Previous page | 1 | Next page

[bio] Quando Michael Jackson visitò l'Altare della Patria

Last Update: 5/26/2021 1:39 AM
Author
Vote | Print | Email Notification    
5/25/2021 9:54 PM
 
Quote
Post: 8,352
Registered in: 7/18/2009
Gender: Male
Amministratore Unico
Thriller Fan
Direzione
OFFLINE


Era il 25 maggio 1988 quando, dopo i due concerti sold-out allo stadio Flaminio di Roma, Michael Jackson​ approfittò delle ultime ore di permanenza nella Capitale per far visita all'Altare della Patria.

Proviamo a rivivere quegli storici momenti del Re del Pop al Vittoriano attraverso il racconto di colei che ebbe l'onore di accompagnarlo in prima persona: l'allora venticinquenne Loredana Alibrandi, che nel febbraio del 2014 ha ricordato le emozioni di quel giorno in un'intervista al settimanale Grazia.

«In quel periodo mi occupavo della Tutela Monumentale: uno dei miei compiti riguardava le autorizzazioni per riprese fotografiche e cinematografiche ai vari personaggi, famosi e non.

Però, di solito, non accompagnavo personalmente queste persone, perché non mi interessava particolarmente conoscere le celebrità.
Tant'è vero che una volta il mio capo mi chiese: "Ma ci sarà pure qualcuno che accompagnerebbe in visita?". Ed io, scherzando, gli risposi che avrei accompagnato molto volentieri solo Michael Jackson.

In effetti, pur non seguendolo un granché, ho sempre creduto che fosse un grande artista; però me lo immaginavo come una persona strana, fuori dal mondo, irraggiungibile e vanitosa.
E poi mi sono dovuta decisamente ricredere.

Ebbene, un giorno, in ufficio, verso la fine della mattinata, venni subito convocata dal mio capo che, a bruciapelo e con il sorriso sulle labbra, mi disse: "C’è un personaggio americano che vorrebbe visitare l’Altare Della Patria. Vuole accompagnarlo?".

Da premettere che sapevo che in quei giorni Michael si trovava in Italia. Anzi, a Roma... Quindi capii immediatamente.
La 'David Zard' aveva fatto richiesta di potergli far visitare il monumento l'indomani, alle due e mezzo del pomeriggio. [...]



Prima delle due ero già all'ingresso del monumento dove c'è l'Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano.
In perfetto orario arrivò il pulmino, che era bianco, con i vetri oscurati, seguito da una folla impazzita.
Il piano che avevamo architettato era di far entrare il van all'interno e di richiudere immediatamente il portone. [...]

Dopo qualche istante, gli sportelli del van si aprirono: per primi uscirono le guardie del corpo (tre armadi a dodici ante), poi Louisa Grasso, la responsabile della 'David Zard Iniziative'. [...]
Dopodiché vidi scendere un 'fagotto': era Michael con il viso coperto. Con lui c'erano il suo fotografo personale e la truccatrice.

Ancora terrorizzato, corse immediatamente nella parte opposta a quella che avrei dovuto fargli visitare, ovvero verso i laboratori, che tra l'altro non sono aperti al pubblico.

A quel punto, ho gridato: "Michael! Da questa parte! È tutto a posto!". Poi l'ho raggiunto, mi sono presentata, e gli ho dato il benvenuto a nome nostro e dello Stato italiano.
Lui mi ha ringraziato, e io gli ho chiesto da dove preferisse cominciare a vedere il monumento. Mi ha risposto: "Fai tu!". Allora abbiamo cominciato dall'esterno.

Man mano che camminavamo, ho realizzato veramente cosa mi stava accadendo: fino ad allora non mi ero resa conto che Michael era lì vicino a me, e mi parlava! [...]

Camminando sotto il colonnato, gli spiegavo i mosaici che sono in alto. A un certo punto guardai per terra e, proprio davanti a noi, a causa di lavori in corso, mancava un mattone di circa due metri!
Ci siamo guardati e gli ho detto: "Ti immagini?"... E lui è scoppiato a ridere.

Gli ho mostrato la tomba del Milite Ignoto, ma non ci siamo potuti trattenere più di tanto perché c'era una ringhiera d'accesso oltre la quale era accalcata una massa di gente che tentava di arrampicarsi. [...]



Michael è rimasto molto affascinato dai Carabinieri.
Louisa mi aveva detto che aveva un debole per le divise militari e che aveva espresso il desiderio di vedere Roma dall'alto. Allora gli ho chiesto: "Michael, ti piacerebbe arrivare fin su in alto?". Mi ha risposto entusiasmato: "Sì, certo!".

Però c'era un particolare: l'ultimo piano in realtà non si potrebbe visitare, perché vi sono soltanto i cavalli e una terrazza cinta da una ringhiera molto bassa; pertanto, possono accedervi poche persone per volta.

Così, con l'aiuto di Louisa, abbiamo insistito perché Michael potesse salire sopra senza le guardie del corpo.
Impiegammo parecchi minuti per convincere i gorilla a lasciarlo andare, ma alla fine avemmo la meglio: con noi vennero il cameraman e il fotografo. [...]



Appena arrivammo su, cominciò a correre da una parte all'altra della balaustra affacciandosi pericolosamente! Da precisare che eravamo a un'altezza di più di cento metri! [...]

Allora l'ho chiamato, mi sono avvicinata: "Michael! Stai attento, non esporti!". In quel momento si è girato, e mi ha guardato in un modo dolcissimo e rassicurante che non dimenticherò mai... Non ha detto nulla, ma ho capito dallo sguardo che voleva dirmi: "Stai tranquilla, va tutto bene... Voglio solo divertirmi un po'".

Non so come spiegare: negli occhi ha una dolcezza infinita. [...]

Ci godemmo il paesaggio romano per una mezz'oretta buona. Volle conoscere tutti i punti principali della Capitale: il Pantheon, i Fori Imperiali, e, grazie alla giornata limpida, riuscì a vedere anche i Castelli.



Quando siamo ridiscesi, non ho saputo resistere alla tentazione molto forte di chiedergli un autografo. Avevo portato un blocchetto, e lui ha iniziato a scrivere (lasciando sui fogli le impronte di gesso!).

Qualche istante dopo si sono avvicinate delle persone del servizio interno e, infine, anche le guardie del corpo, probabilmente perché avevano intuito che altrimenti non lo avrebbero più fatto andar via
».
_______________________________

Post di Francesca De Donatis e foto di Eric Di Scenza dal nostro Gruppo privato Michael Jackson FanSquare • ITALIA.
5/25/2021 10:18 PM
 
Quote
Post: 4,866
Registered in: 4/12/2019
Gender: Female
Utente Certificato
Bad Fan
Thriller fan
OFFLINE
Grazie di questo magnifico ricordo.

Forever with you MJJ
You are engraved in my heart ♥
5/25/2021 10:44 PM
 
Quote
Post: 69
Registered in: 1/13/2020
Location: CHIOGGIA
Age: 49
Gender: Female
Utente Certificato
Visionary Fan
OFFLINE
Questa testimonianza e' stupenda e fa piacere rileggerla sempre, ma ne vogliamo parlare della dolcezza di Michael? Anche la ragazza si e' accorta di quanto meraviglioso fosse.❤❤❤❤❤
5/26/2021 12:46 AM
 
Quote
Post: 5,731
Registered in: 11/26/2010
Location: ROMA
Age: 106
Gender: Female
Utente Certificato
Bad Fan
OFFLINE
Grazie per averci fatto rivivere quel meraviglioso giorno.
5/26/2021 1:39 AM
 
Quote
Post: 3,107
Registered in: 8/13/2008
Location: ENNA
Age: 38
Gender: Male
Utente Certificato
Dangerous Fan
ONLINE
Bellissimo racconto, quando visitai il vittoriano pensavo solo " Michael è stato qui" [SM=g5818238]

La musica è una sostanza pesante senza effetti collaterali. (Gigi D'Agostino)
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:14 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com