Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, CLICCA QUI)




- Menù -



New Thread
Reply
 
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

[top news] "Leaving Neverland" - il nuovo documentario diffamatorio su Michael Jackson

Last Update: 1/17/2021 6:27 PM
Email User Profile
Post: 70
Registered in: 4/12/2019
Gender: Female
Utente Certificato
Visionary Fan
Thriller fan
OFFLINE
5/4/2019 8:50 PM
 
Quote

Ma dai fa ridere 😂 ci è voluto lo psicologo x farli capire che cosa??? Roba da pazzi 🤪
Credetemi x quante volte vedo e sento e tutto ciò che riesco a leggere, trovo sempre da idioti come si fa a credere a questi dementi che sparano ca... te
Forever with you MJJ 💖

Forever with you MJJ
You are engraved in my heart ♥
Email User Profile
Post: 11,503
Registered in: 12/30/2009
Location: BOLOGNA
Age: 49
Gender: Female
Utente Certificato
Thriller Fan
OFFLINE
5/4/2019 8:54 PM
 
Quote

Re: Re:
kate70, 04/05/2019 20.28:



Nel 2013, al tempo della denuncia presentata in tribunale, Robson aveva rilasciato delle interviste in cui diceva che, in seguito all'esaurimento nervoso che aveva avuto, era andato in terapia. La psicologa, facendolo parlare, gli avrebbe fatto scoprire che aveva subito molestie. [SM=g5818197]
Come se ci volesse uno psicologo a fargli capire di cosa si tratta, con degli atti così espliciti e inequivocabili come quelli da lui descritti. [SM=g5818220] [SM=g5818221]



Ma sai che credo questa se la sia rimangiata?? Ricordo uno spezzone di intervista televisiva di Robson, forse è proprio in LN, in cui MI PARE dia un'altra versione ( sempre poco credibile). Accidenti a me se ricordo quale, però.

rosi: grazie per il video.




[Edited by (Miss Piggy) 5/4/2019 8:56 PM]
Email User Profile
Post: 1,123
Registered in: 7/15/2012
Location: ARCIDOSSO
Age: 48
Gender: Female
Utente Certificato
HIStory Fan
OFFLINE
5/5/2019 12:00 AM
 
Quote

Robson dice di averlo sempre saputo, solo che non lo aveva vissuto prima di adesso come un abuso.
Come se fino all esaurimento e alla nascita del figlio, tutto ciò che a suo dire era successo con Michael fosse un qualcosa di normale.
Non dice di averlo rimosso e poi ricordato, lo ha sempre saputo
Email User Profile
Post: 71
Registered in: 4/12/2019
Gender: Female
Utente Certificato
Visionary Fan
Thriller fan
OFFLINE
5/5/2019 12:10 AM
 
Quote

A quanto pare Robson non deve cambiare tanti spacciatori perché li danno me.. a da tirare e fa male al cervello 🧠
Chi sa se cambia idea un'altra volta e poi altro che esaurimento nervoso lì verrà un infarto 🤯🤯🤯 cerebrale però
Forever with you MJJ 💖

Forever with you MJJ
You are engraved in my heart ♥
Email User Profile
Post: 884
Registered in: 7/31/2009
Location: PESCARA
Age: 50
Gender: Female
HIStory Fan
OFFLINE
5/5/2019 10:45 AM
 
Quote

Re: Re: Re:
(Miss Piggy), 04/05/2019 20.54:



Ma sai che credo questa se la sia rimangiata?? Ricordo uno spezzone di intervista televisiva di Robson, forse è proprio in LN, in cui MI PARE dia un'altra versione ( sempre poco credibile). Accidenti a me se ricordo quale, però.

rosi: grazie per il video.







Sì anch'io ricordo un'intervista televisiva in cui diceva queste cose e se l'è pure rimangiate!

Sì Lore, in quel senso, a suo dire, non le viveva come molestie, non le aveva rimosse.


You're just another part of me
Email User Profile
Post: 74
Registered in: 4/12/2019
Gender: Female
Utente Certificato
Visionary Fan
Thriller fan
OFFLINE
5/5/2019 2:46 PM
 
Quote

Un altra cosa che mi fa davvero impazzire è quella madre che quando ha saputo della scomparsa di MJJ 💖 ha pianto 😢 e stringeva forte una giacca 🧥 che MJJ 💖 lì avrebbe regalato.... (si sa per caso che fine abbia fatto quella giacca?)
L'altra madre invece è saltata sul letto di gioia x la scomparsa di MJJ 💖. Se il figlio li ha detto che Michael non era bravo come si pensava perché la madre ha aspettato così tanto e non ha detto nulla subito?
E pazzesco che Robson abbia tagliato i ponti con la madre dopo che la moglie ha saputo ciò che il marito a suo dire avrebbe subito. Che lei ha deciso di non fare vedere nemmeno il nipotino alla nonna. Quindi sto Robson è una marionetta che va dove li dicono!!!!
Forever with you MJJ 💖
[Edited by Adelina78 5/5/2019 3:46 PM]

Forever with you MJJ
You are engraved in my heart ♥
Email User Profile
Post: 12,557
Registered in: 3/3/2002
Gender: Male
Moderatore
Thriller Fan
Staff
OFFLINE
5/5/2019 8:01 PM
 
Quote

::: OPRAH WINFREY & MICHAEL JACKSON ::
STORIA DI UNO SCIACALLAGGIO MEDIATICO

Negli ultimi mesi si è parlato molto di Oprah Winfrey in seguito al suo special televisivo “After Neverland”, che ha visto in studio Wade Robson e James Safechuck, in un’intervista unilaterale, senza contraddittorio, palesemente improntata sul far passare per vittime i due “accusatori” e facendo leva sul giusto sentimentalismo dello spettatore nei confronti di chi è stato abusato.

Una trasmissione che ha suscitato lo sdegno di tutta la comunità jacksoniana e che lascia inquietanti interrogativi sulla gestione e la correttezza dell’informazione da parte dei grandi network americani.

Ma prima di continuare bisogna fare un piccolo passo indietro e chiederci: che ruolo ha avuto Oprah nella vita di Michael Jackson?

________________________________

::: L’INTERVISTA CON MICHAEL DEL 1993 :::

La Winfrey è, senza dubbio, una delle personalità più influenti nella storia della televisione americana, con un patrimonio stimato in quasi tre miliardi di dollari, e forse futuro candidato alla presidenza degli Stati Uniti. Una donna potente che, il 10 febbraio del 1993, ha avuto la possibilità di realizzare lo scoop più importante del secolo scorso: intervistare Michael Jackson.

Entrando nel suo ranch di Santa Barbara, California, ha conosciuto da vicino il Re del Pop (che non rilasciava interviste pubbliche da quattordici anni), ma che accettò di buon grado di lasciarsi intervistare da Oprah, aprendogli la porta di casa e il suo cuore.

Per la prima volta Michael parlò della vitiligine, dei suoi problemi con Joseph, dei rapporti con la sua famiglia e con i media, della sua infanzia difficile. Una vera confessione che tenne incollati novanta milioni di telespettatori.

L’intervista del 1993 fu realizzata alcuni mesi prima delle accuse di Evan Chandler. Questo è importante sottolinearlo perché, successivamente, Oprah ha iniziato a parlare di Michael in termini negativi, inserendo il suo nome in qualsiasi trasmissione dedicata agli abusi sui minori e lasciando trapelare sempre il sospetto di quanto il Re del Pop fosse una personalità deviata e problematica.
________________________________

::: OPRAH NEL PROCESSO DEL 2005 :::

Durante il gran clamore mediatico derivato dal processo del 2005, ad esempio, Oprah ha realizzato numerosi servizi e storie dedicate alle vittime della pedofilia. Un tempismo perfetto (e sospetto) verrebbe da dire.

Ulteriori dubbi sulla condotta di Oprah si sciolgono quando, durante una puntata del “Larry King Live” (trasmissione seguitissima negli States), alla domanda “Credi nell’innocenza di Michael?” lei rispose con un laconico “No”.

L’atteggiamento di Oprah sembra dunque unilaterale, integerrimo, e la sua è una presa di posizione chiara. Tanto chiara che, come ha rivelato in seguito Karen Faye (storica truccatrice del Re del Pop), “Michael ha pianto spesso in mia presenza a causa della cattiveria di Oprah nei suoi confronti”.

A scongiurare ulteriori dubbi, durante una puntata del suo show, nel 2005, Oprah mostrò due foto di Michael: la prima raffigurava il Re del Pop da bambino, la seconda da adulto durante il processo contro gli Arvizo. Anche in questo caso puntò, ancora una volta, sui suoi “evidenti” disturbi psichiatrici che avrebbero causato i suoi cambiamenti somatici.
________________________________

::: WEINSTEIN, IL CASO "DIMENTICATO" :::

Dopo la morte di Michael, Oprah non ha esitato a intervistare la famiglia Jackson (Katherine in primis) e, nel 2012, la stessa Paris. Ma analizzando la questione più nello specifico emergono altri dettagli inequivocabili sul suo accanimento di fronte alle vicende che hanno perseguitato (e perseguitano) Michael Jackson.

Oprah, infatti, di recente ha celebrato il suo sessantacinquesimo compleanno guardando “Leaving Neverland”. Un modo un po’ contorto di festeggiare, non trovate? Forse stava prendendo appunti e informazioni per realizzare il suo show dedicato a Wade Robson e James Safechuck.

Peccato che tutta questa passione e dedizione al lavoro non l’abbia messa anche nella controversa vicenda riguardante Harvey Weinstein.

Che lei e il famigerato produttore cinematografico fossero amici, non ci sono dubbi, ma perché non si è occupata anche del suo caso? Per quale motivo non ha invitato nei suoi show una delle tante donne che hanno dichiarato di aver subìto le prepotenze di Weinstein? Domande lecite, e che ci appaiono pertinenti.

La condotta di Oprah alimenta più di un dubbio: ma come, la paladina dei diritti di tutti non si scaglia con forza contro uno stupratore seriale come Weinstein?

Forse Oprah era distratta, coinvolta dai tanti party cui ha partecipato: uno su tutti, quello recente con Richard Plepler, ex Amministratore Delegato della HBO, canale dove “Leaving Neverland” ha debuttato e co-produttore dello stesso. Casualità?

Ma, a sottolineare la mancanza di oggettività della Winfrey nei confronti di Weinstein, ci ha pensato anche il cantante Seal, che in un post su Instagram ha accusato la Oprah di “aver sentito delle voci sul conto di Weinstein, ma di non aver mai realizzato quanto la questione fosse grande”.

Peccato che non si sia accorta di nulla. D’altronde basta vedere come sia stato accolto, nel disinteresse generale, il documentario-inchiesta su Weinstein al Sundance Film Festival, e cosa abbia suscitato, invece, “Leaving Neverland”.
________________________________

::: LA MALAFEDE DEI MEDIA :::

Una disparità di attrazione fortemente voluta e alimentata già anni prima. Che Weinstein abbia manipolato i siti scandalistici per sviare l’attenzione dal suo processo e catalizzare i media sulle presunte accuse di pedofilia a Michael Jackson è chiaro.

Tra il 2016 e il 2017 è circolata in rete la notizia di “alcuni file segreti dell’FBI che avrebbero contenuto prove schiaccianti su materiale pedopornografico appartenuto a Michael Jackson”. Naturalmente si è trattato di una fake news diffusa ad hoc e sponsorizzata da National Enquirer e Radar Online, siti molto vicini a Weinstein.

Notizie che hanno distolto l’attenzione dei media, nonostante le presunte foto pornografiche che Michael avrebbe posseduto nella sua casa si siano rivelate, invece, quadri dell’artista Jonathan Hobin.

Ma a chi interessa saperlo? L’importante era sbattere il nome di Michael Jackson nei siti scandalistici, farlo girare tra i media e, conseguentemente, sui social network, alimentando il tam tam della disinformazione. E il sospetto che fosse un pervertito.
________________________________

::: LA MANIPOLAZIONE DELLA VERITÀ :::

Insomma, che la figura di Oprah Winfrey sia controversa ci appare lecito e parecchi dubbi sulle sue reali intenzioni sono emersi. Ma, soprattutto, sul suo modo di soggiogare i telespettatori indirizzandoli in modo esplicito verso l’idea che Michael fosse un personaggio disturbato e pedofilo ci sembra chiaro.

Non spetta a noi fare processi, né giudicare la sua condotta, ma se viene concesso a due personaggi dubbi e spergiuri come Robson e Safechuck di creare un “documentario” basato sul nulla, incentrato sullo screditare un artista scagionato nel 2005 da quattordici capi di imputazione, e di invitarli in uno show a loro dedicato, ci permettiamo di sottolineare quanto l’intero sistema giornalistico e della diffusione di notizie negli States (e non solo) vada rivisto. E in modo pesante.

Il nostro rimane un augurio e un auspicio perché, se da un lato siamo certi che “i fatti non mentono, le persone sì”, c’è anche da ricordare che ci sono personaggi bravi e capaci di manipolare l’informazione facendo al contempo dello sciacallaggio mediatico. Vero, Oprah?
________________________________

Post a cura di Emanuele Mosca dal nostro Gruppo Facebook Michael Jackson FanSquare • ITALIA.



::: FAN dal 1991 - Presente sul FORUM dal 2002 :::
Email User Profile
Post: 12,558
Registered in: 3/3/2002
Gender: Male
Moderatore
Thriller Fan
Staff
OFFLINE
5/5/2019 8:02 PM
 
Quote

::: QUINCY SI DISSOCIA DA MICHAEL? :::
CAMBIATO IL TITOLO DEL SUO "TRIBUTO"

Come vi informammo il 12 Febbraio scorso, il 23 Giugno 2019 Quincy Jones avrebbe dovuto celebrare Michael Jackson alla O2 Arena di Londra con un concerto sinfonico basato sulle musiche dei leggendari album "Off The Wall", "Thriller" e "Bad", e accompagnato da video inediti del Re del Pop in studio di registrazione.

Scriviamo "avrebbe" in quanto il titolo dell'evento è stato misteriosamente cambiato, in questi giorni, da "Quincy Jones presents Off The Wall, Thriller, Bad" a "Quincy Jones presents soundtrack of the 80's", provocando il disappunto di coloro che avevano acquistato il biglietto pensando di assistere ad un tributo a Michael.

Leggendo la nuova locandina promozionale, che potete trovare nei commenti qui sotto insieme a quella vecchia, anche la scaletta del concerto è stata modificata: se prima erano previsti solo brani tratti dai tre album di MJ, ora molti di questi sono stati sostituiti da canzoni di altri artisti prodotte da Jones nel corso degli anni '80.

Una scelta inspiegabile che comunque non ci sorprende, viste le uscite infelici di Jones ogni qualvolta, negli ultimi anni, si è ritrovato a parlare di Michael.
_______________________________

Post a cura di Vincenzo Compierchio dal nostro Gruppo Facebook Michael Jackson FanSquare • ITALIA.

Locandina vecchia.
[Edited by DOUBLE-D 5/5/2019 8:04 PM]



::: FAN dal 1991 - Presente sul FORUM dal 2002 :::
Email User Profile
Post: 12,559
Registered in: 3/3/2002
Gender: Male
Moderatore
Thriller Fan
Staff
OFFLINE
5/5/2019 8:05 PM
 
Quote

Locandina nuova



::: FAN dal 1991 - Presente sul FORUM dal 2002 :::
Email User Profile
Post: 75
Registered in: 4/12/2019
Gender: Female
Utente Certificato
Visionary Fan
Thriller fan
OFFLINE
5/5/2019 9:00 PM
 
Quote

A dire la verità la Oprah ha giocato sporco con MJJ 💖. Si è data alla testa già da quando Michael ha accettato di essere intervistato da lei. Seguendo l'intervista si capisce chiaramente che lei è ironica e pungente anche nel fare le domande.
Ma Quincy non capisco perché questo cambiamento non mi aspettavo. Ero contenta che avrebbe dato volume e vita ai tre album di MJJ 💖
Inspiegabile
Forever with you MJJ 💖

Forever with you MJJ
You are engraved in my heart ♥
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:38 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com