Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)





New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Michael Jackson, 10 anni fa la morte: i soldi che ha fatto (e quelli persi)

Last Update: 6/25/2019 5:09 PM
Email User Profile
Post: 12,771
Registered in: 3/3/2002
Gender: Male
Collaboratore
Thriller Fan
News & Rumors
OFFLINE
6/25/2019 5:09 PM
 
Quote

Quanti soldi ha mosso in vita? E quanti ne ha persi? Che fine ha fatto la sua eredità?
«Jacko» è stata l’ultima star ecumenica della musica. Ma quanti soldi ha mosso in vita? E quanti ne ha persi? Che fine ha fatto la sua eredità? E, ancora, a quanto ammontano i ricavi degli ultimi dieci anni? Proviamo a rispondere

In tutta probabilità lo adorate. O magari, chissà, lo odiate. Difficile che uno così possa starvi indifferente: Michael Jackson, il re del pop morto il 25 giugno 2009, esattamente dieci anni fa, è stata l’ultima star ecumenica della musica. Che vi piaccia o meno, su tre cose non potrete che convenire: lo straordinario talento dell’artista, l’immensa fragilità dell’uomo, l’impatto epocale che ha avuto sulla storia dello show-biz. Sui primi due aspetti si è detto tanto, persino troppo.
Il terzo ambito, forse, non sarà mai fino in fondo esplorato: quanti soldi ha guadagnato «Jacko» in vita? E quanti ne ha persi? Che fine ha fatto la sua eredità? E, ancora, a quanto ammontano i ricavi degli ultimi dieci anni? Proviamo a rispondere mettendo in fila qualche numero.

Quanti soldi ha fatto in vita
«Jacko» è stato sicuramente l’artista di maggior successo commerciale della propria generazione. Al momento della morte, secondo le stime, aveva accumulato un patrimonio di 500 milioni di dollari. Gli esordi in casa Motown con i Jackson 5, l’exploit solista nella stagione disco con Off the Wall (1979), ma soprattutto il fenomeno Thriller (1982) che, dall’alto di 110 milioni di copie vendute, è semplicemente l’album di maggior successo di tutti i tempi, hanno fatto sì che nelle casse di Jackson , tra il 1985 e il 1995, entrassero tra i 50 e i 100 milioni di dollari l’anno. Accanto all’attività di autore e artista, sul palco come in sala d’incisione, c’è quella di imprenditore: nel 1985 Jacko si aggiudica per esempio Atv Music, la holding proprietaria dei diritti sull’intero catalogo dei Beatles.

Quando comprò i diritti dei Beatles

Con un investimento da 47,5 milioni di dollari batte la concorrenza del suo amico Paul McCartney, con il quale soltanto una manciata di anni prima aveva inciso The Girl is Mine e Say Say Say. Nel 1996, quando l’industria discografica è ai massimi storici, Jacko «massimalizza» il business, fondendo Atv a Sony Publishing in una jointventure al 50 per cento con la conglomerata giapponese. Nasce Sony/Atv, prima società di publishing al mondo con diritti amministrati per 4,3 milioni di canzoni e un valore di mercato oggi stimato sui 2 miliardi di dollari. La jointventure si scioglie tuttavia nel 2016, quando Sony si compra per 750 milioni di dollari le azioni detenute dal Michael Jackson Estate, il trust dei familiari di Jacko.

Quanti soldi ha perso in vita
Per quanto incredibile possa sembrare, al momento della morte Michael Jackson, pur avendo accumulato un patrimonio da 500 milioni, aveva debiti che si aggiravano più o meno sulla stessa cifra. Succede quando, pur incassando tantissimo, spendi più di quanto ti entri. Ma Jackson era così: eccentrico in tutte le cose che faceva. Nell’arte, tanto per cominciare: video faraonici con cast stellari ed effetti hollywoodiani, i suoi, costati tutti quanti assieme intorno ai 65 milioni di dollari. Eccentrico nella vita. Per dire: il ranch di Neverland, quella specie di surrogato di Disneyland da 2.700 ettari che l’autore di Billie Jean si era fatto costruire a Santa Barbara, in California, gli era costato 17 milioni di dollari per la costruzione e 5 milioni l’anno per la gestione. I processi subiti per pedofilia gli portarono via sui 20 milioni di dollari. Altri 12 milioni se ne andarono nel divorzio dalla seconda moglie Debbie Rowe, la donna che aveva sposato dopo l’unione con Lisa Marie, figlia di Elvis Presley. Jacko e le banche: di soli interessi, si stima che il musicista abbia pagato in vita intorno ai 5 milioni di dollari.

Quanti soldi ha fatto dopo la morte
Com’è la situazione patrimoniale di Michael Jackson a dieci anni dalla scomparsa? Le stime più recenti fanno riferimento ad asset pari a 700 milioni di dollari. La «cassaforte» di famiglia, in mano agli eredi, si chiama Michael Jackson Estate. Il 40% delle azioni è dei tre figli di Jacko - Prince e Paris, nati dalla seconda moglie Deborah, e Blanket, concepito da madre surrogata -, un altro 40% è della madre 89enne del cantante Katherine e un domani andrà ancora ai figli, mentre il rimanente 20% appartiene a una serie di enti benefici. Il trust, in questi dieci anni, si è dimostrato parecchio attivo su molteplici fronti. Oltre alla dismissione del 50% delle azioni di Sony/Atv datata 2016, nel 2019 ha siglato un accordo da 250 milioni di dollari con Sony Music per la distribuzione del catalogo di Jacko nei successivi sette anni. Nel suo genere, il contratto più ricco della storia.

Tra licensing e azioni legali

Fare cassa con l’arte e il «brand» di Michael Jackson è la parola d’0rdine: vanno in questo senso l’accordo del 2012 per i 25 anni dell’album Bad siglato con Pepsi Cola (stesso marchio di cui Jacko, tra alterne vicende, fu testimonial in vita) e quello con Cirque du Soleil per la produzione di spettacoli originali messi in scena a Las Vegas. Si capitalizza l’immagine di Michael e si combatte senza quartiere per difenderla: vedi l’azione legale da 100 milioni di dollari intentata contro Hbo per la produzione del documentario Leaving Neverland, sullo scandalo pedofilia che travolse cantante.

Gli oggetti di Jacko: qualcosa andrà all’asta
Un’ultima curiosità: cosa ne è stato delle migliaia di oggetti di memorabilia che Jacko, insieme icona pop e cultore del pop, ha accumulato nel corso della vita? A quanto pare sono custoditi in tre grossi depositi del sud della California in attesa che tutti e tre i figli di Michael diventino maggiorenni. Non manca molto: Blanket, il più giovane, taglierà il traguardo nel 2020. Saranno loro a decidere cosa tenere come ricordo di papà, cosa eventualmente destinare a un’esposizione celebrativa e cosa mettere all’asta. Qualsiasi cosa per i soldi. «Anything for money». Papà, in quel pezzo di 24 anni fa, ci aveva proprio visto giusto.

ILSOLE24ORE


Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:49 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com