Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)





New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

[top news] "Leaving Neverland" - il nuovo documentario diffamatorio su Michael Jackson

Last Update: 6/19/2019 6:29 AM
Email User Profile
Post: 21
Registered in: 11/13/2018
Location: COLLEGNO
Age: 61
Gender: Male
This Is It Fan
OFFLINE
1/12/2019 3:18 PM
 
Quote

Pensare che sono riuscita persino a far appassionare i miei nipotini alla magia di Michael (posso assicurarvi che da quando hanno visto i suoi video non fanno che provare le sue mosse!!) e si vogliono vestire come lui!! I bambini lo adorano perché lui è un puro come lo sono i bambini!!! (opps.... era......)
Email User Profile
Post: 22
Registered in: 11/13/2018
Location: COLLEGNO
Age: 61
Gender: Male
This Is It Fan
OFFLINE
1/12/2019 3:20 PM
 
Quote

[SM=g5818390]
Email User Profile
Post: 277
Registered in: 10/19/2016
Location: TORINO
Age: 18
Gender: Female
Utente Certificato
Number Ones Fan
OFFLINE
1/12/2019 5:12 PM
 
Quote

Mamma mia ragazzi che casino che sta succedendo. Stasera provo ad inviare una mail al sundance, spero rispondano
Email User Profile
Post: 197
Registered in: 2/9/2018
Location: BOLOGNA
Age: 23
Gender: Female
Moderatore
The Essential Fan
Staff
OFFLINE
1/13/2019 3:29 PM
 
Quote

«Ora basta»: la famiglia Jackson insorge contro il documentario e propone le soluzioni


“Leaving Neverland”, il documentario sui presunti abusi sessuali su minori da parte di Michael Jackson in arrivo al Sundance Festival, ha portato la sua famiglia all'esasperazione e a dire «basta, ne abbiamo abbastanza».

A seguito della feroce denuncia del film da parte dell’Estate di Michael Jackson, molti membri della famiglia del defunto cantante stanno a loro volta denigrando il progetto – diretto da Dan Reed, realizzatore di “The Pedophile Hunters” nel 2014 – tramite i social media. Il fratello di Michael, Jermaine, ha definito il film una vera e propria “diffamazione” ed ha esortato i suoi fan a firmare una petizione, così che “questo mendace documentario” non veda la luce del giorno. Uno dei nipoti di Michael, Taj Jackson, ha a sua volta detto di star prendendo in considerazione una raccolta di fondi per la produzione di un documentario che “ponga fine a tutte le sciocchezze” una volta per tutte.


Jermaine, tramite il suo profilo Facebook, ha sottolineato l’importanza della petizione – “Poniamo fine alla Diffamazione di Michael Jackson & Pronunciamo la Sua Innocenza” [nome originale “End the Defamation of Michael Jackson & Pronounce His Innocence”] diretta, tra gli altri, al Sundance stesso, al suo fondatore Robert Redford e a Dan Reed - scrivendo: «L’innocenza di Michael è stata dimostrata in un tribunale e da un’indagine dell’FBI durata 10 anni, questa è da considerarsi legalmente diffamazione di un individuo». La petizione sta prendendo piede; nel giro di due giorni ha ricevuto più di 26.000 firme.



Post di Jermaine Jackson di giovedì 10 gennaio 2019


Taj, figlio del fratello di Michael, Tito, e lui stesso un artista, si è rivolto ai social media per mandare all’aria il progetto di Reed – «Sono così stanco di queste bugie su mio zio» - e per screditare gli accusatori. Tra questi vi è il coreografo Wade Robson, ora 36 enne, che intentò una causa per abusi sessuali contro l’Estate di Jackson nel 2013, sostenendo che il cantante lo avesse molestato all’età di 7 anni; l’altro accusatore è Safechuck, che insieme al primo citò in giudizio l’Estate, sempre per abusi sessuali. Entrambe le cause furono respinte dai giudici.





Quando qualcuno ha suggerito la creazione di un documentario approvato dai Jackson, Taj è immediatamente saltato sul carro dell’idea. Non sarebbe solo “un documentario”, ha scritto, ma “il documentario che porrà fine a tutte queste assurdità”.





Ha detto, inoltre, di star esaminando l’opzione del finanziamento collettivo – nonostante tutte le implicazioni negative che potrebbe avere – dai numerosi fan di Michael in tutto il mondo.







Ha anche aggiunto di avere delle “ricevute” – ovvero delle presunte prove dell’innocenza di suo zio. Ha condiviso, ad esempio, una e-mail che Robson gli inviò nel 2009 chiedendo di essere ammesso – insieme ad alcuni ospiti – alla cerimonia funebre di Michael.





#Justice4MJ ha ricondiviso il video di Robson che danza su una delle canzoni di Michael (Unbreakable), probabilmente datato 2012, insieme ad un’affermazione secondo cui Robson stava qualcuno che pubblicasse il suo libro sulle “sue false accuse su Michael”, PRIMA di andare dalla polizia. Insomma, Robson ballava sulle note di MJ solo un anno prima di mentire sul suo conto davanti a tutti.





Taj ha detto di voler fare chiarezza ora sul nome di suo zio perché, come nuovo papà, “non lascerà crescere sua figlia con queste bugie”.





Ed ha chiesto alle persone di essere mentalmente aperte, di “cercare la verità”.





Nel frattempo anche TJ, il fratello di Taj, ha boicottato a sua volta il film, sottolineando quanto questo faccia male ai figli di Michael – i suoi cugini Paris, Prince e Blanket – soprattutto. “Loro sono le vere vittime”, ha scritto.





Loro fratello, Taryll, ha pubblicato questo post, dicendo che “l’amore vincerà sempre” sulle “bugie, l’avidità e la gelosia”.





“Leaving Neverland” debutterà al Sundance Film Festival a fine mese e andrò in onda su HBO questa primavera. Il riassunto del film, dalla durata complessiva di 4 ore divise in due parti, recita così: “All’apice della sua fama, Michael Jackson ha iniziato relazioni a lungo termine con due ragazzi, di 7 e 10 anni, e le loro famiglie. Ormai trentenni, i due raccontano la storia di come sono stati abusati sessualmente da Jackson e di come hanno fatto i conti con questo anni dopo”.

Robson ha parlato delle sue accuse contro Michael in un’intervista del 2013 al Today Show:





In una dichiarazione rilasciata a Yahoo questo giovedì, l’Estate di Jackson ha detto: “Questa è una produzione che rappresenta l’ennesimo, oltraggioso e patetico tentativo di sfruttare Michael Jackson e fare soldi con il suo nome. Wade Robson e James Safechuck hanno entrambi testimoniato sotto giuramento che Michael non ha mai fatto nulla di inappropriato nei loro confronti. Safechuck e Robson, l’autoproclamatosi “maestro dell’inganno”, in passato hanno intentato cause contro l’Estate di Michael chiedendo milioni di dollari. Entrambe le cause sono state respinte. Questo cosiddetto “documentario” è solo un rifacimento di accuse ormai datate e screditate. È sconcertante che un regista credibile posta prestarsi ed impegnarsi in un simile progetto.”


Fonte: Yahoo! Entertainment

Traduzione a cura di Vittoria Moccia per Michael Jackson FanSquare.
[Edited by Morphine95 1/13/2019 3:33 PM]




Email User Profile
Post: 12,195
Registered in: 3/3/2002
Gender: Male
Collaboratore
Thriller Fan
News & Rumors
OFFLINE
1/13/2019 4:10 PM
 
Quote

Sono contento che almeno la famiglia si muovi, i fans più che la petizione non è che possano fare altro, magari "ad alte sfere" possono essere ascoltati.

Meglio di nulla insomma..........


Email User Profile
Post: 199
Registered in: 2/9/2018
Location: BOLOGNA
Age: 23
Gender: Female
Moderatore
The Essential Fan
Staff
OFFLINE
1/13/2019 4:55 PM
 
Quote

Re:
DOUBLE-D, 13/01/2019 16.10:

Sono contento che almeno la famiglia si muovi, i fans più che la petizione non è che possano fare altro, magari "ad alte sfere" possono essere ascoltati.

Meglio di nulla insomma..........




La speranza, infatti, è che si mobilitino anche loro (con il nostro aiuto, certo), perché, come dici tu, hanno sicuramente più possibilità di riuscita rispetto ai fan da soli.
Non riesco a fare a meno di domandarmi come stiano i suoi figli. Malissimo, chiaramente, su questo non ci sono dubbi. Credo che il loro assordante silenzio sia dovuto proprio al fatto che stanno soffrendo tantissimo per questa vicenda. Anch'io, al loro posto, probabilmente non saprei cosa dire. Ma speriamo che presto si facciano forza e inizino a protestare insieme a noi.




Email User Profile
Post: 23
Registered in: 11/13/2018
Location: COLLEGNO
Age: 61
Gender: Male
This Is It Fan
OFFLINE
1/13/2019 5:23 PM
 
Quote

Amici, comunque sarà sempre una battaglia impari!!Anche ieri in un articolo su "il Giornale", tale C.L ,per cosi dire giornalista, instillava i soliti dubbi addirittura sulle sentenze dei giudici americani che non hanno creduto alle menzogne dei soggetti di cui si parla tanto in questi giorni, scrivendo un "forse" e un "presumibilmente" di troppo!!!
Come al solito fa più comodo cavalcare l'onda del pettegolezzo , del sospetto, anche quando semplicemente un giornalista si dovrebbe attenere esclusivamente ai FATTI!
Noi non demordiamo nel difendere il nostro Angelo!

Email User Profile
Post: 12,196
Registered in: 3/3/2002
Gender: Male
Collaboratore
Thriller Fan
News & Rumors
OFFLINE
1/13/2019 5:32 PM
 
Quote

Re:
Ivana.57, 13/01/2019 17.23:

Amici, comunque sarà sempre una battaglia impari!!Anche ieri in un articolo su "il Giornale", tale C.L ,per cosi dire giornalista, instillava i soliti dubbi addirittura sulle sentenze dei giudici americani che non hanno creduto alle menzogne dei soggetti di cui si parla tanto in questi giorni, scrivendo un "forse" e un "presumibilmente" di troppo!!!
Come al solito fa più comodo cavalcare l'onda del pettegolezzo , del sospetto, anche quando semplicemente un giornalista si dovrebbe attenere esclusivamente ai FATTI!
Noi non demordiamo nel difendere il nostro Angelo!




Ma guarda che sarà sempre così, ormai è una macchia indelebile. E' una battaglia persa, ecco perchè ormai non mi da più fastidio, anche nel futuro usciranno altre accuse.

Meglio che vi abbracciate sta croce(se siete fan da poco)! [SM=g5818180]

[Edited by DOUBLE-D 1/13/2019 6:41 PM]


Email User Profile
Post: 200
Registered in: 2/9/2018
Location: BOLOGNA
Age: 23
Gender: Female
Moderatore
Number Ones Fan
Staff
OFFLINE
1/13/2019 7:02 PM
 
Quote

Re:
Ivana.57, 13/01/2019 17.23:

Amici, comunque sarà sempre una battaglia impari!!Anche ieri in un articolo su "il Giornale", tale C.L ,per cosi dire giornalista, instillava i soliti dubbi addirittura sulle sentenze dei giudici americani che non hanno creduto alle menzogne dei soggetti di cui si parla tanto in questi giorni, scrivendo un "forse" e un "presumibilmente" di troppo!!!
Come al solito fa più comodo cavalcare l'onda del pettegolezzo , del sospetto, anche quando semplicemente un giornalista si dovrebbe attenere esclusivamente ai FATTI!
Noi non demordiamo nel difendere il nostro Angelo!




A tutti i "forse" e ai "presumibilmente" conviene abituarcisi, cara Ivana. I mass media non prenderanno MAI una posizione su questo tipo di faccende. Se ci sono delle accuse rivolte a qualcuno, loro non hanno alcun interesse a spegnerle o a far luce sulla verità. Si limitano a riportarle e ad insinuare più dubbi possibili, alimentando l'interesse intorno alla notizia.

Fin dall'inizio, secondo tutti i media, Michael è sempre stato "allegedly" cioè "presumibilmente" colpevole di qualcosa, "secondo gli accusatori" che affermano blablabla. Di questo me ne sono fatta una ragione da mò e dovremmo farcela tutti. Non dico che sia piacevole, ma tant'è...


DOUBLE-D, 13/01/2019 17.32:



Ma guarda che sarà sempre così, ormai è una macchia indelebile. E' una battaglia persa, ecco perchè ormai non mi da più fastidio, anche nel futuro usciranno altre accuse.

Meglio che vi abbracciate sta croce(se siete fan da poco)! [SM=g5818180]





Double, tu indubbiamente hai le tue ragioni ad essere scoraggiato da tutta la situazione, ma non credo sia il caso di dire che conviene abbracciarsi la croce. E con l'essere fan da poco, fidati, spesso non c'entra nulla. Sono fan di Michael dal 2006 (magari per te è poco, ma io sono pur sempre nata nel 1995) e non mi abituerò mai a sta croce. Non riuscirò mai a fregarmene quando usciranno queste notizie (e non dubito che accadrà di nuovo, come dici). Men che meno ora che Michael non è più qua e non ha più la possibilità di difendersi da solo.
Abituarsi al modo in cui i media affrontano queste situazioni, quello sì, ci si può abituare. Anzi, si deve, altrimenti la gastrite è assicurata. Ma farsi una ragione di qualsiasi accusa contro Michael, quello no, mi dispiace.




Email User Profile
Post: 4,069
Registered in: 11/26/2010
Location: ROMA
Age: 104
Gender: Female
Utente Certificato
Bad Fan
OFFLINE
1/13/2019 7:17 PM
 
Quote

DOUBLE-D, 13/01/2019 17.32:


Meglio che vi abbracciate sta croce(se siete fan da poco)! [SM=g5818180]


Sta croce sono anni che l'ho abbracciata ma non per questo sono rassegnata a lasciare le cose come stanno. In tempi non sospetti ho sostenuto, e sostengo ancora, che tutti - l'Estate, la famiglia, i Fan - dovremmo fare molto di più per difendere Michael Jackson, senza lasciarci intimorire dal fatto che tanto è una battaglia persa, che chi lo considera colpevole continuerà a pensarlo, che i media non darebbero spazio alle nostre proteste, nemmeno quelli che sono pienamente a conoscenza dell'innocenza di MJ, perché le storie pruriginose rendono di più, che, che, che ... Per me le battaglie perse sono quelle che non si combattono.


New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:16 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com