Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.mjj.it


- Visita il website di MJFanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

[approfondimenti] "A Place With No Name" di Michael Jackson: la storia dietro la canzone

Ultimo Aggiornamento: 18/02/2015 11.57
Email Scheda Utente
Post: 6.654
Registrato il: 20/03/2010
Città: MONTEVARCHI
Età: 50
Sesso: Femminile
HIStorical Member
Thriller Fan
OFFLINE
09/12/2013 07.41
 
Quota

Se avete qualche curiosità su questa canzone in questo blog trovate tutte le spiegazioni riunite insieme [SM=g27822] Mettetevi comodi che è luuuuuuungo [SM=g27828]


[IMG]http://www.damienshields.com/site/wp-content/uploads/2013/12/michael-jackson-recording-bad-25-e1386320853726.jpg[/IMG]

Il 16 luglio del 2009, appena tre settimane dopo la sua tragica scomparsa, una porzione di un brano inedito di Michael Jackson è trapelata online. Il sito di gossip TMZ ha pubblicato un frammento di 24 secondi della traccia, dal titolo "A Place With No Name". Negli ultimi quattro anni e mezzo il frammento di 24 secondi è tutto ciò a cui i fan di Michael Jackson hanno avuto accesso. Fino ad ora.

Pochi giorni fa, il 3 dicembre 2013, la versione integrale del brano, che è essenzialmente una cover dal testo riscritto del successo del 1972 "A Horse With No Name" della band America, è apparso online per la gioia dei fan di Jackson in tutto il mondo. Con la diffusione della traccia sono arrivate le domande circa le sue origini, alcune dei quali potrebbero trovare risposta leggendo interviste pubblicate in precedenza con coloro che hanno lavorato alla traccia e altre che sono rimaste senza risposta. Questo articolo si propone di mettere insieme tutti i pezzi del puzzle per raccontare la storia completa dietro la canzone.

"A Place With No Name" fu concepita nel 1998 da Elliot Straite, un cantante, compositore e produttore musicale di talento che usa lo pseudonimo di "Dr. Freeze". Il dirigente discografico John McClain, che faceva da manager a Michael Jackson a quel tempo (ed è ora, per coincidenza, co-esecutore dell'Estate di Michael Jackson) dette a Freeze l'opportunità di una vita: collaborare con il Re del Pop.

"Conoscevo il suo manager, John McClain, e stavo lavorando su un album con i miei partner, Spydermann", ricorda Freeze. "Dopo aver completato l'album le cose non andarono come previsto e dovemmo annullare il progetto. Rimasi molto deluso. E poi John McClain disse: 'Non ti preoccupare Freeze, ho un altro progetto per te: sarai in affari con Michael'. Dissi: 'Michael chi?' E lui disse: 'Michael Jackson!'"

"Io non ci credetti in un primo momento e pensai che fosse pazzo. E poi un giorno ero al telefono con mio padre e qualcuno mi chiamò sull'altra linea... Era Michael! Ecco come tutto è cominciato... Ecco come ci siamo incontrati".

"Fu abbastanza spaventoso per me! Mi sentivo come se fossi tornato alla scuola elementare e come se non sapessi nulla di produzione! Con Michael ho imparato tutto di nuovo", ha detto Freeze. "Gli altri produttori e io eravamo come studenti di fronte a un insegnante. Con Michael era come se non sapessimo più nulla del settore, abbiamo dovuto ricominciare da capo e imparare di nuovo tutto. Ci ha insegnato a fare tutto nel miglior modo possibile. Michael era un perfezionista... io ero molto nervoso. Molto nervoso, ma molto onorato! Sapeva tutto sul mondo della musica; tutto di tutto. Niente gli era estraneo e mi ha insegnato molto".

"Gli proposi molte canzoni. Le principali canzoni su cui abbiamo lavorato sono 'Break Of Dawn', 'A Place With No Name' e 'Blue Gangsta'", ha spiegato Freeze. "Queste tre canzoni erano le nostre priorità... lui le adorava! Michael ed io, abbiamo un talento per la melodia", ha continuato. "Così ogni volta che proponevo qualcosa era facile per lui studiare la canzone, perché era come se già la conoscesse. Gli ho dato alcune canzoni che adorava".

"Avevo fatto tutta la musica e lui doveva solo imparare i testi", ha continuato Freeze. "'A Place With No Name' è di per sé una sorta di evasione, una canzone dove basta chiudere gli occhi per ritrovarsi immediatamente trasportati in un mondo meraviglioso. In realtà questa canzone è stata ispirata da 'A Horse With No Name' degli America. Il testo di questa canzone è molto profondo. Volevo aggiornarlo, fare una versione per gli anni 2000... Agli America è piaciuta l'idea. Hanno trovato questo 'aggiornamento' assolutamente eccezionale. Erano davvero entusiasti di questo progetto".

Dopo aver presentato i brani a Jackson, la coppia cominciò a collaborare su idee musicali ai Record Plant Recording Studios di Los Angeles nel mese di agosto del 1998. A quel tempo l'ingegnere del suono e bassista CJ deVillar li stava aiutando con la parte ingegneristica. Durante una sessione Freeze disse a CJ che voleva avere un suono di basso su "A Place With No Name".

"Dissi a Freeze che sapevo suonare [il basso] e sarei stato felice di buttare giù qualcosa per lui", dice CJ. "Portai il mio basso in studio e pochi giorni dopo Freeze era pronto a registrarlo. Il problema era che ero un po' preoccupato di suonare sulle tracce di MJ mentre c'era lui intorno, non volevo compromettere la mia posizione di 'ingegnere' facendo una figuraccia sulla musica di Michael, ma alla fine era paranoia infondata da parte mia".

"Comunque aspettammo fino a tarda sera, Michael di solito usciva di soppiatto per andare a casa molto prima", ricorda. "Almeno in base al suo modus operandi delle precedenti settimane."

Era il 25 Agosto 1998 quando CJ buttò giù le sue parti di basso al Record Plant. Ma non andò come aveva previsto l'ingegnere, con Jackson che lo colse in flagrante!

"Quando fui certo che Michael aveva lasciato lo studio collegai il mio basso e iniziai a suonare la traccia con Freeze. Ma nell'attimo esatto in cui attaccai la spina vidi Michael emergere dal suo soggiorno nello studio attraverso la cabina vocale nella sala di controllo, perciò pensai: 'Uh oh!' "

"Michael disse subito: 'Cosa state facendo?' Risposi timidamente, 'Metto giù qualche linea di basso, Mike' ".

Disse: 'Sentiamo', così suonai un paio di assoli e lui immediatamente si eccitò e disse: 'Stai registrando?' "Umm, no Mike, sto solo cercando di trovare una vibrazione".

"Mike disse: 'Suona e registra tutto!' Così misi a registrare e improvvisai sulla canzone. Beh, Michael mise il volume degli amplificatori principali su LOUD e gli piaceva quello che stavo suonando".

Quello che è successo dopo tra Michael e CJ è stato veramente un momento magico.

"Dopo diversi secondi Michael era di fronte a me ascoltando entusiasta mentre tiravo fuori tutti i tipi di idee per il basso", ricorda. "Alla fine di quel passaggio disse di farne un altro e ricominciammo. Michael ballava (pop and lock) facendo finta di suonare la chitarra mentre noi ci muovevamo a tempo davanti alla console".

"Lui diceva, 'Oh sì CJ, questo è pazzesco, totalmente pazzesco! Facciamone un altro!'"

"L'ho rivista un totale di cinque o sei volte con l'ultima che era una traccia con un groove consistente, per cui non dovevamo tirare fuori un sacco di idee per il basso per rendere la canzone ascoltabile subito", ha spiegato CJ. "Dopo più di mezz'ora di ascolto con Michael e un paio di riproduzioni ad alto volume misi insieme velocemente un mix grezzo e gli feci un dat (digital audio tape) perché lo potesse ascoltare. Mi ringraziò di nuovo gentilmente e poi andò a casa. Mi sono divertito tantissimo con Michael e Freeze, mi ha mostrato l'energia musicale inarrestabile di Michael in modo così vivido".

Il giorno successivo, il 26 agosto 1998, Jackson tornò ai Record Plant Recording Studios pronto a registrare i cori e i "na na" con Dr. Freeze, l'ingegnere capo Mike Ging e il secondo ingegnere Jeff Burns.

Mentre la maggior parte dei cori nella traccia appartengono esclusivamente a Freeze, ci sono alcuni casi in cui i due hanno registrato in armonia e sono stati poi messi insieme da Ging.

Dopo circa una settimana di messa a punto e modifica del mix grezzo di "A Place With No Name", che era esattamente di 8 minuti a quel punto, Jackson era pronto a registrare la voce solista. Questa sessione, ancora una volta registrata da Mike Ging, ebbe luogo ai Record Plant l'8 settembre 1998.

I Record Plant Recording Studios hanno sei sale, due delle quali erano state affittate dal team di Jackson. Questo significava che Jackson aveva poca privacy, con numerosi altri artisti che andavano e venivano in qualsiasi momento dagli altri quattro studios. Per questo motivo Jackson fece il suo tipico riscaldamento vocale con Seth Riggs prima di arrivare in studio per registrare.

"Non lo abbiamo mai visto fare i suoi esercizi vocali davanti a noi", ricorda Dr. Freeze. "Ma quando entrò in studio per registrare si piazzò davanti al microfono e "dette fuoco" alla canzone. Mentre usciva lo studio era "in cenere" e noi a bocca aperta. Era stato davvero impressionante da vedere".

La parte vocale solista di Jackson fu registrata da Mike Ging su un microfono Neumann M149. Parti vocali aggiuntive furono registrate il 16 ottobre 1998, da Ging agli Ocean Way Recording, che vengono comunemente indicati come Record One. Il giorno seguente, il 17 ottobre, Ging lavorò su un nuovo mix. Da lì "A Place With No Name" fece qualche importante avanzamento.

"E' stata come una condivisione in quei giorni," ha detto il tecnico di registrazione Michael Prince, che passava dalla sala di registrazione di Brad Buxer a quella di Dr. Freeze. "A un certo punto ci siamo ritrovati al Marvin's Place. Poi ci siamo spostati di nuovo ai Record Plant, poi di nuovo al Record One".

"In genere lavoravo principalmente sulle canzoni che Brad [Buxer] e Michael [Jackson] stavano scrivendo. Avevamo le mani occupate con circa cinque o sei canzoni, due delle quali, 'Speechless' e 'The Lost Children', sono finite sull'album [Invincible]".

Al Record One il 21 febbraio 1999, sei mesi dopo l'inizio del processo, Jackson, Freeze, Prince, Buxer e Ging rivisitarono "A Place With No Name", facendo ulteriori modifiche minori.

"Eravamo molto felici al Record One e qui è dove abbiamo fatto la maggior parte del nostro lavoro. E' lì che Rodney [Jerkins] entrò nel team. Per almeno l'ultimo mese in cui siamo stati ai Record One Rodney, Fred [Jerkins] e LaShawn Daniels erano lì".

Alla fine di marzo 1999 Jackson volò a New York per lavorare al The Hit Factory con Cory Rooney su una traccia chiamata "She Was Lovin 'Me". Jackson trascorse la maggior parte del mese in studio con Rooney, che ricorda che i due facevano gli scemi mentre lavoravano sulla musica.

"Trascorremmo così tanto tempo - direi che abbiamo lavorato per ben due settimane - solo sugli aggiustamenti. Non solo la voce ma cose diverse, composizioni. E ci vollero due settimane perché passammo più tempo a ridere e scherzare e parlare e divertendoci in studio. Allungammo (il tempo necessario) solo per divertirci. Alla fine passammo la maggior parte del mese di aprile in studio a tramare e pianificare. Lo usavamo un po' come il nostro quartier generale per mettere in ordine la registrazione".

"Avrei potuto approfittare della situazione e cercare di produrre sei canzoni e convincere Michael a registrale, ma non mi importava di questo. In quel momento volevo solo dargli tutto quello di cui aveva bisogno. E sentivo che aveva bisogno di divertirsi e di avere un amico più che gente che cercava di spingerlo a fare canzoni. Questo era veramente quello che sentivo nel mio cuore. Abbiamo passato dei grandi momenti insieme".

Dopo aver finito le sessioni per "She Was Lovin' Me" con Rooney, Jackson decise di spostare tutte le sessioni di collaborazione dal Record One di Los Angeles al The Hit Factory di New York.

"Ci vollero giorni per fare le copie di tutti i nastri e gli hard disk ed etichettarli, poi tutto fu spedito al The Hit Factory di New York e ci passammo dei mesi", ha detto Michael Prince.

L'ingegnere del The Hit Factory, Paul J. Falcone, lavorò su un mix di "A Place With No Name" ai primi di maggio del 1999 a New York. Tuttavia, dopo che Falcone ebbe completato il suo mix, la canzone venne messa in secondo piano insieme a "She Was Lovin' Me" di Cory Rooney e "Blue Gangsta" di Dr. Freeze, sulle quali si stava lavorando nello stesso periodo di "A Place With No Name".

Entro la metà del 1999 Jackson aveva apparentemente abbandonato molti dei suoi ex collaboratori per concentrarsi sul lavoro con Rodney Jerkins, e Jerkins aveva fatto lo stesso in cambio.

"Era mio compito finire la musica (per' She Was Lovin 'Me'), per rendere il brano musicale migliore e più forte", ha spiegato Rooney. "E persi completamente l'opportunità di farlo, perché rimasi coinvolto nel tentativo di aiutare Rodney Jerkins a creare per Michael."

Alla fine fu solo nel gennaio 2004 che "A Place With No Name" fu rivisitata. Jackson aveva chiesto di sentirla nuovamente e alcune modifiche minori furono effettuate a Neverland.

"E' migliorata progressivamente", ha detto Freeze. "E' stato un lavoro sequenziale. Ha ascoltato i diversi mix e ha cambiato alcuni dettagli qua e là. Era in pieno controllo creativo. Volevamo che il brano fosse perfetto ... Era un po' come un regista che cerca di migliorare il suo film cambiando la sceneggiatura o cambiando gli attori. Questo è il tipo di processo che è stato usato per creare questa canzone, e in generale, l'album 'Invincible'... Tutto ciò che gli interessava era avere successi da numero uno in classifica".

La dichiarazione di Freeze su Michael che voleva dei successi è stata successivamente ripresa dal produttore RedOne, e anche da Jackson stesso.

"Michael è sempre stato focalizzato sull'avere dei successi", ha detto RedOne, che ha lavorato con Jackson tra il 2008 e il 2009. "Perciò lui registra sempre un sacco di canzoni e prende le migliori. Ecco la sua formula, che adoro".

"E' stato Tchaikovsky a influenzarmi di più", ha rivelato Jackson in un'intervista del 2007. "Se prendete un album come 'Lo Schiaccianoci', ogni canzone spacca, tutte... La gente è abituata a fare un album in cui c'è una buona canzone e il resto sono da lato B, le chiamano canzoni da album e mi dicevo: 'Perché non possono essere tutte canzoni di successo? Perché ogni canzone non può essere così grande che la gente la voglia comprare quando la fai uscire come singolo?' Perciò mi sono sempre sforzato in questo senso... Questa era l'idea... Ho lavorato duro per questo".

A parte quei piccoli ritocchi e modifiche del 2004 "A Place With No Name" fu nuovamente messa da parte fino ad essere resuscitata solo un anno prima della morte di Jackson, a metà del 2008.

"Michael Jackson aveva canzoni preferite, o canzoni che erano 'lavori in corso'", ha detto Michael Prince. "Una volta che Neff-U ebbe preso il posto di Brad [Buxer] quando Brad iniziò a viaggiare nel 2008, Michael tirò fuori alcune canzoni, tra cui" A Place With No Name ", e disse: 'Lavora su questa canzone, vedi cosa riesci a tirare fuori'. Così le parti vocali erano sempre più o meno le stesse, ma Neff-U ci avrebbe messo nuova musica".

"Neff-U aveva inizialmente lavorato con me, Michael e Brad Buxer molto prima del 2008", ha continuato Prince. "Era venuto a casa di Brad anni prima e aveva lavorato su alcune cose che non sono mai uscite, come 'Hot Fun In The Summertime', la canzone del 1969 di Sly Stone. Penso che MJ ne abbia cantato solo un po', ma stavano provando un mucchio di roba. Neff-U ha molto talento".

La versione di "A Place With No Name" che è trapelata è la versione finale che Michael ha ascoltato e approvato nel 2008.

"Rispetto alla versione del 2004 è possibile sentire che la batteria è differente nella versione trapelata del 2008. Ha un diverso schema della grancassa, il rullante è un po' più forte, e i 'na na' vengono duplicati per ripetersi attraverso la dissolvenza ", ha detto Prince, che ha fatto personalmente il loop dei "na na" per Jackson.

Le modifiche di metà del 2008 sono state tutti realizzate nello studio casalingo di Jackson, nella sua proprietà al 2710 di Palomino Lane a Las Vegas. Casualmente Freeze ha fatto una visita a Jackson nel suo studio casalingo di Las Vegas poco prima che Jackson si trasferisse a Los Angeles. La coppia si era riunita per discutere il prossimo capitolo del viaggio musicale di Jackson.

"Ero in studio con lui poco prima della sua morte", ricorda Freeze. "Per essere precisi, mi ricordo di essere andato a trovarlo nella sua residenza di Las Vegas, e c'era uno studio lì... Niente è stato registrato, abbiamo solo buttato giù delle cose. Stavamo per iniziare le sessioni di registrazione... gli ho offerto un paio di nuove canzoni che avevo scritto appositamente per lui".

"Gli sono piaciuti molto [i brani]", dice Freeze. "Questa è stata la nostra ultima discussione. Ha detto 'I love you' e voilà, era finita. Voleva salvare [le canzoni], ma è morto".

All'indomani della morte di Jackson, come descritto all'inizio di questo articolo, un frammento di "A Place With No Name" è trapelato online su TMZ.

E' stato subito identificato come un remake di "A Horse With No Name" degli America, spingendo il gruppo a commentare la versione di Jackson.

"Siamo onorati che Michael Jackson abbia scelto di registrarla e siamo impressionati dalla qualità della traccia," hanno detto i membri degli America, Dewey Bunnell e Gerry Beckley, in una dichiarazione fatta ad MTV. "Speriamo anche che esca presto in modo che gli ascoltatori di musica di tutto il mondo potranno ascoltare l'intero brano e ancora una volta sperimentare la brillantezza incomparabile di Michael Jackson", hanno aggiunto. "Michael Jackson le ha reso davvero giustizia e speriamo davvero che i suoi fan - e i nostri fan - possano sentirla nella sua interezza. E' davvero toccante".

Dr. Freeze ha ricordato il suo periodo con Jackson durante un'intervista con il sito MJFrance.com, citato in numerose occasioni nel corso di questa storia.

"Era semplicemente la persona più meravigliosa con la quale si potrebbe mai sognare di lavorare", ricorda Dr. Freeze. "Era molto umile e creativo. Dal tramonto fino all'alba creava suoni, melodie, armonie... Poteva fare tutto da solo. Sai, Michael era davvero uno 'strumento vivente'... E' stata una bella esperienza per me. Ho imparato molto da lui".

"A Place With No Name" resta ufficialmente inedita fino ad oggi. Dr. Freeze ha dichiarato in diverse occasioni che "A Place With No Name", così come "Blue Gangsta", saranno incluse nel prossimo album di Michael Jackson. "Questo lo so, è confermato", ha detto, aggiungendo che la pubblicazione dell'album è prevista per la primavera del 2014.

Traduzione di 4everMJJ per MJ FanSquare.
In caso di diffusione si prega di riportare la fonte.


www.damienshields.com/michael-jacksons-a-place-with-no-name-the-story-behind-t...
[Modificato da Compix83 07/05/2014 21.27]
Email Scheda Utente
Post: 3.454
Registrato il: 23/09/2009
Sesso: Femminile
Bad Fan
OFFLINE
09/12/2013 14.44
 
Quota

Interessante davvero! Ora si sa con precisione tutto sulla creazione di questa bellissima song. [SM=g27822]

....e aspettiamo la primavera [SM=x47928]

Grazie Cri [SM=g2927039]
Email Scheda Utente
Post: 3.403
Registrato il: 16/07/2009
Sesso: Femminile
Bad Fan
OFFLINE
09/12/2013 14.47
 
Quota

Interessante ed emblematico del modus operandi di Michael e del suo perfezionismo. Grazie come sempre [SM=g27838]
Email Scheda Utente
Post: 165
Registrato il: 27/03/2013
Città: BERGAMO
Età: 55
Sesso: Femminile
Utente Certificato
The Essential Fan
OFFLINE
09/12/2013 15.16
 
Quota


"Era semplicemente la persona più meravigliosa con la quale si potrebbe mai sognare di lavorare", ricorda Dr. Freeze. "Era molto umile e creativo. Dal tramonto fino all'alba creava suoni, melodie, armonie... Poteva fare tutto da solo. Sai, Michael era davvero uno 'strumento vivente'... E' stata una bella esperienza per me. Ho imparato molto da lui".



molto interessante ed è sempre bello e gratificante sapere la stima di cui gode presso gli addetti ai lavori...


"A Place With No Name" resta ufficialmente inedita fino ad oggi. Dr. Freeze ha dichiarato in diverse occasioni che "A Place With No Name", così come "Blue Gangsta", saranno incluse nel prossimo album di Michael Jackson. "Questo lo so, è confermato", ha detto, aggiungendo che la pubblicazione dell'album è prevista per la primavera del 2014.



...io aspetto...mi piace avere comunque fisicamente le opere di Mike, ma con tutte queste anticipazioni (Blue Gangsta è in giro da anni...), penso che l'album se lo fileranno in pochi... [SM=x47948]
Email Scheda Utente
Post: 1.668
Registrato il: 11/11/2012
Sesso: Femminile
Utente Certificato
Dangerous Fan
OFFLINE
09/12/2013 22.55
 
Quota

Grazie come sempre cara Cri! [SM=g27838]
Tutto molto interessante in attesa che il progetto dell'album veda la luce...non ci resta che aspettare la primavera! [SM=x47961]
Email Scheda Utente
Post: 792
Registrato il: 10/03/2013
Sesso: Maschile
Utente Certificato
Invincible Fan
OFFLINE
11/05/2014 13.59
 
Quota

grazie mille, me lo leggo con calma
Email Scheda Utente
Post: 3.685
Registrato il: 28/04/2012
Città: ALA
Età: 27
Sesso: Femminile
Bad Fan
OFFLINE
13/05/2014 02.47
 
Quota

Davvero molto interessante ed in alcune parti altrettato toccante! Ogni volta che tutte le persone che hanno lavorato con Michael ne parlano con così tanta ammirazione,affetto e stima mi commuove moltissimo!
Già la canzone degli America la considero come una perla ed anche " A place with no name" lo è allo stesso modo,un innovazione che fa brillare nuovamente anche la canzone originale,stupendo!! [SM=x3027012] [SM=x3027012] [SM=x3027012] [SM=x3027012]
Grazie Cri!! [SM=g2927039] [SM=g2927039] [SM=g2927039]
[Modificato da ikaika 13/05/2014 02.57]
Email Scheda Utente
Post: 0
Registrato il: 18/02/2015
Età: 26
Sesso: Maschile
This Is It Fan
OFFLINE
18/02/2015 11.57
 
Quota

post a link
Martin Bashir. Conosco un sacco di persone che sono moralmente contrari a guardare il documentario di Bashir, e lo posso capire, ma se volete vedere la parte introduttiva, eccola
_______________
sara
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
La Teoria delle intelligenze multiple (7 messaggi, agg.: 20/11/2015 18.48)
Come Michael Jackson ha cambiato il volto della musica pop con “Thriller” (9 messaggi, agg.: 14/06/2016 02.03)
CASO CHANDLER: la verità sulle accuse del '93 in pillole (2 messaggi, agg.: 13/09/2017 12.07)
Michael Jackson e la tecnica del "singhiozzo" (4 messaggi, agg.: 20/04/2017 18.19)
Lo stile di Michael Jackon: una storia di cinture (10 messaggi, agg.: 09/05/2017 23.18)
"Chicago", una storia di amore e tradimento (3 messaggi, agg.: 22/05/2017 23.34)

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 15.38. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com