Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)





New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Cristo si è fermato ad Ebola

Last Update: 1/14/2015 7:28 PM
Email User Profile
Post: 437
Registered in: 11/16/2013
Gender: Male
Invincible Fan
OFFLINE
10/16/2014 2:23 AM
 
Quote

Re: Re:
Rarronno, 15/10/2014 19:44:




Ma infatti.....

Le critiche alla Lorenzin perchè non aveva la laurea francamente non le ho mai capite. *

Poi nel caso Ebola sono d'accordo che forse toni meno tranquillizzanti sarebbero stati suggeribili; del resto, come fa notare Mark, all'anno traghetteremo 100.000 africani non identificati sulle coste italiane, e non possiamo certo dirci impermeabili ad ogni arrivo dalle zone a rischio.

*EDIT: e ok la competenza "tecnica", ma non è che un ministro deve saper ricostruire i crociati, leggere le ecografie o guarire la scrofola; per quello ci sono - o ci dovrebbero essere - i medici e gli uffici tecnici.

Meglio se lo sa fare, logicamente, ma il suo compito è quello di far funzionare una macchina pesante e costosissima, avendo tra l'altro a che fare con gli apparati di 20 regioni.




Nessuno fa pesare la mancanza di competenza tecnica in capo ad un ministro, io volevo parlare di ebola, dell'assoluta leggerezza di un ministro per cui sotto il caschetto con la messa in piega da due volte in settimana e la truccatrice sempre a suo fianco non vi é nulla, e dei dietrofront che ha dovuto affrontare e per cui pareva che se lei diceva una cosa, il giorno dopo Obama interveniva e la smentiva per il puro gusto di sputtanarla. In altre parole se è perfettamente condivisibile il tuo discorso in linea teorica, al lato pratico mi pare che abbiamo un ministro la cui assoluta deficienza in qualunque materia, non solo quella per cui fa il ministro, arriva a dispensare messaggi in contraddizione non solo con il resto del mondo ma perfino con se stessa, posto che se un giorno dichiara una cosa, il giorno dopo si smentisce e si rettifica. Qui non c'è un steve jobs o un altro genio senza titoli: qui siamo di fronte ad una cazzara allo sbando, che si ricicla da destra a sinistra, affrontando temi delicati con il machete. Altro che buon politico. La lorenzin non potrebbe fare seriamente l'assessore alla sanità (o di qualunque altra cosa) in un comune di 10000 abitanti: fare il ministro della salute in tempo di ebola forse non influisce sul futuro dell'epidemia, ma provoca una certa insofferenza dato che sono costretto ad ascoltarla viste le contingenze. E scendendo nel particolare: l'hai vista quando é andata in parlamento a riferire le modalità di trasmissione della malattia, leggendo a fatica da un foglietto, girando la testa man mano che andava a capo di ogni riga? Francamente mi ha fatto pena: sembrava una scolaretta con i compiti scritti dai suoi genitori che non riusciva nemmeno a capire quello che leggeva.
Detto questo e dimenticandomi della lorenzin ora e sempre, nei secoli dei secoli amen, vorrei capire la sociologia dietro ad una nuova peste: in Liberia si vietano matrimoni e funerali per il rischio del contagio, l'esercito interviene in caso di violazioni. Da noi che scenari immaginate?


[Edited by mark frankie teardrop 10/16/2014 2:00 PM]

Almost immediately, their incredible and unclassifiable music went against every possible grain. Their confrontational live performances, light years before punk rock, are the stuff of legend. Their first, self-titled album is one of the single most challenging and noteworthy achievements in American music
Email User Profile
Post: 1,225
Registered in: 4/29/2008
Gender: Male
HIStory Fan
OFFLINE
10/16/2014 9:08 AM
 
Quote

Re: Re: Re:
mark frankie teardrop, 16/10/2014 02:23:



Nessuno fa pesare la mancanza di competenza tecnica in capo ad un ministro, io volevo parlare di ebola, dell'assoluta leggerezza di un ministro per cui sotto il caschetto con la messa in piega da due volte in settimana e la truccatrice sempre a suo fianco non vi é nulla, e dei dietrofront che ha dovuto affrontare e per cui pareva che se lei diceva una cosa, il giorno dopo Obama interveniva e la smentiva per il puro gusto di sputtanarla. In altre parole se è perfettamente condivisibile il tuo discorso in linea teorica, al lato pratico mi pare che abbiamo un ministro la cui assoluta deficienza in qualunque materia, non solo quella per cui fa il ministro, arriva a dispensare messaggi in contraddizione non solo con il resto del mondo ma perfino con se stessa, posto che se un giorno dichiara una cosa, il giorno dopo si smentisce e si rettifica. Qui non c'è un steve jobs o un altro genio senza titoli: qui siamo di fronte ad una cazzara allo sbando, che si ricicla da destra a sinistra, affrontando temi delicati con il machete. Altro che buon politico. La lorenzin non potrebbe fare seriamente l'assessore alla sanità (o di qualunque altra cosa) in un comune di 10000 abitanti: fare il ministro della salute in tempo di ebola forse non influisce sul futuro dell'epidemia, ma provoca una certa insofferenza dato che sono costretto ad ascoltarla viste le contingenze. E scendendo nel particolare: l'hai vista quando é andata in parlamento a riferire le modalità di trasmissione della malattia, leggendo a fatica da un foglietto, girando la testa man mano che andava a capo di ogni riga? Francamente mi ha fatto pena: sembrava una scolaretta con i compiti scritti dai suoi genitori che non riusciva nemmeno a capire quello che leggeva.
Detto questo e dimenticandomi della lorenzin ora e sempre, nei secoli dei secoli amen, vorrei capire la sociologia dietro ad una nuova peste: in Liberia si vietano matrimoni e funerali per il rischio del contagio, l'esercito interviene in caso di violazioni. Da noi che scenari immaginate?






Ma come dicevo sopra nel caso in questione sono d'accordo con te, solo che a sentire tanti - e mi era parso di capire anche dalla seconda parte del tuo messaggio di apertura - l'incompetenza è dovuta a studi carenti e non alla sua incapacità "naturale".

Detto questo, gli scenari non so immaginarli. Posso solo dire che per fortuna non siamo la Liberia.
[Edited by Rarronno 10/16/2014 9:15 AM]

“You have to be realistic about these things.”
Email User Profile
Post: 7,561
Registered in: 10/23/2004
Gender: Female
Thriller Fan
OFFLINE
10/16/2014 9:33 AM
 
Quote

Ragazzi stiamo blaterando... e' dai tempi di DeGasperi che per entrare in certi posti serve la laurea... il resto sono scuse inventate da noi per giustificare una marea di raccomandati di partito e di persone che eseguono a comando gli ordini di altri.
Dire che basta avere esperienza (e qui si aprirebbe quindi un dibattito su che livello di istruzione bisogna quindi andare, perche' anche senza elementari si puo' avere esperienza), e in cosa?? se non entri in una ONG senza laurea, se non ti considerano per il 45% delle posizioni se non hai un dottorato e il restante 55% se non hai un master (dalla world bank, fino all'associazione volontaria della FAO, a tutte le altre associazionei governative) ...? che esperienza di gestione umanitaria-socio-politica-amministrativa vuoi avere se non quella del raccomandato? E' abbastanza evidente.

A far passare certi concetti vedo che ci si e' riusciti perfettamente...
Tieniamoci questi ministri che non sanno nulla nonostante facciano parte della politica da quando sono nati, e quindi hanno esperienza, mica devono saperle le cose, devono solo saper gestire l'ottava economia mondiale, e scusate ma il risultato e' questo, e si il non avere la laurea e' sintomo e certezza in certe posizioni di raccomandazione, non di merito.

- you're squawking like a pink monkey bird -
Email User Profile
Post: 2,431
Registered in: 10/1/2009
Gender: Female
Utente Certificato
Dangerous Fan
OFFLINE
10/16/2014 10:00 AM
 
Quote

Vi leggo e rifletto, e mi vengono in mente i titolati
del governo Monti, che si diceva avrebbero saputo risollevare
l'Italia
.............................................................

Poi ovvio la Lorenzin sta là a garanzia dei potentati che operano
in quel settore, punto. Non servono capacità nè laurea nè competenze specifiche.


EDIT: non immagino scenari Mark e manco mi informo più di tanto, preferisco morire restando ignorante in materia [SM=g27828]


Rarro : dal vivo rasento record impensabili in fatto di interventi chirurgici,mi basta uno sguardo [SM=x47979]
[Edited by migi.mj 10/16/2014 2:17 PM]


Aveva pensato che se gli esseri umani non si esercitavano in continuazione ad aprire e chiudere la bocca,
correvano il rischio di cominciare a far lavorare il cervello.
D.Adams

Il sarcasmo con certe persone è utile quanto lanciare meringhe ad un castello.
Terry Pratchett

Email User Profile
Post: 1,226
Registered in: 4/29/2008
Gender: Male
HIStory Fan
OFFLINE
10/16/2014 10:02 AM
 
Quote

Re:
sery84, 16/10/2014 09:33:

Ragazzi stiamo blaterando... e' dai tempi di DeGasperi che per entrare in certi posti serve la laurea... il resto sono scuse inventate da noi per giustificare una marea di raccomandati di partito e di persone che eseguono a comando gli ordini di altri.
Dire che basta avere esperienza (e qui si aprirebbe quindi un dibattito su che livello di istruzione bisogna quindi andare, perche' anche senza elementari si puo' avere esperienza), e in cosa?? se non entri in una ONG senza laurea, se non ti considerano per il 45% delle posizioni se non hai un dottorato e il restante 55% se non hai un master (dalla world bank, fino all'associazione volontaria della FAO, a tutte le altre associazionei governative) ...? che esperienza di gestione umanitaria-socio-politica-amministrativa vuoi avere se non quella del raccomandato? E' abbastanza evidente.

A far passare certi concetti vedo che ci si e' riusciti perfettamente...
Tieniamoci questi ministri che non sanno nulla nonostante facciano parte della politica da quando sono nati, e quindi hanno esperienza, mica devono saperle le cose, devono solo saper gestire l'ottava economia mondiale, e scusate ma il risultato e' questo, e si il non avere la laurea e' sintomo e certezza in certe posizioni di raccomandazione, non di merito.



Mentre in Italia al governo si succedevano il dottor Berlusconi, il dottor Renzi, il professor Letta, il professor Prodi, il professor Monti e il coltissimo professor Amato (quello che rubava nei conti corrente di notte), in Svezia si succedevano un laureato, uno che ha mollato l'università e un ex saldatore.

Chissà il diverso destino dei due paesi......

EDIT: La Svezia è il primo paese a cui ho pensato, ma avrei potuto citare il Presidente della Svizzera che ha finito il mandato l'anno scorso: ragioniere, di professione contadino e che aveva come esperienza l'essere capo dell'unione agricoltori. E mille altri.

RI-EDIT: La chirurgica Migi ha riassunto il tutto in una riga, altrochè i miei sproloqui [SM=x3072556]

RIRIEDIT: Migi, sappi che mi inquieto solo a sentirle adombrare certe cose [SM=g27828]
[Edited by Rarronno 10/16/2014 5:58 PM]

“You have to be realistic about these things.”
Email User Profile
Post: 7,562
Registered in: 10/23/2004
Gender: Female
Thriller Fan
OFFLINE
10/17/2014 4:17 AM
 
Quote

Scusa ma il ragionamento piu' corretto e' che:
mentre da noi c'erano i non laureati ministri Bossi, Brambilla, Matteoli, Romani, Lorenzin tutta gente che era ministro per dire dello sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti, sottosegretari alla presidenza (ovviamente sono li per esperienza non per raccomandazione eh), la Svezia aveva un governo di dottori e laureati e Reinfeld il suo primo ministro fino a quest'anno ha una laurea in economia.

Far passare che non serve avere competenze per fare il ministro, e a paragone l'Italia a Paesi che hanno la popolazione di una regione italiana, conferma solo che si diceva... che oramai ci hanno massacrato il cervello.
E' vero che la laurea non fa il politico, o l'ammnistratore e non e' indice di avere effettivamente studiato. Ma non puo' essere giustificato il fatto che in Italia, Paese del G8, ad oggi, abbiamo persone come ministri che abbiano solo il diploma, perche' e' indice che non siano li per motivi meritocratici, ma raccomandazioni interne di partito.



[Edited by sery84 10/17/2014 4:26 AM]

- you're squawking like a pink monkey bird -
Email User Profile
Post: 438
Registered in: 11/16/2013
Gender: Male
Invincible Fan
OFFLINE
10/17/2014 8:33 AM
 
Quote

Eppure da ultimo, colei che ha una grande competenza tecnica in rapporti stanziali (B. dixit) sta affrontando seriamente il problema della sua riferita mancanza nella sanità e....


Almost immediately, their incredible and unclassifiable music went against every possible grain. Their confrontational live performances, light years before punk rock, are the stuff of legend. Their first, self-titled album is one of the single most challenging and noteworthy achievements in American music
Email User Profile
Post: 1,231
Registered in: 4/29/2008
Gender: Male
HIStory Fan
OFFLINE
10/17/2014 12:18 PM
 
Quote

Re:
sery84, 17/10/2014 04:17:

Scusa ma il ragionamento piu' corretto e' che:
mentre da noi c'erano i non laureati ministri Bossi, Brambilla, Matteoli, Romani, Lorenzin tutta gente che era ministro per dire dello sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti, sottosegretari alla presidenza (ovviamente sono li per esperienza non per raccomandazione eh), la Svezia aveva un governo di dottori e laureati e Reinfeld il suo primo ministro fino a quest'anno ha una laurea in economia.

Far passare che non serve avere competenze per fare il ministro, e a paragone l'Italia a Paesi che hanno la popolazione di una regione italiana, conferma solo che si diceva... che oramai ci hanno massacrato il cervello.
E' vero che la laurea non fa il politico, o l'ammnistratore e non e' indice di avere effettivamente studiato. Ma non puo' essere giustificato il fatto che in Italia, Paese del G8, ad oggi, abbiamo persone come ministri che abbiano solo il diploma, perche' e' indice che non siano li per motivi meritocratici, ma raccomandazioni interne di partito.






Siamo ad un punto morto, fa lo stesso. Almeno siamo d'accordo sulla lauree dei primi ministri svedesi.

“You have to be realistic about these things.”
Email User Profile
Post: 6,688
Registered in: 10/27/2009
Location: BARI
Age: 34
Gender: Female
Vice Amministratore
Thriller Fan
Direzione
OFFLINE
10/20/2014 12:52 PM
 
Quote

Re:
sery84, 16/10/2014 09:33:

Ragazzi stiamo blaterando... e' dai tempi di DeGasperi che per entrare in certi posti serve la laurea... il resto sono scuse inventate da noi per giustificare una marea di raccomandati di partito e di persone che eseguono a comando gli ordini di altri.
Dire che basta avere esperienza (e qui si aprirebbe quindi un dibattito su che livello di istruzione bisogna quindi andare, perche' anche senza elementari si puo' avere esperienza), e in cosa?? se non entri in una ONG senza laurea, se non ti considerano per il 45% delle posizioni se non hai un dottorato e il restante 55% se non hai un master (dalla world bank, fino all'associazione volontaria della FAO, a tutte le altre associazionei governative) ...? che esperienza di gestione umanitaria-socio-politica-amministrativa vuoi avere se non quella del raccomandato? E' abbastanza evidente.

A far passare certi concetti vedo che ci si e' riusciti perfettamente...
Tieniamoci questi ministri che non sanno nulla nonostante facciano parte della politica da quando sono nati, e quindi hanno esperienza, mica devono saperle le cose, devono solo saper gestire l'ottava economia mondiale, e scusate ma il risultato e' questo, e si il non avere la laurea e' sintomo e certezza in certe posizioni di raccomandazione, non di merito.




Non so gli altri ma io non sto blaterando. Ai tempi di De Gasperi, visto che li citi, ma senza andare troppo indietro diciamo fino a fine anni '80, la politica si imparava nelle scuole di partito, sul campo, facendo la gavetta, perché nessuno si improvvisava (sia che avesse la laurea, sia che non l'avesse) e c'era la formazione della classe dirigente, come dovrebbe essere. Poi tutto ciò è finito. La laurea si può anche comprare, se uno ha agganci. Certamente non è una garanzia assoluta. Non so di quali scuse parli francamente. E la maggior parte delle posizioni lavorative richiede titoli ben al di sopra della reale necessità (discorso lungo...).
La politica non è un mero eseguire e non è un ufficio, è avere una visione e lungimiranza e quella non te la dà nessuna laurea, se non ce l'hai di natura e non sei partito dal basso, dalla gavetta.
Che la Lorenzin sia inadeguata penso sia più che condivisibile, ma non certo per la laurea. E questa storia che chi dice una cosa diversa cerca solo di giustificare e che si è bevuto chissà che concetti non si sa bene cosa ha francamente scocciato.
Ma veramente con tutti i guai che ci sono ci dobbiamo attaccare alla laurea? Ma non scherziamo.
[Edited by AntonellaP85 10/20/2014 12:54 PM]
Email User Profile
Post: 2,442
Registered in: 10/1/2009
Gender: Female
Utente Certificato
Dangerous Fan
OFFLINE
10/20/2014 1:31 PM
 
Quote


Non ravaniamo troppo con questi discorsi suvvia
che dovremmo indagare con attenzione anche su parecchi
senatori e onorevoli..... e chi vuol capire capisca [SM=g27828]


Aveva pensato che se gli esseri umani non si esercitavano in continuazione ad aprire e chiudere la bocca,
correvano il rischio di cominciare a far lavorare il cervello.
D.Adams

Il sarcasmo con certe persone è utile quanto lanciare meringhe ad un castello.
Terry Pratchett

New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:24 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com