Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

New Thread
Reply
 
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Michael e' ai livelli dei Beatles o Elvis Presley?

Last Update: 9/27/2012 11:05 PM
Email User Profile
Post: 178
Registered in: 3/6/2010
Location: COSENZA
Age: 42
Gender: Female
The Essential Fan
OFFLINE
8/10/2010 6:25 PM
 
Quote

Re: Re: Re:
(MarkLanegan), 10/08/2010 18.14:



Non ti impedisco nulla, sto solo scrivendo, oltretutto cercando di farlo senza preconcetti e ragionando.
Tra parentesi, se posso aggiungere un commento al tuo commento, trovo sintomatico il "..mi state facendo passare la voglia di ascoltarli".
Che a mio parere è la dimostrazione del piacere edonistico dell'affermazione delle proprie qualità ed in particolare, delle proprie idee, mentre si ascolta una musica. La propria scelta musicale è la migliore, per antonomasia, in quanto afferisce ai propri valori ed alla propria identità e come tale va affermata.
Togliere, "scientificamente", valore assoluto alla propria musica è togliere valore alle proprie idee e qundi una squalifica soggettiva del valore del quadro di riferimento, ovvero la cultura estetica di un soggetto.





Mark, scherzavo riguardo ai Beatles... Li ascolto da una vita, come dissi ad Elly, figurati se ora smetto per questo...Non prendetevi troppo sul serio!
Se esiste la Bellezza, questa non avrà mai fine nè mutamento e non si potrà mai sindacare! Mai!
8/10/2010 6:33 PM
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
lisalovemichael, 10/08/2010 18.25:




Mark, scherzavo riguardo ai Beatles... Li ascolto da una vita, come dissi ad Elly, figurati se ora smetto per questo...Non prendetevi troppo sul serio!
Se esiste la Bellezza, questa non avrà mai fine nè mutamento e non si potrà mai sindacare! Mai!




E sai dove i Beatles sono grandi in Sgt Pepper? In a day in the life? No. Sono grandi in within you without you, che é il pezzo che mi fa ritenere i Beatles realmente interessati alla sperimentazione, perché avrebbero potuto cazzarci dentro Penny lane o strawberry fields e vendere 3 milioni di copie in più visto che erano inediti su album, ma loro no. No, loro ci mettono un brano interamente di musica indiana, con una voce in low fi che di più non si può e che sarebbe underground oggi.
Qui è la grandezza dei Beatles, in una rinuncia alla commercializzazione esasperata ed alla adesione all'estremo movimento di avanguardia. Io giustifico i Beatles che non possono essere i 13th floor elevators, ma che aderiscono all'avanguarida in quello che è il lembo massimo loro consentito dall'appartenenza al mainstream. E within you without you è considerevolmente più artisticamente influente che l'opera omnia di MJ.
Ha mai rinunicato MJ, almeno una volta, a fare qualcosa di commerciale ed a proporre suoni inediti, lasciando intenzionalmente le vendite per proporre qualcosa di avanguardia? Nove fan su dieci dei beatles non ascoltano revolution n. 9, within you without you, ovvero le loro cose più grandi in assoluto. Ma i beatles lo hanno fatto: perché ascoltavano cage, perché erano influenzati dalla dodecafonia. MJ se ne sta lontano da qualsiasi orizzonte pericoloso artisticamente, riproponendo la melodia più carina che poteva, sempre.
Come si fa a paragonare soggetti con intenzioni e risultati così differenti?

Edit: ho dovuto riscrivere il commento perché "perimentazione" francamente è troppo da leggersi. GLi altri errori li lascio perchè mi piace la scrittura live (così come la musica). Del resto io mi cancello il 90% degli interventi, piuttosto, come sanno bene alcuni utenti che hanno la (s)fortuna di leggerli per pochi secondi o minuti....
[Edited by (MarkLanegan) 8/10/2010 6:38 PM]
Email User Profile
Post: 1,730
Registered in: 7/15/2009
Location: LECCE
Age: 25
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/10/2010 7:07 PM
 
Quote

Re:
lisalovemichael, 10/08/2010 16.59:

Processi, processi...
Lo spot della Pepsi: Michael suona al piano "I'll be there",
le interviste con Bashir: Michael entra nel suo studio, si siede al piano, racconta come compone le sue canzoni, e lo racconta anche in molte altre interviste...
Ascoltate le interviste alla sua lead guitar, vi apriranno un mondo sconosciuto! Per quando intendi dire che Michael non faceva proprio tutto da solo... Vedi io come rispondo alle tue cose?
Credi che abbia messo un piano per sopramobile, nel suo studio PERSONALE?
Non processatelo più, vi prego, sono buonista? Assolutamente no, e chi mi conosce lo sa. E' che non mi va di vedere che i suoi stessi fans scrutano l'orizzonte per trovargli qualche difetto, come i Beatles non sono nati ballerini, Michael non è nato musicista esecutore...Come altre volte, hai frainteso, io non volevo di certo surclassare i musicisti, siete voi che tendete a farlo con Michael, ballerino...Non girate la frittata, questo siamo capaci tutti a farlo!
Il mondo non deve essermi grato perchè ho portato le prove, che sono certa non vi basteranno, perchè siete anche molto prevedibili, ho solo fatto la cosa più detestabile che una fan che si rispetti potesse fare...Grazie, avete alimentato il mio già profondo senso di colpa!!!
Ed ora se non ti dispiace, Elly, io torno a riascoltare il mio vecchio, che AMO!!!
Divertitevi voi quattro!!!
E viva Madonna!!! Che molti fans non sopportano! La regina vedova del suo King!(Perchè non pensiate che sia fanatica! Non mi sento di esserlo!)
P.S. La filosofia c'entra eccome, e vedo che tu non l'hai ancora studiata...Capirai, vedrai!
Una piccola precisazione: Nell'"History Tour" il mio Love non cantava proprio tutto in playback!




Io ho una chitarra classica,pensa,me l'ha regalata mio nonno quando avevo 5 anni e sta chiusa in un armadio,o,al massimo,viene esposta come suppellettile.Come ha detto Mark,gli strumenti esposti sono fichi,servono anche a darti un tono [SM=x47983] Sull'History tour continuate ad impuntarti...è una tua opinione,e come tale la rispetto,ma non vedo perchè santificare Mike per aver fatt un tour totalmente in playback

61 anni e canta live eh (visto che qualcuno dipingeva la carriera di Mike come assolutamente unica e irripetibile,L'ARTISTA DOMINANTE).In questo topic non ho più nulla da dire,ormai ho snocciolato tutto quello che pensavo,a bientot [SM=g27828]
Email User Profile
Post: 90
Registered in: 6/24/2010
Location: FOLGARIA
Age: 43
Gender: Female
Visionary Fan
OFFLINE
8/10/2010 8:29 PM
 
Quote

Prima di esporre le mie considerazioni, due brevi premesse da fan di MJ.
- History World tour per me= [SM=g27825] [SM=g27825] per le ragioni già spiegate da Elly qulache post sopra (a fatica salvo perfino i tanto decantati gold pants! [SM=g27827] ).
- dai confronti più volte svolti qui sul forum è emerso come opinione comunemente accettata anche dalla maggior parte dei fan che MJ non sapesse suonare il piano, ma solo strimpellare ai fini della composizione delle sue canzoni.

Le mie considerazioni saranno due e di ordine diverso.
La prima riguarda da vicino l'argomento di questo topic.

Nessuno finora qui (per quello almeno che ho letto) tra i fan di MJ ha mai sostenuto la sua superiorità o pari grandezza rispetto a Beatles e/o Elvis in ambito prettamente musicale/compositivo. Quanti la hanno sostenuta, hanno fatto riferimento a doti di altro tipo, quelle dell'interprete e dell'intrattenitore, considerando la figura di MJ a tutto tondo, e non da un solo punto di vista.
Quindi, dopo questa lunga discussione, penso si possa convenire tutti sulla superiorità dei Beatles sul piano compositivo, dell'esecuzione strumentale e la loro maggiore audacia nel porsi sul mercato discografico, data la loro volontà di sperimentazione.

Allo stesso tempo, non capisco perché chi non è fan di MJ faccia così fatica a riconoscergli i meriti che innegabilmente MJ ha dimostrato: meriti come interprete vocale (in alcuni topic sono state postate analisi oggettive della capacità vocali di Michael: estensione e duttilità della voce), ballerino (non solo nell'esecuzione tecnicamente impeccabile, ma anche originalità nella creazione di uno stile nuovo - e ovviam. non parlo del moonwalk) e, in misura minore, originalità espressiva (uso di una certa mimica facciale, del respiro e della voce).
Si tratta di talenti non relativi alla composizione ed esecuzione musicale, ma pur sempre di talenti, che egli possedeva in misura pari o superiore agli artisti citati in questo topic, che recita genericam. "MJ è ai livelli di..." e non "E' un musicista ai livelli di...".
Perché sottovalutare l'importanza di questi talenti di comunicatore, interprete e di intrattenitore? Sembra (ho detto sembra, non è) un atteggiamento quasi snobistico.
Tra l'altro, MJ non ambiva ad essere un musicista puro, nel modo più assoluto (se l'avesse fatto, sarebbe forse stato meglio, visto che al posto dell'History tour avremmo avuto un unplugged). Il sogno di MJ era essere un uomo di spettacolo e cercare il contatto col pubblico: la comunicazione e l'empatia.

Seconda riflessione, forse O.T.
Marklanegan, hai scritto che la critica musicale è sempre oggettiva e spiega sempre le ragioni della grandezza di un prodotto.
Eppure vi sono, per esempio nella storia del cinema o della letteratura, prodotti che a larghissima maggioranza tra i critici vengono giudicati capolavori pur senza essere particolarmente innovativi nella forma o impegnativi nel messaggio o nei contenuti. Siamo proprio così sicuri che sempre si possa motivare oggettivamente l'alto livello di un'opera d'arte?
Ho il sospetto (per ora solo tale) che esista una seppur minima percentuale di giudizio che sfugga all'oggettività, che non sia spiegabile, che parli alla nostra capacità di sintonizzarci su quell'opera in modo più sfuggente. Non parlo di emozioni, mi riferisco al senso estetico puro. Che ne dici?

P.S. Io questo bello "puro", che non riesco ad analizzare, lo trovo in alcuni opere letterarie e anche - eresia [SM=g27827] - in alcune canzoni di MJ.

[Edited by Miles75 8/10/2010 8:53 PM]
Email User Profile
Post: 2,299
Registered in: 8/18/2009
Location: ROSSANO
Age: 38
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/10/2010 9:26 PM
 
Quote

Re: Re:
(_ELLY_), 10/08/2010 19.07:




Io ho una chitarra classica,pensa,me l'ha regalata mio nonno quando avevo 5 anni e sta chiusa in un armadio,o,al massimo,viene esposta come suppellettile.Come ha detto Mark,gli strumenti esposti sono fichi,servono anche a darti un tono [SM=x47983] Sull'History tour continuate ad impuntarti...è una tua opinione,e come tale la rispetto,ma non vedo perchè santificare Mike per aver fatt un tour totalmente in playback

61 anni e canta live eh (visto che qualcuno dipingeva la carriera di Mike come assolutamente unica e irripetibile,L'ARTISTA DOMINANTE).In questo topic non ho più nulla da dire,ormai ho snocciolato tutto quello che pensavo,a bientot [SM=g27828]


Non ho più parole.. Ma che ne sai tu perchè nell'History tour Mike cantava in playback! Ma ti sembrava mica un tipo affaticato? Io lo trovavo un vulcano di energie [SM=g27836] Ma se voleva fare un concerto live e ballare contemporaneamente ora che ne aveva 50 e in quelle condizione con TII? Davvero sottovaluti il tuo "idolo"? Sai benissimo che Michael non contava una cicca.. I tuoi amati artisti che hai citato su sono sicuramente stati più fortunati,non hanno fatto la sua stessa fine purtroppo e non sono stati raggirati come lui.. Quindi NO PREJUDICE! Lo DICEVA Michael! [SM=g27820]

Email User Profile
Post: 1,368
Registered in: 8/10/2009
Gender: Female
HIStory Fan
OFFLINE
8/10/2010 9:37 PM
 
Quote

Manu68: grazie 1000!!

Miles75: ti comunico ufficialmente che sei una delle mie nuove forumiste preferite [SM=g27828] . è un onore, sai...ahahahahah [SM=g27835]

Mark: che dire....sembra che tu non capisca lo spirito col quale comunico certe cose. ti sbagli, e di grosso, se pensi che ritenga quincy jones un rincoglionito quando parla male di Mj ed un genio se ne parla bene. riconosco che un simile atteggiamento incoerente sia effettivamente presente fra alcuni fan, ma bisogna anche rendersi conto quando qualcuno NON ragiona così. modestamente, credo di essere fra quelli che, pur ammettendo una predilezione smisurata per il soggetto in questione, non ho alcun interesse a difendere a spada tratta Michael Jackson. se sono diventata una fan è perchè dopo averlo studiato ed analizzato ho capito che lo avevo giudicato male, in maniera superificiale in precedenza. e non mi sono basata su ciò che hanno detto gli ipocriti dopo la sua dipartita. ho ascoltato, confrontato materiale, letto articoli risalenti a tempi insospettabili, ecc ecc. se tu hai fatto tutte queste cose e non sei giunto alle stesse conclusioni mie va benissimo,riconosco che l'80% degli intellettualoidi non la pensano come me, ma ti prego almeno di non tacciare di incoerenza persone che non lo sono affatto.

davvero, non me ne fregherebbe nulla di per sè, ma mi infastidisce quando persone intelligenti come te travisano le cose, quando sono convinta che tu abbia capito benissimo cosa volessi dire.

su BJ, sì: hai ragione. la linea di basso è. se vogliamo dire banale, semplice e già sentita. potentissima quella, ad esmepio, di Superstition di Wonder. E' il groove, come dici giustamente, che lo distacca da brani precedenti. un sound "nuovo" che, con l'aiuto di esperti tecnici come Swedien e musicisti jazz come Jones, Michael ha proposto al mondo. ma una parte del merito vorremo pur darla anche a sto povero cristiano, no?
[Edited by Millie Jean83 8/10/2010 9:41 PM]
8/10/2010 9:58 PM
 
Quote

Re: Re: Re:
Alejean, 10/08/2010 21.26:


Non ho più parole.. Ma che ne sai tu perchè nell'History tour Mike cantava in playback! Ma ti sembrava mica un tipo affaticato? Io lo trovavo un vulcano di energie [SM=g27836] Ma se voleva fare un concerto live e ballare contemporaneamente ora che ne aveva 50 e in quelle condizione con TII? Davvero sottovaluti il tuo "idolo"? Sai benissimo che Michael non contava una cicca.. I tuoi amati artisti che hai citato su sono sicuramente stati più fortunati,non hanno fatto la sua stessa fine purtroppo e non sono stati raggirati come lui.. Quindi NO PREJUDICE! Lo DICEVA Michael! [SM=g27820]





Non sono sicura al 100% di aver capito bene il contenuto del tuo post..(in che senso sai benissimo che mike non contava una cicca..in cosa?[SM=g27833])e comunque se davvero era.."un vulcano di energie",e se non era affaticato,poteva benissimo ballare e cantare contemporaneamente anche nell'History Tour.Artisti come Prince,i Beatles o gli altri citati non credo siano stati più "fortunati",hanno avuto una carriera artistica completamente diversa,ma non è questione di fortuna o no,è questione di scelte.Uno che sceglie di avere una propria autonomia musicale pur rischiando (ma fregandosene) di perdere di visibilità,e di posti in classifica(perchè per tutti alla fine è così importante finire in vetta a tutti i costi)e altri artisti,e qui parlo in generale,che fanno scelte coraggiose,e magari che rischiano di non piacere alla maggiorparte dei fruitori di musica,scelte basate su quello che realmente loro vogliono produrre,e non quello che i fan,o le grandi masse si aspettano da loro.Cosa che Michael non ha mai fatto,e non è una provocazione,è una constatazione.Ehm...non voglio continuare a girare il coltello nella piaga tirandola per le lunghe...e comunque a quanto ho capito "speechless" significa che non approvi quello che ho scritto giusto? allora ok,l'importante è capirsi! [SM=g27811]
[Edited by sofy_love 8/10/2010 11:18 PM]
Email User Profile
Post: 1,731
Registered in: 7/15/2009
Location: LECCE
Age: 25
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/11/2010 1:56 AM
 
Quote

Re: Re: Re:
Alejean, 10/08/2010 21.26:


Non ho più parole.. Ma che ne sai tu perchè nell'History tour Mike cantava in playback! Ma ti sembrava mica un tipo affaticato? Io lo trovavo un vulcano di energie [SM=g27836] Ma se voleva fare un concerto live e ballare contemporaneamente ora che ne aveva 50 e in quelle condizione con TII? Davvero sottovaluti il tuo "idolo"? Sai benissimo che Michael non contava una cicca.. I tuoi amati artisti che hai citato su sono sicuramente stati più fortunati,non hanno fatto la sua stessa fine purtroppo e non sono stati raggirati come lui.. Quindi NO PREJUDICE! Lo DICEVA Michael! [SM=g27820]





Già il fatto che usasse il playback probabilmente era indice di un qualche malessere;in TII non sappiamo se Mike avrebbe cantanto live o meno...Personalmente,penso che questo tour sarebbe diventato una specie di replica del precedente.Potrei anche sbagliami,certo,ma considerando che Mike aveva 50 anni,che da tempo non sosteneva un tour e che probabilmente non era allenato dal punto di vista vocale,secondo me,avremmo visto molto playback.Non lo sottovaluto,mi limito a constatare la realtà dei fatti.I miei amati artisti non sono stati più fortunati,hanno semplicemente rinunciato ai fronzoli e intrapreso nuovi percorsi artistici che si sarebbero potuti rivelare rischiosi,rinunciando a suonare live perchè non ce la facevano più (parlo dei Beatles).L'altro artista da me citato è meglio lasciarlo fuori da questo topic,visto che è uno dei meno commerciali sulla faccia della terra e,se proviamo ad analizzare la sua carriera,entriamo in un campo minato per Mike (per molti punti di vista).Ma ripeto,inutile tirarlo in causa perchè non c'azzecca nulla nè con MJ,nè con i Beatles nè tantomeno con l'altro tizio
8/11/2010 2:42 AM
 
Quote

Re:
Miles75, 10/08/2010 20.29:



Seconda riflessione, forse O.T.
Marklanegan, hai scritto che la critica musicale è sempre oggettiva e spiega sempre le ragioni della grandezza di un prodotto.
Eppure vi sono, per esempio nella storia del cinema o della letteratura, prodotti che a larghissima maggioranza tra i critici vengono giudicati capolavori pur senza essere particolarmente innovativi nella forma o impegnativi nel messaggio o nei contenuti. Siamo proprio così sicuri che sempre si possa motivare oggettivamente l'alto livello di un'opera d'arte?
Ho il sospetto (per ora solo tale) che esista una seppur minima percentuale di giudizio che sfugga all'oggettività, che non sia spiegabile, che parli alla nostra capacità di sintonizzarci su quell'opera in modo più sfuggente. Non parlo di emozioni, mi riferisco al senso estetico puro. Che ne dici?




Non è che la critica musicale sia sempre oggettiva, e oggi ho ricevuto credo, perché devo ancora verificarlo nel contenuto, il messaggio di risposta dal critico della "La Sicilia", il quale, lo ripeto pubblicamente ha INTEGRALMENTE copiato il suo pezzo sugli Arcade Fire apparso su La Sicilia, prendendolo con un copia e incolla il suo pezzo da un sito di musica rock e dall'Arena di Verona, componendolo in un puzzle. (il mio messaggio è stato semplice su Facebook: "Vergognati e basta"). Adesso scrivo alla Sicilia per raccontare meglio cosa fa il suo "critico", ma si vergogni e basta...
In condizioni del genere, se questa è critica musicale è meglio dedicarsi alla mafia, perché almeno -forse- la mafia crede in un ideale (criminale).
Ok, per me questa è stata la notizia del giono ma vengo a questo thread.
La critica musicale ha -come tutta la critica- l'aspirazione a divenire oggettiva, perché fondata quantomeno su uno studio che può avere criteri di base differenti quali presupposti ma, in ogni caso, cerca di dare valutazione facendo sistema di tutto ciò che attiene ad un campo di analisi avente tratti comuni.
E' difficilissimo giudicare l'arte, non voglio nemmeno entrare nel merito, vi sono trattati, ma non possiamo ridurla all'educazione al bello.
Quello che più importa è un criterio di valutazione del settore che ci interessa, ovvero la musica popolare.
MJ non è un pittore, scultore, eccetera. E' un cantante di musica popolare, quindi appartiene ad un genere, anzi ad una specie molto bene individuabile all'interno di genere musicale assolutamente noto e studiato. Possiamo aggiungere un ballerino, ma non vedrei questo in una ottica artistica a sè, perché mi sembra il ballo di MJ unicamente funzionale a quello che canta. Se fosse stato un ballerino professionale avrebbe ballato la musica di altri, avrebbe fatto esibizioni di solo ballo, magari classico o moderno, avrebbe isolatoil ballo, separandolo distintamente dalla propria musica.
Ma MJ è un cantante, esecutore, compositore sui generis di musica pop e come tale va giudicato.
La musica pop è un genere commerciale, altamente commerciale e facilmente fruibile, legato indissolubilmente al consumo organizzato in forme di produzione e distribuzione di massa, su cui vi sono numerosi studi ai quali mi attengo.
Arrivo subito alle conclusioni sennò ci si stufa tutti.
O riteniamo la musica pop, musica da immediato consumo, priva di alcuna pretesa artistica, come tale infinitamente minore alla musica colta o alta, quale quella avente partitura scritta ed obbediente alle teorie della notazione, una volta definita classica ed ora contemporanea, oppure stabiliamo che anche essa deve avere una dignità e che, probabilmente, potrà sfuggire all'onta dell'oblio del Tempo, lasciando traccia di sè nella storia.
Faccio un ulteriore salto logico per arrivare a conclusioni non immediatamente sequenziali al mio predetto ragionamento.
Se non introduciamo l'ambizione artistica e soprattutto il criterio della novità e dell'influenza che solo un'espressione artistica innovativa e seminale può avere, allora la musica pop non può che essere dimentificata quale semplice merce nel tempo.
Mi spiego con altre parole, se non c'è un traguardo artistico, se non c'è una meta costituita da una vetta assoluta del sapere musicale, il pop ...è destinato al suo fallimento, al perpetuo oblio, in quanto il pop si consuma e non rimane per definizione.
Scendiamo nel dettaglio, YOu are not alone è null'altro che una melodia. Niente di originalità musicale. Il totale Zero, così we are the world, eccetera. Vendono e piacciono un casino. Perché sono semplicissime e le canta la mamma con la figlia di 14 anni. Il punto è che il pop genera ogni giorno melodie come questa, ogni giorno che passa e probabilmente per secoli a venire. Se non vi è alcuna pretesa artistica (e non c'è in queste canzoni) tra qualche anno avremo 500 milioni di melodie come queste. E sarà unicamente la distribuzione musicale, organizzata in industria, a decidere i nostri gusti.
A me piacciono i beatles ma quanto di essi mi è stato imposto dal marketing? Perché Imagine è la canzone per eccellenza, quando Pink Moon di Nick Drake è uguale o superiore ma la conoscono in dieci? (se non conoscete Pink Moon smettete subito di trombare o mangiare o qualunque altra cosa e fatevi un sano download che così ci capiamo subito). In realtà un pop senza il traguardo assoluto in campo dell'arte, dove il criterio dell'innovazione intesa come generazione di influenza culturale è uno dei principali criteri di giudizio, si espone alla lunga all'oblio.
L'iinovazione è uno dei fondanti criteri dell'arte in materia pop, proprio perché - a mio modo di vedere- stravolge il senso di "musica di consumo" che contraddistingue questo genere.
Se una musica genera il nuovo ed è il punto di riferimento di un nuovo percorso musicale o perfino di una generazione di pensiero culturale, allora viene lasciata un'impronta nel tempo, altrimenti si richia l'effetto Bee Gees o Abba, i quali hanno avuto per anni l'album piu' venduto di tutti i tempi e poi sono scomparsi.

MJ è stato innovativo musicalmente? No.
Ma c'è un "ma", a mio parere.
Inavvertitamente (mah, non inavvertitamente ma oramai l'ho detto) MJ è stato influentissimo. Sono quasi 30 anni che MTV trasmette MJ e i suoi cloni. Abbiamo assistito ad una cristallizzazione della musica popolare commerciale ad uno stereotipo ben definito ed alla sua diffusione di massa per un periodo di tempo lunghissimo, come mai prima d'ora nella storia della musica popolare. Nessun genere musicale prima di questo era durato così tanto nelle classifiche di vendita. E con questo definirei proprio quel genere al quale MJ può ritenersi uno degli antesignani. La musica è progredita ovviamente nel frattempo, sono passati generi nati e morti, tanto per dire del post rock si è parlato tantissimo ma chi di voi conosce gli slint?
Vabbè non proseguo, ma c'è molto da dire.


8/11/2010 2:55 AM
 
Quote

Re:
Millie Jean83, 10/08/2010 21.37:

Manu68: grazie 1000!!

Miles75: ti comunico ufficialmente che sei una delle mie nuove forumiste preferite [SM=g27828] . è un onore, sai...ahahahahah [SM=g27835]

Mark: che dire....sembra che tu non capisca lo spirito col quale comunico certe cose. ti sbagli, e di grosso, se pensi che ritenga quincy jones un rincoglionito quando parla male di Mj ed un genio se ne parla bene. riconosco che un simile atteggiamento incoerente sia effettivamente presente fra alcuni fan, ma bisogna anche rendersi conto quando qualcuno NON ragiona così. modestamente, credo di essere fra quelli che, pur ammettendo una predilezione smisurata per il soggetto in questione, non ho alcun interesse a difendere a spada tratta Michael Jackson. se sono diventata una fan è perchè dopo averlo studiato ed analizzato ho capito che lo avevo giudicato male, in maniera superificiale in precedenza. e non mi sono basata su ciò che hanno detto gli ipocriti dopo la sua dipartita. ho ascoltato, confrontato materiale, letto articoli risalenti a tempi insospettabili, ecc ecc. se tu hai fatto tutte queste cose e non sei giunto alle stesse conclusioni mie va benissimo,riconosco che l'80% degli intellettualoidi non la pensano come me, ma ti prego almeno di non tacciare di incoerenza persone che non lo sono affatto.

davvero, non me ne fregherebbe nulla di per sè, ma mi infastidisce quando persone intelligenti come te travisano le cose, quando sono convinta che tu abbia capito benissimo cosa volessi dire.

su BJ, sì: hai ragione. la linea di basso è. se vogliamo dire banale, semplice e già sentita. potentissima quella, ad esmepio, di Superstition di Wonder. E' il groove, come dici giustamente, che lo distacca da brani precedenti. un sound "nuovo" che, con l'aiuto di esperti tecnici come Swedien e musicisti jazz come Jones, Michael ha proposto al mondo. ma una parte del merito vorremo pur darla anche a sto povero cristiano, no?




Non voglio assolutamente dire qualcosa di negativo su nessuno con i miei interventi, non su MJ, tantomeno con qualche fan; siamo tutti fan di qualcosa nella vita. E non è che essere fan di xyz sia peggio o meglio di essere fan di yzx. E non ce l'avevo con te, probabilmente qualcosa nel tuo messaggio mi ha ricordato che volevo fare un certo discorso ma siamo solo forumisti e, almeno io, sono uno che scrive per vivere, ed ogni tanto passo scrivendo nel tempo libero (ho una vita privata sana, non preoccupatevi. E se miss piggy volesse, potrebbe distogliermi facilmente da questo forum...).
Il fatto che Quincy Jones sia ora alle stelle ora nelle stalle è evidente solo dando un'occhiata a cosa si è detto nel thread a commento delle sue parole infelici su MJ. Me lo ricordo perchè mi ricordo che ho fatto un intervento. Ma di esempi del genere ve ne sarebbero a dozzine. Tutto qui. Sono sicuro che, se me lo dici, ha tenuto un atteggiamento equilibrato, ok.
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:20 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com