Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, CLICCA QUI)




- Menù -



New Thread
Reply
 
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

[top news] "Leaving Neverland" - il nuovo documentario diffamatorio su Michael Jackson

Last Update: 11/26/2020 8:46 PM
Email User Profile
Post: 1,145
Registered in: 9/5/2009
Age: 43
Gender: Female
HIStory Fan
OFFLINE
4/8/2019 12:43 PM
 
Quote

Re:
brurob53, 07/04/2019 16.39:

sinceramente non ricordavo ci fossero stati accordi economici pure con jason Francia. Se l'avesse detto qualcun altro avrei dubitato ma in questo caso non posso che crederci. Certo di errori ne ha fatti Mike e ne sta pagando le conseguenze anche da morto



Taj risponde in modo sbrigativo , e indubbiamente non chiaro. Non c'è mai stato alcun accordo economico con Blanca Francia. Lei nella sua dichiarazione giurata sostenne che Michael le dava degli importi di denaro fino anche a 1000 dollari per tacere su quello che aveva visto. Ma ovviamente non c'è mai stata mezza prova della veridicità di queste affermazioni.

Email User Profile
Post: 12,483
Registered in: 3/3/2002
Gender: Male
Moderatore
Thriller Fan
Staff
OFFLINE
4/8/2019 1:07 PM
 
Quote

Re: Re:
Valerie77, 08/04/2019 12.43:



Taj risponde in modo sbrigativo , e indubbiamente non chiaro. Non c'è mai stato alcun accordo economico con Blanca Francia. Lei nella sua dichiarazione giurata sostenne che Michael le dava degli importi di denaro fino anche a 1000 dollari per tacere su quello che aveva visto. Ma ovviamente non c'è mai stata mezza prova della veridicità di queste affermazioni.





Ho sempre detto che in TV dovesse andare l' ESTATE di MJ a rispondere alle domande e alle accuse. Non lo hanno fatto. Ovvio che se vanno poi 2 nipoti non è che puoi pretendere chissà che cosa.

Ha sbagliato ESTATE.



::: FAN dal 1991 - Presente sul FORUM dal 2002 :::
Email User Profile
Post: 1,146
Registered in: 9/5/2009
Age: 43
Gender: Female
HIStory Fan
OFFLINE
4/9/2019 5:47 PM
 
Quote

Re: Re: Re:
DOUBLE-D, 08/04/2019 13.07:




Ho sempre detto che in TV dovesse andare l' ESTATE di MJ a rispondere alle domande e alle accuse. Non lo hanno fatto. Ovvio che se vanno poi 2 nipoti non è che puoi pretendere chissà che cosa.

Ha sbagliato ESTATE.



Ognuno di loro famiglia e Estate è libero di fare quello che crede meglio. Certo, una voce più forte e pubblica, piuttosto che la mera diatriba legale, da parte di Branca e Company, mi sarebbe anche sembrata il minimo, considerando come si fanno cogliere impreparati di continuo sembrando più dei dilettanti che degli avvocati di tutto rispetto.Ma ovviamente questo è solo il mio punto di vista. Ad ogni modo, volevo solo chiarire quel passaggio.


Email User Profile
Post: 32
Registered in: 1/19/2013
Gender: Male
King Of Pop Fan
OFFLINE
4/9/2019 6:44 PM
 
Quote

::: INTERVISTA A BRANDI JACKSON :::

«SU ZIO MIKE RAZZISMO E IPOCRISIA»

Brandi Jackson, nipote di Michael Jackson nonché ex fidanzata di Wade Robson, ha rilasciato questa interessantissima intervista a Billboard nella quale, senza peli sulla lingua, spiega perché in molti stiano cercando di distruggere l'immagine di suo zio.

Ripercorrendo le fasi del rapporto sentimentale con l'accusatore del Re del Pop, Wade Robson, ricorda quanta ammirazione quest'ultimo nutrisse nei confronti di Michael Jackson e di come abbia sempre creduto fermamente alla sua totale innocenza.

Brandi parla inoltre della dignità con cui suo zio reagì alle accuse del passato: «Mi disse che non avrebbe permesso a nessuno di macchiare il suo nome in quel modo. Era deciso a non cambiare il suo essere. Non voleva smettere di essere buono con le persone».

Ecco l'intervista integrale.
____________________________

- Adesso hai 37 anni. Eri molto giovane quando ci furono le prime accuse. Crescendo, ricordi di aver sentito parlare di abusi? Come ti ha influenzata?

«Ricordo che frequentavo la quinta elementare quando arrivarono le accuse del 1993. Ero molto confusa e mi dicevo "di cosa stanno parlando?", perché ciò di cui parlavano non era mio zio.

Era impresso ovunque. Il giorno dopo, fui lo zimbello della scuola. I genitori dicevano cose. Le persone erano così cattive e inopportune. In quanto bambina di quinta elementare, non ne capivo il senso, ma sapevo quanto fosse spiacevole per me e quanto le persone avessero torto nel giungere a una simile conclusione.

Posso solo immaginare come sia per i figli di [Michael] adesso. Sono in quella fascia di età in cui interagiscono con la generazione più giovane, che sa essere crudele. In realtà, non solo quella generazione. Le persone sono cattive. Questo è tutto».
____________________________

- C'è mai stato un momento in cui ti sei chiesta se quelle accuse potessero essere vere?

«No. Non c'è mai stato alcun dubbio. Michael non poteva ferire nessuno, specialmente un bambino.

Se mi dicessi che [Michael] abbia rubato la canzone di qualcuno, non ci crederei perché non era un ladro... Ma sì, crederei che avesse almeno ottenuto quella canzone in qualche maniera.

Quando si parla di far del male a qualcuno, soprattutto un bambino, assolutamente no. Chiunque lo abbia mai incontrato, può dirlo. Non è la persona malvagia che descrivono».
____________________________

- Parlami della tua relazione con Wade Robson. Michael vi presentò e usciste per un pò?

«Wade e io ci conoscemmo nel 1991 circa. Avevamo svolto il servizio fotografico di LA Gear e il video di 'Black or White' con mio zio Michael. Dopo esserci conosciuti sul set, Wade si prese una cotta per me e mio zio invitò la famiglia di Wade, me e mio fratello a Neverland. Trascorremmo dai cinque ai sette giorni lì.

In quell'occasione, Wade mi chiese di diventare la sua ragazza. Avevo 9 o 10 anni e la nostra relazione andò avanti per più di sette anni. Non vivevamo molto lontani, quindi potemmo trascorrere molto tempo insieme.

Lo accompagnavo spesso alle sue lezioni di danza. Ci vedevamo molte volte al cinema. Andavamo in bici tutto il giorno. Una delle nostre attività preferite era giocare alla fontana di fronte al suo condominio, in estate. Mi scriveva canzoni a caso, alcune le ho ancora. Siamo letteralmente cresciuti insieme».

[L'avvocato di Robson, Vince William Finaldi, non ha parlato direttamente del resoconto di Brandi Jackson sulla sua relazione con Robson. Ma, via e-mail, ha scritto: "La signora Jackson non era con Wade e Michael Jackson quando si verificarono gli abusi sessuali, e per tale motivo non ha da dire nulla di rilevante sull'argomento"].
____________________________

- In quel periodo, Wade ti disse mai qualcosa su Michael e sugli abusi sessuali?

«Mai. L'unica cosa di cui parlava era di quanto fosse felice di avere Michael come socio in affari e come amico.

Devo dirti qualcos'altro: Wade racconta che lui e Michael fossero sempre insieme. Non è così. Wade, io e la sua famiglia andavamo al ranch un paio di volte al mese e mio zio non era mai lì. Era sempre a lavoro o in viaggio».
____________________________

- Come ci si sente, ora, a guardare Wade mentre racconta la sua storia?

«Mi fa arrabbiare vedere com'è cambiato nel corso degli anni. Lavoriamo ancora nello stesso settore, quindi ricordo di aver appreso della depressione e dell'esaurimento che lo colpirono a causa della sua situazione finanziaria e della difficoltà a trovare lavoro.

Ricordo di aver sentito tutte queste storie e, in un certo senso, stavo male per lui. Ma la vita è dura e la gente si riprende. È deludente e molto sconvolgente vedere cos'ha fatto a un amico.

Riguardo al caso del 1993, parlavamo spesso di quanto fosse ridicolo. Conoscevamo la motivazione della famiglia che aveva scatenato questa storia, i Chandler. E anche se eravamo giovani, capivamo bene la situazione.

Wade era irremovibile nel difendere [Michael]. Disse: "Mi assicurerò che nessuno lo faccia perché non è giusto. Quello non è Michael". Era molto difensivo nei suoi confronti, perché capiva».
____________________________

- Non ti ha mai dato motivo di dubitare di Michael?

«Affatto. La pensava come me su mio zio. Non c'è mai stato un comportamento inappropriato. Neanche sospettava qualcosa... Sai, come quando c'è qualcosa di strano e pensi: "Beh, non lo so". Nulla del genere.

Capisco che al pubblico piaccia insistere sulla storia di mio zio che dorme con i ragazzini e che era strano, ma non era affatto così. È stato additato come una persona molto strana, e non lo era. Era un uomo molto normale».
____________________________

- Credi di poter separare un artista dalla sua arte?

«È difficile. Se venisse dimostrato che qualcuno abbia fatto cose atroci - se ad esempio mio zio fosse stato giudicato colpevole o ci fossero state prove della sua colpevolezza - allora capirei il non volerlo promuovere.

Ma quando qualcuno è indiscutibilmente la persona più ammirata al mondo, la persona più buona, generosa e gentile al mondo, e non è stato ritenuto colpevole per molte accuse dopo un'indagine di oltre 10 anni, penso che sbaglino nel cercare di silenziare quell'artista a causa di ciò che [la gente] dice. È un'ingiustizia.

Non sono qui per giudicare nessuno, ma non hanno fatto questo a ELVIS PRESLEY, che era noto per il fatto di uscire con ragazze minorenni. Criticano Woody Allen, ma continuano a recitare nei suoi film».
____________________________

- Perché pensi sia così?

«Odio fare un discorso di competizione, ma se guardi l'intera situazione, e inizi a scomporla, è perché era un uomo nero, forte e influente. Era orgoglioso. Possedeva molto. Era molto potente. Non lo volevano.

Non mi piace fare discorsi sulla razza, ma onestamente è ciò che sembra. Metti le carte sul tavolo e appare esattamente questo. Si valutano casi simili con due pesi e due misure».
____________________________

- Hai mai parlato con Michael di questi casi giudiziari?

«No, non dei casi giudiziari specifici. Ci ha parlato apertamente di come si sentiva nel doverli affrontare, e di come non avrebbe permesso a nessuno di macchiare il suo nome in quel modo. Ci ha sempre detto che avrebbe continuato a combattere.

Gli ha fatto male sentire la gente dire che lui facesse quella roba ai bambini. Avrebbero potuto accusarlo di qualsiasi altra cosa, ma accusarlo di aver fatto del male a un bambino era la cosa più dolorosa che si potesse mai dire di lui.

So che ha parlato molto con mio padre su come si sentiva, ma non si chiedeva "perché dovrebbero farmi questo?". Sapeva di cosa si trattava e da dove proveniva. Per lui era doloroso il fatto che avessero scelto una cosa così orribile da dire, che facesse del male a un bambino.

Era un uomo così speciale. Doloroso è la parola migliore che posso usare per dirti come ci si sente a vedere cosa gli hanno fatto. Anche da bambina sapevo che non era giusto».
____________________________

- Ha mai pensato di non stare più vicino ai bambini a causa delle accuse?

«No, il contrario. Era deciso a non cambiare il suo essere. Non voleva smettere di essere buono con le persone a causa di queste accuse.

Lo ha insegnato anche a noi. Diceva: "Se sai che stai facendo del bene e il tuo cuore è puro, devi andare avanti. Non lasciare che ti fermino. Non lasciare che te lo tolgano. Non lasciare mai che qualcuno ti cambi perché hanno paura di chi sei".

Sono felice che abbia continuato a fare quello che faceva, perché ha aiutato talmente tante persone, così tanti bambini e adulti di ogni ceto sociale. Lo ha instillato in tutti noi.

Per questo motivo, sono felice che non sia cambiato. Sarebbe stato un uomo miserabile se avesse smesso di fare del bene agli altri».
____________________________

A cura di Giusy Mascolo con la collaborazione di Vincenzo Compierchio dal nostro Gruppo Facebook Michael Jackson FanSquare • ITALIA.

Email User Profile
Post: 4,246
Registered in: 11/26/2010
Location: ROMA
Age: 105
Gender: Female
Utente Certificato
Bad Fan
OFFLINE
4/9/2019 6:53 PM
 
Quote

Email User Profile
Post: 4,247
Registered in: 11/26/2010
Location: ROMA
Age: 105
Gender: Female
Utente Certificato
Bad Fan
OFFLINE
4/9/2019 6:57 PM
 
Quote

Autumn Jackson, figlia di Jermaine, difende lo zio:

Email User Profile
Post: 4,248
Registered in: 11/26/2010
Location: ROMA
Age: 105
Gender: Female
Utente Certificato
Bad Fan
OFFLINE
4/9/2019 6:59 PM
 
Quote

Leaving Neverland: Take Two (Documentario completo HD) | Michael Jackson 2019:

Email User Profile
Post: 4,249
Registered in: 11/26/2010
Location: ROMA
Age: 105
Gender: Female
Utente Certificato
Bad Fan
OFFLINE
4/9/2019 7:00 PM
 
Quote

Conversazione dal vivo con Taj Jackson dell'8 aprile 2019:

Email User Profile
Post: 4,250
Registered in: 11/26/2010
Location: ROMA
Age: 105
Gender: Female
Utente Certificato
Bad Fan
OFFLINE
4/10/2019 2:43 AM
 
Quote

[SM=g5818346] [SM=g5818347]

martedì,9 aprile 2019
HBO dice basta a Leaving Neverland




Il mese scorso l'accusatore di Michael Jackson James Safechuck è stato sorpreso a dire una grande bugia nel documentario di Leaving Neverland su HBO dopo aver affermato di essere stato abusato da Jackson ogni giorno all'interno della stazione ferroviaria di Neverland Ranch nonostante la stazione non fosse stata ancora costruita nel momento in cui afferma di aver subito violenza.

La HBO interrompe discretamente la corsa di Leaving Neverland.....

Leaving Neverland sarebbe dovuto andare in onda su HBO fino a settembre, ma ora il documentario finirà questa settimana.

L’Estate di Michael Jackson sta facendo causa alla HBO e i nipoti di Michael stanno raccogliendo fondi per filmare un contro documentario....

Curiosità: Anche Oprah Winfrey ha preso le distanze dal documentario cancellando le interviste con Wade Robeson e James Safechuck dal suo canale Youtube.

www.rhymeswithsnitch.com/2019/04/hbo-pulls-plug-on-leaving-neverland.html?...

Traduzione a cura di rosi@ per Michael Jackson FanSquare
[Edited by rosi@ 4/10/2019 2:46 AM]
Email User Profile
Post: 33
Registered in: 1/19/2013
Gender: Male
King Of Pop Fan
OFFLINE
4/10/2019 8:42 AM
 
Quote

-Cancellato da Amazon

-Cancellato da HBO

-Oprah cancella I post sui social

-Flop in tutto il mondo

-Un giornalista che credeva alle accuse(Ziegler),dopo LN sta difendendo Michael tutti I giorni contro la stampa americana

Le bugie hanno le gambe corte,il "documentario" continuerà ad autodistruggersi,giorno dopo giorno.
Anche se qualche danno l'ha fatto.

Complimenti a Robson,la prossima volta scegli un compagno di merende migliore.
Se le cose proseguiranno ad andare male,"lo smemorato" accuserà Safechuck per"sabotaggio di rapina milionaria".


Qui sotto la situazione dei due al momento:
[SM=g5818292] [SM=g5818228]
Robson VS Safechuck
[Edited by MJJ 23 4/10/2019 8:50 AM]
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:00 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com