, e ha vinto la palma d'oro!!!




infatti io penso che la palma d'oro fosse da dare in fronte a quello che l'ha deciso...
detto questo, sarò ben felice se riuscirà a vincere un Oscar. [SM=g27836]
RestaInAscolto!
00Thursday, October 29, 2009 10:25 PM
Ma magari?!?!?!?
Sarebbe un ennessimo successo per il nostro Michael, seppur postumo :(!
Michael in my heart
00Thursday, October 29, 2009 10:35 PM
Re: Re:
gaiarm, 29/10/2009 21.31:




concordo! che poi a me e a molti fans sia piaciuto non è rilevante: cantasse l'elenco del telefono mi piacerebbe lo stesso probabilmente



Infatti!!!Con la sua voce sarebbe splendido pure quello!!!


derber
00Thursday, October 29, 2009 10:47 PM
[SM=x47990] Magari! mi piacerebbe molto, ma credo non sia possibile...
"Dangerous boy"
00Thursday, October 29, 2009 11:07 PM
anche se lo spero di cuore, credo che non possa vincere un oscar visto che non è proprio un film ma più una spece di documentario
10baggio
00Friday, October 30, 2009 8:57 AM
Re: Re: Re:
il fatto è che non è piaciuto solo ai fans, la critica l'ha ADORATO! le recensioni dei maggiori critici cinematografici mondiali sono entusiaste!



I commenti:

Se questo era Michael Jackson poco prima di morire , l’unica cosa da fare è chiedergli scusa. Dalle immagini del film-documentario che racconta i tre mesi di prova per il primo dei cinquanta concerti previsti alla 02 Arena di Londra emerge un artista completo, musicalmente perfetto, di straordinaria presenza e padronanza scenica, in grado di intervenire su ogni aspetto dello show: dalle luci agli effetti speciali, dalla valorizzazione dei singoli partner alla scenografia d’insieme. Lo spettacolo che aveva in mente e di cui il documentario dà diligentemente conto, era qualcosa che avrebbe fatto impallidire qualsiasi concerto rock e/o pop fino ad allora realizzato, una via di mezzo fra un musical, un film di Spielberg, un’opera di danza moderna...
Una meravigliosa fiaba per adulti cantata e recitata da un principe.

Il Giornale

Si vede Jackson il perfezionista dettare i tempi alla band, a volte magari in modo un po’ ellittico: «Deve essere illuminato da un raggio di luna», «E’ come se la musica non volesse alzarsi dal letto, alla mattina», «Mettilo a bagnomaria ». Ma spesso con una chiarezza da grande impresario di sé stesso. Quando durante «Black or White » incita la giovane, intimidita chitarrista platinata Orianthi Panagaris a tenere l’assolo «più a lungo, più acuto, è il tuo grande momento» e canta una nota impossibile per darle un’idea di quel che vuole, si capisce come quello sul palco non è un burattino ma un artista che vuole fare bella figura al ritorno in scena dopo una lunga notte durata dieci anni.

Corriere della sera

All'estero

The Hollywood Reporter: "Looks like the world has missed one helluva concert."

Time magazine: "Michael Jackson will have no resurrection - in the end, that was that - but the movie does earn him a redemptive legacy. It proves that, at the end, he was still a thriller."

Entertainment Weekly: "As the last set of images we'll ever have of Michael Jackson, This Is It offers a raw and endearing sketch of a genius at work."

Roger Ebert: "The curtain fell sooner than expected. What is left is this extraordinary documentary, nothing at all like what I was expecting to see. Here is not a sick and drugged man forcing himself through gruelling rehearsals, but a spirit embodied by music. Michael Jackson was something else."

The Huffington Post: "There is no getting around the obvious exploitation factor at play. Regardless of how tasteful and respectful this film is, at the end of the day, Sony paid $60 million for the rights to this otherwise private footage because they wanted to cash in on the sudden and shocking death of its star. But if you can dissociate the material from the motive for its production, Kenny Ortega's This Is It works as a low-key farewell to a generational icon."

Variety:"Even at nearly two hours, the film still feels too short... Yet one can't help but worry that, rather than a bittersweet farewell, the film will merely serve as the opening salvo to a flood of posthumous releases and merchandising that will make Tupac Shakur's estate seem a paragon of restraint."
Hermione-Granger81
00Friday, October 30, 2009 10:38 AM
La Palma d'oro è diversa dagli Oscar.
I premi importanti tipo "miglor film vengon datti effettivamente ai film nell'accezione comune del termine (quindi trama, recitazione bla bla bla). Poi ci sonoi cosiddetti premi tecnici o minori (quelli che non si fila nessuno per intendrci). Su quelli non escluderei una candidatura, anche solo politica per omaggiarlo.
Però ragazzi non voliamo troppo con la fantasia...
10baggio
00Friday, October 30, 2009 1:02 PM
Los Angeles, 30 ottobre 2009 - Dopo il boom di incassi planetario, ‘This is it’ punta all’Oscar. Il film-documentario su Michael Jackson ha raccolto nel solo primo giorno di uscita nei botteghini di tutto il mondo 20,1 milioni di dollari, secondo i dati forniti dalla distribuzione. Un successo che Steve Elzer della Sony Pictures ha definito "la riaffermazione dell’appel globale di Michael Jackson".


Negli Usa il film ha incassato 7,4 milioni di dollari e 1,2 milioni di sterline nel Regno Unito. La major crede che "il lancio mondiale con una fortissima performance in Nord America, Europa, America Latina e Asia rappresenti un incredibile inizio per il film", ha aggiunto Elzer, che ha rivelato che la Sony Pictures intende sottoporre il film all’Academy Awards per farlo prendere in considerazione nella corsa all’Oscar per il miglior film. Per poter entrare tra i papabili alle nomination per gli Oscar, il film deve essere mostrato almeno una settimana nelle sale della contea di Los Angeles e il regista Kenny Ortega deve presentare tutta la documentazione di rito.


Nel frattempo proprio Ortega ha fatto sapere alla Bbc di essere convinto che Jacko "meriti di vincere l’Oscar".
In Italia nei primi due giorni il film-documentario ha incassato circa 800 mila euro: un risultato giudicato ottimo (tanto più per un uscita infrasettimanale) e migliore di quelli raggiunti in molti altri Paesi europei, come Spagna e Germania. Per la Sony Pictures il termine di paragone, quando arriveranno i dati del primo weekend nelle sale, sarà ‘Shine a Light’ di Martin Scorsese sui Rolling Stones, analogo documentario-musicale.
Mercurina89
00Friday, October 30, 2009 9:44 PM

http://it.movies.yahoo.com/blog/article/9362/profumo-di-oscar-per-jackson.html

È uscito Mercoledì 28 ottobre in anteprima mondiale il documentario musicale "This is it" e già si sente profumo di Oscar: il film del Re del Pop, Michael Jackson, potrebbe essere, infatti, candidato a vincere l'ambita statuetta.

A convincere la commissione degli Academy Awards a qualificare la pellicola con oltre 100 ore di video delle prove di Jacko per il suo ritorno sulle scene, possono essere sicuramente i 20 Mln di dollari raccolti solo nel primo giorno d'uscita nei botteghini di tutto il mondo.

Le previsioni degli esperti, inoltre, quantificano incassi stellari nelle due settimane di permanenza previste per l'ultimo tributo all'eterno "Peter Pan", sebbene non si escluda la possibilità di prolungarne la presenza nelle sale di tutto il mondo.

Per poter, infatti, aspirare alla statuetta d'oro per il miglior film non bastano solo eccezionali guadagni maè necessario che il regista Kenny Ortega si assicuri che la pellicola resti in programmazione almeno una settimana in più nelle sale della contea di Los Angeles.

Una tale notizia sicuramente sarà ben accolta dai tanti fan di Jacko che avranno così più tempo per procacciarsi il biglietto spinti dall'ansia di soddisfare una perversa curiosità sugli ultimi momenti del loro beniamino, o semplicemente desiderosi di ricordare la persona, non la star mondiale.

Nei frame del documentario, infatti, il Re del pop si presenta magrissimo e dal volto scavato ma pronto a soffrire e sudare per raggiungere quella perfezione sul palco tanto agognata anche nella vita reale.

Una star, quindi, profondamente umana che grazie al film "This is it" mostra la sua voglia di rinascita, dopo tanti problemi del passato, e lancia quel messaggio d'amore che in tutti questi anni ha tentato di diffondere attraverso la sua musica.

Insomma, sembra proprio che il sipario sia destinato a non scendere su questa star (im)mortale che ancora non smette mai di stupire.
AntonellaP85
00Friday, October 30, 2009 9:54 PM
angelico
00Friday, October 30, 2009 9:56 PM
credo che stiano solo commemorando la morte di MJ con queste belle parole...questi giornalisti dalla doppia faccia!

e nn mi meraviglio che siano stati pagati dalla sony per fare vendere di piu i suoi prodotti..

e tutto un circolo vizioso...

AntonellaP85
00Friday, October 30, 2009 10:00 PM
Angelico scusa però non bisogna mai fare di tutta l'erba un fascio. Anche io faccio la giornalista, nel mio piccolo e in un quotidiano locale, però lo faccio con dignità e senza vendermi cercando sempre di raccontare la verità. Non è giusto generalizzare e vedere la malafede ovunque.
valmjj70
00Friday, October 30, 2009 10:02 PM
perchè è tardi per concorrere come documentario?
hanno dei tempi ddi uscita diversi per poter concorrere in uno stesso anno, tra film e documentari?
valmjj70
00Friday, October 30, 2009 10:04 PM
Re:
AntonellaP85, 30/10/2009 21.54:

http://jobtalk.blog.ilsole24ore.com/jobtalk/2009/10/il-lato-b-riflettere-di-leadership-ballando-con-michael-jackson.html
Ragazzi bellissimo articolo sul Sole 24 Ore!



proprio un bell'articolo! [SM=g27811]
grazie per il link!!!!
lucia.servolini72
00Friday, October 30, 2009 10:34 PM
This Is It: il film su Jacko verso l'Oscar!

La passione dei fan più forte dei boicottaggi e per ''This is it'' ora si parla di candidatura all'Oscar. Sulla scia dei record di incassi stabiliti in tutto il mondo dal film che racconta le ultime settimane di vita di Michael Jackson, produzione e regista puntano ora a proporre il film per il prestigioso premio cinematografico.
(continua sotto)

Capita di rado, infatti, che un film-documentario riesca ad incassare la bellezza di oltre 20 milioni di dollari in appena un giorno di programmazione. Il merito è senza dubbio dell'amore che nutrivano e continuano a nutrire i fan di Jacko nei confronti del loro idolo scomparso prematuramente e alla vigilia di un evento che sarebbe stato unico, ovvero la serie di concerti in programma alla O2 Arena di Londra.

Ecco allora che il film diretto da Kenny Ortega, sospinto da tutto questo affetto, si prepara al grande obiettivo: preparare carte e scartoffie da presentare all'Academy per la corsa all'Oscar. Un'impresa ardua... ma ''This is it''.
angelico
00Saturday, October 31, 2009 11:56 AM
Re:
AntonellaP85, 30/10/2009 22.00:

Angelico scusa però non bisogna mai fare di tutta l'erba un fascio. Anche io faccio la giornalista, nel mio piccolo e in un quotidiano locale, però lo faccio con dignità e senza vendermi cercando sempre di raccontare la verità. Non è giusto generalizzare e vedere la malafede ovunque.




nn generalizzo ma.....di persone indipendenti ce ne sono veramente poche....

i grandi gruppi giornalistici sono sempre affiliati alla politica...


forse tu nn sei ancora ad un livello di mentana, o di bruno vespa...quando lo sarai o fai come dici loro o ti licenzi( mentana, santoro, biagi,ecc docet!)

Ocetta
00Saturday, October 31, 2009 12:02 PM
Ma anche no....che senso avrebbe...

e come leggevo sopra, non è altro che un copia e incolla, si diciamo ben montato, ma da oscar mi pare veramente eccessivo...

-__-


ridimensioniamo le cose per quello che sono?
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:16 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com