Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.mjj.it


- Visita il website di MJFanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)





Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Intervista a LaVelle Smith: «Michael era incredibile, si faceva sempre in quattro per tutti»

Ultimo Aggiornamento: 06/08/2018 23.15
Email Scheda Utente
Post: 31
Registrato il: 09/02/2018
Città: BOLOGNA
Età: 22
Sesso: Maschile
Moderatore
King Of Pop Fan
Staff
OFFLINE
05/08/2018 16.29
 
Quota


LaVelle Smith parla del vero Michael Jackson


[IMG]http://i66.tinypic.com/dful2e.jpg[/IMG]
LaVelle con Michael Jackson


Qual è il tuo primo ricordo di quando hai conosciuto Michael Jackson e come è nato tutto questo?

La prima volta deve essere stata sul set di "Smooth Criminal". Ero un ballerino in "Smooth Criminal" – la versione estesa, e sì. Sono arrivato sul set e lui era lì, ed erano passati alcuni giorni. Stavamo lavorando e tutto il resto, io l'ho visto ballare e ho pensato, 'Questo ragazzo è fantastico’. 'Sta facendo cose così incredibili', mi sono detto. Ero davvero scioccato.


Come sei stato scelto per fare il ballerino in "Smooth Criminal"?
Beh, prima di tutto ci fu una grande audizione. Io mi ero appena trasferito a Los Angeles, penso si trattasse di un'audizione di due o tre giorni. Abbiamo solo ballato, ballato e ballato. Non so se lo avessi già capito, ma all'epoca non pubblicarono nemmeno per chi avremmo dovuto ballare. Non ci dissero l'artista. Ci informarono a malapena che si trattava di un video. Quindi feci tutto il percorso e alla fine ricevetti la chiamata.


Quali sono i ricordi hai dello stare con lui sul set di 'Smooth Criminal'?

Semplicemente guardarlo lavorare. Guardare quanto fosse un perfezionista. Voleva che tutto fosse impeccabile. L'illuminazione doveva essere giusta e voleva che ogni cosa fosse a posto.

Ricordo di aver fatto alcune cose più e più volte perché voleva che venissero nel modo giusto. Credo che finimmo per dover rigirare tutto ed estendere il lavoro a tre mesi, dovemmo ripetere tutto perché le riprese non combaciavano. Il fumo non era sullo stesso livello, quindi sembrava strano. Disse che avremmo dovuto rifare tutto ed è ciò che facemmo.


La ballerina di Michael, Eddie Garcia, mi ha raccontato che mentre giravate "Smooth Criminal", Michael mostrava costantemente delle vecchie riprese affinché tutti comprendessero a fondo i personaggi. Te lo ricordi?

Sì! Guardammo "Band Wagon" con Fred Astaire. Oh mio Dio, uno dei miei preferiti. Lo guardammo solo per capire da dove provenisse “Smooth Criminal” e quale fosse l'atmosfera che le persone trovavano entrando in questo club. Di quale club si trattava. Il tipo di persone che si trovavano nel club. Sai, gangster. Fu davvero una grande cosa da fare e la faccio tuttora. Cerco di dare alle persone una sorta di riferimento per far visualizzare la storia in modo che possano immedesimarsi nella mentalità del personaggio nel modo giusto. Questo aiuta davvero.

Guardammo "Band Wagon" sul set di "Smooth Criminal" perché quel set era diventato come la nostra casa. Era davvero diventato come un nostro club. Stavamo su set di 14 ore al giorno a volte, quindi abbiamo praticamente vissuto lì.


Com'è stato iniziare ad esibirsi nel Bad Tour? Quali sono i ricordi del dietro le quinte che puoi ricordare?

Quando cominciammo il Bad Tour avevo 21 anni. Quando facemmo "Smooth Criminal", ne avevo appena compiuti 20 (avremmo dovuto iniziare qualche mese prima, ma alla fine rinviammo a dopo Natale).


[IMG]http://i67.tinypic.com/157ogeh.jpg[/IMG]
LaVelle con Michael Jackson


Beh, ricordo di essere stato chiamato ad un provino per il Bad Tour semplicemente con un "Vai in questo posto, scegli una canzone che ti piace e danza freestyle". Ci misero su una cassetta e non avevo idea di chi stessero guardando per fargli fare il ballerino, ma lui ovviamente mi aveva scelto per il provino per via della mia partecipazione a "Smooth Criminal". Più tardi disse a noi ballerini, "Dal momento in cui vi ho visto danzare, ragazzi, ho voluto che voi partecipaste al mio tour".

Una volta fatta l’audizione, passarono un paio di settimane. Poi un giorno ricevetti una chiamata nel mio appartamento. Non lo dimenticherò mai. Vivevo nella Hollywood Blvd e mi arrivò una telefonata che diceva, 'Michael Jackson vuole che tu faccia il Bad tour’. Credo di aver riattaccato il telefono, perché, sai, pensavo che qualcuno mi stesse facendo uno scherzo, dato che avevo detto a tutti di avere quell’audizione. Feci questa piccola cosa in cui mi filmavano mentre ballavo e Michael avrebbe ottenuto le credenziali, ma ho pensato che qualcuno si stesse prendendo gioco di me. Poi però richiamarono e dissero: "No, non è uno scherzo. Questi sono tutti i dettagli. Vuole che tu faccia parte del suo Bad Tour”. Così iniziammo le prove per il tour agli Old Hollywood Studios. Però sì, è stato fantastico.


Hai dei ricordi riguardo a qualcosa che lui ha fatto per te, o qualcosa di veramente speciale che parla del suo personaggio?

Ricordo che quando venni a conoscenza della prima versione del programma del Bad Tour e vidi la città in cui sono nato, Louisville, Kentucky, era in programma, pensai, “Oh, sarà fantastico. La mia famiglia vedrà lo spettacolo”. Sarebbero venuti comunque, ma ero entusiasta che fosse a Louisville, nel Kentucky, dove viveva tutta la mia famiglia.

Beh, un paio di settimane più tardi, ricevemmo una nuova versione del programma del tour e Louisville era stata cancellata. Michael mi stava guardando in faccia mentre sfogliavo le date e tutto il resto, quando ho lanciato un 'Aww!'. Allora Michael mi ha chiesto “Cosa?” ed io “Louisville, Kentucky, non c’è più”.

Ecco, pochi giorni dopo, era di nuovo lì. Il programma era stato modificato ancora e la tappa di Louisville era tornata. Ho pensato che si dovesse trattare di lui e quanto lui fosse incredibile.

Così, quando finalmente arrivammo a Louisville, nel Kentucky, Michael mi regalò 52 biglietti per tutta la mia famiglia. Io stavo per pagarli, ma non me lo ha permesso. Voleva assicurarsi che tutta la mia famiglia potesse venire a vedermi esibirsi con lui nel Bad Tour.


Non ho mai sentito niente del genere. Questa è una storia incredibile.

Sì, è una delle mie storie preferite, perché non crederesti mai che un artista possa farlo per un semplice ballerino. Quando eravamo nel backstage, una volta gli dissi: “Wow, da qui si possono sentire tutti che urlano e cantano. Oh mio Dio, ti amano!” e lui diceva sempre: “No, LaVelle. Loro ci amano.”
Ho sempre pensato che lui non fosse obbligato a dire cose del genere, ma che parlava esattamente di come si sentiva ed io pensavo"Ma quanto è gentile?" Sai, avrebbe potuto prendere tutta quella gloria per se stesso, ma invece diceva: "Sono qui per noi. Stanno urlando per noi”. Ma sai, ci sono stati così tanti momenti del genere, che spero che la gente se lo ricordi. Ha fatto così tante cose gentili per noi e che non era in dovere di fare. Ma questo era il suo modo di essere.

Ad esempio, dopo che tempo prima aveva incontrato mia madre, mi diceva sempre “Dì a tua mamma che la saluto” e “Salutami la tua famiglia”. Insomma, piccole cose del genere. Firmò anche una bella foto per mia nonna. [...]


Sai, ho parlato con molte persone e un aspetto che sento sempre è quanto lui non solo si prendesse cura delle persone, ma facesse davvero qualcosa per loro e si facesse in quattro per riuscirci.

Sì, ecco chi era. Ha fatto tutto ciò che poteva per chiunque. Voleva solo assicurarsi che le persone fossero felici e che stessero bene, e l’ho visto personalmente fare questo così tante volte con gli altri nel corso degli anni. Voleva essere sicuro che le cose andassero bene con tutti e voleva essere davvero in contatto con loro. In generale era una brava persona.

Diceva sempre: “Assicurati di salutare tua madre da parte mia”. Solo cose dolci e premurose.


Christina Chaffin
4 Agosto 2018



Fonte


Traduzione a cura di Vittoria Moccia per MJFS Forum.
[Modificato da Morphine95 05/08/2018 16.30]
Email Scheda Utente
Post: 11.362
Registrato il: 30/12/2009
Città: BOLOGNA
Età: 47
Sesso: Femminile
Utente Certificato
Thriller Fan
OFFLINE
05/08/2018 17.16
 
Quota

Ecco, pochi giorni dopo, era di nuovo lì. Il programma era stato modificato ancora e la tappa di Louisville era tornata. Ho pensato che si dovesse trattare di lui e quanto lui fosse incredibile.


Questa è davvero "Michael" [SM=g27822] .

Grazie per la traduzione, bimba!
Email Scheda Utente
Post: 148
Registrato il: 12/07/2009
Città: MILANO
Età: 53
Sesso: Femminile
The Essential Fan
OFFLINE
05/08/2018 18.14
 
Quota

Bellissima testimonianza. Ci dice,ancora una volta,che persona meravigliosa fosse. Buono e premuroso, un animo nobile.
E come è stato ripagato!?
Email Scheda Utente
Post: 1
Registrato il: 01/08/2018
Città: SAVONA
Età: 32
Sesso: Femminile
This Is It Fan
OFFLINE
06/08/2018 12.45
 
Quota

che amore
Email Scheda Utente
Post: 3.942
Registrato il: 26/11/2010
Città: ROMA
Età: 103
Sesso: Femminile
Utente Certificato
Bad Fan
OFFLINE
06/08/2018 23.15
 
Quota

Ha fatto tutto ciò che poteva per chiunque. Voleva solo assicurarsi che le persone fossero felici e che stessero bene, e l’ho visto personalmente fare questo così tante volte con gli altri nel corso degli anni. Voleva essere sicuro che le cose andassero bene con tutti e voleva essere davvero in contatto con loro. In generale era una brava persona.

Adorabile Michael!


Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 06.15. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com