Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

New Thread
Reply
 
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Michael e' ai livelli dei Beatles o Elvis Presley?

Last Update: 9/27/2012 11:05 PM
Email User Profile
Post: 1,726
Registered in: 7/15/2009
Location: LECCE
Age: 25
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/9/2010 11:28 PM
 
Quote

Re: Re:
manu68., 09/08/2010 13.07:




Conconrdo in tutto con la tua opinione, Michael era un genio e come tale era ai livelli d Einstain non dei Beatles e di Elvis, senza nulla togliere ai "loro numeri" sia di vendite che di fans.
E la genialità che manca a questi signori, ecco perchè a mio parere non potrà mai esserci un termine di paragone. [SM=g27811]









Einstein?Ragazzi ma rileggete i post prima di pubblicarli?Ma vi rendete conto che state paragonando un uomo che con le sue teorie ha consolidato le fondamenta della scienza,fisica o quel che è con un cantante? [SM=g27820] E poi ragazzi,i Beatles che non sono geniali?Ma cosa cacchio dite?Rispetto le vostre opinioni,ma alcune cose che avete scritto non dovrebbero essere rivedute e corrette?Mike era un genio,non lo metto in dubbio,ma non dimentichiamo che il più delle volte era circondato da TANTISSIMI collaboratori,molte canzoni da lui scritte sono da considerarsi veri e prorpi capolavori,ma molti di voi lo stanno presentando come un eccelso compositore e scrittore completamente autonomo,e non è così!
Email User Profile
Post: 1,727
Registered in: 7/15/2009
Location: LECCE
Age: 25
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/10/2010 12:02 AM
 
Quote

Re:
lisalovemichael, 09/08/2010 16.51:

Elly, ti sembrerà questo un ammutinamento in piena regola!!!
Ti giuro che non le ho chiamate io!!!
Scherzo, naturalmente...
Scrivo ancora rivolgendomi a te perchè mi sembra che tu voglia, quotandomi, andare un pò a capo della faccenda, anche a me piacerebbe,ma non è così facile!
Non sono daccordo con te quando fai intendere che la grandezza di un artista non si misura attraverso l'emozione che suscita la sua musica.
Credi che a chi compra i dischi interessi valutare il lavoro del cantante a mò di "critico musicale", ma la gente se ne sbatte di questo, cerca nella musica l'evasione, oppure una sorta di affinità elettiva con l'artista che l'ha composta...
E poi, scusami tanto, non prendertela a male, ma sei un tantino ingenua se credi che i critici non siano di parte! Accidenti se lo sono, lo sono persino gli storici...Ricordati che se un critico ti vuole distruggere lo fa, tranquillamente e ci riesce pure!
Per quanto riguarda Mina, per risponderti sul tema, lei non canta più live ma continua a produrre ed incidere dischi di successo, la sua voce è migliorata ancora, le sue performances sono strabilianti...Pur non essendo più sul video e in concerto da oltre 30 anni!
Per via di certe persone, sai, capaci di raccogliere l'emozione della musica, riconoscendone il marchio di qualità, quando c'è, anche senza vedere il cantante dal vivo...
Perchè si possono avere 1000 motivi per cui non si riesce a cantare dal vivo (se poi ci metti pure che devi ballare, non zompettare, ballare, dico!!!) ma ugualmente offrire comunque se stessi al pubblico senza preoccuparsi delle conseguenti critiche...
Inoltre Michael era solo, dice bene Myles, ce lo vedi che se la canta e se la sona tutto solo soletto, un pò difficile, no?
E su YOUTUBE puoi trovare tutti i video che vuoi con Michael al pianoforte, io non ti metto i link perchè non lo so fare, fatti 4 risate!!! [SM=g27828]
Per ultimo, Elly, non va mica bene ciò che dici sul biglietto...Scusa ma che discorsi sono: tu non paghi il biglietto per entrare in un museo,eppure non vedi l'artista che scolpisce, che dipinge...Ma solo l'opera finita...E' lo stesso, è arte!
Ti ripeto: [SM=x47946] [SM=x47946] [SM=x47946]
E con questo passo e chiudo, non vorrei essere ripetitiva, perciò se vuoi continuare a parlare di questo appassionante tema, scrivimi in privato.
Ciao e brava, comunque!!!

Grazie a tutte le ragazze che mi hanno supportato,grazie mille!!! [SM=x47938]




Quando vado a vedere un quadro,in genere l'artista o ha saltato il fosso da qualche anno oppure vive a migliaia di chilometri da me,e di certo non m'aspetto che illustri al pubblico i dettagli del suo quadro [SM=g27820] Tra l'altro,tutti state affermando che Mike sapeva suonare il pianoforte (presentandolo anche come un ottimo pianista)...Io non ho mai visto nulla in cui Mike suona,potreste linkarmi il video in cui MJ si diletta al piano,per favore?Michael sul palco era solo,vero,ma non mi pare che Prince per ogni esibizione trascina al seguito tutta la famiglia.Sicuramente avrà un gruppo spalla,cosa normalissima,ma mi pare che da solo suoni la chitarra e canti?Ha i superpoteri?E'stato colpito da un masso tipo kriptonite? [SM=g27828] Mike avrebbe potuto BENISSIMO unire ballo e musica strumentale:per pezzi come BJ sicuramente avrebbe eseguito una coreografia,ma per una canzone come She's out of my life avrebbe potuto benissimo rinunciare a gongolare sul palco e imbracciare una dannata chitarra!Altro punto:i Beatles erano 4,ma se fate 2 conti,Ringo e George non avevano voce in capitolo (anche se Harrison troverà comunque il modo di farsi sentire,mentre Ringo non ci riuscirà del tutto),quelli che conducevano il gioco erano McCartney e Lennon!Anzi,da quando Yoko Ono approdò negli studi di registrazione,alcuni addetti ai lavori raccontano che faceva isolare John da tutto il gruppo,rendendolo a volte "inattivo".E chi era che doveva sobbarcarsi l'onere di guidare tutti?Chi lo sa... [SM=g27829] E poi,Mike non era uno sprovveduto,era dotato e avrebbe potuto benissimo rinunciare alle flotte di collaboratori.L'emozione,ribadisco,non c'entra nulla.In questo topic i commenti non devono essere di parte,la soggettività deve rimanere fuori
8/10/2010 9:26 AM
 
Quote

Re: Re:
(_ELLY_), 10/08/2010 0.02:




Quando vado a vedere un quadro,in genere l'artista o ha saltato il fosso da qualche anno oppure vive a migliaia di chilometri da me,e di certo non m'aspetto che illustri al pubblico i dettagli del suo quadro [SM=g27820] Tra l'altro,tutti state affermando che Mike sapeva suonare il pianoforte (presentandolo anche come un ottimo pianista)...Io non ho mai visto nulla in cui Mike suona,potreste linkarmi il video in cui MJ si diletta al piano,per favore?Michael sul palco era solo,vero,ma non mi pare che Prince per ogni esibizione trascina al seguito tutta la famiglia.Sicuramente avrà un gruppo spalla,cosa normalissima,ma mi pare che da solo suoni la chitarra e canti?Ha i superpoteri?E'stato colpito da un masso tipo kriptonite? [SM=g27828] Mike avrebbe potuto BENISSIMO unire ballo e musica strumentale:per pezzi come BJ sicuramente avrebbe eseguito una coreografia,ma per una canzone come She's out of my life avrebbe potuto benissimo rinunciare a gongolare sul palco e imbracciare una dannata chitarra!Altro punto:i Beatles erano 4,ma se fate 2 conti,Ringo e George non avevano voce in capitolo (anche se Harrison troverà comunque il modo di farsi sentire,mentre Ringo non ci riuscirà del tutto),quelli che conducevano il gioco erano McCartney e Lennon!Anzi,da quando Yoko Ono approdò negli studi di registrazione,alcuni addetti ai lavori raccontano che faceva isolare John da tutto il gruppo,rendendolo a volte "inattivo".E chi era che doveva sobbarcarsi l'onere di guidare tutti?Chi lo sa... [SM=g27829] E poi,Mike non era uno sprovveduto,era dotato e avrebbe potuto benissimo rinunciare alle flotte di collaboratori.L'emozione,ribadisco,non c'entra nulla.In questo topic i commenti non devono essere di parte,la soggettività deve rimanere fuori




Ecco...esattamente questo che intendo [SM=g27829].
Comunque Prince è un polistrumentista..e sa suonare divinamente chitarra,basso,pianoforte..e non solo.
Email User Profile
Post: 2,288
Registered in: 8/18/2009
Location: ROSSANO
Age: 39
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/10/2010 11:47 AM
 
Quote

Re: Re: Re:
Miles75, 09/08/2010 21.10:



Cara Alejean, non credo di essere in totale disaccordo con te.
Anch'io provavo a riflettere su quanto la cosiddetta "ispirazione" degli artisti e il livello della loro produzione musicale fossero direttamente in relazione.
Per molti l'alto livello di un brano musicale è dato da fattori più che altro tecnici, tipo la complessità compositiva, la pulizia dell'esecuzione strumentale e vocale, la ricchezza e l'originalità degli arrangiamenti, la novità rispetto a quell'epoca, ecc. Molti brani dei Beatles presentano queste caratteristiche, come hanno evidenziato Elly e MarkLanegan. E' indubbio.

Come ho detto sopra, Michael non sempre, per esempio, è stato un grande innovatore (questa se non altro è l'opinione di molti utenti).
Tuttavia, è evidente che egli fosse profondamente ispirato quando compose, che ne so, "Speechless", "Heal the world", "The lost children" o "Stranger in Moscow", brani che non colpiscono certo per la complessità strumentale o degli arrangiamenti, o per il loro grado di innovazione.
Eppure molti di noi non esitano a definirli capolavori. Come dici tu, l'emozione dell'autore in questi casi arriva direttamente all'ascoltatore.
Cos'è quindi più elevato artisticamente?

Il primo criterio, almeno per quanto riguarda il grado di innovazione, è più oggettivo; il secondo forse lo è di meno, perché chiama in causa le emozioni di chi ascolta (però, guarda caso, gli artisti ispirati emozionano moltissime persone, quindi forse qualcosa di oggettivo c'è).

Inoltre: per me la genialità di Michael non equivale alle sue emozioni, come forse hai inteso tu, ma alla ricchezza, unicità e intensità della sua concezione estetica e del suo "sentimento" dell'esperienza vitale, cioè qualcosa che va molto oltre il talento musicale.

In conclusione? Se ci atteniamo al primo criterio, i Beatles probabilmente non hanno rivali (fatta eccezione per la qualità dell'esecuzione vocale, come ha scritto Millie Jean83); ma se teniamo per buono il secondo... [SM=g27824], Michael ha più di qualche chance. Potremmo fare che entrambi sono importanti e significativi.

Comunque... [SM=x47980] a me in fondo non dispiace questa riflessione


Ora ho capito meglio cosa volevi intendere [SM=g27819] [SM=g27811]
Quoto tutto ciò che hai detto! Questo è discutere di musica! BRAVA! [SM=g27823]


Email User Profile
Post: 2,289
Registered in: 8/18/2009
Location: ROSSANO
Age: 39
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/10/2010 11:59 AM
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
sofy_love, 09/08/2010 22.50:


guarda,immaginavo una reazione del genere...quotando il mio post in senso letterale.Allora mi spiego meglio:io intendevo dire che non tutti si aspettavano che Michael cantasse e ballasse contemporaneamente per definirlo eccellente.Nessuno ha mai negato che le sue doti come ballerino siano indiscutibili.Io parlo da un punto di vista musicale,forse,Michael si sarebbe evoluto di più se fosse uscito dai canoni che ormai un pò lo contraddistinguevano.In poche parole:se fossi stata una fan di Mike prima della sua morte e se avessi assistito ai suoi concerti avrei preferito vedere uno spettacolo cantato interamente dal vivo,con meno (o anche privo di)parti ballate.E non credo di essere l'unica.
Ah,e comunque siamo alle solite.inutile continuare a dire "i gusti sono gusti" perchè ormai è diventato un intercalare che precede e giustifica qualsiasi tipo di intervento.Io rispetto i pareri di tutti,più o meno grandi di me.Non credo che una persona dimostri quanto valga in base all'età,ma in base a quello che dice,e se uno scrive che Michael è di una genialità pari ad Einstein,allora ci terrei a sentire le motivazioni di questa affermazione.Se ogni critica,o opinione non positiva al 100% su MJ viene accolta come una provocazione,allora hai ragione tu,e questo topic è davvero inutile.Se non fossi una fan di Michael non sarei qui,alle undici meno dieci,a scrivere su questo forum.
P.S.= l'unica cosa che sto difendendo è la mia idea,e grazie per la "ragazzina geniale".Chapeau!


Lo so benissimo che si scrive chapeau,ho usato solo il gergo vite vite che si usa su internet.. Io ho studiato 8 anni di francese quando forse tu non eri nemmeno nata!
Per tutto il resto...Speechless [SM=g27816] [SM=g27816]


[Edited by Alejean 8/10/2010 12:03 PM]
8/10/2010 12:01 PM
 
Quote

Premesse:
1) In realtà, la critica musicale esiste. E ha l'ambizione di essere oggettiva. Se non ci riesce, è per difetto del proprio autore, non per impossibilità assoluta di definire il proprio oggetto.
Io posso mettere sul piatto della bilancia A day in the life dei Beatles e fate voi un pezzo qualsiasi di MJ per stabilire differenze e similitudini, fondate su criteri di analisi: questi sono criteri musicali di esegesi. La musica si insegna a scuola, vi sono tonnellate di studi di settore ed in parte questa materia confina con la matematica; vi è infine una consolidata teoretica perfino per la musica pop.

2) Questo forum è su MJ. Ma mi sembra che MJ sia un musicista. Se si tratta di un artista e la musica è la sua arte, questo è principalmente un forum di critica musicale. Poi, visto il personaggio, è chiaro che ci siano cento thread sulla bellezza, il ballo e la sua vita personale. Ma quando si dice "dio, che bella Billie Jean!" non si fa altro che esprimere una forma primordiale di critica musicale. Qualunque commento sulla musica di MJ è, inconsapevolmente o meno, espressione di critica musicale. Se dico "mi piace beat it e non mi piace thriller" è una critica musicale tanto quanto le centinaia di pagine di Adorno su Beethoven e sull'estetica hegeliana. Magari le seconde sono un po' più fondate, ma si tratta dello stesso tipo di analisi.

3) All'interno di un forum dedicato ad un singolo artista vi sono, di regola, spazi di semplice apprezzamento (che qui sconfina spesso nell'adorazione, basti ripercorrere le pagine tra MJ e le preghiere a Dio) e spazi più o meno fondati di terzietà e critica musicale. "Jackson Cafè", basta leggere, è "un vero "salotto", dove tutti noi possiamo accomodarci per discutere in modo serio ed impegnato degli argomenti più interessanti, e magari complicati, del mondo Jacksoniano... Si vuole ricreare un ambiente serio dove tutti si possono confrontare in maniera matura".
E' opportuno ricordarlo perché a chi tenta di fare un ragionamento critico su MJ, passa il primo sprovveduto per dire "tu cosa ci fai qui dentro? Se non ti piace MJ vai via." Che è esattamente l'opposto delle premesse e sottointende che solo chi lo adora può fare discorsi qui. Mentre, lette le premesse e quanto sopra, è esattamente il contrario e chi non ha nulla da dire può benissimo non scrivere qui e può allegramente allungare il thread sullo scimpanzè.

Ciò premesso (e mi verrebbe da dire che le premesse fanno parte integrante del ragionamento che segue), osservo:
a) a MJ manca proprio la critica musicale. L'ho già detto da qualche altra parte ma se voi andate in una libreria ci sono mille libri di sola esegesi musicale sui pezzi dei beatles. Vi sono libri interi su un solo pezzo, vedi a day in the life. Su Bob Dylan è la medesima cosa, e su gruppi di avanguardia artistica, tipo Velvet Underground, non trovate altro che testi di profonda critica musicale. Su MJ ci sono solo centinaia di biografie o testi agiografici ma non esiste - mi pare - alcuna critica seria o disamina della musica "scritta". Bocciare la parte di un Forum impegnata a parlare di musica di MJ è, a questo punto, l'autogol più incredibile che un fan possa fare a MJ. Dire che MJ sia innovativo senza mai specificare in cosa o perché, con modo a prioristico e tautologico, è fare un danno a MJ perché contribuisce a togliere credibilità a MJ, essendo facilmente confutabile("perché è un genio" e perché è un genio? "Perché è il più grande o il migliore!" Perché è il più grande o il migliore? "perché non c'è nessuno come lui" Perché non c'è nessuno come lui? "Perché nessuno ha saputo fare, mescolare, cantare musica come lui" E perché nessuno...? "E' un fatto: nessuno ha venduto come lui").

b) Letto il punto a), tenuto conto dell'esperienza musicale di MJ, ritenuto altresì che casi come questo non sono infrequenti nella storia della musica pop, si possono indurre ulteriori considerazioni. Passata la buriana, si presenta il più grande nemico di ogni musicista, non solo MJ: il Tempo. TRa 50 anni nessuno si sognerà di parlare più del pube o dei capelli di MJ, della scimmia di MJ, di cosa è bello del suo corpo, nemmeno degli spot che ha girato, delle vacanze che ha fatto, delle donne che ha avuto, dei figli e dei medici, niente di niente di niente di tutto ciò e questi argomenti non rappresenteranno alcuna attrattiva sugli adolescenti del 2060. Rimarrà solo la musica e, al limite, la rappresentazione video di questa. Paradossalmente la parte di "Jackson cafe" rimarrà doi interesse. Basta vedere un forum sui beatles o sui doors o simili. Il numero degli utenti scenderà e sarà direttamente proporzionale all'eredità culturale lasciata. Finita la generazione che ha assistito direttamente ai Beatles e a Elvis, diminuisce inesorabilmente il loro numero di fan.

c) Se i Beatles oggi sono 10 volte più popolari ed influenti che Elvis è perché i Beatles hanno risalito la china della qualità artistica mentre Elvis no, è rimasto un cantante che non aveva alcuna pretesa in tale materia. Il pericolo incombente su MJ è lo stesso. Tralascio qui un'analisi su MJ perché tutto sommato è compito dei fan trovare motivi di qualità artistica in MJ (ma sarà durissimissima portarlo al pari dei Beatles, impossibile portarlo ai livelli dei Pink Floyd, senza scomodare nomi che qui i più nemmeno conoscono). Questa è la battaglia più grande perché nemmeno nel momento di vertice massimo della popolarità di MJ (che è "ora", questo preciso momento storico) si tenta o si riesce a condurre un'operazione di credibile analisi musicale nei suoi confronti.

d) Sono molti stessi fan a condurre il peggior gioco possibile nei confronti di MJ, isolando con un atteggiamento irrazionale i fan che tentano di percorrere la difficile ma necessaria via della critica musicale (che se è "critica", come suggerisce il nome comporta, dolorose ammissioni ed analisi, al fine di trovare un percorso fondato ma oggettivo di valutazione). La critica musicale individua oggettivamente fatti e verità. Con la diffusione di internet questi sono alla portata di tutti e all'evidenza di tutti. Se un fan continua a sostenere che come MJ non c'è nessuno, che ha innovato il pop come nessuno, che è superiore a tutti e in particolare a questo e quello, che il pop lo ha rivoluzionato lui e poi taccia gli altri fan (oltretutto) che segnalano che si tratta di una "boutade" senza fondamento o prova, di ignoranza o di mancanza di rispetto o li invita ad andarsene, alla fine sarà il Tempo a fare piazza pulita di tutto ciò, perché ci si può scontrare e criticare ma non si possono ignorare le critiche musicali fondate su MJ. Se è opinabile la bellezza di una canzone, non è opinabile se MJ sia o meno un innovatore e va dimostrato. La cosa richiede cultura e preparazione in campo musicale e non improvvisazione e affermazioni tautologiche.

e) Per finire, in conclusione. Ricollegandomi a quanto sopra detto, quando si parla di musica si fa, inavvertitamente, un commento musicale, una "critica" musicale in senso lato. Tutto il Forum è in quest'ottica, si è detto. Naturalmente, dire "mi piace questo o quello, non mi piace quell'altro" è una valutazione normale e generica che non richiede motivazioni ed è liberamente accettabile così come è, senza ulteriori patemi d'animo.
Quando invece si tenta la strada tecnica, di analisi di un genere musicale, di uno stile, oppure si fanno comparazioni fra artisti e musiche differenti, di età diverse, allora i giudizi debbono o dovrebbero essere motivati. Debbono rispondere a logica: tante le premesse, quante le conclusioni, supportate da fatti dimostrabili.
Se dico che MJ suona il violoncello, ci deve essere l'evidenza che suona il violoncello. Se dico che Billie Jean è innovativa mi si deve dimostrare quale sia l'elemento innovativo di billie jean che non c'era nella pop dance anteriore. E così via. Chi fa valere un'affermazione ha l'onere di dimostrare i fatti che ne costituiscono il fondamento, non debbono essere gli altri a smentirli (e non è necessario che lo facciano). Purtroppo non è sempre così.
Email User Profile
Post: 2,290
Registered in: 8/18/2009
Location: ROSSANO
Age: 39
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/10/2010 12:06 PM
 
Quote

Tra un pò vi daranno il premio nobel il premio nobel per la critica musicale!.... [SM=x47979] Ma rilassatevi un pochino,se no vi verrà un emoragia nasale.... Qui si deve stare pure attendi a ciò che si scrive! Ma per favore... Allora qui nessuno può intervenire per dire la sua...
E si deve per forza essere critici musicali per intervenire in questo topic? Allora fate pure,non sono così presuntuosa a volerlo diventare per forza!Però non dovrebbero nemmeno dire che MJ gongolava o faceva 2 piroette! Perchè non è affatto vero! [SM=x47982]
A me sembra che almeno io ho rispettato i pareri e le critiche altrui,ma quando si dicono eresie è davvero difficile resistere.
[Edited by Alejean 8/10/2010 12:11 PM]
8/10/2010 1:16 PM
 
Quote

Re:
Alejean, 10/08/2010 12.06:

Tra un pò vi daranno il premio nobel il premio nobel per la critica musicale!.... [SM=x47979] Ma rilassatevi un pochino,se no vi verrà un emoragia nasale.... Qui si deve stare pure attendi a ciò che si scrive! Ma per favore... Allora qui nessuno può intervenire per dire la sua...
E si deve per forza essere critici musicali per intervenire in questo topic? Allora fate pure,non sono così presuntuosa a volerlo diventare per forza!Però non dovrebbero nemmeno dire che MJ gongolava o faceva 2 piroette! Perchè non è affatto vero! [SM=x47982]
A me sembra che almeno io ho rispettato i pareri e le critiche altrui,ma quando si dicono eresie è davvero difficile resistere.



Facciamo così.
Qui sono tutti rilassati e calmi. Le opinioni altrui non sono mai "eresie", soprattutto se motivate.
Se si tratta di opinioni, allora c'è libertà. Però qui, per Jackson cafè si chiedeva e si chiede, mi pare, che si proceda in modo "impegnato" (è scritto così) negli interventi.
In altre parole, si cerca di affrontare con un minimo di serietà argomentativa le questioni. Tutti hanno libertà di inserire un post: il punto è che questo dovrebbe essere seriamente argomentato, sennò è il post a non avere cittadinanza qua dentro, non l'autore dello stesso.
Ora dire che MJ è a un livello superiore a chiunque altro, per "innovazione" eccetera, va argomentato. Almeno, io, fino a prova contrario lo faccio sempre o sono disponibile a farlo sempre e non ho problema a discutere sul punto con te.

Email User Profile
Post: 2,297
Registered in: 8/18/2009
Location: ROSSANO
Age: 39
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/10/2010 1:36 PM
 
Quote

Re: Re:
(MarkLanegan), 10/08/2010 13.16:



Facciamo così.
Qui sono tutti rilassati e calmi. Le opinioni altrui non sono mai "eresie", soprattutto se motivate.
Se si tratta di opinioni, allora c'è libertà. Però qui, per Jackson cafè si chiedeva e si chiede, mi pare, che si proceda in modo "impegnato" (è scritto così) negli interventi.
In altre parole, si cerca di affrontare con un minimo di serietà argomentativa le questioni. Tutti hanno libertà di inserire un post: il punto è che questo dovrebbe essere seriamente argomentato, sennò è il post a non avere cittadinanza qua dentro, non l'autore dello stesso.
Ora dire che MJ è a un livello superiore a chiunque altro, per "innovazione" eccetera, va argomentato. Almeno, io, fino a prova contrario lo faccio sempre o sono disponibile a farlo sempre e non ho problema a discutere sul punto con te.




Se leggi sopra Miles ha argomentato il suo punto di vista in maniera educata e matura ed io l'ho quotata per la sua eccelsa preparazione.. Ma quando si vuole fare il "critico musicale" per forza e velatamente si offende chi la pensa al contrario di te (generico) poi allora il discorso non è più maturo e costruttivo.. Sopra infatti se leggi i miei post ho detto che io sono aperta ad un confronto, ma basti che si "rispetti" l'artista. E comunque io penso che non si può scindere l'artista dal punto di vista tecnico dall'artista umano,perchè le vere leggende sono tali pure per il loro vissuto e questo incide non poco sul punto di vista musicale.. Io la penso così.. E poi penso che Michael non abbia nulla da invidiare ai beatles,visto che loro erano in 4, non è carino paragonare 4 persone ad uno,non vi pare?
Io penso che MJ sia nato per essere un musicista.. Lui pure se non sapeva suonare (come dite voi) ma aveva la musica tra le vene,nei suoi pensieri e nei suoi movimenti... Impersonava la musica,lo so che non è la stessa cosa per voi, ma per me lo è ed è molto più profondo..E poi se non sapeva suonare non componeva interamente testo e musica alcune sue canzoni.. Saper suonare non vuol dire mica suonare uno strumento in pubblico.. Lui aveva uno stile tutto suo.. E poi secondo me non sono queste le differenze che rendono GRANDE l'artista.. mi sa che vogliamo arrampicarci un pò (non mi riferisco a te) [SM=x47930]
Potrò anche sbagliarmi,ma questa è la mia opinione,voi sicuramente manterrete la vostra, e siamo tutti felici e contenti! [SM=g27823]
[Edited by Alejean 8/10/2010 1:44 PM]
Email User Profile
Post: 1,366
Registered in: 8/10/2009
Gender: Female
HIStory Fan
OFFLINE
8/10/2010 1:49 PM
 
Quote

Mark, il tuo intervento mi pare, oltre che condivisibile, necessario.
io resto in questo forum perchè vi sono persone che affrontano l'argomento MJ con un certo spirito critico. io per prima ammetto le mie lacune e mancanze ma vi assicuro che le mie intenzioni sono sempre quelle: approfondire, analizzare, studiare, capire. se alcuni invece hanno lo scopo di adulare e basta, allora sono liberi di farlo, ma la cosa non mi interessa. vivi e lascia vivere, giusto?
se in questo spazio siamo invitati, liberamente, a criticare ed arricchirci gli uni gli altri attraverso un dialogo costruttivo, allora mi piace farne parte, altrimenti lascio stare, anche se mi dispiace un pò.

vedi Mark, io non ho gli strumenti per argomentare bene il perchè io creda che le canzoni da me sopracitate siano innovative. diciamo che per quanto concerne la mia cultura musicale, io la vedo così. e, a doverla dire tutta, non sono l'unica a crederlo. non che questi avalli il mio pensiero, ma credo che un punto a favore sia la grande ammirazione verso Mj da parte di molti colleghi. Musicisti, compositori, tecnici del suono, ballerini, attori, ecc. Dici che lo fanno perchè adesso va di moda? non lo so: a dire che era un genio creativo, invaso da una forza primordiale e magica lo hanno affermato davvero in molti. il fatto che non esista una critica musicale adeguata potrebbe essere dovuta al fatto che non se la "meriti", secondo te? non è forse più probabile che il personaggio, le accuse, le stramberie, abbiano finito coll'inghiottire quella forza, quell'energia che Mj possedeva, e che quindi gli stessi critici, che prima lo avevano dipinto come una leggenda già all'età di 17 anni, ora lo snobbassero?
sono assolutamente convinta che Beatles, Pink floyd, Bob Dylan, Lucio Battisti meritino che si scriva interi libri su una delle loro canzoni. più di MJ. ma credo che sia ora di studiarlo in maniera seria sto benedetto ragazzo. tutti a dire, che bravo, che bello, ecc ecc, ma vogliamo parlare di come abbia contribuito a cambiare il panorama musicale? correva l'anno 1978 ed insieme al fratello Randy, se non sbaglio, compose Shake your body down to the ground, pezzo disco-funky che potrebbe sembrare anche semplice, ballabile e basta. invece risulta che l'utilizzo del ritmo sincopato e non quelllo classico della musica disco, sia stato davvero innovativo per l'epoca. diciamo che forse senza nemmeno rendersene conto, perchè sono convinta che Mj fosse uno spontaneo, uno di pancia, che poi via via perfezionava, aveva composta un brano INNOVATIVO. non rivoluzionario, non sperimentale, ma propose qualcosa di nuovo per quanto riguarda quel genere e quel momento storico preciso, senza la pretesa di farlo, imamagino.

Ho già parlato dell'uso che faceva della voce: oserei dire unico, e che si impose come stile in maniera prepotente.forse proprio la larga diffusione della sua tecnica vocale non permette di riconoscerne la peculiarità e la "paternità", non so se mi spiego.ma qui andiamo finire in altri discorsi che non riguardano la composizione.

In definitiva: spero che qualche critico musicale si dia da fare e critichi Mj solo per la sua musica. dirà che è un mediocre, un copione? chi lo sà...vorrà dire che tanti artisti hanno straparlato per 40 anni. succede.


EDIT:
questa è una domanda ma anche un'affermazione: esiste uno stile MJ! ci sono certe canzoni che sono evidentemente farina del suo sacco. succede anche con diversi altri artisti...ti rendi subito conto che è roba loro...ad es. individuo piuttosto facilmente una song di Paul rispetto a quelle di John, come vi è qualcosa di assolutamnente tipico nelle composizioni di Smokey Robinson o Elton John...ecc
quindi non dirò nulla di nuovo o strano, ma credo che lo stile musicale di Mj,per quanto riguarda melodie ed arrangiamenti, oltre che la tecnica vocale, sia unico e riconoscibile. e se uno ha uno stile che gli è proprio, non copiato, non troppo simile a quello di qualcun altro, allora vuol dire che , in qualche modo, sei un innovatore. o no?
[Edited by Millie Jean83 8/10/2010 2:28 PM]
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:50 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com