Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

New Thread
Reply
 
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Michael e' ai livelli dei Beatles o Elvis Presley?

Last Update: 9/27/2012 11:05 PM
Email User Profile
Post: 1,707
Registered in: 7/15/2009
Location: LECCE
Age: 25
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/2/2010 1:10 PM
 
Quote

Non parlo delle ballate dei Beatles dove si usa la chitarra a 12 corde,parlo di pezzi come If i fell,dove,correggimi se sbaglio,non mi pare che ci sia una 12 corde
8/2/2010 1:30 PM
 
Quote

Re:
(_ELLY_), 02/08/2010 13.10:

Non parlo delle ballate dei Beatles dove si usa la chitarra a 12 corde,parlo di pezzi come If i fell,dove,correggimi se sbaglio,non mi pare che ci sia una 12 corde



E' una dodici corde.
Tra l'altro, sono andato a vedere e ho letto su questo sito esattamente quanto andavo dicendo sopra a proposito di Mc Guinn (ovvero byrds)

www.withthebeatles.altervista.org/strumentazione.htm

Edit: per fare prima ti segnalo la chitarra di riferimento per if i fell è la rickenbacker 360/12 (corde). Cosa che, a dire la verità, poteva anche non essere vero perché i beatles hanno raddoppiato tutti i suoni di chitarra su quel disco proprio per dare l'effetto straniante intenzionale.
[Edited by (MarkLanegan) 8/2/2010 1:33 PM]
Email User Profile
Post: 4,820
Registered in: 12/28/2009
Gender: Female
Bad Fan
OFFLINE
8/2/2010 4:05 PM
 
Quote

Re: Re:
(_ELLY_), 29/07/2010 16.44:




John Lennon,come hai già scritto tu Mercy,si è battuto per gli ideali in cui credeva,e ha sempre preso una posizione dal punto di vista politico,tant'è che negli anni 70'il presidente degli Stati Uniti voleva privarlo della green card perchè era troppo "di parte".Paul McCartney,dopo la morte della moglie Linda,sostiene varie associazioni contro il cancro;sostiene anche associazioni animaliste.Dopo la morte di George Harrison,se non erro,è stata fondata un'associazione a suo nome (credo sia per la lotta contro il cancro,visto che lui stesso è morto di questo male):i soldi guadagnati per l'utilizzo della canzone Here comes the sun,che fino a poco tempo fa era da sottofondo per lo spot Allianz,sono stati devoluti alla sua associazione.Olivia e Dhani (la moglie e il figlio) non hanno intascato nulla.Sulla beneficenza di Elvis,purtroppo,non so nulla.Comunque,se paragonato ai Beatles,Mike ha fatto sicuramente di più,ma in questo topic si parla di grandezza dal punto di vista artistico,e la beneficenza non conta nulla




Non parlavo solo di beneficenza [SM=g27822]

Comunque...per i miei gusti, Michael è superiore artisticamente parlando. [SM=g27822] [SM=g27824]
8/2/2010 4:39 PM
 
Quote

Re:
(_ELLY_), 02/08/2010 13.10:

Non parlo delle ballate dei Beatles dove si usa la chitarra a 12 corde,parlo di pezzi come If i fell,dove,correggimi se sbaglio,non mi pare che ci sia una 12 corde



Comunque, volevo aggiungere questo. Metti tutto tra parentesi quello che io ti ho scritto che non ha valore assoluto ma solo relativo. Oltretutto, sono lungi dal muoverti qualsiasi critica, dato atto che sei l'unica a fondare le Tue opinioni negli ultimi mesi qua dentro. E che pure sono condivisibili (tranne su a hard day's night che mi pare molto più innovativo di revolver o del white album)...:)
Email User Profile
Post: 1,708
Registered in: 7/15/2009
Location: LECCE
Age: 25
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/3/2010 2:01 AM
 
Quote

Re: Re:
(MarkLanegan), 02/08/2010 16.39:



Comunque, volevo aggiungere questo. Metti tutto tra parentesi quello che io ti ho scritto che non ha valore assoluto ma solo relativo. Oltretutto, sono lungi dal muoverti qualsiasi critica, dato atto che sei l'unica a fondare le Tue opinioni negli ultimi mesi qua dentro. E che pure sono condivisibili (tranne su a hard day's night che mi pare molto più innovativo di revolver o del white album)...:)




Non sapevo che in If i fell è presente la 12 corde,grazie per l'informazione.Su AHDN non troveremo mai un punto d'incontro,mi sembra palese [SM=g27823] Al di là di tutto,ognuno ha le sue opinioni e un suo personale concetto di "innovazione":personalmente,trovo più giusto abbinare questo termine ad una canzone come Eleanor Rigby,o ad una Norwegian wood anzichè a When i get home o Things we said today;in E.R,ad esempio,è molto più palpabile e palese la "novità",mentre in If i fell è più "sommessa" e meno evidente.Comunque ripeto,si tratta anche di gusti.Mi ha fatto piacere leggere i tuoi posts,sei molto obiettivo,e in questo topic l'obiettività pare sia rimasta fuori dalla porta [SM=g27827] Sembra che Mike sia diventato l'unità di misura per testare la bravura di tutti gli altri musicisti che,se non si danno al ballo e alle tute dorate sono automaticamente inferiori.Ed ecco che,anche i Beatles vengono ridotti a musicisti (anzi,"suonatori di pentole") da 4 soldi.E la cosa non finisce di certo ai Beatles
[Edited by (_ELLY_) 8/3/2010 2:05 AM]
8/6/2010 10:17 AM
 
Quote

Re: Re: Re:
(_ELLY_), 03/08/2010 2.01:




Non sapevo che in If i fell è presente la 12 corde,grazie per l'informazione.Su AHDN non troveremo mai un punto d'incontro,mi sembra palese [SM=g27823] Al di là di tutto,ognuno ha le sue opinioni e un suo personale concetto di "innovazione":personalmente,trovo più giusto abbinare questo termine ad una canzone come Eleanor Rigby,o ad una Norwegian wood anzichè a When i get home o Things we said today;in E.R,ad esempio,è molto più palpabile e palese la "novità",mentre in If i fell è più "sommessa" e meno evidente.Comunque ripeto,si tratta anche di gusti.Mi ha fatto piacere leggere i tuoi posts,sei molto obiettivo,e in questo topic l'obiettività pare sia rimasta fuori dalla porta [SM=g27827] Sembra che Mike sia diventato l'unità di misura per testare la bravura di tutti gli altri musicisti che,se non si danno al ballo e alle tute dorate sono automaticamente inferiori.Ed ecco che,anche i Beatles vengono ridotti a musicisti (anzi,"suonatori di pentole") da 4 soldi.E la cosa non finisce di certo ai Beatles



(_ELLY_), 03/08/2010 2.01:




Non riesco certamente a spiegarmi in poche righe. Si tratta di una questione estetica, oltretutto.
Se tu vai a guardare un qualsiasi libro di critica musicale trovi le solite robe: la sperimentazione dei Beatles nasce con Rubber Soul, eccetera. In realtà c'è un approccio diverso per vedere la loro vicenda musicale. E poi ragiona un po' sul 1966 e chi o cosa c'era a quell'epoca sul panorama internazionale, dove vi erano tanti soggetti a provare nuove cose e suoni inediti, cosicché il violoncello di Eleonor Rigby suona male confrontato a quello di Venus in furs dei Velvet Underground. Ma nella primavera del 1964? Concentrati sul suono di a hard day's night. Se Lennon va affermando che il primo feedback della storia, uso Scaruffi per contraddirlo, è suo (ed il fatto è innegabile), posso affermare che si tratta di un sintomo che i Beatles nel 1964 facessero qualcosa di drasticamente nuovo? Se Lester Bangs, a sua volta, afferma che prima dei Beatles del 1964 non v'era nemmeno interesse a leggere una critica musicale, non c'erano nemmeno dei critici particolari per la musica pop, ché si utilizzavano quelli di musica classica (tanto la musica pop era senza pretese artistiche), posso da parte mia dire che i beatles con a hard days's night approdano ad una nuova complessità autorale, sì o no? E prescindo dai contenuti qui, perché il thread è di comparazione con MJ ed Elvis.
Email User Profile
Post: 1,358
Registered in: 8/10/2009
Gender: Female
HIStory Fan
OFFLINE
8/6/2010 11:16 AM
 
Quote

Re: Re: Re:
(_ELLY_), 03/08/2010 02:01 a.m.:




Mi ha fatto piacere leggere i tuoi posts,sei molto obiettivo,e in questo topic l'obiettività pare sia rimasta fuori dalla porta [SM=g27827] Sembra che Mike sia diventato l'unità di misura per testare la bravura di tutti gli altri musicisti che,se non si danno al ballo e alle tute dorate sono automaticamente inferiori.Ed ecco che,anche i Beatles vengono ridotti a musicisti (anzi,"suonatori di pentole") da 4 soldi.E la cosa non finisce di certo ai Beatles




ti rinnovo i miei complimenti, Elly.
Email User Profile
Post: 56
Registered in: 8/3/2009
Location: AGLIANA
Age: 51
Gender: Female
Visionary Fan
OFFLINE
8/6/2010 2:27 PM
 
Quote

La differenza sostanziale e la superiorità di Michael rispetto ai Bestles e Elvis, oltre che nella tipologia musicale, è anche nell'esperienza. Michael ha cominciato a 5 anni, ragazzi, la cosa non è banale. Quando i Beatles a mio parere rappresentano il tipico esempio di Peace and Love e col tempo si sono sforzati di adeguarsi al mercato, (chi non ha fatto sforzi è stato Lennon che ha sempre avuto una sua corrente di pensiero e l'ha portata avanti), del resto non ho visto grandi risultati (intendo artisticamente secondo i miei gusti non risultati in fatto di vendite). Elvis, invece aveva un pochino la strada spianata, non c'era molta scelta come panorama musicale difronte a sè e qui ha dovuto combattere poco, poi ha girato film dove impersonava il bello e impossibile e ha fatto impazzire migliaia di persone, questo secondo me l'ha aiutato non poco.
Michael è cresciuto mangiando pane e musica pop, vogliamo mettere la differenza quanto più grande potesse essere la sua l'esperienza e la sua bravura?
Scusatemi sin d'ora, non è mia intenzione entrare in contrasto con le vostre opinioni.
[Edited by manu68. 8/6/2010 2:29 PM]
Email User Profile
Post: 146
Registered in: 3/6/2010
Location: COSENZA
Age: 42
Gender: Female
The Essential Fan
OFFLINE
8/6/2010 4:09 PM
 
Quote

Ho letto alcuni post interessanti in questo topic sulla faccenda della grandezza artistica...
Aldilà dei miei gusti personali ed essendo il più possibile obiettiva credo comunque che Michael Jackson sia superiore sia ad Elvis che ad i Beatles, anche se con questi ultimi siamo quasi sullo stesso piano...A parer mio va bene tutto, la vendita di dischi, la maggiore innovazione, il suo eclettismo, persino il suo Cuore, cosa da non sottovalutare, perchè non viene affatto fuori solo quando si parla di beneficienza, ma è la sua filosofia musicale!
Però mi sembra di non aver sentito nessuno, magari non è così, magari mi è sfuggito,che abbia parlato del fatto che lui è il primo, grande artista di colore che ha rivoluzionato la musica, in toto!!!
Sappiamo che prima, durante ed anche dopo, agli artisti black è riservato un trattamento diverso rispetto ai bianchi, Michael è riuscito a mettere tutti daccordo!Ed ancora oggi e, sono certa, anche domani,nessuno, nè Elvis, nè i Beatles, grandiosi, riusciranno a pareggiare la sua fama, o meglio la sua gloria!
Più prova di così!Basta guardare le folle, è il massimo consenso!
Email User Profile
Post: 1,719
Registered in: 7/15/2009
Location: LECCE
Age: 25
Gender: Female
Dangerous Fan
OFFLINE
8/6/2010 11:56 PM
 
Quote

Re:
manu68., 06/08/2010 14.27:

La differenza sostanziale e la superiorità di Michael rispetto ai Bestles e Elvis, oltre che nella tipologia musicale, è anche nell'esperienza. Michael ha cominciato a 5 anni, ragazzi, la cosa non è banale. Quando i Beatles a mio parere rappresentano il tipico esempio di Peace and Love e col tempo si sono sforzati di adeguarsi al mercato, (chi non ha fatto sforzi è stato Lennon che ha sempre avuto una sua corrente di pensiero e l'ha portata avanti), del resto non ho visto grandi risultati (intendo artisticamente secondo i miei gusti non risultati in fatto di vendite). Elvis, invece aveva un pochino la strada spianata, non c'era molta scelta come panorama musicale difronte a sè e qui ha dovuto combattere poco, poi ha girato film dove impersonava il bello e impossibile e ha fatto impazzire migliaia di persone, questo secondo me l'ha aiutato non poco.
Michael è cresciuto mangiando pane e musica pop, vogliamo mettere la differenza quanto più grande potesse essere la sua l'esperienza e la sua bravura?
Scusatemi sin d'ora, non è mia intenzione entrare in contrasto con le vostre opinioni.




George Harrison ha iniziato a suonare a 13 anni,appassionandosi allo skiffle,sottogenere del r'n'r.Neanche questo è banale [SM=g27829] Molti pezzi dei Beatles erano notoriamente radio friendly,non è ua novità,ma anche loro hanno fatto pezzi più complicati che la radio non avrebbe mai passato:Helter skelter di McCartney,ad esempio.I grandi risultati ci sono stati,e i capolavori di certo non sono mancati;ovviamente,anche i Beatles sono scivolati ma,se guardiamo tutti i lavori,da PPM fino a LIB,direi che i grandi risultati,le vette artistiche ci sono state eccome.Elvis poi,per carità,lontano anni luce dai Beatles:questi ultimi scrivevano,componevano,arrangiavano,suonavano e cantavano in modo autonomo,Elvis convocava il plotone di compositori e faceva scrivere della canzoni.Tra l'altro,Elvis è sempre rimasto sullo stesso genere,mentre i Beatles variavano di continuo (o quasi).Per queste ragioni,un paragone tra i Beatles ed Elvis credo sia quantomeno fuori luogo.E non ci vedo bene neanche un confronto tra Elvis e Mike,sono troppo differenti.O meglio,l'unico punto in comune che vedo è l'importanza che davano alla propria immagine,ma per il resto,ci vedo ben poco di simile

PS.Grazie per i complimenti,Millie [SM=g27821]
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:28 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com