Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)





New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

“L’Italia destinata a dissolversi nel giro di 10 anni” - le previsioni della London School of Economics

Last Update: 11/6/2013 8:47 PM
10/21/2013 5:57 AM
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
Rarronno, 20/10/2013 20:34:



Ciao Mark (o Frankie, come ti posso chiamare?).

Beati monoculi in terra caecorum.

E in teoria son d'accordo con te. Nel panorama desolante di certo giornalismo un certo giornalismo, un articolo normale è oro.

Purtroppo questo ragazzo - o meglio l'intervento di questo ragazzo, altre volte ho letto sue cose ben più interessanti - non mi pare abbia un occhio in più dei ciechi; e questo a prescindere dal fatto che dica cose che ci piacciono o su cui siamo d'accordo.

Potrei dare sfogo alla mia logorrea e rispondere alla poca continenza argomentativa del ragazzo con la mia acida incontinenza "post brutta sconfitta della Juve" *.

Valutiamolo un attimo sulla base del "taglio" a cui l'articolo mirava.

Voleva avere valenza scientifica? Probabile, visto che è pubblicato su un blog della LSE (che però ci tiene a farci sapere che quanto scritto è opinione del solo autore).
Allora è una roba che qualunque rivista/sito seri ti rimbalzerebbero ritenendolo impubblicabile. Ti posso postare mille articoli (anche su internet) che discutono dei problemi dell'Italia (giustizia, demografia, immigrazione) con dati - esplicati e rilevanti - su salari, pressione fiscale, produttività, ecc..

E' economico/divulgativo? Seriamente, si leggono cento articoli migliori anche sulla Stampa "mainstream" e sovvenzionata coi soldi pubblici; tesi semplici e argomenti semplici, ma corretti e motivati.

E' politico? Prenditi un qualsiasi articolo di, chessò, Scanzi - o la stessa "cronaca marziana" che hai postato tu - e vedrai che colgono molto più nel segno. Anche perchè parlano di politica e non di altro.

Ho l'impressione che il ragazzo volesse attirare l'attenzione sul proprio blog e abbia quindi scelto un titolo catastrofista e che attiri l'attenzione, ma che - avendo un po' pochi contenuti per supportare le proprie tesi - abbia fatto un pout pourri.
Non lo biasimo (l'attenzione fa piacere a tutti) e anzi gli dico bravo che ci è riuscito; però questo non alza la qualità di quanto ha scritto.

Ora apro la logorrea, potete non leggere quello che segue.

* Non resisto, due pilloline. Tipo (e non ce li metto tutti)
- l'"incredibile" aliquota IVA del 22% che - se non si parla dell'osceno mix di altre tasse di cui l'Italia è campione - sembra normalissima di fronte al 25% del paese meglio gestito d'Europa (Danimarca), e in linea con il 23% del semi paradiso fiscale Irlanda, o il 20% del Regno Unito;
- il pazzesco dato per cui la popolazione della Sardegna e della Liguria rischia di calare. (1) Embè? tanto più che non c'è proprio fame di manodopera in queste due regioni; (2) mettiamo la tassa sul celibato, o rimpinguiamo con l'immigrazione (che però tre righe dopo dice che l'Italia dovrebbe combattere)? Basta che ce lo dicesse;
- la "firma" del Regolamento di Dublino (ma parla del Trattato, di Dublino II o di Dublino III che manco ancora è entrato in vigore? boh....); lasciamo perdere che nemmeno ci dice l'ambito di applicazione del regolamento e come avremmo potuto "non firmarlo"; te hai capito come danneggerebbe l'Italia? Io no;
- i governi italiani avrebbero firmato accordi sulla libera circolazione delle merci dai paesi asiatici e ciò avrebbe danneggiato il paese. A parte che non è proprio così, dovrebbe comunque dirci che, se l'Italia non avesse voluto veder applicati questi trattati, sarebbe dovuta uscire dalla UE, e da tutti gli accordi per la libera circolazione delle merci tra i paesi europei. Non che sia sbagliato, basta saperlo;
- la vera perla dell'ultima frase. Leggetela bene. A me l'unico commento che viene in mente è WTF????;
- Buffon dovrebbe ritirarsi. C'entra un tubo ma ci aggiungo una cosa in più fuori tema.



A me l’articolo riportato pare un dignitosissimo intervento socio-economico di commento alla cronaca, senza nessuna intenzione di fornire un’analisi tecnica per un pubblico selezionato ed interessato ad aspetti particolari della crisi economica italiana. Mi pare cioè in perfetta linea con la linea divulgativa dell’Economist oppure di quella che dovrebbe essere la stampa Italiana di approfondimento, senza che questo comporti la presentazione di uno studio scientifico, freddo, tecnico e per gente iniziata.
Ammetto subito di essere di parte e di essere carnalmente attratto da quegli interventi che esibiscono una bella dose di dramma e perfino sangue, quelli che vedono nelle scie dell’atmosfera segnali di fumo che secondo qualche scritto ittita sarebbero presagio della massima sfiga e che reca lutti per chi abita in val padana, eccetera. Insomma difendo il peggio del populismo in ogni sua forma e lo so.
Poi so anche che da come mi hai risposto mi pare altamente probabile che, se l’avessi scritto tu, l’avresti scritto meglio e non sto scherzando. Detto e ammesso tutto questo, dato che non ho alcun particolare interesse a difendere l’autore di questo scritto, non mi pare che questo dottorando abbia elencato una serie di giudizi senza cittadinanza nel dibattito attorno all’Italia. Ecco, l’unica cosa che faccio fatica ad ammettere è che sulla stampa “mainstream” italiana trovino spazio articoli del genere. Ma forse mi sbaglio, non so. Diciamo anche che sono oramai 5 anni che mi ritrovo davanti questi articoletti, prima confinati in qualche blog sulla rete e del tutto anonimi. Poi divampati su quello di Grillo ed amplificati, ed infine ora in mano a tutti. Li avessi visti 5 anni fa su qualche giornale a grande tiratura avrei una migliore considerazione della stampa italiana, invece ancora oggi mi pare che il primo giornale d’italia sia il pompiere della sera.
Perché difendo di primo acchito un intervento del genere, perché mi pare simpatico e mi fa schierare dalla sua parte, così, per partito preso, al di là della sua correttezza formale o meno? Ma perché mi sembra che il tema fondamentale dell’intervento sia che la situazione sia ancora fuori controllo, che non vi sia alcun progetto sostanziale per salvare l’italia e che il percorso seguito stia portando le cose allo scatafascio. Questo mi pare il succo del discorso e poco importa il trend demografico della sardegna, come definire l’aliquota italiana dell’iva, eccetera, che fai benissimo a sottolineare che siano giudizi campati in aria ma il solo averli adombrati e messi per iscritto e firmati mi aggiunge qualche brivido.
Poi, non ho capacità di indovinare il futuro e quindi boh, mi rassegno a viverlo. Non so spiegare se il futuro dell’italia sia quello ipotizzato dal dottorando ma mi sembra però che lo studio legale di verona dove stavo, non molto dopo che me ne sono partito, prima abbia tagliato il personale, poi dimezzato il numero dei professionisti e parlo del più grande o quasi studio di verona. Non so inferire una legge sul costo dei prezzi ma una custodia di Ipad è made in china sia all’euronics di trento che qui in Cina, solo che lo stesso prodotto costa 3 euro qui e 30 in Italia e qualcosa non mi torna. Non mi torna neppure che una bottiglia di vino italiana venga prodotta a 1 euro e 50 centesimi a bottiglia, arrivi in cina con 80 centesimo di ricarico- trasporto e venga venduta a meno di tre euro e la stessa in italia ne costi una quindicina in negozio (lo sfruttamento è in cina o piuttosto in italia da e per gli italiani?). Come dire… io vivo quell’articoletto lì, me lo sento più vero di tante analisi corrette ma che non riesco ad indossare.

p.s.
tifo juve e chievo, capirai che giornate di emme (ma l’itas trento di pallavolo ha perso nel weekend è così, grazie al rilascio prolungato di ormoni di goduria, non mi abbandono all’alcool). L’unica cosa che credevo positiva dei lunedì mattina all’estero è che ero sicuro non avrei trovato il solito gufo al caffè prima del lavoro che ti spala emme addosso quando il chievo perde in casa con l’atalanta o la juve con la fiorentina. Niente da fare, ci sono gli “yes-global”, figure antitetiche ai “no-global” e molto più pericolose in tutti gli uffici del mondo. Questi studiano le classifiche di calcio e i risultati di tutti i campionati nazionali, credo in tutti gli sport, in tutti i momenti della loro triste vita al solo scopo di gufarti addosso. Poc’anzi è venuto al mio tavolo sto ragazzino cinese dal nome impronunciabile che mi ha spiegato per filo e per segno l’andamento del match con la fiorentina (ma davvero la juve vinceva per due a zero e poi ha preso quattro pere??) e m’ha spiegato perfino un gol di Rossi che non so nemmeno chi sia, renditi conto che tristezza di vita cinese.

p.p.s
quasi quasi mi ricambio l'avatar in mark frankie teardrop, così da risolvere il problema
[Edited by frankie.teardrop 10/21/2013 6:02 AM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:45 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com