Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

New Thread
Reply
 
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Michael e' ai livelli dei Beatles o Elvis Presley?

Last Update: 9/27/2012 11:05 PM
8/19/2009 9:48 PM
 
Quote

J. Swift sosteneva che "quando nel mondo appare un vero genio lo si riconosce dal fatto che tutti gli idioti fanno banda contro di lui".

Ora, considerato che al mondo la schiera degli idioti è la più copiosamente nutrita, per stabilira chi sia il più grande è sufficiente appurare chi sia stato più perseguitato.

A voi la sentenza neanche troppo ardua. [SM=x47948]
Email User Profile
Post: 1,451
Registered in: 8/29/2008
Gender: Female
HIStory Fan
OFFLINE
8/20/2009 10:04 PM
 
Quote

Se è ai loro livelli ?
Beh,allora diciamo che i tempi in cui queste star hanno "regnato" erano di gran lunga diversi.
E ognuno si è distinto con la loro musica.
Michael,sì diciamo che ha avuto in qualche modo più successo di loro (a parer mio).
Sono tutti e tre delle leggende.



Direi appunto,che in qualche modo supera i loro livelli ... E di molto.
Email User Profile
Post: 772
Registered in: 9/2/2007
Age: 41
Gender: Male
Invincible Fan
OFFLINE
8/26/2009 2:04 PM
 
Quote

Re: Re: io la penso diversamente.....
StellaperMJ, 31/07/2009 1.38:



Affermazioni come queste sono RIDICOLE.

[SM=x47958]

Michael Jackson non vale ne' più ne' meno di Elvis e i Beatles. I grandi quando sono grandi, sono grandi e basta.
Comunque, ci sono anche altri artisti eccezionali: Jimmy Hendrix (che suonava la chitarra come nessun'altro) Bob Marley, Janis Joplin, i Rolling Stones. Freddie Mercury... [SM=x47958] ma perché lo ripeto ogni volta?



niente è ridicolo!!!

sono semplicemente pareri personali, ecco come dovresti cambiare l'esclamazione """ ridicolo """ con """ parere personale """

a mio avviso Michael per la sua carriera ( come nessun altro ), per i record raggiunti , per aver fatto l'album e il doppio album piu' venduti di tutti i tempi ( Thriller e History), per essere identificato un bambino prodigio, poi re del pop anni 80 e 90, fino alla consacrazione di artista del millennio ( per ben 3 volte), e soprattutto per le sue caratteristiche intrinseche ( voce assolutamente atipica, falsetto unico ed esclusivo, ballerino piu' veloce e sincronizzato del mondo )........

ecco incomincia a fare 2 + 2 + 2 +..... e vedrai che il risultato va a MICHAEL JACKSON THE BEST !!!!!


Email User Profile
Post: 68
Registered in: 8/24/2009
Gender: Female
Visionary Fan
OFFLINE
8/31/2009 3:49 PM
 
Quote

Riconosco che tutti e tre questi nomi sono delle grandi star che hanno scritto la storia.
Ma io preferisco di gran lunga Michael Jackson.
Lui è stato prima un bambino prodigio, poi un idolo per le teenagers, e poi un vero idolo, un modo di essere, di vivere. Era ed è un cantante eccezionale con una voce meravogliosa e unica, un ballerino strepitoso e unico, anche attore e tantissimo altro ancora. Michael è la musica e la danza insieme. Michael è arte.
Michael è unico. Il migliore. L'inimitabile. THE KING OF POP!
Email User Profile
Post: 32
Registered in: 8/10/2009
Gender: Female
King Of Pop Fan
OFFLINE
8/31/2009 5:07 PM
 
Quote

mi sembra di essere banale nel dire che Beatles, Elvis, Freddie Mercury (ma per molti anche Bob Dylan, Hendrix,Elton John,...)sono icone della musica, dei geni ognuno diverso dall'altro. se vogliamo parlare di innovazione, credo che senza i gospel afroamericani non ci sarebbe stato Elvis, e senza Elvis non ci sarebbero stati i Beatles, e senza i Beatles non ci sarebbe stato Freddie...ecc.

MJ credo abbia colto i frutti degli artisti precedenti e contemporanei, ma rielaborandoli in maniera personale, e creando poi cose nuove ed incredibili. Credo sia stato il maggiore talento musicale (musica-ballo-immagine-intrattenimento) in assoluto, ma non credo avesse avuto la voce più bella, nè che fosse il compositore di musica migliore mai esistito, nè che avesse scritto i testi più originali.

Da un punto di vista extra musicale, penso che sia stata ( e sia tuttora) la persona più famosa del mondo.
Email User Profile
Post: 3,081
Registered in: 8/23/2005
Location: ROMA
Age: 32
Gender: Male
HIStorical Member
Dangerous Fan
OFFLINE
9/1/2009 7:21 PM
 
Quote

Re:
MarkLanegan, 18/08/2009 0.40:







Ammetto che è stato un po' riduttivo da parte mia scrivere due parole e citare una fonte per esprimere quello che penso,rischiando di creare malintesi,ma vorrei far capire che odio Scaruffi più o meno per tutto ciò che lui o chi per lui scrive,esclusa una buona parte dell'articolo sui Beatles,che più o meno condivido.Non sono in malafede,nè uno sprovveduto,semplicemente sono d'accordo con l'analisi fatta sui Beatles,ciò non toglie che Scaruffi abbia scritto una marea di str*****e su Michael e su molti altri artisti che ammiro (tra l'altro non dà i voti nemmeno agli artisti jazz) e considera Prince uno degli artisti più sopravvalutati della storia,il che è abbastanza discutibile.Consulto il suo sito solo per informazioni a livello di discografie,in quanto è ben fornito,ma lungi da me considerare Scaruffi un grande critico musicale.

Non ho ben capito se ti riferisca a me quando parli di malafede,nel caso in cui la risposta fosse positiva ti direi che hai toppato alla grande,ma sono stato superficiale nella risposta precedente,di conseguenza è colpa mia se ci sono stati malintesi.

Infine una battuta su Trout mask replica:è un album diverso dalla maggior parte degli altri album rock,unisce il genio di due artisti incredibili,Captain Beefheart e un altro dei miei artisti preferiti,Frank Zappa,lo considero anche io un album tanto sperimentale,quanto importante per la storia della musica.

P.S. Scaruffi mi ha distrutto decine di album di Zappa che considero stupendi,non ti preoccupare,sta sulle palle pure a me,forse avrei dovuto esprimere la mia opinione denza citarlo,ma per risparmiare tempo ho fatto questo errore.


[Edited by =mz87= 9/1/2009 7:31 PM]
Email User Profile
Post: 33
Registered in: 8/10/2009
Gender: Female
King Of Pop Fan
OFFLINE
9/1/2009 9:05 PM
 
Quote

sapete una cosa? i grandi sono sempre i grandi. e se avessimo avuto 15 anni nel 68 avremmo detto che i Beatles sono stati i migliri di sempre, superiori a tutti ecc.
La verità è che Mj è stato parte della nostra vita come mai lo potranno essere i Beatles e tanto meno Elvis. io amo gli anni 60 e 70, avrei voluto vivere in quegl anni di fermento, ma sono nata nell' 83 e ciò che mi suscita più emozioni e ricordi è ciò che relaziono alle mie esperienze personali.
I fan quindicenni di adesso di MJ hanno senzaltro colto molto di lui, ma non è la stessa cosa vivere il MITO di Mj negli anni 80,.

Conclusione: non si può essere obiettivi su questo confronto!

Altra cosa: a livello globale, Elvis e Beatles sono considerati i più grandi, indiscutibilmente!! Non c'è persona al mondo che non abbia mai sentito una loro canzone,ed alla quale non piace.(esagero un pò, ma è verosimile)

Mj non è amato da tutti (neanche musicalmente). forse dopo la morte lo è e lo sarà di più, ma credo che non verrà mai riconosciuto al livello degli altri.

9/2/2009 12:18 AM
 
Quote

X MZ 87.

Allora, a me 'sta cosa non va giu'. Cioè, uno che mi dice "Oh io Scaruffi lo odio: guarda che scemenze dice, guarda che errori prende su Springsteen ecc, però sui Beatles oppure su Bowie ha proprio ragione e lo condivido".
Allora, di tante cose uno si può lamentare ma Scaruffi usa SEMPRE lo stesso metro. Cade in controsenso, ma usa sempre lo stesso metro nel giudicare tutti i musicisti, quindi se I beatles prendono i loro 4, 5, 6 e 7, adottando LO STESSO PRECISO IDENTICO METRO, MJ prende 0 ed è ingiudicabile come artista. Infatti gli dedica si e no 20 righe, invece che 20 pagine come ai Beatles. E non vi è differenza di analisi: è sempre la stessa analisi. Per Bowie, per Zappa, per i Beatles, per MJ.
Quindi, magari non lo fai apposta ma sembri uno di quelli che di regola fa un ragionamento che non sopporto ed è quello riportato sopra e finisce per dire: "Ha ragione su questo e ha torto su un altro" (il fatto che condividi quello che dice sui Beatles non è altro che una riformulazione soggettiva ed effetto del travisamento operato da un processo ora di adesione ora di distacco dal metodo adottato da Scaruffi). Scaruffi si domanda sempre prima di giudicare un disco: "è innovativo? E' artisticamente influente? E' avanguardia ovvero sperimentazione? Vi sono contenuti musicali nuovi, è un tentativo di superamento del pop o rock coevo?"
DIco un'altra cosa: Io di scaruffi, beh, meglio non dirlo forte ma ha usato alcune mie considerazioni proprio sulla scheda dei Beatles, tutto sommato ne condivido il metodo. Ha ragione, in linea di principio: l'arte si valuta in quel modo. Il punto è che travisa il suo stesso criterio, negando la portata innovativa di una cosa ed esaltando, artatamente, un'altra cosa fatta da un altro gruppo o da un altro artista coevo in un altro momento. Come ti spieghi che per lui siano i kinks a dare il via al misticismo musicale inglese degli anni 60 con see my friends e non i Beatles con norwegian wood (e la scheda sul punto l'avrà rifatta 3 volte dopo una famosa polemica...vabbè qui ometto). Ma a parte che non è affatto chiaro che sia una canzone orientaleggiante see my friends, ma se è proprio dalla canzone dei Beatles che dipartono 1 milione di tentativi di imitazione e l'uso di strumenti estranei alla cultura occidentale... Mah.
Così non mi sta bene la tua posizione. Niente di grave ovvio, però mi tocca intervenire. Quando parlo di "malafede" e perché do per scontato che leggendo di scaruffi tu sia un utente un po' piu' smaliziato dell'adolescente medio che qui viene e dice la solita tautologia: "sono tutti e tre musicalmente grandi ma MJ è il più grande perché...non c'è nessuno come lui!" (e magari aggiunge: "avete visto come balla?")
Ciò detto, è malafede oppure un'ingenuità macroscopica dire "bè, scaruffi lo odio, ma quello che dice su Madonna lo condivido". Ripeto, è come dire "io i nazisti li odio, odio il pensiero nazista, però condivido quello che dicono sugli ebrei".

Edit. Mi starebbe bene se tu dicessi "a me i Beatles non piacciono" per questo e quel motivo, e giu' ad elencarli. Dire che "condividi" quello che dice su di loro e non quello che dice su altri è un controsenso. Lui fa bandiera di se stesso il suo metodo di analisi: costante, prevedibile, identico a se stesso e ripetitivo. Chi non ha argomenti valutativi musicali profondi adotta il suo metro e poi finisce per odiarlo perché magari (è inevitabile) demolisce qualche autore di quelli che ci piacciono di piu'. Quindi anche tu sei finito in quel gioco, a mio modo di vedere. Captain beefheart è il manifesto dell'impasse di scaruffi: isolato, apprezza un disco scollato e frammentario poiché ogni tentativo di logica musicale comune è inferiore ad una scelta di quel tipo: assoluta, illogica, perfino di rifiuto di avanguardia.

P.S.
Perché Elvis? Perché in questo thread Elvis è ritenuto così importante? Non è mica detto che lo sia. Di regola non se lo fila nessuno. Anche se ha venduto oltre 1 miliardo di dischi...c'è qualcuno che sa fare il nome di 10 canzoni di Elvis, senza andare a guardare su internet? 10 canzoni originali sue? Io a malapena ne conosco 4-5 (anche se immagino abbia fatto 1 milione di canzoni e le cover di mille canzoni diverse)..mah. L'eredità di Elvis ai posteri è tutta qui: avere cantato il rock come già facevano altri cantanti di colore della sua epoca. Fine. C'è chi dice che questo fatto è importante, chi dice che meno di così non si può. Fate voi.
[Edited by MarkLanegan 9/2/2009 12:58 AM]
Email User Profile
Post: 157
Registered in: 7/15/2009
Location: LECCE
Age: 25
Gender: Female
The Essential Fan
OFFLINE
9/2/2009 12:47 AM
 
Quote

Re:
Millie Jean83, 01/09/2009 21.05:

sapete una cosa? i grandi sono sempre i grandi. e se avessimo avuto 15 anni nel 68 avremmo detto che i Beatles sono stati i migliri di sempre, superiori a tutti ecc.
La verità è che Mj è stato parte della nostra vita come mai lo potranno essere i Beatles e tanto meno Elvis. io amo gli anni 60 e 70, avrei voluto vivere in quegl anni di fermento, ma sono nata nell' 83 e ciò che mi suscita più emozioni e ricordi è ciò che relaziono alle mie esperienze personali.
I fan quindicenni di adesso di MJ hanno senzaltro colto molto di lui, ma non è la stessa cosa vivere il MITO di Mj negli anni 80,.

Conclusione: non si può essere obiettivi su questo confronto!

Altra cosa: a livello globale, Elvis e Beatles sono considerati i più grandi, indiscutibilmente!! Non c'è persona al mondo che non abbia mai sentito una loro canzone,ed alla quale non piace.(esagero un pò, ma è verosimile)

Mj non è amato da tutti (neanche musicalmente). forse dopo la morte lo è e lo sarà di più, ma credo che non verrà mai riconosciuto al livello degli altri.



secondo me il paragone non puo'sussistere...elvis,i beatles e micheal jackson sono 3 icone a livello mondiale,ma hanno 3 stili comlpetamente diversi:elvis e'il pioniere del rock n'roll,mj e'il pioniere della musica pop e r'n'b,i beatles del rock psichedelico anni 60',che comunque non sembra tanto rock,ma all'epoca il genrere era quello.percio'il paragone tra i 3 non ci puo'essere,al mondo non esiste il gruppo/solista piu'bravo,esiste una categoria di guppi/solisti piu'bravi in assoluto,e questi 3 rientrano nella categoria di cantanti che hanno influenzato di piu' i loro generi.il paragone puo'essere per esempio oasis-queen,allora e'logico che i queen siano ad un livello di gran lunga superiore,pero'non sono i migliori in assoluto

Email User Profile
Post: 34
Registered in: 8/10/2009
Gender: Female
King Of Pop Fan
OFFLINE
9/2/2009 1:20 AM
 
Quote

Re: Re:
(_ELLY_), 02/09/2009 0.47:


secondo me il paragone non puo'sussistere...elvis,i beatles e micheal jackson sono 3 icone a livello mondiale,ma hanno 3 stili comlpetamente diversi:elvis e'il pioniere del rock n'roll,mj e'il pioniere della musica pop e r'n'b,i beatles del rock psichedelico anni 60',che comunque non sembra tanto rock,ma all'epoca il genrere era quello.percio'il paragone tra i 3 non ci puo'essere,al mondo non esiste il gruppo/solista piu'bravo,esiste una categoria di guppi/solisti piu'bravi in assoluto,e questi 3 rientrano nella categoria di cantanti che hanno influenzato di piu' i loro generi.il paragone puo'essere per esempio oasis-queen,allora e'logico che i queen siano ad un livello di gran lunga superiore,pero'non sono i migliori in assoluto





sono d'accordo. ciò non contraddice la mia valutazione, anche se forse sono stata poco chiara nell'esporla [SM=g27811].credo che delle influenze però ci siano. Michael non è solo pop/disco/r&b, ma è anche rock alla "guns n' roses" e ballads alla "elvis".

d'accordo anche sul fatto che in generale, però, i 3 stili/generi/epoche/personaggi non siano da paragonare in sé.
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:37 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com