Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

[testimonianze] Rick Baker parla di Michael Jackson e “Thriller”

Ultimo Aggiornamento: 02/11/2018 23.26
Email Scheda Utente
Post: 90
Registrato il: 09/02/2018
Città: BOLOGNA
Età: 23
Sesso: Femminile
Moderatore
Visionary Fan
Staff
OFFLINE
02/11/2018 23.26
 
Quota





Ogni fan conosce Rick Baker e il suo fantastico lavoro in Captain EO e Thriller.

Durante un’intervista con Yahoo Entertainment, Rick parla ovviamente di Thriller…

«Non potreste trovare un fan di “An American Werewolf in London” più sfegatato di Michael Jackson, che era nel bel mezzo della registrazione di quello che sarebbe diventato uno degli album più venduti di tutti i tempi. Il Re del Pop usò il suo potere reale per riunire la band dei Werewolf, scegliendo Landis per dirigere il video musicale per la title track del suo disco e portando Baker a bordo per eseguire il trucco per i mostri. Il progetto di punta venne proiettato nelle sale cinematografiche il 14 novembre 1983. Vincerà poi un Grammy Award come video dalla durata estesa e tre MTV Video Music Awards, divenendo il primo video musicale conservato nel Registro di Film Nazionale della Libreria del Congresso, e menzionato nel Guinnes dei Primati come “il video musicale di maggior successo di tutti i tempi”. E “Thriller” non è stata l’unica collaborazione Baker-Jackson; il duo ha poi collaborato nuovamente in un’esperienza unica nel suo genere con la Disney: “Captain EO”.

John Landis mi disse: “Michael Jackson ha visto ‘American Werewolf’ e l’ha adorato. Vuole fare un videoclip in cui si trasforma in un lupo mannaro. Ti manderò una cassetta – prendi ispirazione.” Così l’ho ascoltata ed ho pensato, “Non posso credere di dover truccare questa pop star. Sarà sicuramente un rompipalle.Mi sbagliavo completamente! Prima di tutto, Michael era incredibilmente timido; lavoravo in un laboratorio sporco, pieno di ragazzi dai capelli lunghi, e un giorno lui entrò per fare la life mask [uno stampo del volto della persona da usare nel processo di progettazione del trucco. La prima cosa che fece fu nascondersi nel bagno. Semplicemente è entrato dentro e si è acclimatato.

Ma dopo l’accaduto, fu bravissimo a rimediare. Fu molto paziente e amò il processo di creazione. Sfortunatamente, scoprii solo il giorno stesso che John avrebbe fatto il making-of del film, ed ero tipo “Che cosa ci fanno qui tutti questi fotografi?”. Ora ne sono grato, perché così tante persone vengono da me e mi dicono, “Il video del making-of di ‘Thriller’ mi ha ispirato a diventare un truccatore”.

All’inizio decisi che Michael non avrebbe dovuto essere un lupo mannaro; dissi che avrebbe dovuto somigliare più ad un felino, e l’ho reso una creatura di fantasia simile ad un gatto. La parte più spaventosa di quell’esperienza, per me, erano le sue dimensioni e la limitata quantità di tempo a disposizione. Dissi a John: “Presumo che tu abbia intenzione di assegnare i ruoli a questi ballerini immediatamente, perché ci vorrà parecchio tempo per fare le life masks e tutto il resto” e lui, “Eh?”

I ballerini vennero scritturati tre giorni prima delle riprese, quindi non ebbi il tempo di realizzare il trucco nel modo giusto. Avevo alcune cose generiche da poter usare, ma sentivo che avremmo dovuto avere qualcosa di più interessante. Io e il mio team avevamo già le nostre life masks, quindi dissi a John, “Che ne dici se aggiungiamo qualche zombie in più, cioè io e la mia squadra?”. Dunque gli zombie che escono dalle tombe sono il mio team e i miei amici, mentre i ballerini ebbero trucchi generici che creammo velocemente. Era tipo, “Ecco, questi sono i tuoi denti, tu sarai di questo colore”.

Michael ed io ci avvicinammo abbastanza, dopo “Thriller”. Venne a casa mia un paio di volte per guardare dei film e cenare, ed io andai a casa sua con mia moglie per cena in compagnia di Michael e Bubbles lo scimpanzé. E Michael mi ha persino dedicato una canzone! S’intitola “Threatened”, e credo che con essa lui stesse cercando di fare un’altra “Thriller”, perché tagliarono un pezzo rap di Rod Serling. Mi dedicò la canzone e poi mi disse, “Voglio fare un video di questa canzone, e voglio che tu lo diriga”. Io ero tipo, “Uhhhh…”»




Fonte: MJVIBE

Traduzione a cura di Vittoria Moccia per Michael Jackson FanSquare.


Per chi avesse voglia di guardarlo per l'ennesima volta (come ho fatto io), o per chi non lo avesse mai visto nella sua versione integrale, ecco il Making Of Thriller di cui parla Baker nella sua intervista:







Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 13.52. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com