[top news] "Leaving Neverland" - il nuovo documentario diffamatorio su Michael Jackson

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, [19], 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, ..., 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51
Laurin62
00Thursday, March 21, 2019 3:02 PM
Re: Re: Re:
abbuMJ, 21/03/2019 14.51:

No vabbé ma io rimango senza parole, posso ancora capire una persona che non è un fan e che non si è mai informato sulla VERA versione dei fatti che potrebbe nutrire qualche dubbio nei confronti di mj, ma che da un fan escano certe considerazioni mi sembra una cosa delirante.

Ma se adorava sua madre! Amava anche molto Janet ed era protettivo con lei...e la figlia?! Ma dove stiamo andando a parare? È così assurda questa tesi che insegnasse loro ad odiare le donne... Ma se a W.R. ha presentato la sua nipotina! Via, dai...
Laurin62
00Thursday, March 21, 2019 3:04 PM
Re: Re: Re:
abbuMJ, 21/03/2019 14.51:

No vabbé ma io rimango senza parole, posso ancora capire una persona che non è un fan e che non si è mai informato sulla VERA versione dei fatti che potrebbe nutrire qualche dubbio nei confronti di mj, ma che da un fan escano certe considerazioni mi sembra una cosa delirante.

Scusa, intendevo rispondere all'altro post...😨🤟
ciuchino81
00Thursday, March 21, 2019 3:04 PM
Re: Re:
ladythriller, 21/03/2019 14.10:


Infatti non ne hanno parlato per molti anni e solo dopo essere diventati padri, pensando che se fosse successa una cosa simile ai loro figli non avrebbero potuto tollerarla, lo hanno raccontato, e aggiungo secondo me per trovare un po' di pace.



I pianti finali nella seconda parte di ieri miravano proprio a creare tenerezza,
tristezza, rabbia, empatia verso questi due tizi.
Insomma, a dare il colpo di grazia finale allo spettatore!

Mi pare che tu ci sia cascata in pieno!

Evidentemente non hai prestato troppa attenzione a tutto il resto che é la contraddizione per eccellenza

Solo ieri..
La madre di Safechuck esulta addirittura saltando sul letto alla notizia che non avrebbe più fatto del male a suo figlio e ad altri bambini!
Peccato che Michael sia morto nel 2009 mentre suo figlio abbia ammesso questi presunti abusi solo 4 anni dopo.
Con quale coraggio salti su un letto, e anni dopo fai un documentario sul divano di una casa che ti é stata regalata da colui che ha distrutto la vita di tuo figlio??!

Wade Robson, nel pieno della consapevolezza di essere stato abusato per ben 7 anni, nel 2005 decide di "aiutare un amico che era in difficoltà e che, se dichiarato colpevole, sarebbe morto in carcere!"
Poi nel 2013, così.. Si sveglia un giorno e decide di ammettere il suo disagio e chiede un risarcimento milionario.. E oggi lo sputtana alla grande!
Bene.. Nel 2005 amico in difficoltà e dopo qualche anno un mostro!

La famiglia di Robson, nel momento in cui si é trattato di scroccare denaro, viaggi, hotel extralusso, tutto bene!
Nel momento in cui stó tizio decide di ammettere il tutto, chi ne paga le conseguenze!? Sua madre!!
Ma siii daiii, facciamola pagare a lei xché non avrebbe impedito questi abusi! Cerchiamo un colpevole vivo visto che quello reale é morto!

Continuo? [SM=g5818181]


Laurin62
00Thursday, March 21, 2019 3:05 PM
Re: Re: Re: Re:
Laurin62, 21/03/2019 15.02:

Ma se adorava sua madre! Amava anche molto Janet ed era protettivo con lei...e la figlia?! Ma dove stiamo andando a parare? È così assurda questa tesi che insegnasse loro ad odiare le donne... Ma se a W.R. ha presentato la sua nipotina! Via, dai...

E volevo inserire solo la faccina...
Laurin62
00Thursday, March 21, 2019 3:09 PM
Re: Re: Re:
abbuMJ, 21/03/2019 14.51:

No vabbé ma io rimango senza parole, posso ancora capire una persona che non è un fan e che non si è mai informato sulla VERA versione dei fatti che potrebbe nutrire qualche dubbio nei confronti di mj, ma che da un fan escano certe considerazioni mi sembra una cosa delirante.

Eccoti qui abbuMJ, scusa...volevo inserire solo la faccina, ma sono un po' imbranata...
ciuchino81
00Thursday, March 21, 2019 3:12 PM
Re: Re:
ladythriller, 21/03/2019 14.10:


Infatti non ne hanno parlato per molti anni e solo dopo essere diventati padri, pensando che se fosse successa una cosa simile ai loro figli non avrebbero potuto tollerarla, lo hanno raccontato, e aggiungo secondo me per trovare un po' di pace.



Leggi bene ció che hai scritto!
Parola per parola..

Davvero credi a tutto ció che hai scritto?

Nella vita reale avresti reagito veramente così?

Avresti guardato anni dopo negli occhi di tuo figlio..... Avresti immaginato solo in quel momento che al tuo posto ci potesse essere lui?!
Quindi, spinto dalla rabbia confessi tutto... Inizi ad odiare una persona di cui eri innamorato e chiedi un risarcimento milionario?!

Ti rendi conto che questa é la sceneggiatura di un film?

Dai ragazzi, non scherziamo!
ciuchino81
00Thursday, March 21, 2019 3:12 PM
Re: Re:
ladythriller, 21/03/2019 14.10:


Infatti non ne hanno parlato per molti anni e solo dopo essere diventati padri, pensando che se fosse successa una cosa simile ai loro figli non avrebbero potuto tollerarla, lo hanno raccontato, e aggiungo secondo me per trovare un po' di pace.



Leggi bene ció che hai scritto!
Parola per parola..

Davvero credi a tutto ció che hai scritto?

Nella vita reale avresti reagito veramente così?

Avresti guardato anni dopo negli occhi di tuo figlio..... Avresti immaginato solo in quel momento che al tuo posto ci potesse essere lui?!
Quindi, spinto dalla rabbia confessi tutto... Inizi ad odiare una persona di cui eri innamorato e chiedi un risarcimento milionario?!

Ti rendi conto che questa é la sceneggiatura di un film?

Dai ragazzi, non scherziamo!
abbuMJ
00Thursday, March 21, 2019 3:18 PM
Re: Re: Re: Re:
Laurin62, 21/03/2019 15.09:

Eccoti qui abbuMJ, scusa...volevo inserire solo la faccina, ma sono un po' imbranata...

Tranquilla Laurin62 [SM=g5818176]
(Miss Piggy)
00Thursday, March 21, 2019 3:20 PM
Ma davvero avete la memoria così corta??
Il fatto che MJ dicesse - secondo gli accusatori, anche passati - che delle donne non ci si deve fidare è storia, ormai.
I due loschi figuri ripropongono racconti che si son praticamente già tutti sentiti, con qualche inserimento splatter, e di sicuro si son fatti una cultura sugli articoli di Diane Dimond.

Passando sopra la noia e alla lunghezza il racconto, per chi poco sa di come si è svolto il processo, è estremamente credibile.
Wade e Jimmy sono due ottimi attori (e anche il parentado): se non avessi letto le tonnellate di roba che ho letto in questi anni, faticherei a credere all'innocenza di MJ.

Per la cronaca, su Repubblica di oggi c'è un commento di Antonio Dipollina, l'ottimo critico televisivo, che lo definisce "lento ed indigeribile", che può esaltare i colpevolisti ma sprona gli innocentisti ad affermare che siam dentro un brutto film e senza alcun riguardo per il contraddittorio.

Poi, per ridere, non so se l'avete già segnalato, ma ieri sera a Live di Barbara D'Urso un'ora dopo la fine del doc c'era Leo Blanco, o come si chiama, l'esaurito che si è fatto 11 operazioni per assomigliare a MJ. Un tempismo entusiasmante [SM=g5818181] .
masaricca
00Thursday, March 21, 2019 3:22 PM
Re: Re: Re:
ciuchino81, 21/03/2019 15.12:

Leggi bene ció che hai scritto!
Parola per parola..

Davvero credi a tutto ció che hai scritto?

Nella vita reale avresti reagito veramente così?

Avresti guardato anni dopo negli occhi di tuo figlio..... Avresti immaginato solo in quel momento che al tuo posto ci potesse essere lui?!
Quindi, spinto dalla rabbia confessi tutto... Inizi ad odiare una persona di cui eri innamorato e chiedi un risarcimento milionario?!

Ti rendi conto che questa é la sceneggiatura di un film?

Dai ragazzi, non scherziamo!




e tra l'altro wade robson qnd ieri diceva che guardando sua figlia e immaginando su lei quello che lui avrebbe sofferto ha dichiarato che vorrebbe uccidere chiunque provasse a molestare sua figlia ma che però qnd pensa ai pompini che si sarebbero fatti a vicenda lui bambino con un adulto nn sente di avere fatto niente di male.....ma ragazzi dai......incontri il tuo idolo sei un bambino quindi a certe cose neanche ci pensi il tuo idolo x te è un eroe vivente e qnd ad un certo punto ti mette le mani nel pisellino o eiacula mentre ti chiede di allargarti le chiappe tu bambino non hai un cambiamento totale? nell'umore nel modo di comportarsi nel espressione del viso. le foto di wade e james all'epoca dei fatti nn mi pare proprio rappresentino due bambini inizialmente felici e dopo improvvisamente diversi e incupiti. ma sempre e solo dei bambini felici. una madre e un padre si accorgono subito se sta succedendo qlcs di strano perchè il figlio che tu hai messo al mondo lo vedi cambiare e ammalarsi giorno dopo giorno. è solo uno schifoso ammasso di letame.

rosi@
00Thursday, March 21, 2019 3:23 PM
Re:
ladythriller, 21/03/2019 13.18:

.....
E poi questo inculcare (certo, sempre che sia vero) l'odio nei confronti delle donne, e pensare che se fosse stato eterosessuale avrebbe avuto più storie, quale uomo eterosessuale riesce a resistere alle donne?


Credo che Brenda Harvey Richie conosca Michael meglio di tutti noi:

Brenda Harvey Richie @BrendaRichie 17 mar
‏Brenda Harvey Richie ha ritwittato Constance Lyn
That much is very true. He was also engaged to a very nice young lady before he was killed.

(Questo è vero. Era anche fidanzato con una ragazza molto simpatica prima di essere ucciso.)

Constance Lyn @hatboxdolls
In risposta a @BrendaRichie
Actually it's none of our business. I think where people are coming from is trying to prove his character, which includes that he was a heterosexual male who LOVED woman, & women of color. But again, it's the women perogative to remain silent or not. Most important #MJInnocent
15:41 - 17 mar 2019

(In realtà non sono affari nostri. Penso che le persone stanno cercando di dimostrare il suo personaggio, che include l'essere un maschio eterosessuale che amava la donna e le donne di colore. Ma ancora una volta, sono le donne che possono rimanere in silenzio o no.)

Brenda Harvey Richie
@BrendaRichie
17 mar
Lets try and put our energy into defending Michael. I could be wrong but I don’t think you all are going to figure out who the last girl or girlfriends he had. Michael was very private that way!

(Cerchiamo di impiegare le nostre energie per difendere Michael. Potrei sbagliarmi, ma non credo che tutti voi capite chi è stata l'ultima ragazza o le ultime fidanzate che ha avuto. Michael era molto privato in questo!

rosi@
00Thursday, March 21, 2019 3:33 PM

Marco Assante (Assante's word) @marcoassante199
regole del giornalismo vorrebbero che ci sia una controparte sempre, che vada contro la testimonianza
questo documentario è falso e anche scorretto, siccome manca la controparte
questi sono gli ennesimi morti di fama alla ricerca di denaro per salvarsi il c... #leavingneverland
07:49 - 20 mar 2019

cianciasal
00Thursday, March 21, 2019 4:07 PM
vecchi fan resuscitano....
incredibile. non avrei mai creduto che alla mia età sarei tornato in un forum su MJ, l'ho seguito x molto tempo nella mia vita e nel frattempo sono cresciuto tra studi di Psicologia, di cultura massmediatica, soprattutto americana...
non sono qui x giudicare nessuno, ma quel documentario è proprio una m... non posso credere che il mondo sia circondato da una massa di acritici decerebrati invidiosi di chi ottiene successo mantenendo l'ingenuità e la freschezza di un fanciullo, bisogna sforzarsi di capire, di comprendere gli altri decentrandosi da se stessi, dal proprio punto di vista, la psicologia in questo senso ci aiuta molto, da un lato ci aiuto a comprendere chi, come MJ non è riuscito a vivere anni fondamentali della sua vita, dall'altro CHI continua a speculare sull'ingenuità e semplicità di altri. Ma l'invidia, il desiderio narcisistico di apparire regnano sovrani in questo mondo e, purtroppo è più facile avere consensi attaccando e screditando gli altri che non facendo il contrario...al di là di ciò che è accaduto ad MJ, riflettiamo su come ci siamo ridotti, su come è cresciuta la tecnologia e su come in parallelo ci siamo impoveriti, ascoltate col cuore canzoni come Childhood, Money, They don't care about us...e forse davvero comincerete, cominceremo a comprendere davvero la natura di chi ha avuto un percorso di vita ed un anima diverse dalle nostre, se vogliamo cambiare il mondo, partiamo da noi stessi, la cosa più difficile al mondo, MAKE THAT CHANGE!.... S.C.
abbuMJ
00Thursday, March 21, 2019 4:25 PM
Re: vecchi fan resuscitano....
cianciasal, 21/03/2019 16.07:

Ma l'invidia, il desiderio narcisistico di apparire regnano sovrani in questo mondo e, purtroppo è più facile avere consensi attaccando e screditando gli altri che non facendo il contrario...al di là di ciò che è accaduto ad MJ, riflettiamo su come ci siamo ridotti, su come è cresciuta la tecnologia e su come in parallelo ci siamo impoveriti, ascoltate col cuore canzoni come Childhood, Money, They don't care about us...e forse davvero comincerete, cominceremo a comprendere davvero la natura di chi ha avuto un percorso di vita ed un anima diverse dalle nostre, se vogliamo cambiare il mondo, partiamo da noi stessi, la cosa più difficile al mondo, MAKE THAT CHANGE!.... S.C.

Parole sante [SM=g5818268]
masaricca
00Thursday, March 21, 2019 4:27 PM
Re: vecchi fan resuscitano....
cianciasal, 21/03/2019 16.07:

incredibile. non avrei mai creduto che alla mia età sarei tornato in un forum su MJ, l'ho seguito x molto tempo nella mia vita e nel frattempo sono cresciuto tra studi di Psicologia, di cultura massmediatica, soprattutto americana...
non sono qui x giudicare nessuno, ma quel documentario è proprio una m... non posso credere che il mondo sia circondato da una massa di acritici decerebrati invidiosi di chi ottiene successo mantenendo l'ingenuità e la freschezza di un fanciullo, bisogna sforzarsi di capire, di comprendere gli altri decentrandosi da se stessi, dal proprio punto di vista, la psicologia in questo senso ci aiuta molto, da un lato ci aiuto a comprendere chi, come MJ non è riuscito a vivere anni fondamentali della sua vita, dall'altro CHI continua a speculare sull'ingenuità e semplicità di altri. Ma l'invidia, il desiderio narcisistico di apparire regnano sovrani in questo mondo e, purtroppo è più facile avere consensi attaccando e screditando gli altri che non facendo il contrario...al di là di ciò che è accaduto ad MJ, riflettiamo su come ci siamo ridotti, su come è cresciuta la tecnologia e su come in parallelo ci siamo impoveriti, ascoltate col cuore canzoni come Childhood, Money, They don't care about us...e forse davvero comincerete, cominceremo a comprendere davvero la natura di chi ha avuto un percorso di vita ed un anima diverse dalle nostre, se vogliamo cambiare il mondo, partiamo da noi stessi, la cosa più difficile al mondo, MAKE THAT CHANGE!.... S.C.




bravo a parte qst schifoso documentario c'è da porsi molte domande su quello che sta iniziando a succedere nella società attuale. nn mi dilungherò su quanto è diventato schifoso il mondo dall'apparizione di qst schifosi mezzi di comunicazione (internet) e di quanto io personalmente preferissi il mondo com'era prima dell'avvento di tutta qst tecnologia ma è incredibile che una persona che sia mj o chiunque altro già processato ed assolto da un tribunale regolare riconosciuto da sempre come arbitro nella società civile si veda perseguire ancora dal mondo intero che proprio grazie ai social vomita qualunque cattiveria da qualunque parte del mondo ed in tempo assolutamente reale. ma cos'è una caccia alle streghe? tra poco ci ritroveremo in situazioni dove un copulino di gente ti aspetta sotto casa x farti la pelle xchè nel web si dice che tu vai punito o che sei qst o quella persona. la ragazza che giorni fa twittawa a quale negozio nn ricordo scrivendo che in quel negozio c'era la musica di quello schifoso pedofilo ed andava via senza comprare e il negozio l'ha ri-twittata chiedendo scusa x l'accaduto e di segnalare in quale punto vendita è successo....ma stiamo veramente male cazzo

TistedMonroe
00Thursday, March 21, 2019 4:46 PM
Ma veramente ho letto quel che ho letto nelle ultime pagine di questo post? Davvero chi dice di aver seguito Michael per anni ha dubbi vedendo due malintenzionati parlare di qualcosa che manco si può constatare? Davvero si può credere che nel '93 Michael ha reagito con disperazione perché colpevole e non perché calunniato ingiustamente?
A me pare follia! Chi conosce Michael e l'ha seguito e sostenuto non può credere a tutto ciò. Non può crederlo perché si presuppone che abbia visto oltre alla sua musica e ne abbia compreso l'animo. Gay o etero ma chi cazzo se ne frega. E tra l'altro ci sono conversazioni telefoniche in cui si può ammirare lui che parla con Glenda con estrema dolcezza e a tratti ci prova pure. Ma dai... Ma di che stiamo parlando? Ma poi i gay sono tutti pedofili? E gli etero pure? Ma suvvia non diciamo cagate. Qui si è solo di fronte a due che da anni cercano vendetta e soldi e hanno trovato la via per diventare famosi senza pagarne le conseguenze. E c'è chi gli ha dato pure corda sperando di diventare famoso pure lui.
E poi sono le stesse persone che avrebbero potuto totalmente accusarlo e farlo incarcerare durante il processo.... E no! Li zitti a dire che non era mai successo nulla. Ma va..... Ma smettiamola con le pagliacciate.
Uno schifo e basta!

Quello che mi fa più rabbia è che ormai è diventato facile nella nostra società mettere nella merda qualcuno e c'è chi ci crede nel nome di un finto buonismo che non porta a nulla. In un certo qual modo Michael non è morto una volta sola e sono persino felice che non ci sia più così almeno ha potuto evitare l'ennesima sofferenza causata da deficienti che venerano solo il dio denaro.
MJJ 23
00Thursday, March 21, 2019 7:47 PM
ladythriller, 21/03/2019 13.18:

Quindi nessuno ha avuto dubbi? Beato lui! A me come sono andate le cose sembra plausibile, certo avranno deciso insieme cosa raccontare e cosa no, ma a me gli occhi di Wade sembravano sinceri, l'altro mi è sembrato un po' disturbato. Vogliono soldi? Ma questo non esclude che abbiano detto la verità. Siamo abituati ad associare la molestie alla violenza, qui non ce n'è stata, anzi tutto si è svolto all'insegna dell'affettività e della complicità, tanto che quando erano bambini non ci vedevano niente di male. Anche pensare a come ha sofferto Michael nel 1993 ora mi fa pensare che se fosse stato veramente innocente forse l'avrebbe presa con più serenità, invece già allora era un uomo distrutto, forse perchè non pensava che queste cose sarebbero saltate fuori?
E poi questo inculcare (certo, sempre che sia vero) l'odio nei confronti delle donne, e pensare che se fosse stato eterosessuale avrebbe avuto più storie, quale uomo eterosessuale riesce a resistere alle donne?

Quindi nel 93,quando già gli era stato detto di tutto("sbiancamento della pelle",centinaia di interventi chirurgici,camera iperbarica,odio per I neri,presunte paternità e altre stronzate)e la massa credeva alla maggior parte delle storie su di lui,anche alle più ridicole,e il "processo"al personaggio era già iniziato,avrebbe dovuto prendere un accusa di pedofilia,accusa come saprai molto diversa dalle storielle da tabloid sopracitate, con più serenità?
Cosa avrebbe dovuto fare esattamente secondo te ?
Andarsene in giro fischiettando?
Tanto la gente credeva addirittura che avesse una storia d'amore con il suo scimpanzè,perche mai preoccuparsi di un accusa di molestie su un minore ?
Take it easy e tutto passa...
FOREVER.
00Thursday, March 21, 2019 8:01 PM
Re:
ladythriller, 21/03/2019 13.18:

Quindi nessuno ha avuto dubbi? Beato lui! A me come sono andate le cose sembra plausibile, certo avranno deciso insieme cosa raccontare e cosa no, ma a me gli occhi di Wade sembravano sinceri, l'altro mi è sembrato un po' disturbato. Vogliono soldi? Ma questo non esclude che abbiano detto la verità. Siamo abituati ad associare la molestie alla violenza, qui non ce n'è stata, anzi tutto si è svolto all'insegna dell'affettività e della complicità, tanto che quando erano bambini non ci vedevano niente di male. Anche pensare a come ha sofferto Michael nel 1993 ora mi fa pensare che se fosse stato veramente innocente forse l'avrebbe presa con più serenità, invece già allora era un uomo distrutto, forse perchè non pensava che queste cose sarebbero saltate fuori?
E poi questo inculcare (certo, sempre che sia vero) l'odio nei confronti delle donne, e pensare che se fosse stato eterosessuale avrebbe avuto più storie, quale uomo eterosessuale riesce a resistere alle donne?



Buonasera a tutti.
Io personalmente non potrei stare in un forum dedicato a M.J. se avessi anche un solo barlume di sospetto su una cosa cosi grave, anche se tu forse non la vedi cosi visto che il tutto si sarebbe "consumato con affettivita`".
Scusa ma lo trovo aberrante.

Questo comunque era cio` che temevo in primis..che i due esseri immondi potessero far breccia nelle mente dei fans.

Tristezza e rabbia per tutto.
DOUBLE-D
00Thursday, March 21, 2019 9:29 PM
«IMBECILLE CHI CREDE A QUESTE BUGIE»

«La mia famiglia ha conosciuto Michael Jackson al Sun City Resort, nel 1997, e siamo rimasti amici fino alla sua tragica e prematura morte. I miei figli avevano 12 e 10 anni all'epoca.

Durante quegli anni, Michael è stato molte volte a casa nostra e noi siamo andati a Neverland. E posso affermare onestamente che Michael non ha mai trascorso del tempo da solo con i miei due figli.
_____________________________

«MICHAEL ONESTO E TRASPARENTE»

Tutto ciò che ha dichiarato Grace Rwaramba [ex tata dei figli di MJ, ndt] è assolutamente vero. C’erano sempre così tante persone a Neverland che sarebbe stato assolutamente impossibile che Michael “attirasse” ragazzini nella sua camera da letto senza che nessuno lo notasse.

Ogni stanza della casa principale era sempre aperta agli ospiti e non abbiamo mai visto la porta della camera da letto di Michael chiusa. Michael non aveva niente da nascondere. Era aperto e trasparente.

Io e mio marito siamo stati inclusi in ogni sistemazione e non c’è mai stato nemmeno il sentore che lui volesse trascorrere del tempo da solo con i miei figli. Non hanno mai dormito nella sua camera da letto a Neverland.

Dormivamo tutti nei cottage degli ospiti. In quanto genitori responsabili, avremmo notato se qualcosa ci avesse messo a disagio. Avremmo fatto le valigie e ce ne saremmo tornati a casa immediatamente.
_____________________________

«LA VENDETTA DI ROBSON E SAFECHUCK»

Michael non hai mai toccato “giovani ragazzini” come afferma Wade Robson. Se lo avesse fatto, perché nessun altro fa le sue stesse, disgustose accuse? Perché il regista non è andato a parlare con loro? Se lui sa che esistono, perché non li va a trovare?

Michael era amico con tante famiglie e tanti bambini in tutto il mondo e questo lo sanno tutti, compreso il regista!
Il motivo per cui il regista non ha parlato con loro è perché tutti dicono la sola verità, e cioè che Michael è innocente al 100% di ogni accusa rivolta contro di lui. E così ha scelto due spergiuri disperati senza soldi per realizzare questo cosiddetto documentario...

Credo che il motivo per cui Michael non volle rimanere amico con Wade Robson o James Safechuck sia che probabilmente, a un certo punto, cominciarono a chiedergli dei soldi. E dato che lui non si arrese alle loro richieste, adesso che è morto si stanno vendicando.

Tutto quello che Michael ha sempre voluto fare era aiutare i bambini, e questo è ciò che ha fatto. Definirlo un pedofilo è semplicemente incredibile. Era davvero la persona più gentile e onesta che io abbia mai incontrato.
_____________________________

«STANNO DISTRUGGENDO I SUOI FIGLI»

Quello che Wade Robson ha detto su Michael durante il processo del 2005, e cioè che MJ non si era mai comportato con lui in modo inappropriato, è la verità e nient’altro che la verità. L'amarezza di Wade Robson per non aver ottenuto finanziamenti dall’Estate per un suo progetto che avrebbe voluto realizzare, lo ha trasformato in un bugiardo compulsivo. Per amore dei soldi.

È uno spergiuro e ora la gente crede alle sue bugie. Rabbrividisco a pensare a quello che questo documentario ha fatto a Prince, Paris e Blanket. Ora devono convivere con le bugie sul loro padre. In che tipo di mondo viviamo, se la gente è pronta a distruggere ragazzi innocenti per fama e denaro?

Inoltre, la mia domanda è: perché questi due bugiardi hanno aspettato che Michael morisse per rivolgere queste false accuse contro di lui? Hanno avuto un sacco di tempo per denunciarlo prima che morisse.

Io e la mia famiglia combatteremo per l’innocenza di Michael in ogni modo possibile, fino alla fine dei nostri giorni.
_____________________________

«MOLESTATI: I NUOVI EROI PUBBLICI»

Vedo che questi due spergiuri sostengono di aver voluto girare questo documentario per fare in modo che queste cose non possano succedere ad altri ragazzi in futuro. Che assurdità! A mio parere, tutto quello che hanno fatto è aprire una porta a chiunque voglia accusare di molestie una celebrità per spillargli soldi.

Al giorno d'oggi, quando ammetti di essere stato molestato, che sia vero o no, diventi un eroe per il pubblico. Sono abbastanza sicura che nel prossimo futuro ci saranno molte accuse fatte da ragazzi che diranno di essere stati molestati da celebrità, perché è un modo molto facile per fare soldi veloci e ottenere un attimo di fama.

La mia famiglia avrebbe potuto fare lo stesso, per fama e denaro. Ma noi siamo persone oneste.

Michael mi ha insegnato molte cose, ma una delle più importanti è di non credere a quello che si legge nei tabloid fino a quando non lo si vede con i propri occhi. E io so la verità assoluta, l'ho vista con i miei occhi. Michael Jackson non era un pedofilo!

Ci manca Michael ogni singolo giorno della nostra vita, e ci sentiamo grati e benedetti per il tempo che abbiamo trascorso con lui. Abbiamo vissuto i momenti più belli della nostra vita con Michael. Siamo tutti devastati dalle disgustose bugie di questo documentario, perché noi conosciamo la verità.
_____________________________

«PERCHÉ LE MAMME SORRIDONO?»

Ciò che trovo molto inquietante nel documentario sono le due mamme, che non sembrano davvero sconvolte per le affermazioni dei figli su ciò che Michael avrebbe fatto.

Se i miei figli fossero stati molestati, non avrei mai avuto ricordi affezionati del loro molestatore. Avrei nutrito solo odio e rancore, a prescindere da quanto fosse stato gentile e generoso con la mia famiglia. E di certo non avrei tenuto nessun cimelio ricevuto da lui.

Avrei voluto vederlo marcire in prigione per il resto della sua vita. E, se avessi saputo con certezza che i miei figli fossero stati molestati, nessuna somma di denaro al mondo mi avrebbe fatto cambiare idea, come accaduto nel caso della prima falsa accusa del 1993, che sappiamo tutti come andò andata a finire.

Sarei stata incazzata e arrabbiata, e avrei pianto fino allo sfinimento durante l'intervista del documentario. Non avrei avuto assolutamente niente di bello da dire sul molestatore dei miei figli.

Eppure, queste mamme parlano con tanto affetto di Michael, e di sicuro non mi sono sembrate sconvolte. E, ancora più inquietante, è il fatto che Wade Robson, all'età di 22 anni, non si fosse accorto di essere stato “molestato”.

Questo cosiddetto documentario è semplicemente disgustoso, e chiunque creda a queste bugie è semplicemente stupido!».

- Roslyn Witz Cohen, Facebook, 16 Marzo 2019.

link
Neverland1973
00Thursday, March 21, 2019 11:00 PM
Re:
ladythriller, 21/03/2019 13.18:

Quindi nessuno ha avuto dubbi? Beato lui! A me come sono andate le cose sembra plausibile, certo avranno deciso insieme cosa raccontare e cosa no, ma a me gli occhi di Wade sembravano sinceri, l'altro mi è sembrato un po' disturbato. Vogliono soldi? Ma questo non esclude che abbiano detto la verità. Siamo abituati ad associare la molestie alla violenza, qui non ce n'è stata, anzi tutto si è svolto all'insegna dell'affettività e della complicità, tanto che quando erano bambini non ci vedevano niente di male. Anche pensare a come ha sofferto Michael nel 1993 ora mi fa pensare che se fosse stato veramente innocente forse l'avrebbe presa con più serenità, invece già allora era un uomo distrutto, forse perchè non pensava che queste cose sarebbero saltate fuori?
E poi questo inculcare (certo, sempre che sia vero) l'odio nei confronti delle donne, e pensare che se fosse stato eterosessuale avrebbe avuto più storie, quale uomo eterosessuale riesce a resistere alle donne?




Sei seria?
No perchè, sono anni che seguo questo forum, e ho letto ogni singolo post di oguno di voi...anche i tuoi si...e non la pensavi così fino a poco tempo fa.

Dunque, ti sono bastati 2 h di stronxxxx raccontate da due bugiardi, perchè di questo si tratta visto che o hanno mentito nel 2005 o lo stanno facendo ora, per cambiare opinione???

Se hai avuto modo di perdere tempo a guardare quella roba, troverai sicuramente adesso il modo e il tempo per leggere e informarti meglio, cosa che dovrebbe essere scontata visto che sei "fan" e saprai benissimo molte cose, o no?




rosi@
00Friday, March 22, 2019 12:12 AM
Re:
TistedMonroe, 21/03/2019 16.46:

..... E c'è chi gli ha dato pure corda sperando di diventare famoso pure lui.


Ci si debbono impiccare con quella corda! Chi l'ha ricevuta e chi gliel'ha data.

rosi@
00Friday, March 22, 2019 12:14 AM
Think Fathers @SeanyOkane
Dear all, I am excited to announce that from Thur 21st March, our campaign #MJINNOCENT will be advertised on the FRONT PAGE of the UK's 'Voice' newspaper @TheVoiceNews This is such a fitting venture to help ensure the growth of our global movement & in solidarity with free speech
00:01 - 21. März 2019

Carissimi, sono entusiasta di annunciare che a partire da giovedì 21 marzo, la nostra campagna #MJINNOCENT sarà pubblicizzata sulla PAGINA FRONTALE del quotidiano britannico 'Voice' @TheVoiceNews Questa iniziativa vuole contribuire a garantire la crescita del nostro movimento globale e la solidarietà per la libertà di parola.

rosi@
00Friday, March 22, 2019 12:36 AM
Con quello che stanno cercando di fare con l'eredità di Michael Jackson, l'avv. Carly Lee parla della urgente necessità di approvare una legge anti diffamazione anche per i defunti (perché la democratica America ancora non ce l'ha [SM=g5818224]:

DOUBLE-D
00Friday, March 22, 2019 9:31 AM
I fan di Michael Jackson in Cina attirano l'attenzione in tutto il mondo nel loro sostegno per idol


www.globaltimes.cn/content/1142940.shtml?fbclid=IwAR10hLPPAPVfpveD6lFmz1GBNK-ti0tl3OtOWlUWPNBqQ7y0Egi...
DOUBLE-D
00Friday, March 22, 2019 10:31 AM
Quel pasticciaccio brutto di Louis Vuitton e Michael Jackson. Anche Lvmh si arrende al politically correct

Quando una faccenda è parecchio complicata, la cosa migliore è raccontare i fatti seguendo la linea temporale lungo la quale sono accaduti.
Parigi, 17 gennaio 2019.

Il (veneratissimo) direttore creativo di Louis Vuitton, Virgil Abloh, presenta la sua seconda collezione maschile per l’autunno/inverno 2019, che – per usare le parole di Fashionista – è «un variopinto omaggio a Michael Jackson». Dagli inviti (un singolo guanto bianco tempestato di cristalli) alla t-shirt raffigurante i celebri mocassini, passando per le giacche bianche in stile militare, i fedora a tesa larga, la stampa raffigurante i personaggi del film The Wiz del 1978… ogni cosa costituisce un chiaro riferimento all’iconico guardaroba e al personaggio di Jacko. Le recensioni di critica ed esperti di settore sono entusiaste, applausi, bravo, bis.


Park City, Utah, 25 gennaio 2019.

Al Sundance Film Festival debutta Leaving Neverland, il documentario in quattro parti, della durata di quattro ore, in cui Wade Robson e James Safechuck raccontano gli abusi sessuali subiti per anni dall’amico di famiglia Michael Jackson quando erano bambini. Andato in onda su HBO il 4 marzo (in Italia il 19 e 20 marzo, in prima serata sul Nove), Leaving Neverland raccoglie ampissimi consensi e valutazioni assai elevate: secondo Nielsen, gli spettatori raggiungono i 3,67 milioni per la prima parte nella prima settimana, rendendolo il terzo documentario dell’emittente più visto nell’ultimo decennio.


New York, inizio marzo 2019.

In un profilo pubblicato sull’edizione cartacea del New Yorker, Abloh sostiene di non aver affatto sentito parlare del documentario, e di essersi voluto concentrare «sul Michael che credevo fosse universalmente accettato, sul suo lato buono e umanitario». Nel 2018, il 38enne ex architetto reinventatosi designer, direttore creativo del (veneratissimo, non è manco da specificare) brand Off-White, prende il controllo della linea maschile di Louis Vuitton, diventando il primo direttore creativo afroamericano della maison francese. Gli addetti ai lavori lo amano senza riserve, perché solo lui pare capace di attingere in maniera sapiente – e furba – da diverse influenze, incluse la propria infanzia e la cultura pop, e di plasmare così una sorta di poetica attorno al rapporto tra Jackson e la moda. Per Abloh la popstar rappresenta «l’icona definitiva», e se da questa timeline eliminassimo gli avvenimenti del 25 gennaio e del 4 marzo forse la sua affermazione finirebbe in qualche libro di storia del costume. Se non fosse che Leaving Neverland ha avuto come conseguenza principale quella di polarizzare nel peggiore dei modi un’eredità già di per sé abbastanza complicata.

Le stazioni radio canadesi e neozelandesi hanno deciso di non trasmettere più le canzoni di Jacko; il re dell’hip hop Drake di non eseguire più Don’t Matter to Me, pezzo contenente un featuring di Jackson; i Lakers di eliminare Beat It dalla loro line-up d’intrattenimento; i Simpson di cancellare l’episodio d’apertura della terza stagione che vede il Re del Pop come guest star. Come scrive Alexandra Mondalek su Business Of Fashion, «non esiste una scienza esatta quando un personaggio pubblico passa da controverso a radioattivo», ma per Abloh e per un brand che vale 28 miliardi di dollari il terreno è di colpo minato.

Il gruppo LVMH ha assunto Abloh e investito milioni di dollari nella promozione delle collezioni da lui disegnate al solo scopo di elevare il suo brand principale a una potenza del menswear. La preoccupazione prioritaria di Louis Vuitton, quindi, non è tanto di origine finanziaria – ok, l’AW19 avrebbe potuto benissimo essere un fiasco, ma il prêt-à-porter maschile costituisce soltanto una piccola frazione delle entrate totali – quanto di reputazione del marchio, soprattutto in un momento storico dove i consumatori non sono disposti a perdonare (presunti) passi falsi.


L’inghippo è però ben più sottile, e si evince facilmente dalla dichiarazione rilasciata a Business Of Fashion da Anne Hunter, vicepresidente esecutivo di strategia e crescita presso Kantar Consulting: «lo scenario migliore è che Louis Vuitton venga considerato un pioniere nell’approccio alla gestione di celebrity problematiche. Il brand è stato in grado di celebrare Michael Jackson come artista attraverso il suo stile, pur non celebrando le sue azioni come persona. Lo scenario peggiore è che Louis Vuitton venga percepito come indifferente alle accuse di abusi sessuali che da decenni pesano su Jackson».


In realtà, pare che dalla messa in onda di Leaving Neverland chiunque si sia (volutamente?) dimenticato di due fondamentali avvenimenti, che basterebbero da soli a stroncare qualsiasi possibile dubbio o polemica. In primis, le 333 pagine che documentano i tredici anni di indagini segrete dell’FBI a carico di Michael Jackson, da tutti consultabili con estrema facilità: intercettazioni telefoniche; conti bancari sotto controllo; microspie piazzate all’interno del ranch a Santa Barbara; tre perquisizioni a sorpresa con settanta agenti che ne setacciano ogni centimetro quadrato; oltre duecento testimoni ascoltati – tra cui trenta bambini frequentatori abituali di Neverland – che hanno sempre negato qualsiasi forma di violenza sessuale. Elementi di devianza riscontrati: nessuno.


Poi, la sentenza del tribunale di Los Angeles datata 13 giugno 2005 e passata in giudicato: la giuria ha ritenuto la popstar non colpevole non solo delle accuse di molestie sessuali a minorenni, ma anche di quelle di contorno. Al momento della sentenza, quattordici «not guilty» hanno accompagnato la lettura dei quattordici capi di imputazione per cui il cantante era stato processato, scagionandolo completamente.


Un documentario – senza entrare troppo nei dettagli, un documentario che fornisce due punti di vista univoci, privi di contraddittorio e di prove tangibili, zeppo di testimonianze rivelatesi incongruenti e non attendibili – capace di ottenere maggiore visibilità e credibilità di un processo penale rischia di diventare il pericoloso rovescio della medaglia del movimento #MeToo, dove i processi sono mediatici ed è il pubblico da casa a stabilire o meno la colpevolezza dell’imputato, in barba al principio giuridico della presunzione d’innocenza.

Nessun magazine statunitense o britannico, ad eccezione di Pitchfork, mette vagamente in discussione le accuse di Robson e Safechuck: dall’LA Times al Guardian, da Variety al Telegraph parte una damnatio memoriae senza precedenti, forte pure del fatto che – secondo la legislazione americana – il reato di diffamazione non è applicabile alle persone decedute.

Devono aver passato parecchie notti insonni, i vertici di LVMH e pure Virgil Abloh. Giorni di silenzio stampa intervallati da congetture dei media: quale sarà il destino della collezione, che tra l’altro non è una partnership ufficiale e non include un accordo di licenza con la Jackson Estate? Rimarrebbero ispirazioni differenti su cui far leva? A chi spetta la decisione finale?

«L’industria della moda va incontro alle polemiche forte del fatto che gli americani hanno una capacità d’attenzione molto scarsa» sostiene Tanisha Ford, docente presso l’Università del Delaware e autrice di Dressed in Dreams: A Black Girl’s Love Letter to the Power of Fashion «i designer possono creare qualcosa di molto provocatorio, socialmente o politicamente, noi ci indigneremo per una settimana o due e intanto verranno generate attenzione, vendite ed entrate pubblicitarie per i marchi. Dopodiché, tutti andranno avanti. Questa è la natura del fashion cycle». Tuttavia, i brand del lusso pare stiano scoprendo che la mentalità del «purché se ne parli» ha dei limiti: Gucci (col maglione balaclava) e Prada (con la scimmietta Otto di Pradamalia) sono finiti nell’occhio del ciclone social a causa dei riferimenti espliciti al blackface e hanno dovuto correre ai ripari, scusandosi pubblicamente, ritirando i prodotti incriminati dal mercato e annunciando iniziative volte a promuovere la diversità per sedare la protesta.

Redazione di WWD, 15 marzo 2019.

In una dichiarazione rilasciata in esclusiva, Louis Vuitton e Virgil Abloh sciolgono la prognosi: «So che alla luce del documentario la sfilata ha suscitato reazioni emotive. Condanno severamente ogni forma di abuso su minori, violenza e azione che va contro i diritti umani» ha dichiarato il direttore artistico. «Per la sfilata, la mia intenzione era quella di fare riferimento a Michael Jackson in quanto artista emblematico della cultura pop. Si riferiva unicamente alla sua vita pubblica che tutti conosciamo e alla sua eredità che ha influenzato un’intera generazione di artisti e designer».

«Troviamo le accuse profondamente preoccupanti e disturbanti», ha aggiunto il Ceo Michael Burke. «La sicurezza dei bambini e il loro benessere è per Louis Vuitton un tema di prima importanza. Siamo totalmente impegnati nel sostenere questa causa».

Il brand ha concluso con una presa di posizione netta: ogni capo e accessorio «che ha al suo interno elementi direttamente riconducibili a Michael Jackson» sarà messo fuori produzione.

E mentre il pubblico da casa esulta e Tmz lancia falsi scoop prontamente smentiti, i più smaliziati scommettono – non senza una punta terrore – sul prossimo che verrà gettato in pasto al pubblico ludibrio. Possibilmente in meno di 240 minuti.


it.businessinsider.com/quel-pasticciaccio-brutto-di-louis-vuitton-e-michael-jackson-anche-lvmh-si-arrende-al-politically-...
IvanaJackson
00Friday, March 22, 2019 12:05 PM
Guardate
IvanaJackson
00Friday, March 22, 2019 1:19 PM
Non riesco a capire cos'è!!!Qualcuno mi aiuti....grazie!
IvanaJackson
00Friday, March 22, 2019 2:30 PM
Dal 22/3 al 14/7 a Bonn....Non ho capito l'articolo perché è in tedesco!
Smooth Criminal93
00Friday, March 22, 2019 2:30 PM
Ragazzi, io e una mia amica abbiamo fatto un video nel quale parliamo di Leaving Neverland e cerchiamo di spiegare alcune cose, se il video vi piace aiutateci a diffonderlo, grazie.

brurob53
00Friday, March 22, 2019 3:57 PM
se non ricordo male la smentita di jordan è stata a sua volta smentita
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:30 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com