Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

[aneddoti] Michael Jackson e i suoi cori in "Somebody's Watching Me"

Last Update: 1/15/2019 11:53 AM
Email User Profile
Post: 45
Registered in: 6/21/2018
Location: FOGGIA
Age: 47
Gender: Female
Moderatore
King Of Pop Fan
Redazione
OFFLINE
12/11/2018 4:40 PM
 
Quote



Rockwell (nome d'arte di Kennedy William Gordy, figlio del famoso Berry Gordy, fondatore della Motown) aveva scritto altre canzoni prima, ma erano state giudicate dal padre come "mediocri". Era frustrato e arrabbiato. Cominciò a rivolgersi a Dio "Chiesi a Dio di darmi la creatività" dice.
Due giorni dopo, Rockwell si sedette al piano, nella sua camera e scrisse "Somebody's Watching Me", esattamente come poi fu la prima versione incisa in studio.
L'ispirazione venne dal passato ma anche dal presente. In quel periodo, viveva con una ragazza a cui si divertiva un mondo a fare molti scherzi. "Quando faceva la doccia, appiccicavo la testa al vetro, e aspettavo che lei finisse di lavarsi i capelli " racconta "Lei apriva gli occhi e vedeva la mia faccia li incollata e iniziava ad urlare'. (E questo era lo scherzo che ispirò la quartina "Quando sono nella doccia / ho paura di lavarmi i capelli / Perche 'potrei aprire gli occhi / e trovare qualcuno lì.")
Il fatto che poi arruolò Jackson, per il canto dei cori, poteva far pensare ad una scelta puramente commerciale, un modo per aiutare l'artista sconosciuto con l'intervento di un cantante famoso.
Ma la verità è più articolata: Jackson aveva sei anni più di Rockwell, e Rockwell aveva trascorso la sua infanzia a casa Jacksons. Il cantautore alle prime armi andò così a casa Jacksons per mostrare alla famiglia del suo famoso amico ciò che stava registrando. Portandosi dietro la demo registrata, il cantante, molto nervoso, cantò sopra l'inciso.
"Ho cantato la canzone otto o nove volte", ricorda. "Michael ogni volta chiamava altre persone a sentire 'Hey Rebbie! Hey Janet! Dovete sentire questa canzone di Kennedy!.' E ogni volta, chiamava qualcun altro. Più tardi Michael mi prese da parte e disse, 'Kennedy, devo parlarti per un secondo. Chi pensi dovrebbe cantare i cori?' E io dissi: 'Perché non lo fai tu?' Ed è andata proprio così" Jermaine Jackson dette il suo contributo finale alla canzone (la sorella di Rockwell, Hazel, era sposata con Jermaine, rafforzando ulteriormente il legame tra le due famiglie).


Michael Jackson e Rockwell negli studi della Motown per la registrazione dei cori

Fonte: Michael Jackson Gold World
A cura di Paola di Bari per Michael Jackson FanSquare
[Edited by PaoJPao 12/11/2018 4:47 PM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:22 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com