Previous page | 1 | Next page

[bio] Michael Jackson ai Telegatti: quando il Re esordì nella TV italiana

Last Update: 5/6/2021 12:54 PM
Author
Vote | Print | Email Notification    
5/5/2021 2:49 PM
 
Quote
Post: 8,326
Registered in: 7/18/2009
Gender: Male
Amministratore Unico
Thriller Fan
Direzione
OFFLINE


Lunedì, 5 maggio 1997. L'Italia è in fibrillazione: Michael Jackson, come trionfalmente ufficializzato dalla Mediaset il 22 aprile precedente, sarebbe stato ospite d'eccezione della quattordicesima edizione del Gran Premio Internazionale della TV, meglio conosciuto come i Telegatti.

La trasmissione di Tv Sorrisi e Canzoni, condotta da Pippo Baudo e Milly Carlucci, sarebbe stata registrata quella sera e mandata in onda il giorno successivo, alle 20:40, su Canale 5.

Un evento straordinario: mai, in passato, Jackson era apparso in un programma televisivo del Bel Paese.
_____________________________

📌 DAL FAKE AL SANREMO MANCATO 📌

Otto anni prima, precisamente il 1° aprile 1989, la trasmissione Odiens di Canale 5, condotta da Lorella Cuccarini, aveva beffato i telespettatori presentando un finto Michael Jackson, interpretato in realtà da uno dei suoi impersonator più famosi: E' Casanova.

Nel febbraio del 1997, invece, sembrava ormai certa la partecipazione di Michael al quarantasettesimo Festival di Sanremo. Ma, dopo una lunga trattativa, non se ne fece più niente.
Con buona pace dei fan italiani che, per vedere il loro idolo, avevano già scatenato la corsa al botteghino.



📌 PERCHÉ PROPRIO I TELEGATTI? 📌

Ma torniamo al 5 maggio 1997.
Stavolta, a convincere MJ, erano stati una serie di fattori favorevoli.

In primis, la presenza di uno sponsor del calibro di Luciano Pavarotti, amico e partner di Jackson in alcuni progetti musicali a scopo benefico (purtroppo, mai realizzati).

Inoltre, il 18 giugno successivo, il Re del Pop si sarebbe dovuto esibire allo stadio San Siro per la tappa milanese del suo HIStory World Tour: evento attesissimo, considerando che gli ultimi suoi concerti in Italia risalivano al 4, 6 e 7 luglio 1992, con i sold-out del Flaminio di Roma e del Brianteo di Monza.

Da non sottovalutare, infine, il tradizionale spirito benefico dei Telegatti: gli incassi della serata sarebbero infatti stati devoluti all'Associazione Amici dell'Epatologia (Amep), presieduta dal professor Gaetano Ideo.
E, si sa, quando si trattava di fare della beneficenza, Michael è sempre stato in prima fila.
_____________________________

📌 L'ARRIVO DI JACKSON IN ITALIA 📌

L'aereo privato di Michael, partito da Cannes - dove si era tenuta la premier del suo nuovo mediometraggio Ghosts - atterrò alle 18.45 in quel di Linate, Milano.
Ad attenderlo, un gruppo di fan scatenati, che da quel momento avrebbero seguito il Re del Pop in tutti i suoi spostamenti.

Alle 21:00, travolto da un'ondata di flash e dalle urla deliranti dei presenti, Jackson fece la sua apparizione trionfale sulla passerella che introduceva al Teatro Nazionale, percorsa pochi istanti prima dal conduttore radiofonico e cantautore trash-demenziale italiano, Leone di Lernia.

Michael, da sempre rispettoso dei sacrifici e delle manifestazioni di affetto dei suoi fan, non fuggì: si guardò intorno, camminò lentamente. Spesso si fermò per stringere le centinaia di mani protese verso di lui.



📌 SIGNORE E SIGNORI, MICHAEL JACKSON! 📌

Circa un'ora e mezza più tardi arrivò il momento clou della serata: dopo aver trasmesso, in anteprima esclusiva italiana, il videoclip della canzone Blood On The Dance Floor, contenuta nell'omonimo album di MJ in uscita il 15 maggio, Pippo Baudo finalmente introdusse Jackson sul palco.

Lo fece in un inglese stentato («signore e signori, Maighel Gecson!»), insieme a Milly Carlucci e a Luciano Pavarotti, che accolse MJ con un caldo abbraccio.

Ad accompagnare il suo esordio televisivo italiano, la musica di Blood On The Dance Floor, mista a urla e applausi del pubblico in sala.

Jackson indossava una maglietta bianca con scollo a V coperta da una giacca stile militare blu scuro, impreziosita da una fascia rossa al braccio destro e da ornamenti dorati abbinati all'importante fibbia della cintura.
Dal collo in su, l'iconico fedora e i caratteristici occhiali Ray-Ban.

Con l'assistenza linguistica della Carlucci e di Pavarotti (inspiegabilmente, nessun interprete era lì ad assistere Michael, che sarebbe apparso sempre più spaesato), MJ raccontò i suoi progetti benefici con Luciano, annunciando che sarebbe stato in prima fila al concerto dei Tre Tenori, il 17 giugno, a Modena.

Poco dopo salirono sul palco i vincitori della trasmissione TV dell'anno, Anima Mia: Claudio Baglioni, Fabio Fazio, Natalia Estrada e Sabina Ciuffini, che ricevettero il Telegatto dalle mani del Re.

La Estrada, che aveva già carta e penna in mano, non resisté alla tentazione di un autografo.



📌 L'ASSALTO DEI FAN AL PALCO 📌

Prese la parola Fazio, ma il suo discorso venne interrotto da un evento (forse) inaspettato: un gruppetto di fan, trattenuto dalla sicurezza, stava cercando di salire sul palco per incontrare MJ.
Su richiesta dello stesso Jackson, l'onore venne concesso soltanto a un ragazzo e a una ragazza.

Quest'ultima si sarebbe rivelata essere la ventenne attrice italiana Gabriella Pession che, pochi mesi più tardi, avrebbe fatto il suo esordio cinematografico nel film Fuochi d'artificio di Leonardo Pieraccioni.

Che la sua scelta fosse stata casuale o meno, ecco come Gabriella avrebbe poi raccontato quel magico momento:

«Quella sera lavoravo per Sorrisi come hostess. Quando vidi Michael sul palco, ne approfittai per "zomparci" sopra in diretta.
Me ne fregai di tutto e di tutti. Pensai solo ad abbracciare la mia star preferita.
Fu un'emozione fortissima quando mi vidi riflessa nei suoi occhiali.

Mi ricordo che sul palco con me c'erano Pippo Baudo, Milly Carlucci, Fabio Fazio e Claudio Baglioni. Mi sembrò di essere in un sogno.
Mi dicevo da anni che un giorno avrei conosciuto Michael Jackson, e alla fine ci sono riuscita.
Quando mi metto in testa una cosa, nessuno riesce a togliermela!
».



📌 LE POLEMICHE SU PIPPO BAUDO 📌

Nei giorni successivi non sarebbero mancate le polemiche da parte dei fan di Michael, irritati dall'atteggiamento «di sufficienza» del conduttore Pippo Baudo nei confronti del Re del Pop, sprovvisto di un interprete professionista e ridotto al ruolo di «valletto» della trasmissione.

In molti, infatti, si aspettavano che a Jackson venisse consegnato una qualche sorta di premio alla carriera made in Italy, così come già avvenuto per l'altro super ospite della serata, Johnny Depp, onorato con un riconoscimento speciale per il cinema straniero in TV.

Poco apprezzati, inoltre, furono i modi, giudicati «provinciali» e «campanilistici», con cui Baudo aveva esaltato «i nostri di casa», quasi avesse il timore che Baglioni e compagnia si sentissero sminuiti in presenza di un artista di livello internazionale come Michael Jackson.

D'altronde, quel «finalmente a casa» finale, pronunciato da Baudo dopo l'uscita di Jackson dalla scena (e che abbiamo appositamente tagliato dal video), non lasciò molto spazio all'interpretazione.

Questa sarebbe stata la prima e ultima volta del Re del Pop in qualità di ospite di una TV italiana.



Post e sottotitoli a cura di Vincenzo Compierchio per il Michael Jackson FanSquare.
Grazie ad Eric Di Scenza per le foto e a Stefano Idonia per il video in HD
.
[Edited by Compix 5/5/2021 2:50 PM]
5/5/2021 2:57 PM
 
Quote
Post: 15,159
Registered in: 3/3/2002
Gender: Male
Moderatore
Off The Wall Fan
Staff
OFFLINE
[SM=g5818274]



::: FAN dal 1991 - Presente sul FORUM dal 2002 :::
5/5/2021 8:29 PM
 
Quote
Post: 12,289
Registered in: 12/30/2009
Location: BOLOGNA
Age: 50
Gender: Female
Utente Certificato
Thriller Fan
OFFLINE
Grazie per il preciso riassunto!
Baudo si comportò davvero da provinciale ignorantello, lo spaesamento di Michael sicuramente non ha aiutato a creare empatia col pubblico, ma la mancanza di un interprete , con la Carlucci che parlava perfettamente inglese, non mi pare importante.
A meno che a Depp non l'abbian invece concesso, e francamente non lo ricordo [SM=g5818178].
5/5/2021 10:38 PM
 
Quote
Post: 4,701
Registered in: 4/12/2019
Gender: Female
Utente Certificato
Bad Fan
Thriller fan
OFFLINE
Con tutto il rispetto x il Pippo nazionale ma qui si vede che la professionalità quella sera lo aveva lasciato a casa. Ho ancora lo stomaco sotto sopra dai nervi. Scriverei altro ma è meglio fermarmi.
Milly sicuramente parla un inglese perfetto ma, un interprete non credo che sarebbe costato molto alla RAI x un artista di quel calibro.
Michael si vede molto spaesato.


Grazie x il ricordo ragazzi. Siete sempre precisi e meravigliosi.

Forever with you MJJ
You are engraved in my heart ♥
5/6/2021 12:46 PM
 
Quote
Post: 680
Registered in: 9/10/2009
Gender: Female
Utente Certificato
Invincible Fan
OFFLINE
È davvero vergognoso il comportamento di Baudo! Non è una questione di provincialismo, è proprio come se non si fosse reso conto dell'eccezionalità dell'ospite, mostrando una mancanza di rispetto inaccettabile. Tutti gli altri, sul palco e in platea, volevano solo omaggiare Michael, mentre lui, ad un certo punto, ha chiesto un applauso per Pavarotti mentre Michael stava parlando. Senza parole. L'interprete avrebbe aiutato Michael a seguire ciò che stava succedendo sul palco. Il suo spaesamento è del tutto giustificato. Quando hanno fatto la premiazione gli avevano dato una busta coi nomi, e poi lo hanno bypassato. Insomma, abbiamo fatto davvero una pessima figura. [SM=g5818220]
[Edited by omoni 5/6/2021 12:54 PM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:34 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com