[top news] "Leaving Neverland" - il nuovo documentario diffamatorio su Michael Jackson

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, ..., 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, [26], 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45
rosi@
00Thursday, April 4, 2019 12:56 PM
Da Facebook Mjfs Michael Jackson FanSquare



- LA NUOVA BUGIA DI DAN REED -

«SAFECHUCK ABUSATO DOPO IL 1992»




Premessa per chi non conoscesse tutta la storia: nella fiction "Leaving Neverland", James Safechuck ha dichiarato di essere stato abusato da Michael Jackson, dal 1988 al 1992, anche in una stanza situata nel piano superiore della stazione ferroviaria di Neverland.

Dimenticandosi, però, di un "piccolo" particolare: la stazione ferroviaria di Neverland, nel 1992, semplicemente non esisteva. I permessi per la sua costruzione furono infatti concessi il 2 Settembre 1993 e i lavori terminarono agli inizi del 1994 (troverete il documento tra i commenti).
_______________________________

::: I TWEET DELIRANTI DI DAN REED :::


A questa notizia, decisamente clamorosa, ha risposto il regista di "Leaving Neverland", Dan Reed, che con un tweet sarcastico ha fatto intendere che Safechuck si sia semplicemente sbagliato sulla data precisa in cui gli abusi nei suoi confronti terminarono:

«Oh sì, non sembrano esserci dubbi sulla data della stazione. La data sbagliata è la fine dell'abuso».

E arriviamo a ieri. Il Daily Mail, fraintendendo in parte il tono sarcastico del tweet di Reed, il 2 Aprile 2019 pubblica un articolo intitolato: «Il regista di Leaving Neverland ammette che un elemento chiave di uno degli accusatori di MJ potrebbe essere sbagliato».

Immediata la replica di Reed, che risponde così al tweet del Daiy Mail:

«Ammesso cosa?? Safechuck stette a Neverland dopo che la stazione ferroviaria fu completata. Possiede perfino le foto della stazione, due di queste le abbiamo inserite nel film. Ed è chiaro nel documentario che il contatto sessuale con Jackson proseguì durante la sua adolescenza...».
_______________________________

::: REED SMENTITO DA... SAFECHUCK :::


Perché questa di Dan Reed è da considerarsi nient'altro che una colossale bugia? Per essere il più precisi possibile, ci siamo andati a rileggere la denuncia civile presentata da James Safechuck contro le società di Michael Jackson, datata 24 Luglio 2014.

Premesso che troverete tutti i documenti integrali tra i commenti di questo post, ecco i passaggi che ci interessano. Tenete conto che, nella trascrizione della denuncia, ci si riferisce a Jackson come «il defunto» e a Safechuck come «il querelante».

Pag. 10, par. 32 - «Dal 1988, quando gli abusi sessuali si verificarono per la prima volta, FINO AL 1992, il defunto si impegnò in continui abusi sessuali sul querelante [...]».

Pag. 15, par. 50 - «Quando il querelante entrò in pubertà, all'età di 12 anni, il defunto cominciò a preparare il querelante alla separazione - dicendogli che avrebbe "avuto altri amici" [...]».

Pag. 15, par. 51 - «[...] Il querelante provò sentimenti di gelosia per il fatto di essere stato rimpiazzato da Brett [Barnes]».

Pag. 15, par. 52 - «[...] Quando il querelante raggiunse la piena pubertà, il deceduto iniziò a spendere il suo tempo con Brett invece che con il querelante, e gli abusi sessuali del deceduto finalmente TERMINARONO».

Dunque, nella causa civile intentata da Robson e Safechuck, quest'ultimo dichiarò precisamente che gli abusi nei suoi confronti terminarono nel 1992, all'età di 14 anni, quando raggiunse la piena pubertà. Perché Dan Reed si ostina goffamente ad insinuare il contrario?

Forse perché questa vicenda della stazione ferroviaria rappresenta la bomba a mano che distruggerà l'intero castello di bugie costruito dalla sua fiction televisiva?
_______________________________

::: IL "NO" DI SAFECHUCK DEL 2005 :::

Ma non è finita qui. Scorrendo la denuncia di Safechuck, si legge:

Pag. 17, par. 62 - «Nel 2005, il deceduto contattò il querelante e gli chiese di testimoniare a suo favore nel processo per abusi sessuali di S. Barbara. [...]. Quando il querelante rifiutò la richiesta, il deceduto si arrabbiò e lo minacciò [...]».

Pag. 18, par. 65 - «[...] Il defunto chiamò nuovamente il querelante. Questa chiamata si svolse all'incirca alla fine del processo. [...]. Il deceduto continuò a pressare il querelante affinché testimoniasse, e gli disse che Gavin Arvizo (la vittima del processo) stesse soltanto cercando di ottenere denaro. Il querelante disse al defunto di non chiamare o tentare più di parlare con lui, e terminò la telefonata».

Anche qui, manco a dirlo, la bugia è imbarazzante.

1. Come ricordato recentemente anche dal giornalista britannico Mike Smallcombe, il giudice rifiutò tutte le prove inerenti a James Safechuck all'inizio del processo del 2005, in quanto ritenuto inattendibile. MJ non aveva alcuna ragione per chiedergli di testimoniare.

2. Negli Stati Uniti, se un imputato cerca di pressare qualcuno perché testimoni a suo favore, commette reato di influenza indebita. E potete immaginare che una star mondiale sotto processo per abusi sessuali su minore avesse quanto minimo i telefoni sotto controllo.

3. Esiste una data limite entro la quale presentare la lista dei testimoni di un processo. Quindi, anche se Safechuck fosse stato considerato attendibile e il reato di influenza indebita non fosse esistito, «alla fine del processo» MJ non avrebbe potuto pressare proprio nessuno.

Ma si sa: la furbizia e l'intelligenza non sempre vanno di pari passo.
_______________________________

A cura di Vincenzo Compierchio dal nostro Gruppo Facebook Michael Jackson FanSquare • ITALIA.

In foto, Michael Jackson alla conferenza stampa della Pepsi e della Heal The World Foundation, 1992. Grazie a Eric Di Scenza.

FairyQueen83
00Thursday, April 4, 2019 4:56 PM
Grazie per aver postato questo materiale...veramente interessante per smontare le tesi a danno di MJ...chissà che qualcuno non le ascolti prima o poi! ❤
rosi@
00Thursday, April 4, 2019 6:52 PM
Da Facebook Mjfs Michael Jackson FanSquare


"L. NEVERLAND" RIMOSSO DA AMAZON

Ovviamente non vi avevamo informati per evitare di fare pubblicità, ma stavolta ne vale la pena: la fiction "Leaving Neverland" era stata messa a disposizione per il pre-order su Amazon (solo in lingua inglese), con data di uscita fissata per il 22 Aprile 2019.

Ma, guarda caso, dopo le palesi bugie e contraddizioni emerse negli ultimi giorni, il DVD/Blu-Ray risulta da ieri «Currently Unavailable» («Attualmente Non disponibile») e non è stata stabilita alcuna nuova data di pubblicazione.

Si vocifera di un frenetico taglia e cuci da parte del regista, Dan Reed, per rimuovere tutte quelle parti del "documentario" ormai ampiamente sbugiardate, nel disperato tentativo di evitare eventuali ripercussioni legali.

Forse il buon Reed, a cui auguriamo sempre ogni sfortuna professionale, non sapeva che i fan di Michael Jackson, negli anni, si siano dovuti reinventare giornalisti, investigatori e giuristi. E che sono più agguerriti che mai.
(Miss Piggy)
00Thursday, April 4, 2019 8:16 PM
Grazie di queste ultime postate, vagamente consolatorie.
MJJ 23
00Thursday, April 4, 2019 9:22 PM
A forza di fare taglia e cuci,tra qualche settimana si ritroveranno tra le mani un cortometraggio.
rosi@
00Thursday, April 4, 2019 10:46 PM

Perché i media americani sono silenziosi sull'implosione di Leaving Neverland, mentre la stampa britannica ne sta parlando?

JOHN ZIEGLER APR 4, 2019 10:40 AM




Un mese fa, HBO ha trasmesso un esplosivo“documentario” chiamato Leaving Neverland, che ha raccontato storie orribili di abusi sessuali su minori da pare di due accusatori dell'icona del pop Michael Jackson. All'indomani della sua premiere, che è stata quasi universalmente abbracciata dai media tradizionali, ho scritto tre storie diverse, tra cui una che comprendeva interviste con soggetti importanti che il film ha ignorato, dubitando che il film debba essere considerato in gran parte, o anche in parte, oggettivo.

Da allora, è stato riscontrato che la produzione ha numerosi problemi sostanziali e la sua narrazione è piena di buchi significativi. Ma stranamente, mentre la stampa scandalistica nel Regno Unito ha parlato del l'implosione del film, qui negli Stati Uniti c'è stato un black-out completo di questi sviluppi nei media.

La rivelazione che ha ottenuto la massima attenzione (è stata pubblicata in almeno tre dei maggiori tabloid britannici), riguarda la storia dell'accusatore James Safechuck, che in origine era considerato il più credibile delle due presunte vittime. Nel film la storia è incentrata sulla dettagliata affermazione di Safechcuk , secondo la quale è stato costretto a fare sesso con Jackson, vicino all'inizio del suo abuso, al secondo piano della stazione ferroviaria del Neverland Ranch di Jackson.

Nel film e nella sua deposizione per la causa, Safechuck dice che l' abuso da parte di Jackson è terminato nel 1992, quando aveva circa 14 anni. Una parte importante della narrazione del film è che Jackson ha perso interesse sessuale per questi ragazzi quando hanno raggiunto i 14 anni, presumibilmente l'età della pubertà (anche se il ragazzo bianco americano medio attualmente inizia la pubertà a circa dieci anni).

Tuttavia, ora c'è un enorme problema con le accuse di Safechuck. La costruzione dell'edificio della stazione ferroviaria, iniziata solo alla fine del 1993, non fu completata fino alla metà del 1994, e dopo questo periodo Jackson, che si era appena sposata con Lisa Marie Presley, raramente è stato a Neverland nei diversi anni successivi.

Questo suggerisce che Safechuck, sulla base della sua stessa testimonianza e della premessa più importante del film, ha inventato la storia dell'abuso nella stazione ferroviaria. Questo sarebbe problematico per chiunque non abbia alcuna conferma delle sue drammatiche rivendicazioni, e che alla fine si sia fatto avanti per citare in giudizio 21 anni dopo l' abuso, ma data la notevole ampiezza della libertà di azione legale, specialmente nell'era di #MeToo, non sarebbe devastante di per sé.

Ma questo è cambiato radicalmente quando il regista del film Dan Reed, che ha agito efficacemente come direttore delle pubbliche relazioni per la massiccia causa che questi accusatori hanno contro la proprietà di Jackson, ha inspiegabilmente versato benzina sul fuoco. Invece di dire semplicemente che Safechuck si era sbagliato (cosa che sarebbe stata vista solo come piuttosto strana), Reed ha deciso che Safechuck era stato effettivamente abusato nella stazione ferroviaria, ma la sua vittima principale aveva sbagliato l'anno.

A parte il fatto che questa spiegazione semplicemente non funziona, e fa sì che enormi parti del film di Reed cadano a pezzi. Anche se ammettiamo che Safechuck si è solo sbagliato sull'episodio della stazione che si è verificato all'inizio dell'abuso (che secondo lui è iniziato nel 1988), Safechuck aveva almeno 16 anni quando la stazione è stata costruita.

Quindi, secondo il regista del film, Safechuck ha mentito sotto giuramento, ha mentito nel film, e il suo abuso a 16 anni, a quel tempo era chiaramente ben oltre la pubertà e persino più grande di Jackson, fa saltare l'intera teoria del progetto su come e perché Jackson avrebbe preferito solo la compagnia di ragazzi molto piccoli. Ma per quanto questo episodio porti sospetto sulla credibilità della ricerca e della testimonianza di Leaving Neverland, in realtà è solo un pezzo di un puzzle molto grande.

Ecco solo alcune delle altre rivelazioni recenti che, in un mondo razionale, farebbero sì che i media americani rivisitassero a fondo le rivendicazioni al centro di questo film:

- L'altro accusatore, Wade Robson, afferma nel film che è stato per la prima volta abusato da Jackson quando fu lasciato solo con lui, mentre la sua famiglia era andata in viaggio al Grand Canyon. Tuttavia, sua madre, Joy Robson, una figura centrale di questa saga, ha testimoniato sotto giuramento due volte, anche ben dopo che Wade ha finalmente annunciato che era stato abusato, indicando che Wade era effettivamente in quel viaggio con la sua famiglia (va anche notato che un'intervista radio che Joy ha fatto nel 2011, che getta ulteriori dubbi su altri aspetti della linea temporale di Wade, è stato solo recentemente e misteriosamente rimossa da YouTube).

- È stato rivelato che Joy non solo è rimasta parte di un gruppo di fan di Michael Jackson su Facebook, ben dopo che suo figlio è andato al Today Show nel 2013 per annunciare che era stato abusato, ma che le erano "piaciuti" diversi post pro-Jackson molto dopo quell'evento. Poi, nel giro di poche ore da quando qualcuno ha twittato su questa scoperta, i "mi piace" sono improvvisamente scomparsi.

- Il film cerca disperatamente di spiegare perché Robson è stato il testimone principale di Jackson nel suo processo penale del 2005, e tenta di far girare un racconto che una cena pensosa a Neverland ha influenzato la sua decisione di mentire per conto di Jackson (il che è strano perché lui sostiene anche che non sapeva ancora di essere stato effettivamente abusato). Tuttavia, le persone che erano a cena dicono di essere sicuri che sia successo dopo la testimonianza di Robson, non prima.

- Robson ha testimoniato nella sua causa che si è reso conto di essere stato abusato durante la terapia nel maggio del 2012. Tuttavia, c'è un'intervista con Robson che è stata pubblicata su YouTube nel luglio del 2012 dove sta ancora elogiando Jackson.

- Stephanie Safechuck, madre di James, che era estremamente vicina a Jackson, è mostrata nel film mentre descrive in dettaglio come ha celebrato la notizia della morte di Jackson (cosa che dice sia accaduta quando si è svegliata nel letto, anche se Jackson è morto nel pomeriggio a Los Angeles dove viveva) perché non poteva più abusare dei bambini. Tuttavia, dal momento che James ha detto più volte che si è reso conto di essere stato abusato solo quando ha visto Robson nello show Today (quattro anni dopo la morte di Jackson) e non ne ha mai parlato a nessuno, sarebbe stato necessario un viaggio nel tempo perché sua madre non si fosse inventata completamente quella storia, con una recitazione piuttosto povera.

- Nel tentativo di promuovere la narrazione che la malvagia macchina delle pubbliche relazioni di Jackson può distruggere chiunque sostenga di essere una vittima della pop star, Reed ha usato sfacciatamente una clip di un ex avvocato di Jackson, Mark Geragos, totalmente fuori contesto. Poi, peggiorando le cose, Reed ha risposto alla rabbia di Geragos per la manovra di montaggio, svelando che chiaramente non aveva fatto nemmeno la minima ricerca su un evento che aveva presentato nel suo film.

Allora, come mai tutto questo non ha avuto successo negli Stati Uniti, mentre nel Regno Unito si? Sembrano esserci almeno tre spiegazioni.

In primo luogo, i tempi di attenzione qui sono più brevi e Leaving Neverland, specialmente nell'era di Donald Trump, è già considerata una "vecchia notizia". In secondo luogo, l'uso strategico di Oprah Winfrey per santificare questi accusatori come legittimi ha un grande peso nei media americani, dove è ancora venerata e temuta. In terzo luogo, l'impatto del movimento #MeToo che ha radicalmente modificato le regole per la valutazione di tali storie è molto più pronunciato qui.

Naturalmente, nulla di tutto questo giustifica lontanamente il fatto che i media americani si siano tuffati in questa storia. E, solo perché lo hanno fatto, non significa che Leaving Neverland è basato sulla verità.

www.mediaite.com/opinion/why-is-u-s-media-silent-on-the-implosion-of-leaving-neverland-while-the-u-k-press-is-pouncing/amp/?__twitter_impress...

Traduzione a cura di rosi@ per Michael Jackson FanSquare.

Ivana.57
00Thursday, April 4, 2019 10:53 PM
Grazie, grazie e ancora grazie a tutti i fans che lavorano cosi tanto e con così tanta dedizione in nome di un amore incommensurabile per un incommensurabile uomo! Ti amiamo Michael....per sempre!💖
MJJ 23
00Friday, April 5, 2019 9:53 AM
Scusate il piccolo Off Topic,nell'articolo postato da rosi@ viene detto che Michael è stato poche volte a Neverland dopo il matrimonio con Lisa,forse mi sbaglio,ma la Presley non si trasferì nel ranch insieme ai figli fino al divorzio ?
Non sto prendendo le parti di Safechuck,ci mancherebbe,e solo una mia curiosità.
(Miss Piggy)
00Friday, April 5, 2019 10:06 PM
MJJ23, ora non ho il tempo di leggere l'articolo, ma non ricordo quanto tempo Lisa è rimasta a Neverland.
Mi pare però che non le piacesse star là, isolata dal mondo, e che si fosse trasferita altrove.
Ma qualcuno che ricorda meglio gli eventi ti toglierà il dubbio [SM=g5818178] .

Intanto sulla home page di Repubblica, in bella vista e piuttosto in alto, è comparso questo articolo, sul contro documentario di Taj e Brandi, visibile su You Tube (o dall'articolo stesso).
kate70
00Saturday, April 6, 2019 10:31 AM
Ma questo controdocumentario sarà visibile solo su Youtube? Su nessun canale tv? Chi si prenderebbe la briga, a parte i fans, di andarselo a vedere su Youtube?
Inoltre, credo sia buono che non sia lungo un'eternità, ma è anche vero che la durata aumenta la forza di persuasione di ciò che si dimostra. L'avrei fatto durare almeno un'ora.

Non voglio fare quella per cui non va bene mai niente, ma spero che almeno questo controdocumentario vada in onda su qualche emittente e sia venduto all'estero tanto quanto LN.
DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 10:57 AM
Re:
kate70, 06/04/2019 10.31:

Ma questo controdocumentario sarà visibile solo su Youtube? Su nessun canale tv? Chi si prenderebbe la briga, a parte i fans, di andarselo a vedere su Youtube?
Inoltre, credo sia buono che non sia lungo un'eternità, ma è anche vero che la durata aumenta la forza di persuasione di ciò che si dimostra. L'avrei fatto durare almeno un'ora.

Non voglio fare quella per cui non va bene mai niente, ma spero che almeno questo controdocumentario vada in onda su qualche emittente e sia venduto all'estero tanto quanto LN.



Sì, anche perchè devi trovare emittenti che se lo compra, tipo HBO? [SM=g5818180]
DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 10:58 AM
Re:
MJJ 23, 05/04/2019 09.53:

Scusate il piccolo Off Topic,nell'articolo postato da rosi@ viene detto che Michael è stato poche volte a Neverland dopo il matrimonio con Lisa,forse mi sbaglio,ma la Presley non si trasferì nel ranch insieme ai figli fino al divorzio ?
Non sto prendendo le parti di Safechuck,ci mancherebbe,e solo una mia curiosità.




Non stavano a Neverland, ora non ricordo, ma nel libro di Frank Cascio è specificato.
Il libro l'ho letto 10 anni fa, bisognerebbe andarselo a prendere e rivedere la cosa.
DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 11:01 AM
Re:
kate70, 06/04/2019 10.31:

Ma questo controdocumentario sarà visibile solo su Youtube? Su nessun canale tv? Chi si prenderebbe la briga, a parte i fans, di andarselo a vedere su Youtube?
Inoltre, credo sia buono che non sia lungo un'eternità, ma è anche vero che la durata aumenta la forza di persuasione di ciò che si dimostra. L'avrei fatto durare almeno un'ora.

Non voglio fare quella per cui non va bene mai niente, ma spero che almeno questo controdocumentario vada in onda su qualche emittente e sia venduto all'estero tanto quanto LN.




Il regista spagnolo Marcos Cabotá Samper, che per anni ha frequentato Michael Jackson prendendone più volte le difese, fu il primo ad attribuire a Leaving Neverland la definizione di "mockumentary", vale a dire un tipo di film che descrive eventi fittizi ricalcando i moduli stilistici e narrativi propri del documentario.

Tramite i suoi profili social, Cabotá Samper ha annunciato di star lavorando a un nuovo documentario sul Re del Pop, la cui uscita è prevista per il 2020. Non sono stati rivelati dettagli sul suo contenuto, ma nel video potete leggere i nomi di alcuni dei protagonisti già intervistati.

Tra questi, Prince Jackson, Quincy Jones, Taryll Jackson, Brad Sundberg, Bruce Swedien, Siedah Garrett, Greg Phillinganes e molti altri.

Il documentario di Cabotà si aggiunge a quelli già annunciati dalla televisione pubblica britannica BBC e dall'emittente francese TF1, entrambi in uscita entro quest'anno.


DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 11:02 AM
E cmq parleranno per adesso le persone che anno lavorato con lui, quindi poca cosa, non serve a molto. [SM=g5818199]
Bisognava intervistare bambini (ora adulti) e altri che erano stati a Neverland.
DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 11:04 AM
"L. NEVERLAND" RIMOSSO DA AMAZON
Ovviamente non vi avevamo informati per evitare di fare pubblicità, ma stavolta ne vale la pena: la fiction "Leaving Neverland" era stata messa a disposizione per il pre-order su Amazon (solo in lingua inglese), con data di uscita fissata per il 22 Aprile 2019.

Ma, guarda caso, dopo le palesi bugie e contraddizioni emerse negli ultimi giorni, il DVD/Blu-Ray risulta da ieri «Currently Unavailable» («Attualmente Non disponibile») e non è stata stabilita alcuna nuova data di pubblicazione.

Si vocifera di un frenetico taglia e cuci da parte del regista, Dan Reed, per rimuovere tutte quelle parti del "documentario" ormai ampiamente sbugiardate, nel disperato tentativo di evitare eventuali ripercussioni legali.

Simpatico, in conclusione, anche il fatto che, in quei pochi giorni in cui era stata messa in pre-order, la fiction di Wade Robson e James Safechuck si fosse beccata il 91% di valutazioni negative (una stella su cinque).
DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 11:05 AM
SAFECHUCK E IL LETTO FANTASMA
Dopo aver sostenuto di essere stato abusato fino al 1992 in una stazione ferroviaria costruita nel 1994, James Safechuck ci regala un'altra perla delle sue.

Nel "documentario", infatti, il mentitore seriale ha confessato di essere stato ripetutamente abusato da Michael Jackson su un letto contenuto nel castello di Neverland e su un altro letto nella sala giochi.

Purtroppo per lui, sia l'ingegnere del suono storico di MJ, Brad Sundberg, che un ex dipendente di Neverland, Allan Scanlan, hanno confermato che né il castello né la sala giochi hanno mai ospitato alcun letto.

Parliamo di due persone che hanno lavorato nel ranch per decenni, e del quale conoscono ogni centimetro quadrato
DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 11:07 AM
Taj Jackson @TheEllenShow

Prima di prendere una decisione, @TheEllenShow, per favore chiedi al tuo amico Justin T. i suoi pensieri su Wade Robson. Sono sicuro che avrà tanto da dirti sull'affidabilità e la personalità di Wade, oppure chiedi a Janet. Entrambi SANNO di cosa Wade è capace.

Taj Jackson.
DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 11:08 AM
Karen Faye ha detto qualcosa di nuovo:

Trovo queste accuse da parte di queste 2 famiglie le più atroci dei tradimenti. Ho passato del tempo con tutti loro. Michael è stato così gentile e dà a tutte le famiglie. Non ho mai visto nessuna esitazione, solo entusiasmo totale per passare ogni momento con mj che potrebbero.
Vorrei passare ore in camera da letto a fare i suoi capelli di notte, mentre i bambini dormivano in tutta la sua stanza. Si sarebbe anche messo a infilare le coperte sopra di loro facendo in modo che fossero calde e confortevoli. Ho avuto accesso gratuito a tutto nelle case e negli hotel di mj.
Se qualcosa di etico stesse accadendo... una persona colpevole limiterebbe il mio accesso.
Michael spesso si allenta o si perde gli oggetti. Mi ha mandato alla ricerca di cose come il suo telefono, un capo di toelettatura. Mi rovistato attraverso tutto, cassetti, armadi, sotto le sue coperte di letto, ecc. Avevo il pieno accesso. Non il comportamento di un uomo con segreti!
Ci sono stati momenti in cui Michael voleva il tempo per se stesso. I genitori e i bambini sarebbero così insistenti a stare con lui, si sarebbe sempre dato dentro. Li ha sempre messi per primo. Questo è così ingiusto gestire questa truffa malvagia su mj. Mi fa tremendamente male.
Ho assistito in molte occasioni... i genitori che spingono i loro figli su Michael. " vai a chiedere a Michael " " vai a giocare con Michael " " vai a dire a Michael di prendere gli chef per farci un po ' di cibo "," vai a chiedere a Michael di portarci a fare shopping ", " prendi la sua carta di credito "
L' unico ritiro, che ho visto da Michael e queste famiglie, non era la pubertà, è stato quando le famiglie hanno iniziato ad abusare della sua gentilezza e generosità. Hanno iniziato ad aspettarsi e a chiedere (ci compri una casa, ci compri i vestiti, ci porti con te) ecc ecc).
Questi genitori hanno insegnato a questi accusatori come estorcere soldi e vantaggi da Michael... e continua anche dopo che Michael è morto. Solo male!
Il mio unico comfort è il karma. Questo comportamento è così incredibilmente efferato... genererà un'energia malvagia intorno a loro che li seguirà per sempre.
I bambini hanno dormito ovunque intorno alla sua stanza. Sul pavimento, in grandi sedie, davanti al camino. La stanza di mj era di 2 storie. Michael di solito li lascia dormire nel suo letto e ha dormito altrove. Spesso mi sono addormentato nel suo letto.
Il letto di Michael era come un divano da salotto. Dopo i concerti, tutti (fan, amici, colleghi) si sarebbe sul suo letto visita chiacchiere e risate... A Neverland e le sue suite d'hotel. Sono sicuro che la maggior parte delle persone fa la stessa cosa.
Ho assistito molte volte, Michael che dice ai bambini di tornare negli alloggi con i loro genitori e i bambini e i genitori che lo implorano per i bambini di stare nella casa principale con lui. Michael ha avuto un momento difficile per dire di no.
Michael ha fatto la maggior parte del suo lavoro, componendo, scrivendo, ballando di notte, quindi voleva quel tempo per se stesso. Avrebbe aspettato che i bambini si caduta, e poi si slip al teatro, dove era pronto a lavorare.
I genitori accusatori erano quelli che toelettatura i loro figli come con Michael.

twitter.com/wingheart?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Eauthor&fbclid=IwAR1F6PidO7rnCc6E0ISpXybdZE6Xf3IKr8Qj7u4YdmSnLKxPwji...
DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 11:12 AM
La JCPenney, celebre catena statunitense di grandi magazzini, non si fa influenzare dalle calunnie. Ecco una parte del suo negozio a Las Vegas.

DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 11:26 AM
Michael Jackson, al film di accuse 'Leaving Neverland' risponde la famiglia con un contro doc

I nipoti per ribattere alle accuse di abusi sessuali contro l'artista contenute nel film di Hbo 'Leaving Neverland', hanno deciso di prendere le difese di Michael attraverso un nuovo documentario


Hanno risposto al documentario con un altro documentario: la famiglia di Michael Jackson, per ribattere alle accuse di abusi sessuali contro l’artista contenute nel film di Hbo Leaving Neverland, ha deciso di prendere le difese di Michael attraverso un nuovo documentario, della durata di trenta minuti e pubblicato su Youtube, Neverland Firsthand: Investigating the Michael Jackson Documentary. Con la partecipazione del giornalista australiano Liam McEwan (che è pure produttore), contiene interviste a Taj e Brandi Jackson, nipoti del musicista scomparso nel 2009.


Il punto di partenza è il 1993, anno in cui per la prima volta un ragazzino di tredici anni, Jordan Chandler, accusa la pop star, all’apice del successo, di violenza sessuale. L’anno successivo la causa intentata si chiude con un risarcimento di 23 milioni di dollari ricevuto dalla famiglia Chandler, atto che molti per parecchio tempo hanno considerato come un'ammissione di colpa da parte di Michael Jackson. "I soldi che la famiglia ha ricevuto non sono mai arrivati da Michael Jackson, ma dalla sua compagnia di assicurazione": nel documentario McEwan raggiunge telefonicamente Scott Ross, investigatore privato coinvolto nel processo a Jackson. "Non hai mai fatto un incidente d’auto? Anche se dici che non è colpa tua l'assicurazione decide di fare quel che vuole" dice Ross. Il documentario quindi va avanti cercando di dimostrare quanto sia usuale per un personaggio famoso essere citato in giudizio, si fa riferimento a Britney Spears, si sente la voce di Will Smith che elenca le cause in cui è stato coinvolto. Nel 2005, poi, Michael Jackson viene giudicato non colpevole di nessuno dei sette casi di abusi sessuali su minori per i quali era stato nuovamente denunciato. Quindi si arriva a gennaio 2019, al nuovo documentario diretto da Dan Reed con le testimonianze di James Safechuck e Wade Robson che sostengono di aver subito violenze sessuali all'interno del Neverland Ranch quando avevano rispettivamente 7 e 11 anni.


Gli eredi di Michael avevano prima definito il docufilm "un massacro da tabloid" e poi hanno denunciato l’emittente televisiva Hbo con l'accusa di aver violato una clausola di non diffamazione scegliendo di mandare in onda, lo scorso 3 e 4 marzo, Leaving Neverland. Ora però hanno voluto partecipare attivamente al film che mette in discussione quanto già raccontato. Taj Jackson, nipote di Michael, si rivolge direttamente ai protagonisti di Leaving Neverland e alla domanda diretta sul rapporto che avesse suo zio con i ragazzini, Taj spiega come Michael rivivesse attraverso loro l'infanzia che non ha mai avuto: "Era sempre chiuso in uno studio di registrazione, a me e ai miei fratelli chiedeva come andassero le feste di compleanno. Era curioso". Quanto alle lettere che Robson e Safechuck mostrano nel documentario, in cui Jackson si firma 'Uncle Dudu', Taj spiega che decine e decine di ragazzi hanno le stesse note, compreso lui e i suoi fratelli: "Era così, se credeva che le sue parole potessero essere fonte di ispirazione scriveva lettere per tutti. Non c'è niente di strano". E lo stesso tono difensivo ha nel nuovo documentario la nipote di Michael, Brandi Jackson.

Neverland Firsthand arriva su Youtube dopo che importanti stazioni radiofoniche neozelandesi e canadesi hanno messo al bando la musica di Michael Jackson, in seguito all'uscita del documentario di Hbo, e al contrario altri, personaggi più o meno famosi, si sono sentiti di difendere la pop star: la hanno fatto ad esempio Barbara Streisand dicendo che i bisogni sessuali di Michael Jackson erano “i suoi bisogni sessuali” e uno scrittore inglese, Mike Smallcombe, autore della biografia Making Michael, il quale avrebbe trovato prove che confutano quanto detto dagli accusatori nel documentario.

www.repubblica.it/spettacoli/musica/2019/04/05/news/michael_jackson_al_doc_leaving_neverland_risponde_la_famiglia_con_il_contro_doc-223383100/?ref=RHPPBT-VZ-I0-C4-P16...
DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 11:28 AM
Re:
rosi@, 01/04/2019 20.38:

Lo cercavate? Eccolo!







Figurati!

Se non gli frega a lui, perchè a me dovrebbe? [SM=g5818204]
MJJ 23
00Saturday, April 6, 2019 2:50 PM
(Miss Piggy) e DOUBLE-D,grazie per la risposta [SM=g5818176]

Comunque,il documentario di Taj è in pre -produzione,come ha confermato lui qualche giorno fa su Twitter.
Il doc a cui fa riferimento l'articolo e che si trova su YouTube non è quello che stanno producendo I nipoti di Michael,è un mini-doc di trenta minuti in cui viene "smontato" LN e contiene anche interviste a Brandi e Taj,ma non ha niente a che fare con il "doc-familiare".
ciuchino81
00Saturday, April 6, 2019 7:55 PM
rosi@, 01/04/2019 20.38:

Lo cercavate? Eccolo!




Esiste sottotitolato in ita?
FairyQueen83
00Saturday, April 6, 2019 8:33 PM
Hanno parlato del documentario pochi istanti fa al tg 1!!
LOREMJ
00Saturday, April 6, 2019 8:46 PM
È già su you tube
youtu.be/m4trDbeFWTY
LOREMJ
00Saturday, April 6, 2019 8:48 PM
Qualcuno che fa una traduzione in italiano c e’????
DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 9:31 PM
Non è quella, è di uno su youtuber,tutto qui, il documentario uscirà nel 2020.
DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 9:32 PM
DOCUMENTARIO
DOUBLE-D, 06/04/2019 11.01:




Il regista spagnolo Marcos Cabotá Samper, che per anni ha frequentato Michael Jackson prendendone più volte le difese, fu il primo ad attribuire a Leaving Neverland la definizione di "mockumentary", vale a dire un tipo di film che descrive eventi fittizi ricalcando i moduli stilistici e narrativi propri del documentario.

Tramite i suoi profili social, Cabotá Samper ha annunciato di star lavorando a un nuovo documentario sul Re del Pop, la cui uscita è prevista per il 2020. Non sono stati rivelati dettagli sul suo contenuto, ma nel video potete leggere i nomi di alcuni dei protagonisti già intervistati.

Tra questi, Prince Jackson, Quincy Jones, Taryll Jackson, Brad Sundberg, Bruce Swedien, Siedah Garrett, Greg Phillinganes e molti altri.

Il documentario di Cabotà si aggiunge a quelli già annunciati dalla televisione pubblica britannica BBC e dall'emittente francese TF1, entrambi in uscita entro quest'anno.






DOUBLE-D
00Saturday, April 6, 2019 9:46 PM
Re:
ciuchino81, 06/04/2019 19.55:

Esiste sottotitolato in ita?




Dice solo che i 2 dicono il falso perchè vogliono soldi. STOP.
LOREMJ
00Saturday, April 6, 2019 11:03 PM
Allora al tg1 hanno pubblicizzato questo dicendo che era realizzato dai familiari con la partecipazione del nipote Taj e Brandy...

Quindi sono due cose diverse?
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:30 PM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com