Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, CLICCA QUI)




- Menù -



New Thread
Reply
 
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

[bio] Gli amori di Michael: ma quali amori?

Last Update: 2/19/2019 5:03 PM
9/15/2009 8:20 PM
 
Quote

Tu adori e difendendi (da cosa non si sa) un uomo che non fa parte della tua vita reale, ma solo del tuo mondo immaginifico e col quale non penso (ma mi puoi smentire) che tu abbia fatto sesso.
Non te n'eri accorta? Io l'ho captato subito grazie a quelle quattro nozioni di psicologia spicciola che mi hai attribuito!

dimmi chi ne parla perchè facente parte della propria vita reale qui dentro.sai? ti ho quotata all'inizio prprio perchè tu davi l'impressione di conoscerlo così a fondo d'averlo vissuto.e te l'ho anche chiesto,non hai risposto .
P.S. non conosco andthevillage per chi credesse che la stia difendendo.mi trovo semplicemente sulla sua lungheza d'onda.
si puo?
Email User Profile
OFFLINE
9/15/2009 8:46 PM
 
Quote

Certo che si può, l'unica cosa che non mi è piaciuta nell'intervento di )andthevillage è stata quella di chiedere l'intervento dei moderatori per mettere a tacere Malombra.
Email User Profile
Post: 60
Registered in: 8/11/2009
Gender: Female
Visionary Fan
OFFLINE
9/15/2009 8:47 PM
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
VolodiSogno, 15/09/2009 20.14:


lo stiamo facendo tutti. non mi pare di avvertire nessun astio nelle parole andthevillage,ma dissente circa una opinione.puo farlo? simao o no in un forum? qui ci si sente attaccati se uno azzarda nel dire la propria , ma non è così che deve andare.scusate l'off topic



Infatti, non è cosi' che dovrebbe andare se ci si limitasse ad esporre il proprio punto di vista, giusto o sbagliato che sia, rispettando anche quello degli altri, senza per questo arrogarsi il diritto di "aggredire" verbalmente chi non si trova sulla nostra stessa lunghezza d'onda. E' questo ciò che ha fatto andthevillage quando ha dato della "contorta" a Malombra solo per aver espresso un pensiero diverso dal suo, chiedendo addirittura l'intervento dei moderatori per evitare che le sue affermazioni potessero "fuorviare" qualcuno "con poca autonomia di giudizio"(sue testuali parole), offendendo anche chi ha condiviso il pensiero di Malombra, come la sottoscritta e tante altre.

Se non è ASTIO questo, allora dimmi tu cos'è...


Email User Profile
Post: 1,117
Registered in: 7/3/2009
Gender: Female
HIStory Fan
OFFLINE
9/15/2009 9:06 PM
 
Quote

Re: Re: Re:
(girlfriend), 15/09/2009 17.32:



Parole SACROSANTE che condivido pienamente!!! [SM=g27811]

Aggiungo solo che è troppo facile risultare "impopolari" quando si toccano delle verità che fanno male... [SM=x47980]
Onore e merito a te che hai avuto il coraggio di esporre obiettivamente il tuo punto di vista! [SM=x47938]






Tutti stiamo esprimendo il nostro punto di vista partendo da angolazioni e basi differenti ed ognuno in base a ciò si fa la propria opinione.
Piuttosto Malombra, quota affermando che le basi sulle quali gli altri contestano la sua tesi, sono labili e non abbastanza convincenti. Questa è sua opinione.. articolare tesi con conoscenze psicoanalitiche, non è indice di verità assoluta.

Per cui esprimiamo tutti il nostro parere, per riflettere e consderare un pò tutte le ipotesi, senza però contestare le basi degli altri, perchè questo significa voler convincere a tutti i costi. [SM=g27811]




Certo che si può, l'unica cosa che non mi è piaciuta nell'intervento di )andthevillage è stata quella di chiedere l'intervento dei moderatori per mettere a tacere Malombra.




Su questo sono d'accordo.. il concetto da me espresso prima vale per entrambe le parti. [SM=g27811]





Infatti, non è cosi' che dovrebbe andare se ci si limitasse ad esporre il proprio punto di vista, giusto o sbagliato che sia, rispettando anche quello degli altri, senza per questo arrogarsi il diritto di "aggredire" verbalmente chi non si trova sulla nostra stessa lunghezza d'onda. E' questo ciò che ha fatto andthevillage quando ha dato della "contorta" a Malombra solo per aver espresso un pensiero diverso dal suo, chiedendo addirittura l'intervento dei moderatori per evitare che le sue affermazioni potessero "fuorviare" qualcuno "con poca autonomia di giudizio"(sue testuali parole), offendendo anche chi ha condiviso il pensiero di Malombra, come la sottoscritta e tante altre.

Se non è ASTIO questo, allora dimmi tu cos'è...





come diceva Venditti [SM=g27828] comunque quoto.
[Edited by Michaelforever 9/15/2009 9:16 PM]
Email User Profile
Post: 7
Registered in: 9/15/2009
Gender: Female
Utente Certificato
This Is It Fan
OFFLINE
9/15/2009 9:26 PM
 
Quote

Re: Re:
(Malombra), 15/09/2009 17.00:



Mamma mia quanto astio e malanimo!
Devo proprio aver colto nel segno.
Io sarei contorta e semplicista (non semplicistica, che è aggettivo riferito a cosa e non a persona), perchè avrei fatto delle diagnosi a distanza (non appena sul forum si userà la cam le farò "de visu"), basandomi praticamente sul nulla e ad una persona che non conosco minimamente?

Su quali basi puoi affermare questo?

Mi pare, invece, più che lampante che una diagnosi senza conoscermi minimamente, basata sul nulla, se non sul risentimento personale nato dalla convinzione errata che riconoscere la sofferenza di un individuo e dare ad essa un nome sia l'equivalente del considerarlo un folle (termine peraltro privo di senso), o uno psicopatico senza appello.
Sai almeno che cosa sia una psicosi, o devi cercare anche quella su Wikipedia?
Non solo: hai anche affermato che io possa fuorviare persone con poca autonomia di giudizio, poichè esse prenderebbero per oro colato quello che dico e ciò equivale a considerare tali persone, usando un eufemismo veramente blando, delle sprovvedute.

Pensi, invece, che i tuoi post, intrisi della tua idealizzazione di Michael, ma privi di argomentazioni oggettive, possano giovare a qualcuno?

Personalmente nutro profondo rispetto per le persone con cui ho instaurato un rapporto dialettico su questo forum e, proprio perchè le ritengo intelligenti e lungimiranti, nonchè alla ricerca di spiegazioni imparziali riguardo agli aspetti più controversi di Michael, mi sono permessa di offrire loro la sintesi delle mie analisi, ben consapevole della possibilità di venire duramente attaccata per esse.

Ti faccio notare anche un'altro aspetto: proprio tu, che sostieni che siano pochissime le donne che si struggono per un amore platonico, quasi mistico, nei confronti di un uomo con cui nemmeno fanno sesso, quando ti poni in relazione a Michael, ti comporti esattamente come loro.
Tu adori e difendendi (da cosa non si sa) un uomo che non fa parte della tua vita reale, ma solo del tuo mondo immaginifico e col quale non penso (ma mi puoi smentire) che tu abbia fatto sesso.
Non te n'eri accorta? Io l'ho captato subito grazie a quelle quattro nozioni di psicologia spicciola che mi hai attribuito!

Non ti piace la parola "dismorfofobia"?
Non ti aggrada la definizione "sindrome di Peter Pan" che, tra l'altro non ho mai usato?
Allora trovane altre tu, meno cacofoniche o più rispondenti sia ai tuoi bisogni proiettivi che al malessere di Michael.
O forse vorresti anche negare che Michael stesse male?
In questo caso, non posso proprio trattenere una considerazione dura, forse spietata, ma inesorabile.
Se ci fossero state meno persone a considerare i comportamenti e la vita di Michael soltanto come eccentricità d'artista e non come sintomo di un male profondo che andava affrontato, forse Michael non sarebbe morto a cinquant'anni, circondato da avvoltoi ed imbottito di farmaci.



Astio, malanimo, cogliere nel segno (di che?). l'ho detto chiaro e tondo: fastidio.
Non voglio litigare con te, ma guardiamo ai fatti:
Affermo che ti basi sul nulla perche' e' la pura e semplice verita', non conosci Michael Jackson personalmente.
Quale diagnosi ti avrei fatto? Contorta? se per te e'una diagnosi, Pero' credo che con la tue metodologia ognuno potrebbe farne,tanto non c'e' mica l'onere della prova qui.
Tu puoi analizzare tutto il dolore che vuoi, teorizzare quanto vuoi, ma non puoi dare definizioni definitive, perche' in questo contesto sarebbe semplicemente sbagliato (anche il nome stesso.
Forse pecco di presunzione pero', credo di esser stata assolutamente oggettiva.
Adoro Michael Jackson e lo difendo da una falsita' oggettiva per un senso di giustizia (che vuoi farci?), se questo per te in una donna della mia eta' e' idealizzare Michael o peggio struggersi per questo amore platonico, ti dico con tutto il cuore che queste diagnosi (ancora una volta), per me vale come quella che avrebbe potuto fare, che so, Il mago Othelma, cioe' nulla.
La dismorfofobia e' una malattia mentale che prevede l'uso di psicofarmaci che trattano la disistimia alla base. Prima di te chi l'ha mai diagnosticata a Michael Jackson, e perche' lui non prendeva psicofarmaci? Era contrario all'uso delle medicine forse?
E' pacifico pensare che Michael Jackson prendesse ansiolitici, sonniferi e antidolorifici, perche' soffrisse di insonnia, dolore cronico e ansia? E soprattutto chi l'ha stabilito che fossero disturbi causati da traumi infantili e non dalle accuse di pedofilia del 1993, con conseguente rallentamento della carriera, e quindi anche depressione e quant'altro? Gli hanno mai mandato gli assistenti sociali a casa visto e aveva la potesta' su tre minori? In
America li lasciano crescere con gli psicopatici? E' ovvio che non nego che stesse male, ma non credo che abbia voluto autodistruggersi, anzi, secondo me era molto forte e provava
sempre, sin da bambino, ad incanalare anche le cose negative, in una energia positiva che
lo portava a realizzare cose bellissime e appaganti. Solo che lui E' STATO distrutto dal prossimo, il dolore che provava non l'ha portato comunque al suicidio, visto che e' stato ucciso e per di piu' da un professionista della salute. O no? O la colpa e' sua? In anestesia totale si e' alzato e ne ha preso giusto un altro po' di Propofol?
Su questo forum e' molto piu' impopolare esprimersi contro la pazzia di Michael che a favore. Detto cio', ho espresso il mio fastidio, se poi alle altre persone interessano le tue sentenze e se si ritiene che sia giusto farlo, accomodati. Non ti rispondero' piu' su questo argomento perche' sono post lunghi e off topic.
[Edited by )andthevillage 9/16/2009 9:36 PM]
9/15/2009 9:48 PM
 
Quote

chi lo dice che la dismorfofobia sia una malattia mentale? disturbo psicologico da quel che so io .come ce ne sono diversi altri.
si è parlato di pazzia .. ma siamo pazzi? fuori di senno?
Email User Profile
Post: 8
Registered in: 9/15/2009
Gender: Female
Utente Certificato
This Is It Fan
OFFLINE
9/15/2009 11:04 PM
 
Quote

Re:
VolodiSogno, 15/09/2009 21.48:

chi lo dice che la dismorfofobia sia una malattia mentale? disturbo psicologico da quel che so io .come ce ne sono diversi altri.
si è parlato di pazzia .. ma siamo pazzi? fuori di senno?



Ma si si, scusate, ho parlato di pazzia impropriamente, ma il post era lungo, il momento era sbagliato,fra la lavatrice, il bambino che doveva fare doccia stavo "impazzendo"
Intendevo a favore di Michael Jackson affetto da una serie di disturbi piu' o meno gravi. ciao

[Edited by )andthevillage 9/15/2009 11:08 PM]
Email User Profile
Post: 1,124
Registered in: 7/3/2009
Gender: Female
HIStory Fan
OFFLINE
9/15/2009 11:04 PM
 
Quote

Re:
VolodiSogno, 15/09/2009 21.48:

chi lo dice che la dismorfofobia sia una malattia mentale? disturbo psicologico da quel che so io .come ce ne sono diversi altri.
si è parlato di pazzia .. ma siamo pazzi? fuori di senno?





non vorrei andare troppo off topic, ma la dismorfofobia è una fobia che nasce nell'individuo perchè questo vede il proprio corpo in maniera distorta.
I soggetti che ne sono affetti però possono maturare idee suicide (non ci è dato sapere se Mike ne abbia mai avute, ma io credo proprio di no), possono essere affetti da narcisismo in cui il soggetto ama se stesso, il proprio corpo ma è incapace di amare il prossimo..e non si può certo dire che Mike amasse se stesso (magari lo avesse fatto [SM=x47926] ) piuttosto ha sempre dato amore agli altri.
La dismorfofobia potrebbe portare a fobia sociale, nel quale il soggetto ha paura di esibirsi e di mettersi al centro dell'attenzione, per paura del giudizio degli altri ed in genere questi soggetti scelgono lavori dove non è prevista grossa interazione con altre persone.
Di chi stiamo parlando noi? di Michael jackson che ad ogni concerto si esibiva davanti migliaia di persone, che rilasciava interviste a destra e manca. Io credo che Mike fosse solo molto timido, ma nulla di più.
Ulteriore elemento che caratterizza la dismorfofobia è la preoccupazione di alcune parti del corpo che per gli uomini rappresentano la virilità e cioè addome e parti intime.
Semmai Michael , se fosse stato affetto da questa condizione psicologica, anzichè rifarsi il naso, avrebbe dovuto rifarsi il piffero, ma penso proprio che fosse una parte del suo corpo a lui gradita [SM=g27828]
Infine non sbaglia la nostra amica quando parla di psicofarmaci, perchè potrebbe essere una delle cure necessarie per questa condizione mentale, ma non ci è dato sapere se Mike ne facesse uso.

Ora in base a queste considerazioni, psicoanalitiche tali quanto quelle di Malombra, mi è consentito pensare che Mike non fosse affetto da nulla di tutto ciò, ma che fosse solo un uomo sofferente un pò per l'infanzia vissuta (tale e quale quella di mia madre, ma non per questo lei è affetta da chissà quali patologie mentali), un pò per disgrazie, come l'incidente alla pepsi nel quale c'ha lasciato la testa quasi, ma soprattutto per le infamie che lo volevano psicopatico e pedofilo? [SM=x47926]

Grazie [SM=g27828]
[Edited by Michaelforever 9/15/2009 11:07 PM]
Email User Profile
Post: 382
Registered in: 8/6/2009
Gender: Female
Number Ones Fan
OFFLINE
9/15/2009 11:12 PM
 
Quote

Ho letto gli interventi di questa discussione con calma e mi permetto di fare solo una considerazione. Ognuno è libero di esprimere la propria opinione, in base alle proprie convinzioni personali. Nessuno però dovrebbe dare per assolute queste convinzioni perché sono nate da filtri: le telecamere, le foto, le biografie, gli articoli, le interviste di chi ha conosciuto Michael (parenti, amici, presunte amanti, presunti amici) sono tutti filtri tecnici o interpretativi.

Chiunque può aver mentito davanti ad una telecamera o cambiato versione nel corso del tempo. E anche se e quando non ha mentito, ha presentato ai media l'immagine di Michael nella maniera in cui lui/lei lo ha percepito, ossia ha dato la propria libera interpretazione di Michael.

Tra le notizie circolate su di lui, molte sono vere, molte sono false, altre verosimili. Quindi bisognerebbe cominciare ad isolare le informazioni vere da quelle false e da quelle verosimili ed è un'impresa estremamente ardua. Altrimenti si corre il rischio di guardare Michael attraverso uno specchio deformante, invece di guardare la persona che produce il riflesso.

Nessuno dei suoi biografi ha conosciuto così bene Michael da riportare fedelmente chi è nel privato, ma ha dovuto fare affidamento su presunte confidenze di amici e dipendenti. Invito a vedere con occhio critico alcuni passaggi delle biografie in circolazione, per quanto siano per altri versi attendibili e fondate. Vorrei ricordare che "amici e/o dipendenti molto intimi ma che vogliono restare anonimi e che fanno confidenze su Michael" è la locuzione usata dai tabloid per scrivere gli articoli.

Inoltre, salvo prova contraria, nessuno qui dentro può affermare di aver avuto Michael disteso sul lettino a parlare delle sue ansie e delle sue preoccupazioni esistenziali. Malombra non capisco come tu possa aver affermato che la "diagnosi è facile": nessuno psichiatra potrebbe mai fare un'affermazione simile e fare analisi a distanza senza aver mai incontrato la persona. La tua analisi non tiene conto che fortunatamente la vita di Michael non è tutta di dominio pubblico. E quel non-noto è sempre Michael, che non deve necessariamente corrispondere ai modelli comportamentali che tu descrivi, anzi potrebbe anche contraddirli.

Fare l'analisi di un filtro è un'affascinante speculazione intellettuale, stimolante e gratificante per chi la compie, soprattutto quando sembra combaciare con i modelli interpretativi che si possiedono. Ma la speculazione deve restare tale, niente più di un'esercitazione mentale e non può essere certo presentata come spiegazione veritiera della personalità di Michael.

In tutto questo mi chiedo "Micheal dov'è?".

Michael non è un'interpretazione di terzi, non è il prodotto di un filtro: Michael è una persona.
[Edited by Infinitoeuno 9/16/2009 4:18 AM]
Email User Profile
OFFLINE
9/15/2009 11:21 PM
 
Quote

Vabbè, a questo punto mi ripeto "Ognuno di noi è diverso dall'altro, ipotizzare un qualcosa non significa dare a Michael dello strano, del pazzo, del malato mentale; tracciare un ipotetico quadro psicologico non significa tirar fuori un profilo patologico".
Quadro psicologico e profilo patologico sono 2 cose differenti e distinte. Di ognuno di noi, anche della persona cosiddetta "più normale del mondo" può essere elaborato un quadro psicologico, comunque dolore non è uguale a patologia e per quanto riguarda la sfera sessuale neanche l'omosessualità o l'asessualità lo sono. Se uno non sente il desiderio di avere rapporti sessuali per chi è dannoso, per la società che non può risucchiare nei propri ingranaggi ulteriori individui nati dal suo seme? Idem per l'omosessualità all'interno della quale non c'è ovviamente procreazione. Il diverso non c'è, siamo tutti unici e diversi per forza di cose l'uno dall'altro. Per quanto mi riguarda, se Michael è stato un grande amatore o se non lo è stato perchè magari non gliene poteva fregà di meno è lo stesso. In ogni caso, Malombra non gli ha dato né del pazzo né dello sballato.
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:08 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com