Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

[approfondimenti] 10 motivi per cui 'Thriller' di Michael Jackson è uno dei più grandi film horror di sempre

Ultimo Aggiornamento: 07/10/2018 22.27
Email Scheda Utente
Post: 12.177
Registrato il: 24/05/2014
Sesso: Femminile
Thriller Fan
OFFLINE
06/10/2018 20.00
 
Quota

10 ragioni per cui 'Thriller' di Michael Jackson è uno dei più grandi film dell’orrore di tutti i tempi

Di Aaron Neuwirth, 21 settembre 2018


'Thriller' di Michael Jackson non è solamente uno dei più grandi videoclip musicali di sempre, ma è anche uno dei migliori film horror, ed eccone le ragioni!





Se non fosse stato per la sua prematura scomparsa, Michael Jackson avrebbe compiuto sessant’anni lo scorso agosto. Detto questo, la sua musica resta eccezionale, incluso il suo album più venduto e il suo singolo, ‘Thriller’, del 1983 . In particolare, il video musicale di ‘Thriller’ rimane tra i migliori di tutti i tempi. È un capolavoro in fatto di cortometraggi e film horror, per non parlare dei suoi video musicali che insieme vendevano le canzoni e intrattenevano i fan.


'Thriller' di Michael Jackson è stato rimasterizzato per IMAX e verrà proiettato soltanto per una settimana nella prima parte delle proiezioni di IMAX. Ho deciso di spiegare le ragioni per cui questo cortometraggio di Jackson e del regista John Landis (Animal House, The Blues Brothers, An American Werewolf in London) è uno dei più grandi film horror mai realizzati.




1) Fa paura

Potreste non pensarla così ora, ma, quando vidi per la prima volta ‘Thriller’ in tv da ragazzo, mi terrorizzò. Mentre guardavo ‘Thriller’ in IMAX, un ragazzino è corso fuori piangendo. Questo video musicale funziona, riesce a spaventare, e perché non dovrebbe? Inizia con la trasformazione di Michael Jackson in un gatto mannaro e terrorizza la modella Ola Ray. Lei continua ad essere spaventata da un Jackson zombificato, affiancato da un gruppo di altri zombi pronti a danzare. Non so voi, ma se fossi in strada e mi trovassi di fronte un gruppo di zombi che esegue un elaborato numero coreografico, mentre mi fissano direttamente, sarei pronto a correre nella direzione opposta. Questo non è 'Step U'; questo è 'Thriller'. E una volta che la Ray corre via, si ritrova bloccata in una casa, mentre gli zombi abbattono le porte e passano attraverso i pavimenti. È la fine per la ragazza di Michael, e questo può essere terrificante.




2) Ha una grandiosa colonna sonora (ovviamente)

♪ ‘Cause this is thriller, thriller night, and no one’s gonna save you from the beast about to strike. ♪

‘Thriller’ non è solo una grande canzone a tema Halloween, è un brano pazzesco in generale. È così bella, che il video ha potuto riarrangiare tutto il testo, così che ogni verso procedesse il successivo, prima di avere una versione estesa del ritornello principale che accompagna la danza macabra. Composta da Rod Temperton e prodotta da Quincy Jones, ha tutto ciò che serve per essere una grande hit adatta alle feste. Ha anche molti elementi spaventosi. Ci sono effetti sonori, come le porte scricchiolanti, i tuoni, i venti forti e i cani che ululano. C’è anche una voce straordinaria, di cui parlerò più tardi. Ma non è tutto! Oltre al singolo Jackson, la “Musica Spaventosa” presente nel cortometraggio, è stata composta dal vincitore del premio Oscar, Elmer Bernstein, che ha fatto di tutto per dare un’atmosfera divertente alla prima parte con il lupo mannaro.




3) Quale film horror ha una coreografia migliore?

‘Suspiria’ potrà anche essere ambientato in una scuola di danza, ‘Leatherface’ potrà anche avere la danza della motosega alla fine del Texas Chain Saw Massacre, ‘Prom Night’ potrà anche aver collaborato con molte discoteche, ma ‘Thriller’ è il paradigma del grande numero di danza nei film dell’orrore. Quando si ha Michael Jackson che dà tutto se stesso in uno dei suoi cortometraggi, puoi star certo che sarà qualcosa di impressionante. Jackson e Michael Peters hanno coreografato l’intera sequenza della danza zombi, ed è incredibile. Tutti sono a conoscenza del ballo di ‘Thriller’, anche se sanno solamente come bisogna muovere le mani in aria e strisciare a sinistra e a destra. Tuttavia, c’è molto da osservare su quanto accade. Il gioco di gambe è meraviglioso. I movimenti sono incredibilmente precisi. Jackson sa fare molto di più che il moonwalk, e questo video è solo uno dei tanti esempi- E che dire degli spezzoni in cui gli zombie fanno freestyle? Questo video musicale è pieno zeppo di mostri che amano il groove e sanno bene come farlo.




4) Sono tanti film horror in uno

Perché fare un solo film dell’orrore, quando puoi farne un sacco? ‘Thriller’ si apre con il set perfetto per una storia da falò, dato che la coppia degli anni ’50 si ritrova senza benzina mentre sta girando per i boschi. Poi entra nel pieno del clima horror, appena Jackson si trasforma in una strana creatura, facendo versi violenti. All’improvviso ci ritroviamo dentro un film di mostri della Universal, visto che Jackson si è trasformato in un lupo mannaro e insegue Ola Ray. Poi si trasforma in un film meta-horror, appena ci ritroviamo a guardare Jackson e la Ray che guardano loro stessi in un cinema. E infine, abbiamo il film completo sugli zombi. Ci sono strati, colpi di scena, svolte nella trama. ‘Cabin in the Woods’ potrebbe appena tenere il passo con tutti gli intrecci dell’orrore che Jackson stava presentando nell’83.




5) Ci sono presenti grandi trucchi ed effetti speciali

‘An American Werewolf in London’ venne presentato per la prima volta nell’estate del 1981 ed aveva effetti di make-up da Oscar che non ho ancora visto superare quando si parla di incredibili (e inquietanti) trasformazioni in licantropi. Jackson, che era un grande cinefilo (in caso non fosse ovvio), dovette contattare il regista John Landis per renderlo consapevole del fatto che ‘Thriller’ dovesse essere un grande spettacolo, un video musicale con un’attenzione particolare per l’horror. Immaginate quella telefonata, in cui Michael Jackson sta parlando di voler subire tutto il processo di make-up per trasformarsi in uno zombi e in un gatto mannaro, e farlo sembrare fantastico. Jackson ha ottenuto ciò che desiderava, visto che il design dei mostri realizzati da Rick Baker & EFX, Inc. nel suo cortometraggio è incredibile. ‘Thriller’ arriverò solo pochi anni dopo le prime due comparse di George A. Romero nel genere zombi (che ha creato), e ciò che in questo video musicale può mancare, come gli spargimenti di sangue, viene compensato dal lavoro di progettazione e un fattore di inquietudine complessivo. Aggiungiamo a tutto questo un licantropo pre-Teen Wolf che gira con una giacca della squadra scolastica, e direi che avrete tra le mani delle immagini decisamente memorabili.




6) Vincent Price!

Parte leggendaria del genere horror, Vincent Price fornisce un’interpretazione vocale in stile “rap”, che funge da voce narrante per la canzone ed il video. L’ex moglie di Quincy Jones, Peggy Lipton, conosceva Price ed fu in grado di convincerlo a dare il suo contributo vocale alla canzone. Funziona lì, e facilmente funziona anche nel cortometraggio. E come non potrebbe? Price è una presenza così interessante; ha solamente senso che un film musicale/horror che prevede un lupo mannaro e degli zombie che danzano venga accompagnato dalla narrazione del noto cuoco gourmet che ha contribuito a portare fino a noi ‘House on Haunted Hill’ e ‘The Tingler’.




7) Non spreca neanche un minuto

‘Thriller’ ha una durata di 14 minuti, inclusi i titoli di coda. Inizia in medias res, prima di saltare ad un altro inizio, sempre nel bel mezzo di una storia. Non abbiamo bisogno di perdere tempo a guardare Jackson che convince la Ray ad uscire con lui per un appuntamento. Non c’è una storia pregressa per capire come lui sia diventato un gatto mannaro o uno zombi. Abbiamo una semplice apertura, ed è tutto già in corso. Questa è la bellezza e la sfida dei cortometraggi, lavorare in un tempo limitato e riuscire a costruire efficacemente una narrazione. Landis e Jackson potranno anche essersi divertiti molto nel collaborare al progetto e nel cercare di capire come ricavare un film horror da una canzone di 6 minuti, ma i risultato è stato un meraviglioso film dell’orrore che arriva subito al punto.




8) Opta per un finale oscuro

Dopo aver scatenato l’inferno, dopo che Ola Ray è rimasta intrappolata nella casa e sta per essere divorata dallo zombi Jackson e dalla sua orda di non-morti, viene risvegliata dal solito Michael, che la allontana dall’ultimo strato del sogno. Ma era davvero tutto un sogno? Mentre i due camminano fuori dalla casa, Jackson si gira verso la telecamera e rivela i suoi occhi gialli mannari! La risata agghiacciante di Vincent Price echeggia durante questa scena, e sembra che non ci sia alcuna possibilità di scampo per la ragazza di Michael. Questo permette a ‘Thriller’ di unirsi ai suoi simili ‘Carrie’ e ‘Friday the 13th’ in termini di horror che non finiscono quando pensi di essere al sicuro.




9) Anche i titoli di coda sono fantastici (e spaventosi)

Come se tutto fosse già stato detto e fatto nel video musicale ufficiale, i titoli di coda non solo svelano quali brillanti registi ci fossero dietro alla realizzazione di ‘Thriller’, ma rivelano anche un replay delle grandiose scene di danza che sono appena state mostrate. E cos’altro potresti voler mostrare? È una grande ripresa della musica, accompagnata da ulteriori spezzoni della danza zombi, come non amarla? E non è tutto! Insieme al disclaimer che recita, “Qualsiasi somiglianza con eventi reali o persone vivente, morte (o non morte) è puramente casuale”, una sezione finale mostra alcuni zombi che tornano alla loro tomba e uno zombi finale (Jackson, di nuovo), che si volta verso la telecamera e fornisce al cortometraggiun ultimo spavento finale.




10) È tanto iconico e ispirante quanto ‘Halloween’ di John Carpenter

Oltre ad aver vinto molti Grammy ed MTV Video Music Awards, ‘Thriller’ venne anche selezionato per il National Film Registry dalla Library of Congress. Ma soprattutto, chi non sa che ‘Thriller’ è il video musicale più guardato di tutti i tempi? Venne proiettato sold-out nei cinema per settimane (parte di una riedizione con Fantasia per la nomination al premio Oscar come cortometraggio) ed è tornato ora nei cinema, ragione sufficiente per tornare a vederlo. ‘Thriller’ ha rivoluzionato i video musicali, raggiungendo immediatamente lo status iconico. Jackson era al vertice della sua carriera a quel punto ed usò quel potere per creare qualcosa di ambizioso e memorabile. Ha ispirato gran parte della cultura pop nel design dei costumi, nell’uso del trucco e, naturalmente, nella danza. C’è un motivo per cui ‘Thriller’ compare ovunque, dalle più grandi pellicole cinematografiche ai video di nozze virali. Ha uno status non dissimile a quello di molti film horror classici usciti nello stesso periodo e continua a reggere fino ad oggi. Perché? Perché questo è 'Thriller'.




FONTE


- Traduzione a cura di Vittoria Moccia per Michael Jackson FanSquare.


[Modificato da dearmichael 07/10/2018 17.54]
Email Scheda Utente
Post: 5.701
Registrato il: 11/11/2012
Sesso: Femminile
Utente Certificato
Bad Fan
OFFLINE
07/10/2018 22.27
 
Quota

Grazie [SM=x47981]


Heal The World
make it a better place
for you and for me
and the entire human race....
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
Dietro la nascita di "Hollywood Tonight" (34 messaggi, agg.: 17/09/2011 23.00)
Michael al volante ! (24 messaggi, agg.: 30/11/2016 14.06)
Nuovo articolo di Joe Vogel: "Che cosa vediamo?" (26 messaggi, agg.: 06/11/2011 18.55)
Il potere incompreso della musica di Michael Jackson - di Joe Vogel (45 messaggi, agg.: 16/02/2012 15.26)
Blood on the Dance Floor di MJ, 15 anni dopo - la strana storia dietro il successo globale (52 messaggi, agg.: 04/06/2014 19.27)
Il significato del disegno del Booklet di Invincible (9 messaggi, agg.: 17/11/2018 09.44)

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 22.44. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com