Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.mjj.it


- Visita il website di MJFanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | « 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 | Pagina successiva
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

[rubriche] CITAZIONI JACKSONIANE - Le frasi celebri di e su Michael Jackson

Ultimo Aggiornamento: 10/12/2017 01.43
Email Scheda Utente
Post: 10.471
Registrato il: 24/05/2014
Sesso: Femminile
Moderatore
Thriller Fan
Redattore
OFFLINE
26/11/2017 23.56
 
Quota

Su esortazione di Mesereau, Michael aveva lasciato Neverland meno di 48 ore dopo il proscioglimento.

"Avevo la sensazione che le autorità di Santa Barbara non avrebbero lasciato perdere, che avrebbero trovato un altro modo per intentare una causa contro Michael" ha raccontato Mesereau.

In effetti, Sheldon e i suoi stavano già discutendo di come avrebbero potuto incriminare Jackson per aver ottenuto prescrizioni di farmaci sotto falso nome.

Mesereau parlò con Michael la sera del 15 giugno: "Gli dissi: "Michael, so quanto Neverland significhi per te. So che si tratta di un posto magnifico e incantato e che lì hai trovato la pace.
Ma credo davvero che quel momento della tua vita sia passato. Dobbiamo andare avanti. Devi andare avanti. Non credo che sarai mai più al sicuro al ranch
Vai da qualche altra parte".


Due giorni più tardi, il passaporto di Jackson e i trecentomila dollari versati per la cauzione gli furono restituiti; e lui iniziò a progettare viaggi oltreoceano.
Ormai si era convinto di non essere più il benvenuto negli Stati Uniti.

- Randall Sullivan ( Vita, morte, segreti e leggenda del Re del Pop).

Email Scheda Utente
Post: 10.511
Registrato il: 24/05/2014
Sesso: Femminile
Moderatore
Thriller Fan
Redattore
OFFLINE
30/11/2017 23.16
 
Quota

Arcangelo Michele: "E nessun messaggio sarebbe potuto essere più chiaro"

"Michael è una figura immensa, importante per me. L'ho messo al livello di Michelangelo, William Blake, The Beatles. Non c'era un equivalente musicale per il tempo. Michael aveva qualcosa che toccava tutti. Lui era magico."

- David LaChapelle -

Email Scheda Utente
Post: 14.092
Registrato il: 04/08/2011
Sesso: Femminile
Utente Certificato
Off The Wall Fan
OFFLINE
02/12/2017 17.53
 
Quota

[SM=g27821]



Email Scheda Utente
Post: 10.560
Registrato il: 24/05/2014
Sesso: Femminile
Moderatore
Thriller Fan
Redattore
OFFLINE
06/12/2017 01.30
 
Quota

"Ho incontrato Michael Jackson quando avevo 21 anni nel 1996.
Lavoravo come hostess in un ristorante di lusso dove lui arrivò una notte con un piccolo entourage e circa 15 bambini.

Lo portai subito in una sala da pranzo privata per le celebrità.
Volevo lasciarlo in pace il più presto possibile vedendo l'attenzione di cui era oggetto nel ristorante principale e quanto doveva affrontare ogni giorno.

Mentre me ne andavo, mi richiamò. Volle sapere il mio nome, parlò un pò con me. Sono rimasta un pò sorpresa da questa attenzione.
Si interessava davvero alla mia vita.

La maggior parte delle celebrità non guarda il personale.
E' stato una delle celebrità più belle incontrate. Sembrava gentile e umile.

Anni dopo, quando ho iniziato a capire la sua storia che c'era dietro e come è finita, mi si è spezzato il cuore pensando a quella notte".


- Vinati Singh -


Email Scheda Utente
Post: 10.593
Registrato il: 24/05/2014
Sesso: Femminile
Moderatore
Thriller Fan
Redattore
OFFLINE
08/12/2017 23.46
 
Quota

Michael era accanto a me - io avevo circa 8 anni, lui quasi 4- con i gomiti appoggiati al davanzale e il mento sulle mani.

Era la vigilia di Natale e dalla finestra della nostra stanza guardavamo incantati la neve che scendeva nel buio. Nevicava talmente forte e fitto che il quartiere sembrava sotto l'effetto di una battaglia di cuscini tra angeli, con le piume fluttanti catturate dall'alone dell'unico lampione.

Tutte e tre le case di fronte erano coperte di lucine variopinte, ma una in particolare, quella della famiglia White, era decorata di palline trasparenti e vantava persino un Babbo Natale sul prato, con tanto di renne dal naso rosso fosforoscente.

Lucine bianche lampeggianti erano appese tutt'intorno al tetto, fiancheggiavano il vialetto,circondavano le finestre. L'intero edificio sembrava un gigantesco albero di Natale.

Noi guardavamo tutto ciò da un posto senza albero, senza lucine, senza niente.
La nostra minuscola casa, all'angolo tra Jackson Street e la 23ª Avenue era l'unica senza decorazioni.

Avevamo l'impressione che fosse l'unica in tutta Gary, nello Stato dell'Indiana, ma la mamma ci garantiva che c'erano altre case e altri Testimoni di Geova che non festeggiavano il Natale, come per esempio la famiglia di Mrs Macon, a due vie di distanza.

Ma tale consapevolezza non dissipava la nostra confusione: vedevamo qualcosa che ci faceva sentire bene, e tuttavia ci sentivamo dire che non era un bene per noi.
Non era Dio a volere il Natale, ma il consumismo. Nei giorni che precedevano il 25 dicembre ci sembrava di assistere a una festa alla quale non eravamo invitati, ma di cui avvertivamo la seduzione proibita.

Il nostro mondo ci appariva freddo e grigio, mentre in quello al di là del vetro era animato, vivace e multicolore; un posto dove i bambini uscivano per strada con giocattoli nuovi, pedalavano su biciclette nuove o tiravano slittini nuovi sulla neve.
Potevamo solo immaginare che cosa provavano dalla gioia che leggevamo sui loro volti.

Michael e io avevamo inventato un gioco da fare alla finestra: sceglievamo un fiocco di neve sotto la luce del lampione e ne seguivamo la discesa per vedere quale sarebbe atterrato per primo.

Li vedevamo vorticare: distinti nell'aria, uniti a terra, dissolti in un'unica entità.
Quella sera dovevamo averne osservati e contati a dozzine prima di stancarci.

Michael sembrava triste. Lo rivedo come lo guardavo allora, dall'alto dei miei 8 anni, provando la stessa tristezza.
Poi cominciò a cantare: Jingle bells, jingle bells, jingle all the way
Oh what fun it is to run in a one-horse open sleigh ...

E' il primo ricordo che ho della sua voce, di quel timbro angelico. Cantava piano per non farsi sentire dalla mamma. Io lo seguii a ruota, in armonia.
Cantammo strofe di di Silent Night e Little Drummer Boy.

Eravamo solo due bambini che cantavano carole sulla soglia della loro esclusione, ripetendo canzoni sentite a scuola.
Non sapevamo che cantare sarebbe diventata la nostra professione.

In quel momento, il viso di Michael esprimeva pura gioa, perchè ci eravamo impadroniti di un brandello di quella magia. Eravamo felici. Ma durò poco, perchè quel sentimento fugace ci aveva ricordato che stavamo solo facendo finta di partecipare: per noi l'indomani sarebbe stato un giorno come tutti gli altri.

Molti hanno scritto che a Michael non piaceva il Natale perchè la nostra famiglia non lo festeggiava. Non era vero. Non da quella volta in cui, a 4 anni, con gli occhi fissi sulla casa dei White, disse: < Un mucchio di lucine. E sarà Natale tutti i giorni>>.

- Jermaine Jackson (La vita del Re del Pop vista attraverso gli occhi di suo fratello)


[Modificato da dearmichael 08/12/2017 23.47]
Email Scheda Utente
Post: 10.594
Registrato il: 24/05/2014
Sesso: Femminile
Moderatore
Thriller Fan
Redattore
OFFLINE
10/12/2017 01.30
 
Quota

"Nel mondo dello spettacolo è importante capire che se tu esordisci in modo troppo clamoroso, dove punterai dopo?
Se raggiungi subito l'apice, non sai più dove andare.

Non puoi agire così.

Nei luna park, penso sempre al tipo che inventa le montagne russe, le discese vertiginose: tu sali in alto, molto in alto e dici: "Oh mio Dio,perchè l'ho fatto?".

Poi scendi precipitosamene, risali ancora un pò, poi scendi.
è lui il vero uomo di spettacolo, il tipo che crea le discese.

Ci sono i picchi e le vallate e tu le percorri a velocità vertiginosa, sali, ti capovolgi.

Quel tipo è un uomo di spettacolo, un vero uomo di spettacolo, perchè conosce bene la sincope, il ritmo e la struttura, ed è importante.

E' davero importante se sei un artista nel mondo dello spettacolo, invece la maggior parte degli artisti di oggi non ne sa nulla".

- Michael Jackson (dal libro del rabbino Shmuley Boteach)



[Modificato da dearmichael 10/12/2017 01.31]
Email Scheda Utente
Post: 10.595
Registrato il: 24/05/2014
Sesso: Femminile
Moderatore
Thriller Fan
Redattore
OFFLINE
10/12/2017 01.40
 
Quota

"Penso che anche separarsi ogni tanto sia un bene.
Come dicono tanti: "La lontananza accresce l'amore".
Ne sono totalmente convinto. Separarsi ogni tanto è fondamentale. Non capisco come la gente possa stare tutto il giorno insieme ed essere felici.
Deve essere dolce e meraviglioso".


- Michael Jackson ( dal libro del Rabbino Shmuley Boteach)

Email Scheda Utente
Post: 10.596
Registrato il: 24/05/2014
Sesso: Femminile
Moderatore
Thriller Fan
Redattore
OFFLINE
10/12/2017 01.43
 
Quota

"Mi piacerebbe a un certo punto, trovare un modo per sparire dove nessuno può vedermi, e fare soltanto le mie cose per i bambini, ma senza espormi visivamente.

Scomparire è molto importante.Gli esseri umani cambiano.
Abbiamo bisogno di cambiamenti nella nostra vita.
Ecco perchè esistono l'inverno, la primavera, l'estate e l'autunno".


- Michael Jackson (dal libro del Rabbino Shmuley Boteach)

Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | « 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
::: TOPIC DEL GIORNO: "Lo stile di Michael Jackson, una storia di cinture". Per leggerlo, CLICCA QUI :::

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 01.24. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com