Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)





New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Grillo e il movimento a cinque stelle sono una minaccia per i partiti

Last Update: 12/21/2017 9:44 PM
Email User Profile
Post: 1,059
Registered in: 4/29/2008
Gender: Male
HIStory Fan
OFFLINE
1/7/2014 6:31 PM
 
Quote

Re:
Grieved, 1/7/2014 2:11 PM:




Immediata la controrisposta di Andrea Scanzi. La ricopio qui, ma nell'articolo ci sono rimandi anche ad altri articoli interessanti:


*******************************************************************



Lo scambio di vedute è sicuramente interessante e illuminante. Comprendo la posizione di Scanzi, anche se non la condivido pienamente e per un motivo fondamentale: i 5 stelle hanno sempre affermato di essere pronti a votare a favore di qualsiasi proposta giusta in Parlamento, di qualunque parte politica. Ed è ciò che in effetti hanno sempre fatto.
Quindi tutte queste chiacchiere, questa volontà di fare scambi, accordi e compromessi, oltre ad essere inutili, fanno parte di una politica vecchia, dedita più alla strategia e alla propaganda che ai fatti. Forse i 5 stelle sono troppo avanti. Il problema è se gli Italiani lo saranno altrettanto.







Scanzone, bello e bravo [SM=g27836] [SM=x47928]

Se non avessi il timore che stia cominciando a Travaglizzarsi/EmilioFedizzarsi (nomignoli e storpiature a spron battuto), e se non fosse irremediabilmente etero, credo che gli chiederei di sposarmi.

La risposta di Di Maio ha una sua logica, ma ho l'impressione che Scanzi abbia ragione; il M5S dovrebbe "stanare" apertamente Renzi e, finchè non lo fa, da molti sarà visto come inconcludente.

“You have to be realistic about these things.”
Email User Profile
Post: 6,765
Registered in: 3/20/2010
Location: MONTEVARCHI
Age: 52
Gender: Female
HIStorical Member
Thriller Fan
OFFLINE
1/7/2014 9:39 PM
 
Quote

A commento aggiungerei anche questo:



In questi giorni ho letto di tutto: "Aperture da tutte le forze politiche tranne dal M5S che attacca tutti", "Diktat dal capogruppo", "Ordine di scuderia: non rispondete!"

In genere non ci faccio più caso, siamo da tempo abituati alla necessità di questo sistema di farci apparire come l'antipolitica, i facinorosi, i fascisti (per quelli di sinistra) e gli estremisti di sinistra (per quelli di destra), ma se addirittura un professionista come Marco Travaglio nel suo editoriale odierno parla di "immobilismo di Grillo" evidentemente c'è qualcosa che non va.

Proverò a chiarire un po' di concetti, per l'ennesima volta:

1) LE PROPOSTE VANNO STRUTTURATE, ARGOMENTATE E DISCUSSE.
Il M5S è una forza parlamentare. Nonostante si divertano ad accusarci di nullafacenza o peggio di incompetenza, siamo abituati ad accogliere e studiare dettagliatamente proposte strutturate e SERIE, argomentate nelle sedi istituzionali. La metà dei problemi delle leggi del nostro Paese (attuale legge elettorale inclusa) sono causate dalla superficialità disarmante con la quale la classe politica ha approvato leggi e decreti pensati male ed attuati peggio. Inutile ricordare tutti i casi in cui siamo dovuti ricorrere a leggi correttive della legge correttiva (è storia recente quella delle problematiche del decreto Salvaroma per fortuna scongiurate grazie alle denunce del M5S). Ed una verifica delle proposte è tanto più necessaria nel momento in cui abbiamo come interlocutori partiti che, come abbiamo visto tutti, sono capaci di inserire in ogni decreto le più infime porcherie.

2) L'ESIGENZA DI FAR POLITICA SUI GIORNALI.
In Italia abbiamo bisogno di combattere una brutta abitudine: la politica fatta sui giornali. I lavori della politica si fanno nelle sedi istituzionali, troppo spesso siamo stati addirittura costretti, con tutti i problemi che abbiamo nel nostro Paese, ad interrompere i lavori perchè un politico doveva partecipare ad un talk show. E l'affezione dei renziani come dei berlusconiani alla politica spot fatta in tv è stata recentemente confermata dalla geniale intuizione della Serracchiani che ha pensato essere assolutamente legittimo utilizzare un volo di Stato per andare a Ballarò. Travaglio nell'editoriale si chiedeva perchè Renzi (che ci invitava a non salire sui tetti e a lavorare negli uffici) facesse "tanto rumore", gli sarebbe bastato interagire per mezzo del suo partito con le altre forze politiche senza sguinzagliare la solita macchina mediatica a lui tanto affezionata. Naturalmente la risposta è estremamente semplice e si chiama "propaganda".

3) CHI E' IL NOSTRO INTERLOCUTORE?
Fino ad oggi abbiamo interagito con i parlamentari di tutte le forze politiche, con gli esponenti del Governo e con il presidente del Consiglio. Se da oggi dobbiamo interagire con Renzi anziché con Letta non è un problema ma chiariteci la questione. Tanto più necessario visto che i due non parlano la stessa lingua: Renzi parlava di un dialogo tra tutte le forze parlamentari, Letta si affretta a precisare che il dialogo deve partire prima dalle forze di maggioranza. Chiaritevi e poi fateci sapere.

4) IL M5S HA IL SUO PROGRAMMA E LE SUE PROPOSTE.
Il segretario del PD e quindi di UNA delle forze di maggioranza presenti in parlamento ci scrive una lettera in cui ci presenta un quesito a risposta multipla con tre possibilità e nella sua infinita democrazia ci dà anche la possibilità di scegliere tra una delle tre, e in un impeto di generosità ci dà anche la possibilità di fornire "suggerimenti, stimoli o critiche su ciascuna di queste tre proposte".
Si fa presente che il M5S sia una forza politica che rappresenta 9 milioni di italiani, ha un suo programma con delle proposte altrettanto serie e strutturate su un ampia gamma di tematiche e l'esigenza di interagire con interlocutori che prima di chiedere fiducia dimostrino di meritarla facendo almeno un passo nella nostra direzione ad esempio restituendo i rimborsi elettorali.

Il M5S da quando è entrato in Parlamento interagisce con tutte le forze politiche e continuerà a farlo avendo come unica stella polare il bene comune di tutti i cittadini italiani. E' evidente pertanto che rinnoviamo la nostra piena disponibilità a dialogare con chiunque purchè lo si faccia nei modi e nei tempi opportuni, rispettando le esigenze di serietà e confronto istituzionale espresse sopra e si rinunci al sensazionalismo mediatico di una classe politica che se negli ultimi 30 anni avesse passato meno tempo sui giornali o negli studi televisivi e più tempo in Parlamento a scrivere leggi sensate o per strada a contatto con la gente, sicuramente oggi ci avrebbe lasciato un Paese migliore.

Giuseppe Brescia, vicecapogruppo M5S Camera

www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2014/01/ora-basta-col-sensazionalismo-mediat...


Email User Profile
Post: 3,448
Registered in: 7/16/2009
Gender: Female
Bad Fan
OFFLINE
1/8/2014 12:03 AM
 
Quote

Cristiana, il post che hai aggiunto dice veramente tutto.


Ma solo a me sembra che Scanzi in realtà la pensi tutto sommato come Di Maio e che la divergenza riguardi più che altro il pericolo e la preoccupazione che passi ancora una volta l’idea, sbagliata, come appunto la definisce, sul Movimento?
Del resto, se a distanza di mesi e dopo ripetute ammissioni da parte del PD di non aver mai proposto un’alleanza al M5S, con tanto di video, c’è ancora chi sostiene che il M5S abbia rifiutato l’alleanza, questa preoccupazione un po’ la capisco [SM=g27825]
Sarà la stima che Scanzi riconferma quotidianamente nei confronti dei 5stelle, sarà la lucidità con cui valuta Renzi e il Pd, sarà che ho memoria della sua scarsa fiducia nella capacità di giudizio degli Italiani (su questo ci fu un confronto molto interessante tra Scanzi e Di Battista alcuni mesi fa) e nell'informazione, sarà che lo considero troppo intelligente, ma la mia percezione è principalmente questa.
Una critica tattica che però si scontra con la volontà del Movimento di non snaturarsi e di non cedere a una politica di chiacchiere vuote, proclami e protagonismi, che onestamente mi suona come un’ulteriore mortificazione inflitta a un Paese al collasso.
Ciò che invece mi stupisce è che tante, troppe persone riescano ancora a tollerare questo tipo di politica o addirittura ad avallarla e che non si affermi la pretesa che le cose vengano semplicemente fatte.



rossijack, 07/01/2014 14:26:

M5S non si presentera' alle elezioni della Sardegna,dove era risultato il primo partito,il motivo e' che non si sono messi d'accordo sulle liste:ma come si puo' pensare di dare completamente la nostra nazione in mano a loro,le lotte interne non sono da meno delle altre correnti dei vari partiti!Cosi' continuano a perdere credibilita'!


Francamente mi preoccupa di più in che mani siamo ora, né credo che si possa fare peggio che portare il Paese alla deriva morale, culturale ed economica [SM=g27825] Dopo gli episodi recenti degli affitti d’oro, del gioco d’azzardo, dei favori alle lobby (addirittura nemmeno Renzi ha potuto negare del tutto i meriti del M5S), ho ormai la certezza che i 5stelle, così come hanno dimostrato, saprebbero fare molto meglio di quanto è stato fatto finora (non che ci voglia molto, eh, peccato che fino ad ora chi poteva non lo abbia fatto e continua a non farlo).
Per le elezioni in Sardegna, dispiace, ma credo che la decisione presa sia una riprova di onestà e coerenza e del fatto che al M5S non interessi arraffare l’arraffabile.




[Edited by Grieved 1/8/2014 12:34 AM]
Email User Profile
Post: 3,450
Registered in: 7/16/2009
Gender: Female
Bad Fan
OFFLINE
1/8/2014 1:50 PM
 
Quote

E arriva anche la bellissima risposta di Alessandro Di Battista, che spiega ancora una volta cos'è realmente il M5S (e cosa sono, dall'altra parte, i partiti).



Nell'ultimo mese alcuni deputati di Forza Italia mi si sono avvicinati con frasi del genere: «al presidente piacerebbe incontrarti», «lui stima alcuni di voi, tra questi ci sei tu», «i comunisti sono ancora ovunque, dobbiamo sconfiggerli». Le mie risposte (ho anche alcuni sms) sono state: «ringrazia l'ex-senatore per la sua stima ma digli che, dopo aver espletato al meglio i servizi sociali, può godersi i nipoti», «i comunisti non ci sono più, ci siete voi che siete uguali al PD e starete all'opposizione perché noi si va a governare», «sei matta! A Palazzo Grazioli? A parte che non ho nulla da dire all'ex-senatore e poi pensa se mi scattassero una foto? Si parla in Parlamento (chiaramente non con i condannati, quelli li convoca solo il Quirinale), non nei palazzi». A quest'ultima risposta ho anche ricevuto una replica: «noi siamo capaci di farti entrare a Palazzo Grazioli senza che nessuno se ne accorga». «Come no? – ho risposto io – come con quel bischero di Renzi, l'avete invitato ad Arcore, la faina ha anche accettato e voi gli avete fatto trovare i fotografi fuori».
Perché vi racconto tutto questo? Per la trasparenza ovviamente, ma perché occorre, una volta per tutte, capire cos'è il M5S. Il M5S non prende per il culo i cittadini, non risponde alla fuffa propagandistica con ulteriore fuffa propagandistica, non parla di accordi, inciuci, leggi elettorali nè a Palazzo Grazioli nè a Palazzo Vecchio. Il M5S vuole cambiare radicalmente questa maniera di trattare i cittadini come spettatori di uno show indecoroso. Il M5S sputtana se necessario, lo fa con il PD e le sue metastasi e con B. e le sue “offerte che non si possono rifiutare” tranne se sei onesto! Sapete perché ci sbattiamo, ci creiamo nemici, evitiamo di entrare nei giochetti televisivi, nelle sceneggiate delle 3 proposte? Perché vogliamo cambiare interamente questo sistema, perché con i mafioncelli o gli amici dei mafioncelli (vedi Faraone, uomo forte di Renzi, il quale si accomodò nel salotto di Agostino Pizzuto, custode dell’arsenale della famiglia del quartiere San Lorenzo-Resuttana di Palermo) non vogliamo fare accordi figuriamoci fingere di farli per lobotomizzare un po' di italiani. Non prendiamo in giro i cittadini giocando “partite a scacchi” o dando “botte mediatiche”. Questo l'hanno fatto per 60 anni i partiti e guardate come siamo ridotti. Volete questo? Non credo, altrimenti non avreste urlato in centinaia di migliaia quel “tutti a casa” a San Giovanni che rimbomba ancora nei nostri cuori. E soprattutto se volevate questo bastava votare PD o PDL, sono bravissimi a giocare a scacchi fingendo che cambi tutto senza che cambi nulla. Tutto questo discorso si basa sulla fiducia nel popolo italiano. C'è chi pensa che gli italiani siano un popolo di lobotomizzati da fregare con illusioni ottiche o con "la mossa del cavallo fiorentino" e chi crede nelle persone. Noi abbiamo una fede indiscussa nei cittadini italiani, anche in quelli disinformati, anche in quelli che pensano che il PD, sotto sotto, sia meglio di Forza Italia. E sapete perché? Perché un tempo anche noi eravamo disinformati, eravamo fuscelli nelle tempeste partitocratiche, eravamo sudditi. Oggi non lo siamo più e sappiamo che (non sempre, ma ora sì) l'intransigenza è un valore. I cittadini onesti sanno di cosa sto parlando. Con certa gente non dobbiamo avere nulla a che fare, saremo solo complici della loro fuffa. E chissenefrega se dovremo stare mesi (come sulla balla della fiducia al governo Bersani) a spiegare le nostre ragioni. Se entri nei loro giochi sei fottuto, senza accorgertene diventi come loro. Noi abbiamo una credibilità che nessuno di loro può vantare e su questa credibilità ci giocheremo il tutto per tutto alle prossime elezioni. Al voto, con il mattarellum! Vi voglio bene.

P.S. Sulla legge elettorale leggete questo pezzo di Luigi Di Maio
www.beppegrillo.it/2014/01/legge_elettoral.html
Email User Profile
Post: 7,460
Registered in: 10/23/2004
Gender: Female
Thriller Fan
OFFLINE
1/12/2014 3:15 AM
 
Quote

E' inutile,finora gli unici a fare qualcosa sono stati solo e soltanto quelli dei 5stelle.
Sono riusciti pure a creare un conto per il credito alle piccole e medie imprese con i soldi che si sono tolti dallo stipendio. Hanno difeso fino in fondo le famiglie e gli imprenditori e hanno fermato il decreto Salva Roma, in cui il partiti legalizzavano le tangenti e bustarelle ai loro "portavoti", hanno cercato di eliminare Equitalia (Che pensate ha un buco di 40 milioni, quindi è una spesa per lo stato, ma è mantenuta per dare lavoro ai soliti e creare un clima di tensione tra gli Italiani), hanno pure fatto uscire B. dal senato grazie alla loro opposizione di nascondere il voto (che voleva il pd) e sono stati gli unici a votare per l'abolizione del Porcellum, mentre PD e PDL hanno votato a favore (tra l'altro a favore di una legge anticostituzionale)... e un primo ministro che va a dire balle del genere in TV e che alle spalle degli italiani fa del male alle sua patria, si è mostrato per quello che è e per quello che è il suo partito.
Invece il governo di larghe intese che doveva rimanere solo per fare 3 riforme importanti (che non ha mai neanche proposto) in questo anno: ha aumentato bolli e tasse e non hanno fatto nulla (NULLA). Poi parlando per me stessa, addirittura ci hanno tolto la libertà di spostarsi mettendo un bollo sul passaporto...nel senso per viaggiare deve pagare 40 euro allo Stato! nonostante sia tutto a spese mie (viaggio biglietto, tasse ecc...) altrimenti per lo Stato italiano non posso uscire o rientrare. Questa cosa penso vada contro ad un po' di diritti civili se non proprio dell'uomo.



- you're squawking like a pink monkey bird -
Email User Profile
Post: 119
Registered in: 11/16/2013
Gender: Male
The Essential Fan
OFFLINE
1/13/2014 12:47 PM
 
Quote

Re:
sery84, 12/01/2014 03:15:

E' inutile,finora gli unici a fare qualcosa sono stati solo e soltanto quelli dei 5stelle.
Sono riusciti pure a creare un conto per il credito alle piccole e medie imprese con i soldi che si sono tolti dallo stipendio. Hanno difeso fino in fondo le famiglie e gli imprenditori e hanno fermato il decreto Salva Roma, in cui il partiti legalizzavano le tangenti e bustarelle ai loro "portavoti", hanno cercato di eliminare Equitalia (Che pensate ha un buco di 40 milioni, quindi è una spesa per lo stato, ma è mantenuta per dare lavoro ai soliti e creare un clima di tensione tra gli Italiani), hanno pure fatto uscire B. dal senato grazie alla loro opposizione di nascondere il voto (che voleva il pd) e sono stati gli unici a votare per l'abolizione del Porcellum, mentre PD e PDL hanno votato a favore (tra l'altro a favore di una legge anticostituzionale)... e un primo ministro che va a dire balle del genere in TV e che alle spalle degli italiani fa del male alle sua patria, si è mostrato per quello che è e per quello che è il suo partito.
Invece il governo di larghe intese che doveva rimanere solo per fare 3 riforme importanti (che non ha mai neanche proposto) in questo anno: ha aumentato bolli e tasse e non hanno fatto nulla (NULLA). Poi parlando per me stessa, addirittura ci hanno tolto la libertà di spostarsi mettendo un bollo sul passaporto...nel senso per viaggiare deve pagare 40 euro allo Stato! nonostante sia tutto a spese mie (viaggio biglietto, tasse ecc...) altrimenti per lo Stato italiano non posso uscire o rientrare. Questa cosa penso vada contro ad un po' di diritti civili se non proprio dell'uomo.






Io purtroppo non entro più in questo thread perché bisogna avere un QI oltre i 180 e ammetto di non avere né tanto numero né conosco i nomi a cui vi riferite (ma chi è sto Scanzi, un cavaliere dell'Ariosto?).
Però la storia del bollo sul passaporto non è un po' vecchia? Non apparteneva da anni alla storia d'Italia, solo che non ti smarronavano più di tanto visto che pareva a tutti un balzello ingiusto (e soprattutto illegittimo)? Non è che solo di recente è stata tirata fuori e resa attualissima perché v'è necessità di fare cassa con qualunque cosa possibile ?

-Modalità Talebana on-



Cioè, io ho ingaggiato una battaglia personale con la GdF dell'aeroporto di Verona che si sistema subito dopo il controllo passaporti e fa controlli random in relazione al pagamento del bollo. In realtà, non sono random e giudica a primo occhio chi è il pollo ideale da spennare per fare pagare bolli, arretrati, multe varie, ed il tutto sotto la minaccia di non lasciarti prendere l'aereo oppure peggio, fare coriandoli del passaporto in tempo per il carnevale.
E siccome immagino che potresti partire anche tu per l'asia da quell'aeroporto (se viaggi lufthansa, cosa che ti consiglio), beccati questo ammonimento: quando passi il controllo passaporti, non importa verso quale gate tu debba dirigerti, tu GIRA A DX! I due tipi che confabulano davanti all'edicola (proprio per mandarti dentro a comprare il bollo) non resistono più di 15 minuti al "lavoro" (lo so, è una parola forte per descrivere la loro attività, in ogni caso) e tu approfitta del primo momento in cui vanno a farsi il cappuccino per guadare il punto.

- Modalità Talebana Off -

Ok, prego ritornate al thread.


Almost immediately, their incredible and unclassifiable music went against every possible grain. Their confrontational live performances, light years before punk rock, are the stuff of legend. Their first, self-titled album is one of the single most challenging and noteworthy achievements in American music
Email User Profile
Post: 1,063
Registered in: 4/29/2008
Gender: Male
HIStory Fan
OFFLINE
1/13/2014 1:29 PM
 
Quote

Re: Re:
mark frankie teardrop, 13/01/2014 12:47:




Io purtroppo non entro più in questo thread perché bisogna avere un QI oltre i 180 e ammetto di non avere né tanto numero né conosco i nomi a cui vi riferite (ma chi è sto Scanzi, un cavaliere dell'Ariosto?).
Però la storia del bollo sul passaporto non è un po' vecchia? Non apparteneva da anni alla storia d'Italia, solo che non ti smarronavano più di tanto visto che pareva a tutti un balzello ingiusto (e soprattutto illegittimo)? Non è che solo di recente è stata tirata fuori e resa attualissima perché v'è necessità di fare cassa con qualunque cosa possibile ?

-Modalità Talebana on-



Cioè, io ho ingaggiato una battaglia personale con la GdF dell'aeroporto di Verona che si sistema subito dopo il controllo passaporti e fa controlli random in relazione al pagamento del bollo. In realtà, non sono random e giudica a primo occhio chi è il pollo ideale da spennare per fare pagare bolli, arretrati, multe varie, ed il tutto sotto la minaccia di non lasciarti prendere l'aereo oppure peggio, fare coriandoli del passaporto in tempo per il carnevale.
E siccome immagino che potresti partire anche tu per l'asia da quell'aeroporto (se viaggi lufthansa, cosa che ti consiglio), beccati questo ammonimento: quando passi il controllo passaporti, non importa verso quale gate tu debba dirigerti, tu GIRA A DX! I due tipi che confabulano davanti all'edicola (proprio per mandarti dentro a comprare il bollo) non resistono più di 15 minuti al "lavoro" (lo so, è una parola forte per descrivere la loro attività, in ogni caso) e tu approfitta del primo momento in cui vanno a farsi il cappuccino per guadare il punto.

- Modalità Talebana Off -

Ok, prego ritornate al thread.




C'è da parecchi anni il bollo. Fino al 2013 (ho rifatto il passaporto) non era aumentato, ora non so.

Comunque se si fa scalo in un paese comunitario (o dove basta la carta d'Identità) non serve; ne ovviamente possono vietarti di rientrare in Italia (e comunque basta mostrare la carta d'Identità al controllo)



“You have to be realistic about these things.”
Email User Profile
Post: 1,064
Registered in: 4/29/2008
Gender: Male
HIStory Fan
OFFLINE
1/13/2014 1:34 PM
 
Quote

Re: Re:
mark frankie teardrop, 13/01/2014 12:47:




Io purtroppo non entro più in questo thread perché bisogna avere un QI oltre i 180 e ammetto di non avere né tanto numero né conosco i nomi a cui vi riferite (ma chi è sto Scanzi, un cavaliere dell'Ariosto?).
Però la storia del bollo sul passaporto non è un po' vecchia? Non apparteneva da anni alla storia d'Italia, solo che non ti smarronavano più di tanto visto che pareva a tutti un balzello ingiusto (e soprattutto illegittimo)? Non è che solo di recente è stata tirata fuori e resa attualissima perché v'è necessità di fare cassa con qualunque cosa possibile ?

-Modalità Talebana on-



Cioè, io ho ingaggiato una battaglia personale con la GdF dell'aeroporto di Verona che si sistema subito dopo il controllo passaporti e fa controlli random in relazione al pagamento del bollo. In realtà, non sono random e giudica a primo occhio chi è il pollo ideale da spennare per fare pagare bolli, arretrati, multe varie, ed il tutto sotto la minaccia di non lasciarti prendere l'aereo oppure peggio, fare coriandoli del passaporto in tempo per il carnevale.

Ok, prego ritornate al thread.




C'è da parecchi anni il bollo. Fino al 2013 (ho rifatto il passaporto) non era aumentato, ora non so.

Comunque -sempre fino a poco tempo fa - se si fa scalo in un paese comunitario (o dove basta la carta d'Identità) in Italia non serviva il passaporto (e all'estero non serviva il bollo); ne ovviamente possono vietarti di rientrare in Italia (e comunque basta mostrare la carta d'Identità al controllo).

L'unica è se ti chiedono dove sei stato al rientro (non l'ho mai sentito ma credo possa capitare), e nel caso ti fanno una multa, e ovviamente quando esci direttamente per un paese extra UE.


[Edited by Rarronno 1/13/2014 1:44 PM]

“You have to be realistic about these things.”
Email User Profile
Post: 121
Registered in: 11/16/2013
Gender: Male
The Essential Fan
OFFLINE
1/13/2014 1:44 PM
 
Quote

Re: Re: Re:
Rarronno, 13/01/2014 13:34:



C'è da parecchi anni il bollo. Fino al 2013 (ho rifatto il passaporto) non era aumentato, ora non so.

Comunque -sempre fino a poco tempo fa - se si fa scalo in un paese comunitario (o dove basta la carta d'Identità) in Italia non serviva il passaporto (e all'estero non serviva il bollo); ne ovviamente possono vietarti di rientrare in Italia (e comunque basta mostrare la carta d'Identità al controllo)






esatto, il punto è che -however absurd it may seem - non avevo la carta d'identità con me (ed in effetti non ce l'ho).

*immancabile edit di 30 secondi più tardi: tieni presente però che i suddetti cappuccinari dalla multa facile usano chiedere i biglietti e tenere d'occhio la destinazione finale più che la tappa intermedia, essendo sì incolti illetterati epperocché volpi ed adusi al giochetto ingannevole. Quindi oserei immaginare che dire "vado a francoforte con la lufthansa" ai loro occhi non significhi altro che "sto tentando banalmente di farti apparire come uno che fa rima con orione" e forse potrebbe non funzionare nel 100% dei casi, disponendo dei peggiori sistemi coercitivi per sapere la destinazione finale e quindi il tipo di documento utilizzato in definitiva. Parlo sempre della partenza, perché forse al ritorno sarebbe diverso come tu dici. In ogni caso ti assicuro che vi è controllo, ultimamente.

** ri-edit: 1200 euro, tanto mi è costato il giochetto simpatico e allegro dei buontemponi con l'abito grigio.
[Edited by mark frankie teardrop 1/13/2014 1:55 PM]

Almost immediately, their incredible and unclassifiable music went against every possible grain. Their confrontational live performances, light years before punk rock, are the stuff of legend. Their first, self-titled album is one of the single most challenging and noteworthy achievements in American music
Email User Profile
Post: 1,065
Registered in: 4/29/2008
Gender: Male
HIStory Fan
OFFLINE
1/13/2014 3:50 PM
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
mark frankie teardrop, 1/13/2014 1:44 PM:




esatto, il punto è che -however absurd it may seem - non avevo la carta d'identità con me (ed in effetti non ce l'ho).

*immancabile edit di 30 secondi più tardi: tieni presente però che i suddetti cappuccinari dalla multa facile usano chiedere i biglietti e tenere d'occhio la destinazione finale più che la tappa intermedia, essendo sì incolti illetterati epperocché volpi ed adusi al giochetto ingannevole. Quindi oserei immaginare che dire "vado a francoforte con la lufthansa" ai loro occhi non significhi altro che "sto tentando banalmente di farti apparire come uno che fa rima con orione" e forse potrebbe non funzionare nel 100% dei casi, disponendo dei peggiori sistemi coercitivi per sapere la destinazione finale e quindi il tipo di documento utilizzato in definitiva. Parlo sempre della partenza, perché forse al ritorno sarebbe diverso come tu dici. In ogni caso ti assicuro che vi è controllo, ultimamente.

** ri-edit: 1200 euro, tanto mi è costato il giochetto simpatico e allegro dei buontemponi con l'abito grigio.



'mazza 1200 Euro, avevi minacciato anche la famiglia dei "frati cappuccini"?

Comunque ti credo, figurati. E' da qualche anno che non esco dalla UE e non so come sia la situazione "controlli" oggi. E come al solito se vogliono ti sgamano.

CI sarebbe poi il solito discorso del costo di certi controlli per incassare un bollo annuale di 40 euro, ma vabbè, sono uno sporco utilitarista.

E comunque a giudicare dalle multe che ti sei beccato dai costi ci rientrano ampiamente....

“You have to be realistic about these things.”
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:40 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com