Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

New Thread
Reply
 
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Gli amori di Michael: ma quali amori?

Last Update: 2/19/2019 5:03 PM
Email User Profile
Post: 1
Registered in: 9/15/2009
Gender: Female
Utente Certificato
This Is It Fan
OFFLINE
9/15/2009 11:31 AM
 
Quote

Re:
Miss_Jackson, 01/09/2009 13.47:

No,io invece penso che Debbie sia stato un vero amore x Mike...infatti nell'intervista Take two,Debbiè dice che lo voleva veramente,ma poi si sono lasciati xkè la privacy di Debbie è stata sconvolta infatti non poteva nemmeno andare al supermercato(lo dice in Take two)



Certo, come no, la amava follemente. Credo che il fatto che non avesse avuto rapporti con Debbie potrebbe dimostrare forse sufficientemente, che a Michael non piacessero gli uomini. Ma qualcuno si e' mai posto qualche dubbio sul vero orientamento sessuale di Debbie Rowe? Risulta che abbia avuto qualche legame affettivo con qualsivoglia persona, questa donna senza un minimo di senso materno, che lavorava in una clinica dove la maggior parte dei dipendenti era dichiaratamente omosessuale, come il titolare? Siccome non sono Malombra, sia chiaro che sono solo mere ipotesi. Ma mi chiedo, se Michael l'avesse scelta proprio per questo? Dopo l'esperienza con Lisa Marie (io credo che siano stati davvero innamorati, specie lei) non credo che fosse pronto, per avere dei figli, ad intavolare un altro rapporto ripartendo da zero. Ci sarebbe voluto troppo tempo e lui aveva fretta, ma sopratutto forse non voleva una donna innamorata di lui ne dei bambini, sarebbe diventata di intralcio per proseguire la relazione con Lisa Marie e per la custodia dei figli. Io penso che in questa circostanza, a 36 anni, Michael abbia fatto delle scelte di puro pragmatismo, ragionando (come sempre secondo me) come un uomo adulto, discutibile sotto certi versi, ma adulto. (Sempre che certi fan non pensino che in realta' fossero semplici capricci da mocciosetto che confermerebbero, ancora una volta, il suo essere bambino in un corpo di adulto, uno con la sindrome di Peter Pan per intenderci. Ecco per non rischiare di essere troppo impopolare l'ho detto pure io. Molti fan con queste definizioni vanno in brodo di giuggiole!!
P.S. preciso che non credo che tutte le donne omosessuali non abbiano istinto materno.
[Edited by )andthevillage 9/15/2009 11:43 AM]
Email User Profile
Post: 4
Registered in: 9/15/2009
Gender: Female
Utente Certificato
This Is It Fan
OFFLINE
9/15/2009 12:59 PM
 
Quote

Daniela, premetto che ho letto molti tuoi post e ti reputo una persona intelligente, come Malombra del resto.
1) Malobra non ha fatto solo mere ipotesi, ma vere diagnosi a distanza, con tanto di nome scientifico e rinvio a Wikipedia, oltre che un quadro psicologico patologico, altrimenti non sarei intervenuta duramente. Al contrario ho detto che oggettivamente Michael Jackson e' stato sottoposto a vere perizie psichiatriche da chi di competenza, con esito assolutamente negativo. (Il fatto che nessuno comunque, pur perseguitandolo, abbia messo in discussione la custodia dei figli), dovrebbe pur dire qualcosa.
2) Non credo assolutamente che non si possa vivere un amore senza sesso (anche se capitasse ad una sola donna sarebbe comunque comprensibilissimo), del resto quando semplicemente (si fa per dire) ci si lascia con un uomo, e si soffre non si vivono a volte anni nel ricordo di un amore senza per forza sporcarlo con il chiodo schiaccia chiodo? ho detto solo che Lisa Marie secondo me non e' quella persona eterea e poetica, nonostante sia la figlia di Elvis e abbia avuto occasione di affinarsi in vari modi. E poi se si vive un amore cosi, una specie di accordo tacito o palese che sia, che senso ha romperlo con dichiarazioni avvelenate, che invece sono , direi quasi tipiche, di altri tipi di rapporti (che hanno avuto ambedue le componenti).
3)Ti assicuro che parlo con tantissime persone e non solo del tempo, e comunque non e' molto frequente, anche tra gente estremamente intellettuale e colta, che si vada tanto dietro a rapporti platonici (se non e' per interesse economico). Magari fosse cosi.
4) Non e' che voglio processare Malombra, dico solo che se una persona e' intelligente, scrive bene, e sa qualcosa di psicologia, a maggior ragione dovrebbe essere piu responsabile, perche' molte persone tendono a vedere per oro colato quello che dici e francamente mi sento scocciata di sentire definire Michael un serio disturbato mentale, proprio perche', ritengo che non sia solo l'uomo medio, che timbra il cartellino alle 7, mangia alle 12,30, da il bacetto alla moglie sulla porta e s.... un giorno si ed uno no(magari malissimo, e ti chiede ti e' piaciuto?), ad essere ritenuto normale, e soprattutto rispettabile.
[Edited by )andthevillage 9/19/2009 12:45 AM]
Email User Profile
Post: 26
Registered in: 9/7/2009
Location: BARI
Age: 37
Gender: Female
King Of Pop Fan
OFFLINE
9/15/2009 1:45 PM
 
Quote

A volte ho pensato anche io che Debbie fosse omosessuale...comunque che lo fosse o no, l'ha sposata! Perchè? Perchè lo voleva la mamma? Mah!
Trovo brutto che un uomo sposato si frequenti con un'altra (la ex) e mi sembra che Michael (che parlava tanto di amore e lealtà) questo lo abbia fatto. Ecco questa cosa mi ha rattristata...aveva ragione lui quando diceva che non era un santarellino!!! E' evidente che non lo fosse SE ha fatto una cosa del genere...(sposare una donna per i figli e amare e vedere di nascosto la ex moglie).
9/15/2009 2:09 PM
 
Quote

--------------------------------------------------------------------------------

VolodiSogno, a me sembra che qui (History Tour) sorrida in modo dolce e accondiscendente come sempre, l'atteggiamento però non lo è accondiscendente infatti quando la ragazza sta per riabbassarsi lui si abbassa insieme a lei per impedirle di fare quanto fatto prima. In questi frangenti, si preoccupa sempre di aggiustarsi il microfono, non so se per un reale motivo o per disimpegnarsi, creandogli 'ste situazioni, penso, un po' di imbarazzo.

nesunno ha la verità in tasca, ognuno esprime la propria opinione

dando il proprio contributo personale ad una qualsiasi tematica qui

proposta. Gli interventi di malombra sembrano "diagnosi" assolute,

per questo è nata la discussione,se non sbaglio.

Detto ciò,nel video ( history tour , sorry),è giusta la tua

interpretazione, non glielo avebbe impedito se la situazione non

fosse stata imbarazzante, a dimostrazione della sua consapevolezza

nell'essere sensuale. riporto quanto detto nei post

precedenti,motivo per cui ho postato il video.


Re: Re: Re:
veritas filia temporis, 15/09/2009 0.11:

--------------------------------------------------------------------------------


Ecco, vedi? Se era capace di percepire quello che suscitava nelle donne, com'è possibile che non avesse consapevolezza di sé? Com'è possibile definire asessuato uno che sa benissimo come indurre all'infarto il prossimo, la prossima in tal caso?
Perché queste leggende metropolitane sulla inaccettazione del suo aspetto?
Ma uno che non ama il suo aspetto metterebbe mai quei pantaloni neri stretti al limite dell'embolo con tutte quelle cinture ingarbugliate come a proteggere il forziere del tesoro e si strapperebbe magliette a ripetizione come còlto da un improvviso fuoco di Sant'Antonio?
Essu...
Ecco su queste cose anche il più bravo degli psicoterapeuti alzerebbe bandiera bianca e si stenderebbe su una rotaia. Malombra, non fare scherzi eh?

--------------------------------------------------------------------------------




veritas non farmi fare tardi . secondo me aveva consapevolezza di sè,ma l'insicurezza radicata in sè per "mano" degli altri lo ha ferito a tal punto da non credere alla sua bellezza nè di accettarsi. questo non implica che non ci sia percezione di sè in quanto sensuali. sempre secondo il mio parere.io direi invece : uno che non sa di essere sensuale metterebbe mai quei pantaloni e le cinture? NO!


--------------------------------------------------------------------------------

Re: Re:
veritas filia temporis, 14/09/2009 23.51:

--------------------------------------------------------------------------------


Manco quando tutte quelle sgallettate zompavano sul palco come possedute e gli saltavano addosso mirando direttamente alle parti basse gli arrivava tutto tutto? E allora era proprio proprio de coccio. Eh.

--------------------------------------------------------------------------------



credo nel live in bucarest, ci sia la risposta. appena lo trovo lo posto . la ragazza si avvinghia alle sue parti basse come dici tu,e non era posseduta se non dalla scarica ormonale subita,e lui ( lei in ginocchio)dall'alto sogghigna. ma insomma era un uomo mica un bambino:questa è la leggenda metropolitana!

Email User Profile
Post: 5
Registered in: 9/15/2009
Gender: Female
Utente Certificato
This Is It Fan
OFFLINE
9/15/2009 3:31 PM
 
Quote

Re:
meryna81, 15/09/2009 13.45:

A volte ho pensato anche io che Debbie fosse omosessuale...comunque che lo fosse o no, l'ha sposata! Perchè? Perchè lo voleva la mamma? Mah!
Trovo brutto che un uomo sposato si frequenti con un'altra (la ex) e mi sembra che Michael (che parlava tanto di amore e lealtà) questo lo abbia fatto. Ecco questa cosa mi ha rattristata...aveva ragione lui quando diceva che non era un santarellino!!! E' evidente che non lo fosse SE ha fatto una cosa del genere...(sposare una donna per i figli e amare e vedere di nascosto la ex moglie).

[/POSTQUOte

Azzardo un ipotesi: un dispetto grande quanto una casa a Lisa Marie! Non hai voluto fare figli
con me, vaff. mettiti in fila dietro chi me li ha dati. Pesante, cattivissimo, come dice Lisa, ma forse piu' credibile che per pressione della mamma, o peggio, dei fans.(ma quanti fan esistono che lo avrebbero voluto sposato con Debby?

9/15/2009 5:00 PM
 
Quote

Re:
)andthevillage, 15/09/2009 1.39:

Malombra, quello che affermi, se pur ammantato da una bella forma e da una apparente logica, per me e' completamente privo di senso. Stai facendo una diagnosi (anche semlice a tuo dire), a distanza, e non e' la prima volta mi sembra, ad una persona che non conosci minimamente. Scusa ma a differenza di altre persone, questa cosa mi da molto fastidio e la ritengo anche grave, sia che tu sia una professionista del settore perche'una professionista ha bisogno di ben altri elementi per fare diagnosi (sopratutto del soggetto in persona, di molte sedute, di molto tempo), sia che tu sia una semplice appassionata di psicologia, che quindi non ha facolta' di farne. Non pensi che affermando cosi perentoriamente delle semplici ipotesi (basate praticamente sul nulla), come se fossero verita' acquisite con un ben diverso lavoro analitico, tu possa fuorviare qualcuno con poca autonomia di giudizio? Quattro concetti di psicologia spicciola fanno sempre un po' di presa, fanno sentire come se la discussione avesse preso un verso intelligente e profondo, ma secondo me la tua e' pura mistificazione, e non e' del tutto innocua. Grazie a te Malombra, la psichiatra del terzo millennio, in un altro topic Michael Jackson ha ricevuto, seduta stante, una diagnosi di Dismorfofobia. Qui, nel giro giusto giusto di qualche post abbiamo diagnosi di un "caso da manuale"(ma lo conosci?), con insonnia ventennale, sindrome di Peter Pan (mi fa ridere), complesso edipico sicuramente irrisolto, infantilismo affettivo e psicologico, incapacita' sessuale attiva, ossessione patologica per la paternita' da cinquantenne (aveva 37 anni quando e' diventato padre per la prima volta), isolamento fin da giovane (ma dove?) e chi piu' ne ha piu' ne metta. Praticamente uno psicotico senza appello, laddove in psichiatria come in giurisprudenza, anche per una madre che uccide un figlio la follia non e' cosi scontata. E a che serve se Michael e' stato sottoposto in sede giudiziaria a una perizia psichiatrica che non ha ricevuto diagnosi positiva di nulla? A che serve se a Michael, che sicuramente dal 1993 aveva richiesto comunque un supporto psicologico (con ricovero in clinica specializzata) erano stati prescritti ansiolitici e sonniferi, e non antipsicotici veri e propri. A che serve che quando parla dice solo cose sensate e concluse. A niente. Malombra, come tanti altri, ha deciso che e' malato mentale. Ha fatto delle operazioni di chirurgia plastica, adora i bambini, ha avuto una infanzia infelice, e' un artista quindi, e' cosi! Non paga, fai ammalare anche Lisa Marie, della prima sindrome che ti viene in mente (la piu' ovvia). Quindi una donna sposata con due figli, che pratica regolarmente il sesso dall'eta' di 15 anni, inizia una relazione platonica che la porta a lasciare il padre dei suoi figli per votarsi consapevolmente all'astinenza per due tre anni prima, e per altri tre dopo (fino al 1999 frequenta solo Jackson) in continuazione di un rapporto platonico, quasi mistico direi, che pero' la porta ad accettare, lei figlia di Elvis Presley, il compromesso del secondo posto (almeno formalmente) dopo Debbie Rowe. Porta due figli in giro per il mondo, contro la volonta' del primo marito peraltro, solo per contemplare Michael Jackson quando e se lui ne avra' la voglia ed il tempo. Anche Lisa Marie, da donna ricca quanto si vuole, ma in definitiva normale, direi quasi ruspante nonostante lo status, assurge a livelli di personalita' trascendente. Lei deve far parte per forza di quella minoranza (davvero piccola nella realta') di donne che si struggono in ricordo di un amore platonico, invece che che di quello passionale, che forse si prova una sola volta nella vita.In compenso le assegni la laurea ad honorem solo per l'orale. Guarda Malombra, senza offesa, mi sembri piu' contorta tu di loro. Contorta, ma nello stesso tempo tanto semplicistica! Aggiungo, e chiudo, che l'intervento dei moderatori sarebbe auspicabile in casi come questo.




Mamma mia quanto astio e malanimo!
Devo proprio aver colto nel segno.
Io sarei contorta e semplicista (non semplicistica, che è aggettivo riferito a cosa e non a persona), perchè avrei fatto delle diagnosi a distanza (non appena sul forum si userà la cam le farò "de visu"), basandomi praticamente sul nulla e ad una persona che non conosco minimamente?

Su quali basi puoi affermare questo?

Mi pare, invece, più che lampante che una diagnosi senza conoscermi minimamente, basata sul nulla, se non sul risentimento personale nato dalla convinzione errata che riconoscere la sofferenza di un individuo e dare ad essa un nome sia l'equivalente del considerarlo un folle (termine peraltro privo di senso), o uno psicopatico senza appello.
Sai almeno che cosa sia una psicosi, o devi cercare anche quella su Wikipedia?
Non solo: hai anche affermato che io possa fuorviare persone con poca autonomia di giudizio, poichè esse prenderebbero per oro colato quello che dico e ciò equivale a considerare tali persone, usando un eufemismo veramente blando, delle sprovvedute.

Pensi, invece, che i tuoi post, intrisi della tua idealizzazione di Michael, ma privi di argomentazioni oggettive, possano giovare a qualcuno?

Personalmente nutro profondo rispetto per le persone con cui ho instaurato un rapporto dialettico su questo forum e, proprio perchè le ritengo intelligenti e lungimiranti, nonchè alla ricerca di spiegazioni imparziali riguardo agli aspetti più controversi di Michael, mi sono permessa di offrire loro la sintesi delle mie analisi, ben consapevole della possibilità di venire duramente attaccata per esse.

Ti faccio notare anche un'altro aspetto: proprio tu, che sostieni che siano pochissime le donne che si struggono per un amore platonico, quasi mistico, nei confronti di un uomo con cui nemmeno fanno sesso, quando ti poni in relazione a Michael, ti comporti esattamente come loro.
Tu adori e difendendi (da cosa non si sa) un uomo che non fa parte della tua vita reale, ma solo del tuo mondo immaginifico e col quale non penso (ma mi puoi smentire) che tu abbia fatto sesso.
Non te n'eri accorta? Io l'ho captato subito grazie a quelle quattro nozioni di psicologia spicciola che mi hai attribuito!

Non ti piace la parola "dismorfofobia"?
Non ti aggrada la definizione "sindrome di Peter Pan" che, tra l'altro non ho mai usato?
Allora trovane altre tu, meno cacofoniche o più rispondenti sia ai tuoi bisogni proiettivi che al malessere di Michael.
O forse vorresti anche negare che Michael stesse male?
In questo caso, non posso proprio trattenere una considerazione dura, forse spietata, ma inesorabile.
Se ci fossero state meno persone a considerare i comportamenti e la vita di Michael soltanto come eccentricità d'artista e non come sintomo di un male profondo che andava affrontato, forse Michael non sarebbe morto a cinquant'anni, circondato da avvoltoi ed imbottito di farmaci.

Email User Profile
Post: 59
Registered in: 8/11/2009
Gender: Female
Visionary Fan
OFFLINE
9/15/2009 5:32 PM
 
Quote

Re: Re:
(Malombra), 15/09/2009 17.00:



Mamma mia quanto astio e malanimo!
Devo proprio aver colto nel segno.
Io sarei contorta e semplicista (non semplicistica, che è aggettivo riferito a cosa e non a persona), perchè avrei fatto delle diagnosi a distanza (non appena sul forum si userà la cam le farò "de visu"), basandomi praticamente sul nulla e ad una persona che non conosco minimamente?

Su quali basi puoi affermare questo?

Mi pare, invece, più che lampante che una diagnosi senza conoscermi minimamente, basata sul nulla, se non sul risentimento personale nato dalla convinzione errata che riconoscere la sofferenza di un individuo e dare ad essa un nome sia l'equivalente del considerarlo un folle (termine peraltro privo di senso), o uno psicopatico senza appello.
Sai almeno che cosa sia una psicosi, o devi cercare anche quella su Wikipedia?
Non solo: hai anche affermato che io possa fuorviare persone con poca autonomia di giudizio, poichè esse prenderebbero per oro colato quello che dico e ciò equivale a considerare tali persone, usando un eufemismo veramente blando, delle sprovvedute.

Pensi, invece, che i tuoi post, intrisi della tua idealizzazione di Michael, ma privi di argomentazioni oggettive, possano giovare a qualcuno?

Personalmente nutro profondo rispetto per le persone con cui ho instaurato un rapporto dialettico su questo forum e, proprio perchè le ritengo intelligenti e lungimiranti, nonchè alla ricerca di spiegazioni imparziali riguardo agli aspetti più controversi di Michael, mi sono permessa di offrire loro la sintesi delle mie analisi, ben consapevole della possibilità di venire duramente attaccata per esse.

Ti faccio notare anche un'altro aspetto: proprio tu, che sostieni che siano pochissime le donne che si struggono per un amore platonico, quasi mistico, nei confronti di un uomo con cui nemmeno fanno sesso, quando ti poni in relazione a Michael, ti comporti esattamente come loro.
Tu adori e difendendi (da cosa non si sa) un uomo che non fa parte della tua vita reale, ma solo del tuo mondo immaginifico e col quale non penso (ma mi puoi smentire) che tu abbia fatto sesso.
Non te n'eri accorta? Io l'ho captato subito grazie a quelle quattro nozioni di psicologia spicciola che mi hai attribuito!

Non ti piace la parola "dismorfofobia"?
Non ti aggrada la definizione "sindrome di Peter Pan" che, tra l'altro non ho mai usato?
Allora trovane altre tu, meno cacofoniche o più rispondenti sia ai tuoi bisogni proiettivi che al malessere di Michael.
O forse vorresti anche negare che Michael stesse male?
In questo caso, non posso proprio trattenere una considerazione dura, forse spietata, ma inesorabile.
Se ci fossero state meno persone a considerare i comportamenti e la vita di Michael soltanto come eccentricità d'artista e non come sintomo di un male profondo che andava affrontato, forse Michael non sarebbe morto a cinquant'anni, circondato da avvoltoi ed imbottito di farmaci.




Parole SACROSANTE che condivido pienamente!!! [SM=g27811]

Aggiungo solo che è troppo facile risultare "impopolari" quando si toccano delle verità che fanno male... [SM=x47980]
Onore e merito a te che hai avuto il coraggio di esporre obiettivamente il tuo punto di vista! [SM=x47938]


Email User Profile
Post: 28
Registered in: 9/7/2009
Location: BARI
Age: 37
Gender: Female
King Of Pop Fan
OFFLINE
9/15/2009 6:56 PM
 
Quote

Dici? Non credo sia stato per fare un dispetto a Lisa Marie...Michael su Moonwalk scrive :" Heartbreak Hotel parla della vendetta, un concetto che mi affascina da sempre. E' qualcosa che non riesco a capire. L'idea di farla pagare a qualcuno che ci ha fatto qualcosa, mi è completamente aliena".

Forse le cose sono andate diversamente! Semplicemente la sua priorità erano i figli non Lisa Marie. In quel momento Michael voleva figli e Debbie glieliha dati. Perchè lei l'ha fatto? Per pura amicizia? Per soldi? Per amore? A volte penso che Debbie fosse omosessuale e che volesse bene a Michael solo come amico tanto da dargli dei figli. Altre volte mi viene in mente che Debbie lo amasse e pensasse che, grazie a figli, anche Michael avrebbe potuto amarla. Forse le cose non sono andate come sperava! Forse Michael non è mai riuscito ad amarla o più semplicemente le cose non hanno funzionato. Da qui il divorzio, la rabbia di Debbie ecc. ecc.

Che dite?
Email User Profile
Post: 8
Registered in: 9/9/2009
Location: TRENTO
Age: 50
Gender: Female
This Is It Fan
OFFLINE
9/15/2009 7:54 PM
 
Quote

Quoto anch'io Malombra e spero inoltre che il forum non diventi un luogo senza confronto dove cè un unico verbo e gli altri fuori. Cmq Janthejackson non siamo un branco di rin...tronate leggiamo tutti i messaggi e non ho mai letto la parola follia in quelli di Malombra, ci da la sua chiave di lettura, ci sono i contrari....li leggiamo e riflettiamo su tutti.
Credo che un messaggio di Michael fosse la sua speranza di superare le barriere di razza, religioni, opinioni.....e come diceva lui non aveva la sindrome, lui era Peter Pan e ci piace ci piacerà sempre con le sue doti e con tutte le sue fragilità.
9/15/2009 8:14 PM
 
Quote

Re: Re: Re:
(girlfriend), 15/09/2009 17.32:



Parole SACROSANTE che condivido pienamente!!! [SM=g27811]

Aggiungo solo che è troppo facile risultare "impopolari" quando si toccano delle verità che fanno male... [SM=x47980]
Onore e merito a te che hai avuto il coraggio di esporre obiettivamente il tuo punto di vista! [SM=x47938]





lo stiamo facendo tutti. non mi pare di avvertire nessun astio nelle parole andthevillage,ma dissente circa una opinione.puo farlo? simao o no in un forum? qui ci si sente attaccati se uno azzarda nel dire la propria , ma non è così che deve andare.scusate l'off topic
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:55 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com