Cirque Du Soleil - Michael Jackson The IMMORTAL World Tour arriva in ITALIA: Torino, 19-20 febbraio e Milano 23-24 febbraio

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: 1, 2, 3, [4], 5, 6, 7, 8
ciarals
00Wednesday, February 6, 2013 12:47 AM
Ciao ragazzi! Mi chiamo Luca e anche se non frequento questo forum, sono un fan da tanti anni di Michael. Avevo pure il biglietto per una delle date di Michael a Londra: sarebbe stata la mia prima volta...

Mi ero iscritto al Cirque Club per prendere subito i biglietti per Milano e così è stato. Purtroppo ho saputo oggi che non potrò andare a Milano a causa di alcuni problemi famigliari che si sono verificati. Piuttosto che vendere i biglietti in siti poco seri, preferisco venderli a voi veri fan, se interessati ovviamente.

Quindi, vendo 2 biglietti per sabato 23 febbraio alle 20, fila 4, posti 1 e 2, quarto settore numerato, settore C30. Il prezzo è quello di TicketOne.

A qualcuno servono?
MJ's twins 7097
00Monday, February 11, 2013 4:43 PM
....fantastico promo dell'Immortal su Radio Monte Carlo!!!!

ed ora anche il concorso per avere dei Free Pass per lo spettacolo del 19 a Torino e del 23 a Milano!!!!

se siete interessati cambiate la vostra frequenza alla radiooo!!!!!

wwowwwww....che meravigliaa!!!! [SM=g2927013] [SM=g2927013] [SM=g2927013]
MJ's twins 7097
00Wednesday, February 13, 2013 9:03 AM
....e tornando da scuola, la twin Valentina ha avuto un'apparizione....


Uploaded with ImageShack.us


Uploaded with ImageShack.us


qui...alla fermata della metropolitana di sant'Agostino MI [SM=g27811] [SM=g2927013]
M.San
00Thursday, February 14, 2013 1:27 PM
Re:
ciarals, 06/02/2013 00:47:

Ciao ragazzi! Mi chiamo Luca e anche se non frequento questo forum, sono un fan da tanti anni di Michael. Avevo pure il biglietto per una delle date di Michael a Londra: sarebbe stata la mia prima volta...

Mi ero iscritto al Cirque Club per prendere subito i biglietti per Milano e così è stato. Purtroppo ho saputo oggi che non potrò andare a Milano a causa di alcuni problemi famigliari che si sono verificati. Piuttosto che vendere i biglietti in siti poco seri, preferisco venderli a voi veri fan, se interessati ovviamente.

Quindi, vendo 2 biglietti per sabato 23 febbraio alle 20, fila 4, posti 1 e 2, quarto settore numerato, settore C30. Il prezzo è quello di TicketOne.

A qualcuno servono?



Ciao Luca, io ho due biglietti per la domenica e li scambierei volentieri per 2 biglietti del sabato settore C4. Che ne dici?
ciarals
00Thursday, February 14, 2013 1:39 PM
Re: Re:
M.San, 14/02/2013 13:27:



Ciao Luca, io ho due biglietti per la domenica e li scambierei volentieri per 2 biglietti del sabato settore C4. Che ne dici?


Ciao e grazie per il tuo messaggio. Come dicevo, non posso andare a Milano, quindi non mi interessa scambiare i biglietti.
Comunque, ho già trovato alcune persone interessate... Grazie lo stesso!
M.San
00Thursday, February 14, 2013 2:44 PM
Cari fan
a qualcuno di voi interessa fare un cambio biglietti? Io ho domenica e cambierei con sabato. Settore C4 ad Assago il prossimo 24 febbraio.
Due biglietti con due biglietti ma posso andarci sabato e non più domenica.
[SM=x47981] [SM=x47981] [SM=x47981]

4everMJJ
00Tuesday, February 19, 2013 8:48 PM
E mentre gli spettatori si stanno godendo la prima italiana a Torino il sito de La Stampa pubblica un'intervista con l'unica italiana del cast di Immortal:




“Da sei anni nel team. È l’ esperienza più bella della mia vita”

La ballerina Giulia Piolanti, l’unica italiana dello spettacolo


di FRANCA CASSINE


Giulia Piolanti è l’unica italiana a far parte del cast del «Michael Jackson. The immortal world tour». Una carriera atletica agonistica alle spalle, 32 anni appena compiuti, dopo essersi cimentata con la ginnastica ritmica ed essere stata tra i componenti dei Kataklò, dal 2007 è entrata nel team del Cirque du Soleil. «Lavoro – spiega – con il Cirque dal 2005 e sono in compagnia in maniera stabile da ormai 6 anni. Faccio parte di questo spettacolo sin dal suo esordio nell’ottobre 2011, da allora abbiamo fatto il giro del mondo con una tournée praticamente ininterrotta».

Come è riuscita a entrare nel team del Cirque du Soleil?
«Dopo la meravigliosa esperienza con i Kataklò ho sentito il bisogno di fare altro, di mettermi in gioco e, fortunatamente, il Cirque ha deciso di investire su di me. Sono molto felice ed è la più bella esperienza di tutta la mia vita, come artista non potrei desiderare di meglio».

Lei si esibisce in un difficile numero di pole dance, disciplina acrobatica che prevede incredibili evoluzioni su di un palo.
«Non bisogna confonderla con la lap dance. La pole dance è una disciplina artistica molto diffusa in Oriente che mescola danza e acrobazia e, anche se rimane legata a un aspetto sensuale della danza, si differenzia dalla lap perché la donna non si muove sul palo per ammaliare gli uomini, ma il palo diventa il suo partner e possiede un ruolo, viene utilizzato per dimostrare la sua abilità. Questo strumento offre l’opportunità di andare al di là delle proprie capacità fisiche, è necessario uno sforzo non indifferente, tutti i muscoli del corpo sono sviluppati all’ennesima potenza perché viene richiesta un’incredibile forza nelle braccia e nelle gambe».

In che parte dello show appare?
«Sono protagonista in due quadri, durante “Smooth criminal” e in “Dangerous”. Inoltre prendo parte ad altre coreografie di gruppo come ballerina».

Cosa ci si deve aspettare per il «Michael Jackson. The immortal world tour»?
«Si tratta di un lavoro originale e di forte impatto, molto diverso da quello che solitamente propone il Cirque e sono sicura che gli spettatori ne rimarranno sorpresi».

Pensa che Jackson avrebbe apprezzato la messa in scena?
«Credo che lo show gli sarebbe piaciuto. Michael possedeva un talento creativo incredibile e fu tra i primi a fondere la componente musicale a una fantasiosità visiva. So che stimava il lavoro del Cirque e poi per la realizzazione di questa messa in scena la sua famiglia ha avuto la prima e l’ultima parola».

www.lastampa.it/2013/02/17/cronaca/appuntamenti/da-sei-anni-nel-team-e-l-esperienza-piu-bella-della-mia-vita-RZ4kM59bWjh7kL5NxcWieN/pag...


4everMJJ
00Wednesday, February 20, 2013 7:54 AM
Altro articolo su La Stampa dedicato all'Immortal [SM=g27811] Oh, chi è andato a Torino poi passi a dirci com'è andata!




Cirque du Soleil: omaggio mozzafiato a Michael Jackson

Ambientato in un fantastico regno, lo show propone diversi quadri dove le canzoni scandiscono la trama narrativa

Martedì e mercoledì la prima tappa italiana dello show

di FRANCA CASSINE


Tanta musica. Ma non è un concerto. Immagini no-stop , ma non è un film. Incredibili coreografie, ma non è un balletto. Una cascata di effetti speciali, ma non è un’esibizione di magia.
Acrobazie mozzafiato, ma non è circo. E’ tutto questo e molto di più. Mette insieme una molteplicità di linguaggi per rendere omaggio al Re del Pop il «Michael Jackson the immortal world tour» del Cirque du Soleil che, dopo aver fatto il giro del mondo ed essere arrivato in Europa, approderà martedì 19 e mercoledì 20 (alle ore 20) al PalaOlimpico per la prima tappa italiana (organizzano Live Nation e SetUp Live, biglietti a partire da 57,50 fino a 103,50 euro).

Uno spettacolo fantasmagorico e altamente tecnologico con scenografie avveniristiche, costumi splendenti carichi di cristalli Swarovski con inserti luminescenti e numeri sensazionali, che la compagnia canadese ha creato per celebrare la creatività di Jacko, i segreti del suo mondo interiore e rendere immortale il suo messaggio in un incitamento universale all’amore, alla pace e all’unità.
Per realizzare questo il Cirque du Soleil ha messo in campo un team di tutto rispetto a cominciare dal ballerino e coreografo newyorkese Jamie King (già direttore artistico di numerosi spettacoli di Madonna) che firma e dirige il grande show, passando per il musical designer Kevin Antunes e per il direttore musicale Greg Phillinganes che ha lavorato con Jackson per 25 anni, oltre a un nutrito gruppo di musicisti, tra cui Jonathan «Sugarfoot» Moffett che ha suonato la batteria per Michael per più di 30 anni.

«Il nostro obiettivo – ha dichiarato King – non è quello di avvicinarci alla genialità di Michael, sarebbe impossibile, ma di trasportare la sua musica a un livello completamente nuovo. Per questo abbiamo remixato le canzoni rispettando la sua essenza e la sua voce».
Proprio la sua voce campionata viene utilizzata in molte delle 35 canzoni presentate e il pubblico potrà pure sentirlo schioccare le dita e avere la percezione di ascoltarlo muoversi. Sul palco 50 artisti daranno vita a una messa in scena varia ed entusiasmante tra musica e performance che sfidano il limite del corpo umano nella sua maestria, bellezza, dinamicità e poesia, supportati dai più sofisticati effetti scenotecnici.
L’ambientazione è in un fantastico regno dove tutto accade e dove le invenzioni coreografiche di Jako si mescolano alle emozionanti acrobazie tipiche del Cirque fra evoluzioni volanti, balli aerei e trapezisti spericolati.

Ecco quindi il ballo dei robot eseguito da un esercito di droni sulle note di «Dancing Machine», le inconfondibili camminate «moonwalk» e «sidewalk», gli zombie e le mummie. Non manca nemmeno un omaggio allo stile iconico del Re del Pop con i suoi famosi mocassini, i guanti di strass, la giacca di paillettes nera, i pantaloni da smoking in bianco e nero a righe, il cappello in feltro e la giacca in pelle rossa con le due bande nere trasversali.
Maxi schermi ospitano le proiezioni che svolgono il ruolo fondamentale di rendere palpabile la presenza di Michael, mentre i brani scandiscono la linea narrativa e ogni canzone illumina un capitolo esistenziale diverso, da «Childhood» a «Wanna Be Starting Something», da «Human Nature» a «Thriller», «Beat It», «They Don’t Care About Us» per giungere all’intima «Man In the Mirror» che chiude la performance.

www.lastampa.it/2013/02/17/cronaca/appuntamenti/michael-jackson-l-uomo-si-specchia-nel-cirque-du-soleil-NrymPmgwnOXZxQDzUHIcRM/pag...
amomichael
00Wednesday, February 20, 2013 8:40 AM
Sto per partire........emozionata come una ragazzina!!! [SM=g27823]
pivigia
00Wednesday, February 20, 2013 9:29 AM
visto lo spettacolo in compagnia di moglie e figlia di 7 anni, a tutti e 3 è piaciuto tantissimo, un grande tributo per un artista eccezionale, spero che prima possibile esca un bluray dell'Immortal tour.

Ho notato però che rispetto al doppio cd in mio possesso dell'Immortal tour mancavano alcune canzoni ad esempio lo spettacolo termina con Man in the mirror mentre sul doppio cd dopo c'è ancora Remember the time e Bad peccato ci sarei stato volentieri un altra mezz'ora, comunque lo spettacolo dura almeno 2 ore
cinziabianchi
00Wednesday, February 20, 2013 12:10 PM
io non posso andare ma attraverso le vostre sensazioni immaginerò di essere in platea. scrivete scivete . ed auguriamoci di poterlo avere in dvd (la speranza è sempre l'ultima a morire)
maricajackson
00Wednesday, February 20, 2013 1:26 PM
ragazzi le foto nn ci sono ?
(Miss Piggy)
00Wednesday, February 20, 2013 8:03 PM
Sul web ne trovi a vagoni, e fatte anche da professionisti, per non parlare dei filmati di tutto lo spettacolo: che vuoi di più Marika [SM=g27823] ??


per la realizzazione di questa messa in scena la sua famiglia ha avuto la prima e l’ultima parola».


Ci mancherebbe solo che fosse davvero la famiglia [SM=g2927014] !!!!
bremen15
00Wednesday, February 20, 2013 8:58 PM
devo ricredermi pensavo che Torino fosse stato un flop di vendite invece ieri sera c'è stato un bel pienone ed è prevista una bella affluenza anche stasera..........che dire grande Torino , grandi fans piemontesi.........ma delusione x gli utenti di questo forum, nessuna foto o recensione bah topic di 40 pagine x delle stronzate allucinanti e nessuna notizia ad un evento insuperabile
dollarboy77
00Wednesday, February 20, 2013 10:34 PM

Bhè ma i fan non son giornalisti che devono fare il resoconto al momento, dà loro il tempo di scrivere, caricare le foto etc...molti avranno pernottato e non ancora tornati a casa etc...
emanuele1981
00Thursday, February 21, 2013 1:18 AM
Ciao ragazzi. Esprimo il mio pensiero riguardo la visione dello spettacolo al quale ho assistito con mia moglie fan82 il 19.02 a Torino.
Prima di partecipare allo show ispirato al nostro MJ, non conoscevo assolutamente il Cirque du Soleil quindi sono andato sul loro sito e ho potuto rivedere altri loro spettacoli per poter quanto meno fare un confronto tra i loro "soliti" spettacoli e questo show particolare che hanno deciso di produrre.
Intanto devo dire che è sempre un'emozione ascoltare le canzoni di MJ e dentro me si sono ancora una volta mescolati sentimenti come amore dolcezza uniti anche a rabbia ed enorme dispiacere.
Bravissimi i ragazzi del Cirque, coreografie decisamente curate anche nei più piccoli dettagli che ho potuto apprezzare essendo seduto a circa 10 metri dal prolungamento del palco quindi avendo sicuramente una prospettiva che curava più i dettagli anche se forse a discapito dell'intero spettacolo.
Proprio per questo non siamo riusciti a fare fotografie o video perchè la sicurezza ha impedito di fare ogni foto sia prima che durante lo spettacolo, mi sono sembrati onestamente un pochino troppo esagerati nemmeno ci fosse sul palco la star delle star anche se da un certo punto di vista li capisco anche perchè non deve essere proprio simpatico per un acrobata fare esercizi ed essere abbagliato dai flash.
Bellissimi anche i costumi di scena e l'omaggio che questi artisti hanno voluto dedicare al musicista ed alla persona MJ mi hanno veramente colpito al punto tale che più di qualche volta mi sono venute le lacrime agli occhi dall'emozione.
Stupenda l'esibizione si Earth Song e They don't care about us, mi hanno sinceramente un pochino deluso Scream e Jam.
Per quello che riguarda il pubblico presente, non ho mai immaginato che si alzasse l'apoteosi per Michael tantomeno casino come si potrebbe immaginare ad un concerto.
Infatti le mie aspettative sono state rispettate in quanto il pubblico applaudiva e si scaldava solo alla fine delle esibizioni proprio come, per indencerci, quando si va ad uno spettacolo del circo dove prima si ammira l'esibizione degli artisti (in particolar modo degli acrobati) e successivamente si applaude al numero eseguito.
C'è anche da dire che i presenti non erano tutti fans di MJ e c'era molta gente che era presente per semplice curiosità o perchè ammitatore dei ragazzi del Cirque.
Detto questo, a me lo spettacolo è piaciuto però onestamente non mi ha fatto impazzire. Credo onestamente che, i ragazzi e i coreografi del Cirque du Soleil avrebbero potuto e dovevano fare di più per il nome e la fama che rappresentano nel mondo e per chi hanno deciso di rappresentare con questo loro spettacolo.
Particolarmente sono mancate se non due bellissime esibizioni (che non descrivo per rispetto ai ragazzi che devono ancora vedere lo spettacolo) gli acrobati nell'aria cosa che mi ha un pochino deluso.
Da quello che ho visto, il Cirque ha messo in primo piano i giochi di luce e le immagini del nostro amato MJ più che uno show degno al re del pop.
Non sono per niente pentito di essere andato a gustarmi questo spettacolo soltanto che, due ore di show nelle quali quasi un terzo fatto di giochi di luce e video, tempo tolto a esibizioni delle quali sono maestri i giovani del circo, non credo onestamente sia paragonabile alla fama del meraviglioso Cirque du Soleil.
Concludo dicendo quello che mi passa nel cuore. Mi sono tolto lo sfizio di andare a vedere questo spettacolo dedicato al Re del Pop ma sicuramente non tornerei a vederlo se potessi acquistare un altro biglietto.
(Miss Piggy)
00Thursday, February 21, 2013 2:13 PM
Grazie emanuele per la recensione!
Molto più in sintesi, è simile ad un sms che mi è arrivato ieri sera da parte di un'utente che si esprimerà quando e se vorrà [SM=g27824] !
Ma, nell'era del digitale, c'è ancora qualche pirla che usa i flash in interno per fotografare soggetti a più di 3 metri di distanza [SM=x47954] ????? Si meritano proprio il sequestro della macchina!!!!

Edit: quella simpaticona [SM=g27815] di Marinella Venegoni ci dice la sua sullo spettacolo. Scusate se non metto le foto, che trovate nel link, ma ora non riesco.

Il Cirque: Immortal Michael Jackson in vita parallela con gli atleti

21.02.2013
di MARINELLA VENEGONI

TORINO
Due mondi magici dell’immaginario - il circo e il successo - si confondono (ma anche si confrontano) nell’«Immortal World Tour» dedicato a Michael Jackson che il Cirque du Soleil sta portando in giro per il mondo da ben due anni: una specie di lussuoso regalo alle fantasie di grandi e piccini che mescola inopinatamente il virtuosismo pazzesco e anonimo dei corpi di atleti di ogni nazione, con la saga di una figura dello starsystem consegnata ai cieli dell’innocenza dopo una vita discussa quanto tribolata, qui esplorata com’è ovvio in modo celebrativo. Il debutto italiano l’altra sera al Palaisozaki di Torino, di fronte a circa seimila persone (e altrettante sono state registrate ieri sera, secondo i fati offerti dall’organizzazione) ha infatti calamitato due pubblici: gli appassionati tout-court del trentennale benemerito marchio canadese che ha bandito gli animali dallo spettacolo circense, e frotte di fans di tutte le età del Peter Pan del pop. Compreso un agguerrito gruppo di signore di mezza età con tanto di striscione, che un po’ troppo decisamente mi hanno "invitata" a non usare il nome "Jacko" riferito a Michaelino: «Lui lo detestava, non si permetta». Vabbé.

C’è stata meraviglia per tutti, e fuochi d’artificio che neanche a Piedigrotta. Lo show rutilante procede per vite parallele, ciascuno nel proprio mondo e al massimo uniti da una canzone, alternandosi sopra lo stesso palco che si allunga fra la folla, mentre alle spalle un enorme sfondo ospita le proiezioni e talvolta - su più piani - una band che suona e canta sul serio, pittoresca come ogni particolare del Cirque. Si parte con Michael, ed il vero omaggio sta in questi primi minuti, con cinque copie del re del pop di diverse etnie che ballano nel suo stile, fanno moonwalk e si arrampicano sullo schermo interagendo arditamente con le immagini.

E i bambini? Già, i bambini: c’è il piccolo Michaelino, nei filmati dell’infanzia con i Jackson Five, un portento indiscutibile, sappiamo poi dai racconti successivi a quale prezzo. Piccole statue bronzee stazionano all’improvviso davanti al cancello favolistico di Neverland, la leggendaria tenuta californiana: si animano, ballano con bellissimi effetti, ricordando la passione per i bimbi di Jackson che gli ha dato tanti guai; spiccherà da lì in avanti un atleta adolescente con una gamba sola, che fa meraviglie con le stampelle, ci si arrampica addirittura. I balletti incalzano, c’è una specie di trascinante sabba techno intorno a «Wanna Be Starting Something», e più tardi vengono ripercorsi alcuni dei più significativi momenti topici della carriera di Jacko: per tutti «Thriller», con uno squarcio del video che ha fatto storia, e «Smooth Criminal» che rende omaggio al balletto celeberrimo, del quale Spike Lee nel suo film biografico racconta con efficacia poetica la genesi. I successi discografici si susseguono a spizzichi: lo spettacolo ha da tempo la sua colonna sonora in cd, dal titolo «Immortal», che le signore scatenate del «Make a Better World Foundation» avranno comprato.

Ma poi, che sarebbe il Cirque du Soleil senza il suo parterre de roi di atleti e acrobati mirabili, reclutati ad ogni Olimpiade e saggio ginnico da emissari del marchio in giro per il mondo? La struttura doppia dello show tematico lascia loro meno spazio rispetto alle rappresentazioni abituali, ma è sempre una meraviglia vedere che cosa si possa fare con un corpo umano allenato. Sembra non esistere legge di gravità per la piccola graziosa artista sospesa a un palo, nel vuoto, con la forza di una caviglia, o per gli intrecci amorosi della coppia che vola da una corda all’altra cercandosi per aria con una sola mano. Qui, come nelle prodezze a corpo libero di un pugno di guerrieri fumettistici, non esiste fama, ma solo il tributo liberatorio di un applauso alla fine di un cimento ogni volta gravido di incognite.

Successone, e replica al Forum Mediolanum il 23 e 24 febbraio, con due spettacoli al giorno, alle 16 e alle 20: praticamente esaurito, tranne la domenica pomeriggio (e poveri atleti, che faticaccia).

www.lastampa.it
dirtydiana66
00Thursday, February 21, 2013 6:13 PM
Grazie del Vs racconto... speriamo che smetta di nevicare altrimenti addio spettacolo uffa basta neve
badgirl.
00Thursday, February 21, 2013 6:27 PM
Grazie Emanuele per il resoconto e grazie Miss per l'articolo

Molto più in sintesi, è simile ad un sms che mi è arrivato ieri sera da parte di un'utente che si esprimerà quando e se vorrà

amomichael forza caccia la rece [SM=g27827]

che un po’ troppo decisamente mi hanno "invitata" a non usare il nome "Jacko" riferito a Michaelino: «Lui lo detestava, non si permetta». Vabbé.

OMG sarà andata veramente così o avrà esagerato???? [SM=g27825] [SM=g27824]
(Miss Piggy)
00Thursday, February 21, 2013 7:38 PM
Re:
badgirl., 21/02/2013 18:27:


che un po’ troppo decisamente mi hanno "invitata" a non usare il nome "Jacko" riferito a Michaelino: «Lui lo detestava, non si permetta». Vabbé.

OMG sarà andata veramente così o avrà esagerato???? [SM=g27825] [SM=g27824]



Boh, per me è probabile che sia andata così, conoscendo la veemenza di certe fan [SM=g27827] !!
Che poi, finchè non si metteranno in testa di spiegare BENE perchè jacko è un epiteto offensivo e razzista, e non l'abbreviazione di Jackson, non ne usciremo mai. Se fossi una a cui di MJ non è mai fregato nulla e mi dicessero di non usarlo perchè a lui dava fastidio, probabilmente me ne infischierei anch'io.
Se invece spieghi che è il modo con cui venivano chiamati i neri per equipararli alle scimmie (Jacko macacco, c'è anche un topic in cui è spiegato tutto bene) , forse un pò di speranza c'è. Ma non con la Venegoni [SM=x47979] , imo!!


bremen15
00Thursday, February 21, 2013 8:44 PM
invece la venegoni ha fatto un bell'articolo...........che successo ragazzi platee da 6000 persone , milano straesaurito manco fosse lady gaga e critica tutta a favore di Michael.........ah Michelino potessi vedere come sono cambiate le cose, puoi dormire in pace adesso il mondo ti ama.............dai Alice (mia figlia) manca poco
amomichael
00Thursday, February 21, 2013 9:50 PM
Ragazzi....sono appena rientrata e sono stanca morta: abbiate pazienza che riordini le idee e resetti il cervello (ardua impresa...... [SM=x47954] ) e vi racconto tutto!!!
Nel frattempo una chicca......la persona che viene citata da Marinelluccia e che un po’ troppo decisamente mi hanno "invitata" a non usare il nome "Jacko" riferito a Michaelino: «Lui lo detestava, non si permetta» è stata la mia specialissima accompagnatrice a Torino, perciò so tutta la storia e ho vissuto in diretta la sua rabbia per l' articolo!!!!! Lei non è iscritta a questo forum.....provo però a sollecitare un suo intervento!!!!!
PS Io la macchina fotografica l' avevo portata, ero in platea terza fila, ma la guardia era inflessibile: non ha nemmeno permesso una foto con la Litizzetto, che era a tre metri da noi, alle ragazze che erano con me!!......salvo poi lasciarsene "rubare" a decine mentre si allontanava un attimo!!!
Nel caso volessi postare una mia foto personale???? Sempre ammesso che ne sia capace [SM=g27825] ?
tagea
00Thursday, February 21, 2013 11:07 PM
Grazie Miss per l'articolo, credo però che non siano state molto convincenti le fans riguardo all'appellativo Jacko, perché l'ha usato!

.....alcuni dei più significativi momenti topici della carriera di Jacko:
non c'è niente da fare è più forte di lei.... [SM=g27826]
LOREMJ
00Thursday, February 21, 2013 11:18 PM
Re:
amomichael, 21/02/2013 21:50:

Ragazzi....sono appena rientrata e sono stanca morta: abbiate pazienza che riordini le idee e resetti il cervello (ardua impresa...... [SM=x47954] ) e vi racconto tutto!!!
Nel frattempo una chicca......la persona che viene citata da Marinelluccia e che un po’ troppo decisamente mi hanno "invitata" a non usare il nome "Jacko" riferito a Michaelino: «Lui lo detestava, non si permetta» è stata la mia specialissima accompagnatrice a Torino, perciò so tutta la storia e ho vissuto in diretta la sua rabbia per l' articolo!!!!! Lei non è iscritta a questo forum.....provo però a sollecitare un suo intervento!!!!!
PS Io la macchina fotografica l' avevo portata, ero in platea terza fila, ma la guardia era inflessibile: non ha nemmeno permesso una foto con la Litizzetto, che era a tre metri da noi, alle ragazze che erano con me!!......salvo poi lasciarsene "rubare" a decine mentre si allontanava un attimo!!!
Nel caso volessi postare una mia foto personale???? Sempre ammesso che ne sia capace [SM=g27825] ?



ciao, anche io sò chi è questa persona che ha parlato con la giornalista perchè è una mia carissima amica e come lei anche le altre che erano insieme a lei.(e quindi anche insieme a te presumo)
Mi hanno raccontato cosa è accaduto e che T. ha spiegato carinamente il perchè del non usare quel nome,che le hanno anche presentato un biglietto da visita dell'associazione di beneficenza che a nome di Michael raccoglie fondi per l'ospedale Regina Margherita di Torino e che lei si è permessa nell'articolo anche di sbeffeggiare...veramente vergognosa,un articolo che non rende merito al genio assoluto di Michael e che scredita i suoi fans facendoli passare per fanatici e "signore di una certa età" in fase di rinc......ento!!!
Mi dispiace che si usino ancora i giornali per esprimere concetti personali invece di dare a Cesare quel che è di Cesare,ossia parlere di un bello spettacolo e del calore che hanno dimostrato i partecipanti.
L'articolo del giorno prima è degno di essere chiamato un bell'articolo,quest'ultimo è davvero brutto e offensivo!


LOREMJ
00Thursday, February 21, 2013 11:36 PM
www.lastampa.it/2013/02/21/blogs/on-the-road/il-cirque-immortal-michael-jackson-in-vita-parallela-con-gli-atleti-fMwcL3fFqRzXYW4exoXE0N/pag...

a questo link c'è l'articolo della Venegoni e se andate a guardare nei commenti,ce n'è uno della stessa giornalista in risposta ad Agnese che ripete esattamente ciò che lei ha risposto alla cara fans che le ha chiesto di non usare quel nomignolo.
Praticamente le ha detto che se scriveva nell'articolo Michael,poi Jackson e poi Michelino non poteva continuare a ripetersi e quindi avrebbe dovuto usare anche Jacko!!!!
che simpatica!!!!
badgirl.
00Friday, February 22, 2013 6:32 AM
Miss hai ragione se non viene spiegato bene (non solo bene ma anche con calma possibilmente) si fa la solita figura degli invasati

bremen è vero il resto dell'articolo non è male

amomichael ti aspettiamo al varco allora [SM=g27827]

Lore l'articolo non è male però effettivamente sfotte di brutto....ahahaha....bisogna vedere come sono andati i fatti e se sono andati come dici tu quella che si è resa ridicola è lei (peccato però che chi legge l'articolo non lo possa sapere)

Praticamente le ha detto che se scriveva nell'articolo Michael, poi Jackson e poi Michelino non poteva continuare a ripetersi e quindi avrebbe dovuto usare anche Jacko!!!!

vebbè questa è una risposta da chi crede di avere come interlocutori dei deficienti [SM=g27825] [SM=g27824] chissà forse la gentilezza di una fan non le ha fatto cambiare l'opinione generale
LITTLESUZIE
00Friday, February 22, 2013 10:24 AM
costretta a vendere 3 biglietti!! :(
ciao,
sono Giada, ho prenotato 3 biglietti per immortal il 23 alle 20:00 ad Assago da novembre!!!
adesso mi è vebuta una bronchite e non posso andare!!
oltre alla malattia e la tristezza di non poter vedere lo show perdo pure i soldi!
vorrei riuscire a venderli, li ho pagati 220 euro tutti e tre e i biglietti sono da ritirare all'ingresso tramite mia delega scritta che potrei inviare via fax o email.
Se qualcuno è interessato... il settore è il 4 numerato c26 fila 9 posti dal 23 al 25.
grazie per l'interessamento.
foreverdarling70
00Friday, February 22, 2013 11:55 AM
"Praticamente le ha detto che se scriveva nell'articolo Michael,poi Jackson e poi Michelino non poteva continuare a ripetersi e quindi avrebbe dovuto usare anche Jacko!!!!"

Eppure nella lingua italiana esistono i pronomi e anche il soggetto sottointeso!!!!
amomichael
00Friday, February 22, 2013 9:18 PM
Parto dicendo subito che a me lo spettacolo non è piaciuto……ma questo è un problema MIO, della mia sensibilità e del mio gusto personale (non entro nel dettaglio perché dovrei raccontare la storia della mia vita musicale e non credo interessi a nessuno……)
Sicuramente è un valido spettacolo anche se non mi è sembrata eccelsa la qualità di alcuni artisti (e non ho capito che ci stanno a fare i due cantanti se con tutto quel casino non si sente nemmeno la voce?), giusto ed apprezzabilissimo tributo a MJ che sono convinta avrebbe amato moltissimo questo spettacolo, una ridda di luci, colori, effetti speciali e quant’ altro!
Ero in 3° fila alla sinistra del palco, verso il centro e questa posizione così ravvicinata, come avevo già constatato in altri teatri, se da un lato ti permette di cogliere il particolare, ti fa allo stesso tempo perdere l’ insieme dello spettacolo (ed infatti, così è successo l’ altra sera!) mentre credo che in questa circostanza l’ insieme sia decisamente più importante del particolare! Mi ha sicuramente annoiato il mimo e pollice verso per le tartarughe Ninja (TDCAU), noiosa CHILDHOOD e inutile e piatto JAM.e ci sono pure altre cose ma non voglio raccontare troppi particolari per non togliere sorpresa a chi lo deve ancora vedere.
Ho apprezzato maggiormente le parti, diciamo così, più artistiche che “sensazionali”: la pole dance (la ginnasta mi hanno detto non essere Giulia Piolanti (?), la contorsionista che si è esibita su IT IS SCARY, i trapezisti (davvero raffinata la loro esibizione su IJCSLY) i ginnasti con SCREAM (anche se hanno fatto un’ esibizione non particolarmente virtuosistica) ES (mi è piaciuta la coreografia, poi essendo le ballerine alla fine della pedana….praticamente ero in mezzo a loro!
Bellissimo l’ effetto di HN con i trapezisti che indossavano costumi con i led e quando si illuminavano quelli bianchi nel buio creavano veramente un effetto molto suggestivo.......ma in quel momento io sulle note di una delle canzoni/esibizioni che amo di più, mi scollegavo e guardavo al centro del palco e non vedevo più niente e non sentivo più niente e non volevo né vedere, né sentire………….e vedevo lui davanti agli occhi, solo lui al centro del palco con la sua gestualità, con la sua espressività e ripercorrevo tutti i suoi gesti che conosco a memoria, e tutte le sue espressioni che mi hanno fatta impazzire dalla prima volta che l’ ho visto………e imprecavo atrocemente verso me stessa!!! …….questa è stata la mia sola e vera emozione torinese.

bremen15
00Friday, February 22, 2013 9:49 PM
Re:
amomichael, 22/02/2013 21:18:

Parto dicendo subito che a me lo spettacolo non è piaciuto……ma questo è un problema MIO, della mia sensibilità e del mio gusto personale (non entro nel dettaglio perché dovrei raccontare la storia della mia vita musicale e non credo interessi a nessuno……)
Sicuramente è un valido spettacolo anche se non mi è sembrata eccelsa la qualità di alcuni artisti (e non ho capito che ci stanno a fare i due cantanti se con tutto quel casino non si sente nemmeno la voce?), giusto ed apprezzabilissimo tributo a MJ che sono convinta avrebbe amato moltissimo questo spettacolo, una ridda di luci, colori, effetti speciali e quant’ altro!
Ero in 3° fila alla sinistra del palco, verso il centro e questa posizione così ravvicinata, come avevo già constatato in altri teatri, se da un lato ti permette di cogliere il particolare, ti fa allo stesso tempo perdere l’ insieme dello spettacolo (ed infatti, così è successo l’ altra sera!) mentre credo che in questa circostanza l’ insieme sia decisamente più importante del particolare! Mi ha sicuramente annoiato il mimo e pollice verso per le tartarughe Ninja (TDCAU), noiosa CHILDHOOD e inutile e piatto JAM.e ci sono pure altre cose ma non voglio raccontare troppi particolari per non togliere sorpresa a chi lo deve ancora vedere.
Ho apprezzato maggiormente le parti, diciamo così, più artistiche che “sensazionali”: la pole dance (la ginnasta mi hanno detto non essere Giulia Piolanti (?), la contorsionista che si è esibita su IT IS SCARY, i trapezisti (davvero raffinata la loro esibizione su IJCSLY) i ginnasti con SCREAM (anche se hanno fatto un’ esibizione non particolarmente virtuosistica) ES (mi è piaciuta la coreografia, poi essendo le ballerine alla fine della pedana….praticamente ero in mezzo a loro!
Bellissimo l’ effetto di HN con i trapezisti che indossavano costumi con i led e quando si illuminavano quelli bianchi nel buio creavano veramente un effetto molto suggestivo.......ma in quel momento io sulle note di una delle canzoni/esibizioni che amo di più, mi scollegavo e guardavo al centro del palco e non vedevo più niente e non sentivo più niente e non volevo né vedere, né sentire………….e vedevo lui davanti agli occhi, solo lui al centro del palco con la sua gestualità, con la sua espressività e ripercorrevo tutti i suoi gesti che conosco a memoria, e tutte le sue espressioni che mi hanno fatta impazzire dalla prima volta che l’ ho visto………e imprecavo atrocemente verso me stessa!!! …….questa è stata la mia sola e vera emozione torinese.


amimicheal:scusa ma il pubblico di torino era entusiasta? erano tutti fans o anche qualche non fans?C'erano bimbi?io vado dom pom con la mia bimba

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:51 AM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com