Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

[aneddoti] Michael Jackson e i Gioielli della Corona

Ultimo Aggiornamento: 23/10/2017 22.32
Email Scheda Utente
Post: 10.201
Registrato il: 24/05/2014
Sesso: Femminile
Thriller Fan
OFFLINE
19/10/2017 23.52
 
Quota

::: Michael Jackson e i gioielli della Corona :::



Michael mi chiamava spesso e senza preavviso per chiedermi di partire immediatamente per raggiungerlo al Neverland Ranch e discutere di alcune cose.
Guidavo per almeno tre ore partendo da casa mia a Los Angeles, a volte per ricevere istruzioni specifiche o pianificare qualcosa, altre volte solo per ricevere incomprensibili domande retoriche.

Michael preferiva gli incontri faccia a faccia, perché gli davano la possibilità di "leggere" le persone. Possedeva una spiccata intelligenza emotiva, che lo rendeva in grado di analizzare il linguaggio del corpo e interpretare le espressioni facciali con facilità.

Poteva capire se ti stavi annoiando, se eri interessato o entusiasta di un'idea semplicemente guardandoti.

Al telefono non poteva capire se eri occupato a fare altro, o se stavi alzando gli occhi al cielo, e la cosa non gli piaceva. Ma tramite il contatto visivo sapeva quando aveva la tua totale attenzione, e poteva quindi avere più controllo sulla conversazione.

Michael era anche estremamente riservato. Le rare volte in cui conversava al telefono iniziava le chiamate con "Sono in vivavoce?" oppure "Chi c'è lì con te?"

Sospetto che essendo cresciuto con così tanti fratelli Michael non avesse mai avuto molta privacy, e per questo la desiderava così tanto.

Non importava cosa, ero sempre euforico quando guidavo verso il Ranch, spinto dalla curiosità di sapere cosa mi aspettava?

Nel 1990, il presidente George H. W. Bush aveva nominato Michael "Artista del Decennio", e all'onoreficenza seguì una cerimonia di premiazione agli American Cinema Awards.

Poco dopo, durante una delle mie visite al Neverland Ranch, ero nella biblioteca con Michael e stavamo dando un'occhiata ad un libro che aveva preso dalla sua vasta collezione di storia, filosofia e arte.

Su una pagina c'era una fotografia della Corona Imperiale di Stato d'Inghilterra, una dei Gioielli della Corona Inglese. La corona più ornata indossata solamente dalla regina, tempestata di pietre preziose.

Michael continuò a parlarmi, con il naso ancora nel libro. Era giunto il momento di creare qualcosa di adatto a commemorare il traguardo raggiunto da Michael.

Non molto tempo dopo io e Dennis prendemmo un aereo per Londra, per dare uno sguardo da vicino ai Gioielli della Corona, che sono in mostra alla Jewel House, nella Torre di Londra.

Se avessimo dovuto farlo al giorno d'oggi avremmo potuto semplicemente usare internet per poter vedere le corone, ma credo che Michael ci avrebbe mandati ugualmente a Londra.

Per lui era importante che ci divertissimo e che ci sentissimo completamente coinvolti nel processo creativo. Era fondamentale che fossimo ispirati dalle vedute, dai suoni, e dalla cultura dell'Inghilterra.

Sfortunatamente, una volta giunti alla Jewel House, c'era un piccolo cartello nella teca di vetro antiproiettile al posto dei gioielli: c'era scritto che i gioielli non sarebbero stati riesposti prima di due settimane.
Rimanemmo senza fiato per un attimo di fronte alla nostra enorme sfortuna, ma non c'era tempo per farsi prendere dal panico.

Abbiamo attraversato tutta Londra comprando tutti i libri che potevamo e osservando altri gioielli in diversi musei. Per un'ulteriore ispirazione, potevamo anche vedere Buckingham Palace dalla nostra stanza all'hotel Hilton, che dava su Hyde Park.

Dennis iniziò a disegnare su un taccuino giallo, perché era ciò che avevamo a portata di mano. Per Dennis qualunque carta su cui si disegnava qualcosa acquistava valore, quindi non faceva distinzioni. Con la sua matita n°2 iniziò a copiare il design della Corona Imperiale di Stato da un libro intitolato The Crown Jewels of England.

Ma il suo talento non era nel design, era nella progettazione tecnica, fondamentale per far sì che quasi qualsiasi cosa si adattare al corpo di Michael.

Dennis sapeva di poter realizzare una replica sorprendente della Corona Imperiale di Stato, ma Michael avrebbe potuto indossarla? Era quella la sua preoccupazione.

Ciò che principalmente interessava a Dennis era quindi valutare la dimensione di ciascuno dei gioielli saldati alla corona dato che, se Michael doveva essere in grado di indossare questa corona, i gioielli che avremmo usato dovevano essere ridimensionati per essere adatti alla testa di Michael, non della regina.

Basandosi sulle misure di Michael, Dennis progettò la corona con in mente proporzioni e calcoli matematici, e una volta giunti a casa iniziò la parte del lavoro che preferiva: la parte in cui poteva toccare i materiali con mano.

La realizzazione di qualcosa di concreto superava di gran lunga rendeva Dennis molto più felice, rispetto alla ricerca e al ragionamento sulle idee.

A Dennis servirono sei settimane di lavoro ininterrotto per portare a termine il lavoro. Quando arrivò il momento di consegnare la corona a Michael, lui era nel suo appartamento di Westwood, sul Wilshire Corridor.

Michael ci accolse in accappatoio e ciabatte, ma nonostante sembrasse tranquillo e rilassato, dalla velocità con cui scandiva le parole si capiva che stava aspettando questo momento sin da quando ci aveva mandati a Londra.

"Bush, aspetta a mostrarmela. Fammi uno show."

Eravamo preparati a questo. Non ci limitavamo mai semplicemente a dare qualcosa a Michael, dovevamo presentarlo prima. Lo spettacolo prevedeva una coperta di velluto rosso stesa lungo il tavolo della sala.

Appoggiammo la corona su un cuscino di velluto rosso posto al centro, coprendola con un velo satinato.

Poi arrivò il momento della rivelazione. L'onore di svelare la corona spettò a Dennis, e tutti e tre ci facemmo indietro per ammirare ciò che avevamo creato.





Michael non disse nulla. Tutto ciò che riuscì a fare fu applaudire. Dennis fu festeggiato immediatamente, e se lo meritava.

Chiedemmo a Michael di indossare la corona, ma disse che non era il momento giusto. Michael ci accompagnò fuori, e non facemmo nemmeno in tempo a entrare nel corridoio che la porta dietro di noi si chiuse all'improvviso, seguita dal rumore del catenaccio che la serrava.

"Sai benissimo che è già sulla sua testa", dissi a Dennis. E più tardi Michael mi confessò che non mi sbagliavo.

Mentre io e Dennis iniziammo a creare oggetti per Michael che andavano oltre ai vestiti che avrebbe indossato, ammiravamo la sua consapevolezza nel voler celebrare gli avvenimenti della sua vita man mano che accadevano.

Anche se non fu un'incoronazione, il riconoscimento in quanto Artista del Decennio era comunque un risultato tanto importante per Michael da richiedere il nostro aiuto
per celebrarlo, come ha fatto molte volte e per molte ragioni differenti, più o meno importanti.

In questo modo ci ha insegnato che è giusto autocelebrarsi. Michael era umile, ma l'umiltà non è l'opposto di capire l'importanza di commemorare avvenimenti importanti.

Perché per quanto certi momenti possano farti sentire in modo fantastico sono passeggeri. Michael ha catturato la magia dei suoi momenti, e la corona era uno dei suoi trucchi per farlo.

- Dal libro "The King of Style: Dressing Michael Jackson", di Michael Bush.
_______________________

Traduzione a cura di Nerea Bet per il Michael Jackson FanSquare.


Email Scheda Utente
Post: 11.718
Registrato il: 03/03/2002
Sesso: Maschile
Utente Certificato
Thriller Fan
OFFLINE
20/10/2017 10.28
 
Quota

Bellissimo, thanks! [SM=x47981]


Email Scheda Utente
Post: 10.218
Registrato il: 24/05/2014
Sesso: Femminile
Thriller Fan
OFFLINE
20/10/2017 23.56
 
Quota

Prego DD [SM=g27811]
Email Scheda Utente
Post: 5.515
Registrato il: 11/11/2012
Sesso: Femminile
Utente Certificato
Bad Fan
OFFLINE
21/10/2017 22.50
 
Quota

Molto bello si... [SM=g27836]

[SM=x47981] [SM=g27838]


Heal The World
make it a better place
for you and for me
and the entire human race....
Email Scheda Utente
Post: 14.074
Registrato il: 04/08/2011
Sesso: Femminile
Utente Certificato
Off The Wall Fan
OFFLINE
23/10/2017 22.32
 
Quota

..e se la meritava tutta sta Corona [SM=x47961]



Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 19.25. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com