Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)





New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Recensioni della critica musicale all'album "Michael"

Last Update: 11/16/2011 4:29 AM
12/28/2010 9:25 AM
 
Quote

Re: Re:
badgirl., 28/12/2010 7.26:



Sul fatto di pubblicare materiale così com'era......siam tutti d'accordo mi pare (sempre che sia ascoltabile, naturalmente! Mica la qualsiasi cosa, ovvio!). Se qualcosa, invece, ha bisogno del tocco di collaboratori che lui ha sempre utilizzato di cui si fidava e a cui ha affidato il suo lavoro anche quando era in vita (e a cui magari ha pure lasciato istruzioni) ben venga!

Che alcune recensioni a te risultino imbarazzanti.......non fa testo!
Che qualcuno non sia nel pieno possesso delle proprie facoltà mentali......questo, sempre e comunque in ogni caso direi......cioè al di là di tutto, ecco! Detto ciò, si spera che ognuno possa fare tutti i ragionamenti che ritiene utili (trattasi infatti di recensioni di fan e non di "addetti ai lavori").....
Il tuo avatar mi fa morire dal ridere (ahaha!)........quando avrò un pò di tempo mi ascolterò pure la musica (mi ha incuriosita! ahaha!!).




Per me va bene tutto ma non è possibile completare il lavoro di altri in maniera autonoma ed unilaterale. Il lavoro non è più dell'artista originario e non si capisce dove inizi un merito e dove finisca un altro. Niente o nessuno "ha bisogno del tocco di collaboratori di cui lui si fidava". Non è possibile completare la nike di samotracia o la venere di milo. Frammenti di trenta secondi ovvero di un minuto possono essere sviluppati da cento artisti diversi e declinati in cento modi diversi con cento risultati totalmente diversi. Allora compongo anche io 3o secondi di musica e me la faccio finire, se solo potessi permetterlo, dai slowdive e dai crippled black phoenix, facendo pure una figura strafiga. Applicando questo metodo è possibile portare il numero di dischi post mortem di MJ anche a cento. Questa poi è l'ennesima giustificazione che farà sì che per dieci, venti o trent'anni potrà uscire del materiale nuovo, completato da schiere di persone diverse, che potrà dirsi il nuovo disco di MJ. Di solito non accade così.
Sul discorso delle recensioni, non discuto le recensioni ma trovo davvero uno strano tributo dare 9,50 oppure 10,00 a musica che, per quello che ho sentito finora, è assolutamente un compitino di scrittura semplice ma che viene tributato meglio e più dei momenti migliori di MJ in vita. Diciamo che "strano" si completa con "ingiusto".
A mio parere questo tributo è solo un effetto della sorpresa e delle circostanze di uscita dell'album. Fra qualche anno si metteranno i giudizi a posto e la prospettiva con cui si valuterà, post mortem, uscite non originali dell'autore dovrebbero, dico dovrebbero, mettersi a posto. Non fosse così, vorrebbe dire che MJ è il primo artista che non capiva nulla della sua musica ed una volta fuori dai giochi sono potute uscire le cose migliori, senza lui a farle, finirle o completarle, o perfino volerle.

p.s.
quello è un vecchio disco ma, sentito questi giorni, è sempre uno dei migliori di quell'anno. Mi fa impressione che qualche coglionazzo di qualche altro sito solo oggi si renda conto che era da top ten del 2005-2006.
[Edited by (MarkLanegan) 12/28/2010 9:33 AM]
Email User Profile
Post: 1,554
Registered in: 4/12/2007
Gender: Male
HIStory Fan
OFFLINE
12/28/2010 11:13 AM
 
Quote

Re:
(MarkLanegan), 27/12/2010 21.31:

Non capisco infatti perché non si siano fatti dieci bootleg di materiale inedito, così come sono le registrazioni lasciate da MJ.
Perché fare 10 album surrogati, editati, finzioni di prodotti finiti?
Perché non chiamarli, come fanno tutti, chessò "The basement tapes", "the bootleg series"; "unfinished sounds", "naked"?
Così, magari, Keep the faith potrebbe evitare di fare una recensione di "Michael" nella lista degli album pubblicati; i fan potrebbero evitare recensioni francamente imbarazzanti, ché per qualcuno il voto di "4,50" è dargli tanto (ma a MJ darei 8,00, perché lui in effetti, non ha voluto pubblicare 'ste robe), dare 9,00 e 10,00, e quindi più che a veri propri album di MJ, significa veramente avere la mente obnubilata per la recente perdita.
Ed ancora, magari, si leggerebbero meno strali sulla SOny, che tutto farà ma non mi pare stia annegando agnellini o stuprando vergini.
Oppure, ancora, si eviterebbero strane divisioni fra fan per cui, in effetti, fare un disco con materiale che l'autore non voleva fosse un disco, non è che si renda giustizia alla memoria.
E poi, tutto sommato, eviterei tra dieci anni, all'ultimo capitolo di un'odissea conclusa così amaramente, di editare con una soluzione magari di moda in quel giorno un materiale concepito con altri suoni, voci e strumenti, venti o trenta anni prima.
Poi, mi rendo conto che a MJ tutto sia concesso, solo che prevedo la critica futura a materiale trattato in maniera così...massì, oscena.




Posso capire che a qualcuno diano fastidio le mie recensioni, ma se è così basta ignorarle.

Ad ogni buon conto, volevo metterla li perchè, a prescindere dal fatto che, alcuni brani, siano stati terminati post-mortem, mi pare che la qualità generale delle tracce sia piuttosto alta, sebbene il lavoro in sè considerato non potrà mai essere un "Album" e meno che meno un "Album" di MJ.

A dire il vero, e lo dico perchè IO l'album l'ho ascoltato, non mi pare che vi sia stato lo "Stupro" sonoro che tu paventi, anzi alcuni brani suonano vecchi, Hollywood tonigth sembra uscita da Dangerous, Behind the mask conserva il suo gusto retrò, Much too soon idem, Best of Joy non mi pare un pezzo futuristico, BN è uguale a TJ a livello di sound ecc.ecc.

Diverso è il discorso sul rispetto delle volontà di MJ, e su questo posso essere d'accordo.....
di certo ci troviamo di fronte ad una operazione commerciale mastodontica, ma in fin dei conti è una operazione in linea con ciò che era e che rappresentava MJ.....

Io non lo sò se è stato giusto pubblicare questo disco, sotto tutti i punti di vista, posso però dire che, secondo la mia opinione, questo lavoro non toglie nulla all'artista MJ, poco gli aggiunge ma nulla gli toglie, lo considererei un lavoro per i fan....

Ma credo che, avere la possibilità di ascoltare pezzi come Best of Joy, Behind the mask e much too soon, per un fan non abbia prezzo, per tutto il resto c'è Mastercard [SM=x47946]

Ah Avvocà io un termine per note ve lo concedo...però non scrivete troppo perchè io non ce la faccio a leggere
12/28/2010 11:21 AM
 
Quote

Re: Re:
Keep the faith, 28/12/2010 11.13:




Posso capire che a qualcuno diano fastidio le mie recensioni, ma se è così basta ignorarle.

Ad ogni buon conto, volevo metterla li perchè, a prescindere dal fatto che, alcuni brani, siano stati terminati post-mortem, mi pare che la qualità generale delle tracce sia piuttosto alta, sebbene il lavoro in sè considerato non potrà mai essere un "Album" e meno che meno un "Album" di MJ.

[SM=x47946]



Uè, mica danno fastidio le tue recensioni, mi domandavo solo se la presenza di "michael" tra le altre recensioni dei dischi di MJ fosse legittima. Ma poi, sai cosa ti dico, magari lo è davvero. Cioè alla fine è questo il destino del pop. Per i rolling stones prevedo 200 anni di dischi inediti post mortem. L'ultimo disco sarà ascoltato su Marte e sarà un ambient-industrial doom, con un pitch tale da fare di MJ (Mick Jagger stavolta) un teen ager.

Email User Profile
Post: 1,556
Registered in: 4/12/2007
Gender: Male
HIStory Fan
OFFLINE
12/28/2010 11:24 AM
 
Quote

Re: Re: Re:
(MarkLanegan), 28/12/2010 11.21:



Uè, mica danno fastidio le tue recensioni, mi domandavo solo se la presenza di "michael" tra le altre recensioni dei dischi di MJ fosse legittima. Ma poi, sai cosa ti dico, magari lo è davvero. Cioè alla fine è questo il destino del pop. Per i rolling stones prevedo 200 anni di dischi inediti post mortem. L'ultimo disco sarà ascoltato su Marte e sarà un ambient-industrial doom, con un pitch tale da fare di MJ (Mick Jagger stavolta) un teen ager.





Si ma non ero in polemica con te, ci mancherebbe altro, io quando ho ascoltato Michael ho pensato davvero che il futuro del pop sia quello, ovvero MJ ha fatto scuola ancora una volta da morto?
mi spiego, vista la penuria di voci e di musicisti... e se in un futuro ancora lontano, ci ritroveremo ad ascoltare le voci di Mercury, MJ, Jagger ecc.ecc. riprodotte da un computer che scalano le classifiche di vendita di tutto l'universo?

Ah Avvocà io un termine per note ve lo concedo...però non scrivete troppo perchè io non ce la faccio a leggere
12/28/2010 12:41 PM
 
Quote

Re: Re: Re:
(MarkLanegan), 28/12/2010 9.25:




Per me va bene tutto ma non è possibile completare il lavoro di altri in maniera autonoma ed unilaterale. Il lavoro non è più dell'artista originario e non si capisce dove inizi un merito e dove finisca un altro. Niente o nessuno "ha bisogno del tocco di collaboratori di cui lui si fidava".

Ti ribadisco che le persone che hanno terminato il lavoro (visto che era incompleto....e lui non c'è più!), sono le stesse identiche persone che si sceglieva lui quando era in vita per lavorare ai suoi pezzi.
Dopodichè MJ non ci deve dimostrare proprio nulla!
Questo lavoro, quindi, va preso per quello che è..........(l'avevo già scritto mi pare!).



Non è possibile completare la nike di samotracia o la venere di milo. Frammenti di trenta secondi ovvero di un minuto possono essere sviluppati da cento artisti diversi e declinati in cento modi diversi con cento risultati totalmente diversi. Allora compongo anche io 3o secondi di musica e me la faccio finire, se solo potessi permetterlo, dai slowdive e dai crippled black phoenix, facendo pure una figura strafiga. Applicando questo metodo è possibile portare il numero di dischi post mortem di MJ anche a cento. Questa poi è l'ennesima giustificazione che farà sì che per dieci, venti o trent'anni potrà uscire del materiale nuovo, completato da schiere di persone diverse, che potrà dirsi il nuovo disco di MJ. Di solito non accade così.

E su questo avevo già scritto che siamo tutti d'accordo, se non sbaglio......


Sul discorso delle recensioni, non discuto le recensioni ma trovo davvero uno strano tributo dare 9,50 oppure 10,00 a musica che, per quello che ho sentito finora, è assolutamente un compitino di scrittura semplice ma che viene tributato meglio e più dei momenti migliori di MJ in vita. Diciamo che "strano" si completa con "ingiusto".
A mio parere questo tributo è solo un effetto della sorpresa e delle circostanze di uscita dell'album. Fra qualche anno si metteranno i giudizi a posto e la prospettiva con cui si valuterà, post mortem, uscite non originali dell'autore dovrebbero, dico dovrebbero, mettersi a posto. Non fosse così, vorrebbe dire che MJ è il primo artista che non capiva nulla della sua musica ed una volta fuori dai giochi sono potute uscire le cose migliori, senza lui a farle, finirle o completarle, o perfino volerle.

Ognuno ha dato un proprio parere personale che è, appunto, un parere personale.......
Per quanto mi riguarda, non lo paragono ai suoi lavori in vita......ma ognuno è libero di giudicarlo come meglio crede.



p.s.
quello è un vecchio disco ma, sentito questi giorni, è sempre uno dei migliori di quell'anno.

Sono sempre più curiosa di ascoltarlo!!

Mi fa impressione che qualche coglionazzo di qualche altro sito solo oggi si renda conto che era da top ten del 2005-2006.

Con questo vuoi dire che se per caso dovesse piacermi, mi devo considerare un "coglionazzo"?




[Edited by badgirl. 12/28/2010 12:43 PM]
12/28/2010 3:41 PM
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
badgirl., 28/12/2010 12.41:


Con questo vuoi dire che se per caso dovesse piacermi, mi devo considerare un "coglionazzo"?




Non credo che tu all'epoca abbia fatto recensioni del tipo 'a metà fra mainstream and alt-pop, Andrew Bird non riesce a raggiungere la perfezione e convincere nessuno dei due pubblici diversi' o cose così.
Che oggi invece viene considerato un maestro del chamber-pop e secca vederlo citato come nume tutelare di PS I love You o Menomena, per la stessa cosa che prima si è visto relegare in seconda fila.
L'avessi fatto, forse saresti degno/a di qualche appellativo simpatico ma non proprio amicale. Si può cambiare idea, ma non sulla scia degli elogi di altri, tanto per non sfigurare.

Email User Profile
Post: 1,557
Registered in: 4/12/2007
Gender: Male
HIStory Fan
OFFLINE
12/28/2010 3:44 PM
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re:
(MarkLanegan), 28/12/2010 15.41:



Non credo che tu all'epoca abbia fatto recensioni del tipo 'a metà fra mainstream and alt-pop, Andrew Bird non riesce a raggiungere la perfezione e convincere nessuno dei due pubblici diversi' o cose così.
Che oggi invece viene considerato un maestro del chamber-pop e secca vederlo citato come nume tutelare di PS I love You o Menomena, per la stessa cosa che prima si è visto relegare in seconda fila.
L'avessi fatto, forse saresti degno/a di qualche appellativo simpatico ma non proprio amicale. Si può cambiare idea, ma non sulla scia degli elogi di altri, tanto per non sfigurare.





chi ha detto a metà tra mainstream ed alt-pop? sono curioso assai [SM=g27819]

Ah Avvocà io un termine per note ve lo concedo...però non scrivete troppo perchè io non ce la faccio a leggere
12/28/2010 3:59 PM
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Keep the faith, 28/12/2010 15.44:




chi ha detto a metà tra mainstream ed alt-pop? sono curioso assai [SM=g27819]



eh, adesso vuoi i nomi? [SM=g27828]
Email User Profile
Post: 1,559
Registered in: 4/12/2007
Gender: Male
HIStory Fan
OFFLINE
12/28/2010 4:02 PM
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
(MarkLanegan), 28/12/2010 15.59:



eh, adesso vuoi i nomi? [SM=g27828]




anche in pvt...
in ogni caso ritengo che la critica sia stata un pochino troppo buona con "Michael", soprattutto se si paragonano le recensioni che gli esperti facevano all'epoca di Dangerous o addirittura di Bad con quelle fatte su Michael.....
ma si sà la morte (o la sony) rende maggiormente rispettabili gli artisti

Ah Avvocà io un termine per note ve lo concedo...però non scrivete troppo perchè io non ce la faccio a leggere
Email User Profile
Post: 2,125
Registered in: 7/4/2007
Location: TRAPANI
Age: 35
Gender: Male
Utente Certificato
Dangerous Fan
OFFLINE
12/28/2010 4:13 PM
 
Quote

finito di andare off topic con cose assolutamente incomprensibili x dei "coglionazzi"?
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:32 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com