Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.mjj.it


- Visita il website di MJFanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 2 3 4 5 6 | Pagina successiva
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

[approfondimenti] L'attività umanitaria di Michael Jackson dagli esordi con i J5 ad oggi

Ultimo Aggiornamento: 19/11/2016 19.35
Email Scheda Utente
Post: 801
Registrato il: 30/06/2011
Città: SARZANA
Età: 54
Sesso: Femminile
HIStory Fan
OFFLINE
31/01/2013 19.12
 
Quota

Raccolta corredata da foto di tutte le sue azioni caritatevoli
Il background umanitario di Michael Jackson inizia da bambino, quando, dai suoi guadagni giornalieri come membro dei Jackson 5, acquistava gelati e gomma da masticare per i bambini del suo quartiere. Ho cercato di raccogliere tutte le azioni caritatevoli/opere di beneficenza possibili a riguardo, scremando le notizie e postando solo quelle attendibili, corredando dove mi è stato possibile, con fotografie che ne testimoniavano l’evento. Sicuramente mi è sfuggito qualcosa, ma come potrete leggere, le attività caritatevoli di Michael sono state numerosissime. Vi chiedo di cercare di divulgare il più possibile il suo operato affinché la sua generosità, il suo grande cuore venga riconosciuto e apprezzato da chi, ancora oggi, non conosce la sua eredità.

Anni ’70 :

Giugno 1970: concerto dei Jackson Five al Forum di Los Angeles in California, il gruppo torna sul palco, al “Cobo Arena” di Detroit, Michigan, come parte di un tributo di celebrità al pugile Joe Louis. Nel 1970, il 'Brown Bomber' era al verde e malato e il comitato organizzatore spera di raccogliere 100.000 dollari per aiutarlo a coprire i costi ospedalieri. I comici Bill Cosby e Redd Foxx, i cantanti Billy Ekstine, Mahalia Jackson, BB King, i Four Tops ed i Jackson 5 intrattengono una folla di 12.000 spettatori. Lo stesso Louis è troppo malato per partecipare, anche se davanti viene lasciata una sedia vuota in suo onore. Berry Gordy, lui stesso ex pugile, fa da presidente onorario per l'evento, ed è probabilmente il responsabile per essere riuscito a far esibire i Jackson Five alla serata.
Nella foto i Jackson sono con Elgin Baylor, meglio conosciuto per la sua carriera di basket professionista e per la sua breve esperienza come organizzatore di concerti.

[IMG]http://i48.tinypic.com/ru20k2.jpg[/IMG]

31 Gennaio 1971: i Jackson 5 ritornano a casa loro a Gary, Indiana, per suonare in due concerti di beneficenza alla Westside High School per la campagna di rielezione del sindaco Richard G. Hatcher. Una cerimonia si svolge fuori della loro casa 2300 Jackson Street.

[IMG]http://i50.tinypic.com/34zbou1.jpg[/IMG]

1972: i Jackson 5 e The Supremes sono i protagonisti che si esibiscono in un concerto di beneficenza, alla prima edizione del “Martin Luther King Jr. Birthday Concert” ad Atlanta, in Georgia, contribuendo ad aumentare i fondi per il "Martin Luther King Jr. Center for Social Change" ad Atlanta.

[IMG]http://i49.tinypic.com/t71t7n.jpg[/IMG]

1972: Michael e i Jackson 5 visitano il "Children’s Heart Hospital" a Philadelphia. Il cantante è stato firmare foto e autografi per i bambini.

[IMG]http://i46.tinypic.com/35irnur.jpg[/IMG]

30 Settembre 1972: i Jackson 5 e una varietà di artisti, si esibiscono per "Save The Children", colonna sonora del "Black Exposition" del 1972 e condotta da "Operation PUSH" ("People To Save Humanity) all'Anfiteatro Internazionale di Chicago, l'evento che evidenzia, tra i gruppi musicali, filmati della popolazione nera della città, le loro chiese, scuole, quartieri degradati e campi da gioco, promuovendo la speranza per un futuro migliore, a vantaggio dei ragazzi di Chicago.

[IMG]http://i46.tinypic.com/21boboo.jpg[/IMG]

18 Novembre 1972: Michael e i Jackson 5 si esibiscono ad una raccolta di fondi della NAACP a Hollywood, Palladium, in California, al 6° Black Image Awards. La NAACP è l'Associazione Nazionale per il Progresso della Gente di Colore, una delle più antiche e influenti organizzazioni per i diritti civili negli Stati Uniti.

[IMG]http://i50.tinypic.com/f3ung4.jpg[/IMG]

23 Dicembre 1972: a Los Angeles, il cantante 14enne ed i Jackson 5, vestiti da Babbo Natale, fanno la loro comparsa ad una festa di Natale tenutasi al Townclub Pacifico, visitano e offrono regali, per conto della loro casa discografica, la Motown a 700 (secondo alcune fonti, altri riportano un numero di 400) bambini svantaggiati. In un articolo, il giornalista sottolinea che "la prima volta che i J-5 hanno fatto beneficenza ad un ospedale pediatrico, Michael tornò a casa e pianse tutta la notte al ricordo di tutti quei bambini malati sdraiati a letto, alcuni nemmeno in grado di muovere le mani per applaudire. Questo è quando divenne attivamente coinvolto nella comunicazione con questi ragazzi. E' in corrispondenza con i giovani della sua età negli ospedali di tutto il paese. Queste non sono le lettere dettate da un segretario di una superstar, ma lettere scritte a mano da Michael durante le pause di registrazione o durante le prove o anche a scuola".

[IMG]http://i50.tinypic.com/149bazk.jpg[/IMG]

24 Dicembre 1972: i Jackson 5 si esibiscono in canti di Natale durante un concerto di beneficenza presso la "Foundation for the Junior Blind" di Los Angeles, per 1000 bambini non vedenti, di cui 400 presenti alla festa di beneficenza. Il suo pensiero circa l'evento, Michael Jackson dichiara: "Sai, in realtà, questo è tutto ciò che il Natale dà".

[IMG]http://i45.tinypic.com/10yh16e.jpg[/IMG]

7 Marzo 1973: il giovane Michael visita il capezzale di Leslie Robinette di 6 anni che soffre di anemia aplastica causata dalla malattia genetica "anemia di Fanconi" presso il "Seattle Children’s Hospital", poi dei bambini del "Orthopedic Hospital" e il "Medical Center". Robinette ha ricevuto un trapianto di midollo osseo, ed è stata una delle più giovani ad avere sempre la procedura. E’ passata attraverso la chemioterapia, la radioterapia, un mutevole pletora di farmaci ed è stata tenuta in isolamento per tre mesi, il suo stato di salute era precario, i medici dicevano, dopo che era stata dimessa dall'ospedale, che non avrebbe potuto vivere 10 anni. "Ero seduta nella mia stanza guardando fuori dalla finestra, paradossalmente stavo ascoltando 'Looking Through the Window' dei Jackson 5, quando ho sentito tutte le infermiere impazzire e insistere", dichiara Robinette 26 anni dopo. Casualmente, i Jackson 5 erano lì. "Mi hanno chiesto quale volevo vedere, e ho detto che volevo vedere Michael, era l'unico carino", dice ridendo. Lei lo descrive come un adolescente timido, ma gentile e sincero, le ha firmato autografi, tenendole la mano e chiedendo del suo stato di salute. "Non direi mai che lui le ha salvato la vita, è una follia, ma le ha ridato un pò la sua voglia di vivere perché l’aveva perduta", aggiunge Trine Robinette, la sorella di Leslie. Leslie alla fine migliorò, e la sua famiglia tornò alla loro fattoria a Greeneville, Tennessee, dove vive ancora con i suoi genitori. 11 anni dopo (1984), Leslie ha incontrato di nuovo Jackson, mentre era in tour a Knoxville con i suoi fratelli, dove ha ricevuto biglietti gratuiti, poi è andata nel backstage per incontrare il clan Jackson. "Gli ho chiesto se si ricordava di me, e lui ha detto di sì. Abbiamo parlato della mia attività di corista e di come ho portato presto il mio busto ortopedico", dice Robinette. Jackson poi ha detto alla sua squadra di sicurezza che era sua ospite, così lei avuto modo di guardare il terzo spettacolo da una piattaforma VIP rialzata, seduta accanto alla madre di Jackson, Katherine. Ancora alle prese con la sua malattia, è alta meno di 121 cm e pesa circa 27 chili, ma ora ha 42 anni e si occupa del “North American Riding” per l'associazione per disabili e attualmente sta facendo pratica per diventare istruttore. "Ho sempre pensato che Michael ed io eravamo spiriti affini, perché entrambi siamo cresciuti non essendo in grado di andare davvero da nessuna parte o fare qualcosa che i bambini normali fanno", dice Robinette, aggiungendo che spera che la gente si ricorderà di Michael Jackson per le sue buone azioni e per la musica.

[IMG]http://i46.tinypic.com/a2etrt.jpg[/IMG]

[IMG]http://i49.tinypic.com/2yxrwax.jpg[/IMG]

16 Agosto 1973: Michael e i Jackson 5 si esibiscono in un concerto di beneficenza al St. Paul Civic Center Arena di Minnesota, con i proventi del concerto che vengono indirizzati alla "Afro-American Music Opportunities Association" (AAMOA). La AAMOA, con sede nelle Twin Cities (Minneapolis e Saint Paul, ndt) promuove la musica nera e assiste compositori e musicisti neri di tutto il mondo.

17 Agosto 1974: i Jackson 5 si esibiscono al “World Expo/Expo” del '74 a Spokane (Washington). L'Expo '74 era una esposizione mondiale a tema dal punto di vista ambientale, che si è svolta dal 4 maggio al 3 novembre 1974. La fiera ha avuto 5,2 milioni di visitatori ed è stato considerato un successo, rivitalizzando il centro urbano degradato, portando circa 150 milioni di dollari all'economia locale e alla regione circostante.

1974: i Jackson 5 partecipano al "Tournament of Roses Parade". Meglio conosciuta come la "Rose Parade", è l' "America New Year Celebration", un festival di carri allegorici ricoperti di fiori, bande musicali, cavallerizzi e una partita di football nel giorno di Capodanno, prodotto dall'associazione non-profit "Pasadena Tournament of Roses Association".

[IMG]http://i50.tinypic.com/10xh82h.jpg[/IMG]

1977: "The Jacksons" (come sarebbero stati conosciuti dal 1975) visitano le zone povere del Trinidad, Port-au-Spain, vale a dire gli abitanti economicamente svantaggiati, che non possono permettersi di partecipare a un concerto dei Jackson. Michael Jackson entra nelle loro scatole di cartone, visita le case in roccia e saluta le ragazze della scuola Cattolica.

[IMG]http://i49.tinypic.com/dq16s5.jpg[/IMG]

10 Marzo 1977: i Jackson gareggiano con altre squadre di artisti nel programma speciale "Rock 'n' roll Sports Classics"; si uniscono alla loro squadra membri affiliati del mondo dello spettacolo e sono premiati come vincitori della competizione con 20.000 dollari, un contributo di beneficenza incanalato verso l'Università della California.

[IMG]http://i45.tinypic.com/21blwl1.jpg[/IMG]

17 Maggio 1977: i Jackson volano a Glasgow, in Scozia, per una performance di gala per la Regina Elisabetta II, con i proventi dello spettacolo che andranno al "Silver Jubilee Fund". Il Fondo è stato istituito nel 1977 per commemorare il giubileo d'argento della Regina, e il suo scopo è quello di permettere ad un piccolo numero di studenti dell'ultimo anno le scuole ed i college in Cumbria (contea) per intraprendere progetti di stage di natura accademica all'estero, collegati all'industria, al servizio della comunità, alle arti, allo sport, ecc.

[IMG]http://i46.tinypic.com/kdvr6t.jpg[/IMG]

1978: la star di Wiz Michael Jackson visita l'ospedale pediatrico di Los Angeles e firma autografi alla festa di Natale dell'Ospedale. la MCA Records regala l'album "Wiz", poster, calendari e booklet.

[IMG]http://i47.tinypic.com/2dvo2a8.jpg[/IMG]

Gennaio 1979: il cantante dona un certo numero dei suoi libri preferiti, tra cui "Peter Pan" di JM Barrie, alla "Chicago Public Library’s Young Adult Services" e, in occasione di un progetto della biblioteca, "Boogie To The Beat Book", consegnerà un discorso sull'importanza della lettura. Secondo il "Michael Jackson, The Early Years" pubblicazione biografica di Chris Cadman e Craig Halstead, alcuni dei suoi altri libri preferiti regalati alla Biblioteca di quell'anno, sono stati tra gli altri: "The Old Man and the Sea","Rip Van Winkle", "The Red Balloon", "Abraham Lincoln, The Prairie Years and the War Years" e "The Complete Works of O.Henry".

[IMG]http://i49.tinypic.com/20ky91d.jpg[/IMG]

1979: "The Black Linkage For Adoptive Children" ospita un evento di beneficenza nel corso del quale i costumi dei Jackson del loro Tour 1979 Destiny sono venduti all'asta; il costume di Michael Jackson ha ottenuto 575,00 dollari, il prezzo più alto da un sosia che si è esibito in un vestito che notte per un concerto.

[IMG]http://i48.tinypic.com/2416pl2.jpg[/IMG]

Ottobre 1979: l'artista partecipa a una raccolta di fondi, "Stars Come Out For The Sun", all'"Hollywood Palladium" di Los Angeles. L'evento è stato organizzato da un’amica di Jackson, l’attrice, scrittrice e attivista, Jane Fonda ed era a vantaggio dell'energia solare.

[IMG]http://i45.tinypic.com/fmj5ad.png[/IMG]

Anni '80:

1980: Michael si esibisce con la canzone "Rock With You" al "Because We Care", un gala di beneficenza dell'UNICEF tenutosi presso lo "Nassau Veterans Memorial Coliseum" a Uniondale, New York. "Grazie, grazie mille, non solo per il vostro applauso, ma vi ringrazio per la beneficenza, ... e sono molto felice di essere qui, vi amo tutti grazie", dice al pubblico dopo aver completato la sua performance.

[IMG]http://i50.tinypic.com/53wwtt.jpg[/IMG]

1980: durante il tour a Philadelphia, Michael e i The Jacksons visitano l'ospedale pediatrico locale, il gruppo ha anche fatto altre partecipazioni di questo tipo durante il loro tour.

22 Luglio 1981: i The Jacksons danno un concerto speciale di beneficenza per la "Atlanta Children’s Foundation" presso l'Auditorium Omni di Atlanta, e raccolgono 100.000 dollari per beneficenza, in seguito ad episodi di sparizioni di giovani neri e omicidi nella città citata. Parlando a nome di se stesso e dei suoi fratelli, Michael Jackson dice, "Stiamo facendo questo perché ci sta a cuore". LeBaron Taylor, vice-presidente e direttore generale della Divisional Affairs per la CBS Records, distributore della Epic e coordinatore dell’evento,commenta "Siamo lieti che i Jackson sono in programma per questa performance speciale per una causa così meritevole [...] ".

[IMG]http://i50.tinypic.com/o9ihrn.jpg[/IMG]

Luglio 1982: partecipa alla cena per i premi “City of Hope Spirit of Life”, essendo premiato quella sera con il premio “Spirit of Life”. “City of Hope” è un organismo riconosciuto in tutto il mondo per la cura compassionevole del paziente, la scienza innovativa e la ricerca traslazionale, che trasforma rapidamente le scoperte di laboratorio in promettenti nuove terapie. Per quasi 100 anni, la ricerca pionieristica di “City of Hope” ha portato il mondo più vicino a cure per molte malattie gravi, dal cancro al diabete.

10 Gennaio 1984: subisce delle bruciature sulla parte posteriore della testa durante le riprese dello spot per la Pepsi Corporation. Sono responsabili le bombe di magnesio (fuochi pirotecnici) utilizzate, essendo a soli 60 cm di distanza da entrambi i lati della testa del cantante. Una scintilla cade sui suoi capelli e riporta ustioni di secondo e terzo grado sul cuoio capelluto. A seguito dello sfortunato incidente e della copertura mediatica, le vendite sia della Pepsi che di Jackson si impennano. Due successivi spot della Pepsi debuttano alla cerimonia dei Grammy Awards nel 1984. Jackson non cita in giudizio la Pepsi, invece dona il risarcimento del danno dallo sponsor, 1,5 milioni di dollari, ad un centro che prende il nome dal cantante, "The Michael Jackson Burn Center For Children".
[IMG]http://i50.tinypic.com/23k9fmc.jpg[/IMG]

9 Aprile 1984: attraverso gli auspici della "Brass Ring Society", un'organizzazione che esaudisce i desideri di bambini malati terminali, dà il benvenuto alla sua villa a David Smithee 14 anni, il ragazzo affetto da fibrosi cistica, concedendo il suo ultimo desiderio. Nel pomeriggio visita la casa di Jackson a Encino, il ragazzo guarda un film con Jackson nel suo home theater, gioca con i videogiochi e impara il moonwalk dalla star. David racconta poi ad un giornalista del "Tulsa Tribune", "Ho giocato due partite con lui e l'ho battuto entrambe le volte." La visita è completata con Jackson che dà a David la giacca rossa di pelle che aveva indossato nel video di "Beat It" e un guanto di perline che aveva indossato per gli "American Music Awards", dove ha raccolto otto premi. 7 settimane dopo, però, Smithee muore. Michael Jackson ricorderà il ragazzo dedicando in suo onore l’album "Victory" dei Jackson.

[IMG]http://i50.tinypic.com/2r6czdk.jpg[/IMG]

14 Aprile 1984: fornisce 19 letti al "Mount Sinai Medical Center", una divisione della "TJ Martell Foundation per la leucemia e la Ricerca sul Cancro" e frequenta una cena-evento organizzata da detta fondazione.

[IMG]http://i47.tinypic.com/14lhgup.jpg[/IMG]

1984: si impegna a sostenere la "National Campaign Against Teenage Drunk Driving", campagna che affronta i pericoli del consumo di alcol con conseguenti incidenti d'auto, e/o la perdita della vita. Nel mese di maggio, gli viene chiesto di donare la canzone "Beat It" per la pubblicità contro la guida in stato di ebbrezza.

Giugno 1984: incontra altri sostenitori del "Camp Goodtimes", un’organizzazione no-profit fondata dai genitori di bambini con il cancro, a Malibu, Los Angeles, come O.J. Simpson, Dustin Hoffman, David Soul, Neil Diamond e Richard Chamberlain (vedi foto). Il primo evento “Campo Goodtimes” si terrà a Vashon Island a Camp Sealth, nell'agosto 1984. Hanno partecipato 93 bambini, i fratelli dei pazienti oncologici e 25 volontari della “American Cancer Society”, che hanno gestito il campo insieme con il personale estivo del Camp Sealth.

[IMG]http://i46.tinypic.com/29wi9s.jpg[/IMG]

5 Luglio 1984: in occasione di una conferenza stampa in un ex ristorante a New York, il "Tavern on the Green", Michael annuncia che la sua quota dei proventi del Victory Tour è destinata a coprire interamente tre organizzazioni di beneficenza: la "The United Negro College Fund", "Camp Good Times" e "T.J. Martel Foundation". Inoltre, ad ogni concerto, 500 posti sono riservati per gli invalidi e per i degenti dell' ospedale, portati in barella negli stadi.

[IMG]http://i50.tinypic.com/357hi00.jpg[/IMG]

Luglio 1984: il gruppo dona 1.200 biglietti, del valore di 39.000 dollari, ad un certo numero di bambini svantaggiati, in seguito ad una performance al Texas Stadium di Dallas, in Texas. Inoltre, si esibiscono per otto bambini affetti da malattie incurabili a Jacksonville, in Florida, dove Michael esaudisce il desiderio di Malanda Cooper 14 anni a Miami, in Florida, paralizzata in un incidente stradale, incontrandola nel suo backstage e si presenta con una cassetta dei concerti del “Victory Tour” e una giacca indossata dal cantante durante i concerti. Il gruppo si esibisce anche per altre 700 persone svantaggiate durante un'altra performance. In seguito (agosto), rendono possibile il trasporto di 40 bambini dalla "Home Thelma Marshall" per bambini orfani, adottivi e bambini abbandonati, alla “The Hoosier Boys Home” e finanziano il "Donzels Work Study Program" con una loro esibizione.

[IMG]http://i50.tinypic.com/30szmhi.jpg[/IMG]

13 Dicembre 1984: visita l'unità per le vittime di ustioni a "Brotman Memorial Hospital" di Los Angeles, dove era stato ricoverato in precedenza per lesioni alla testa, derivati dall'incidente durante le riprese dello spot per la Pepsi con i suoi fratelli. Tra le vittime, incontra un meccanico di 23 anni, Keith Perry, bruciato per oltre il 90 per cento del suo corpo in un incidente stradale. I chirurghi dichiarano che la visita di Jackson al capezzale di Perry è stata la ragione principale per cui si è ripreso: "Michael lo incoraggiò, parlando con lui per ore", ha detto il portavoce dell'ospedale Los Angeles, Judy Davis.

[IMG]http://i46.tinypic.com/29z7ygj.jpg[/IMG]

Nella foto Michael e il suo chirurgo plastico il Dottor Steven Hoefflin, con un’altra paziente Bessie Henderson, di 41 anni.

[IMG]http://i48.tinypic.com/rucff8.jpg[/IMG]

1984 è l'anno in cui la "United Negro College Fund" istituisce il programma "Michael Jackson Scholars" mentre il cantante è in tour con i suoi fratelli.

28 Gennaio 1985: Michael arriva agli studi “A&M Lion Share” di Los Angeles, per registrare con molteplici cantanti americani l'inno per beneficenza di grande successo, "We Are The World" (scritto in collaborazione con il cantante Lionel Richie), campione di incassi per un totale di oltre 60 milioni di dollari per la più grave carestia che ha colpito i paesi africani. La sessione di registrazione inizia alle 21:00 e dura tutta la notte. Jackson non esce fino alle 8:00 del mattino successivo. "We Are The World, il video evento, diventerà la nona miglior videocassetta più venduta del 1985. Lo stesso brano uscirà il 7 marzo 1985 e venderà circa 800.000 copie nei primi tre giorni dalla pubblicazione. Nel 1986, il brano ha venduto oltre 7,5 milioni di copie e ha raccolto 8 milioni di dollari per combattere la fame.

[IMG]http://i48.tinypic.com/rwjps2.jpg[/IMG]

1985: per il progetto "Hands Across America", che segue USA for Africa, appoggia l'uso di "We Are The World". E' stato messo in minoranza dagli altri membri del consiglio e una nuova canzone è stata scritta appositamente per l'evento, "Hands Across America", con "We Are The World", come il B-side, anche se la canzone non raggiungerà il successo "We Are The World". Una seconda versione di "We Are The World" sarà prodotto da George Duke, con i bambini che cantano il testo. Jackson ha sempre preferito questa versione per USA for Africa, visto che la canzone era "prevista" per essere cantata dai bambini.

30 Luglio 1985: Michael si sloga gravemente la mano destra durante le riprese del fantasy musicale in 3-D 'Captain EO'. E' curato al “Brotman Memorial Hospital” dove visita anche un fan malato, confinato sulla sua sedia a rotelle.

[IMG]http://i50.tinypic.com/23t1fzd.jpg[/IMG]

1985: partecipa ad un Telethon australiano di beneficenza a Perth. Fa anche un breve discorso all’aperto, davanti a una folla di fan. Nel mese di agosto 1985, dopo la sua apparizione a Telethon, visita il "Princess Margaret Children’s Hospital" a Perth, che assiste i bambini dell'ospedale. Chiacchiera con i bambini ed i loro genitori e posa per una fotografia.

[IMG]http://i47.tinypic.com/6ixj83.jpg[/IMG]

[IMG]http://i45.tinypic.com/1f42s.jpg[/IMG]

21 Ottobre 1985: mentre è a Perth, visita anche gli animali del "Cohuna Wildlife Sanctuary", ed è stato fotografato con un orso Koala tra le braccia, mentre lo nutre di foglie. Aiuta anche un animale: il cantante salva uno scimpanzé (Bubbles che sarebbe diventato il suo animale da compagnia) da un struttura della ricerca sul cancro in Texas nel 1986, e inoltre ospita,nel corso degli anni, altre specie di animali in via di estinzione, come parte dei suoi serragli sia ad Hayvenhurst che nel ranch di Neverland.

[IMG]http://i48.tinypic.com/2wmkwmr.jpg[/IMG]

28 Febbraio 1986: telefona e invita la 14enne Donna Ashlock dalla California, convalescente dopo un trapianto di cuore, a Hayvenhurst nella villa di Encino, dove pranza e guarda un film con la giovane paziente, la visita effettiva avviene l'8 marzo. Nello stesso anno, invita la 12 enne Danielle Finmark (che frequenta il "Camp Ronald McDonald for Good Times", un'organizzazione per i bambini con il cancro) al ranch, dove lei visita la residenza, visita il suo serraglio, pranza con Jackson e guarda con lui il film "Short Circuit".

[IMG]http://i47.tinypic.com/nna74m.jpg[/IMG]

Nel suddetto anno (1986), istituisce il "Michael Jackson UNCF Scholarship Fund Endowed", una fondazione poi stimata in 1,5 milioni di dollari, al fine di promuovere l'educazione dei giovani, la specializzazione nelle performance d'arte e di comunicazione. I fondi della società sarebbero una fornitura annuale per gli studenti Afro-Americani che frequentano un college "UNCF" o l’università. Quell'anno, è stato riportato, il fondo aveva fornito 97 borse di studio e registrato studenti in quasi tutte le 42 scuole dell’UNCF.

Ottobre 1986: è commercializzata la "Michael’s Pets", una collezione di animali di peluche fatti a somiglianza degli animali domestici di Jackson. Il cantante è stato "molto determinante nella progettazione dei giocattoli" e "nel modo in cui dovrebbero essere prodotti", secondo Bob Michaelson, che ha contribuito a sviluppare la linea con Jackson. I peluche sono dieci, il figo orso, basato sul cantante stesso, Jabbar la giraffa, il lama Louie, Muscle il serpente, lo scimpanzé Bubbles, lo zio Tookie la rana, Spanky, un cane bianco, il signor Bill, un altro cane, Suzy il coniglio, e Jeannine lo struzzo. Il cantante richiede che su ogni acquisto dalla " Michael's Pets" sia devoluto un dollaro all'organizzazione dei bambini.

[IMG]http://i46.tinypic.com/euilo0.jpg[/IMG]
[IMG]http://i45.tinypic.com/9k8nrq.jpg[/IMG]
[IMG]http://i49.tinypic.com/35mm8ue.jpg[/IMG]
[IMG]http://i45.tinypic.com/263ed77.jpg[/IMG]

Settembre 1987: dona 20.000 dollari ad una famiglia in Giappone, per il loro figlio di 5 anni che era stato rapito e ucciso, Yoshiaki Hagiwara, in memoria del quale il cantante dice qualche parola mentre è sul palco a Yokohama, nella seconda tappa del suo tour mondiale Bad. "Sono molto dispiaciuto e profondamente addolorato nel sentir parlare di Yoshiaki. Se potessi, vorrei correre dai genitori per esprimere le mie parole di simpatia e per rendere omaggio a Yoshiyaki. Vorrei dedicare il mio tour giapponese a Yoshiyaki. Yoshiyaki, so che sei là fuori e ci stai guardando. Spero che una cosa così brutale e straziante non accada mai più. E ti voglio bene". (dal min. 1.27 al min. 3.00)



Ottobre 1987: dona 30 oggetti personali e memorabilia come t-shirt, occhiali da sole e una giacca a vento alla "UNESCO" per un'asta di beneficenza, il cui ricavato viene investito in azioni di sensibilizzazione e aiuta ad educare i bambini nei paesi in via di sviluppo.

13 Novembre 1987: incontra Angela Darlington 4 anni e sua madre, Helen, all'ospedale pediatrico di Melbourne durante una tappa del suo "BAD Tour", al Parco Stadio Olimpico. La madre dice questo sulla visita 21 anni dopo: "Mia figlia Angela, era in ospedale con ferite alla testa dopo essere stata investita da un'auto. Un giorno le infermiere ci hanno detto che Michael Jackson sarebbe venuto a farci visita. Abbiamo dovuto mantenere il segreto, così l'ospedale non è stato sommerso dai fan. Ci fu una grande agitazione,appena i suoi assistenti distribuirono a tutto il reparto magliette e le copie firmate del suo album Bad. Poi gironzolò e parlò con i pazienti. [...] Dissi ciao. Disse che era contento di incontrarmi. Rimasi sbalordita. Lui era molto gentile e sembrava timido. Ho avuto la sensazione che avesse un profondo amore per i bambini, in particolare per quelli che erano stati feriti. Poi si chinò e disse: 'Ciao, Angela'. Lei non poteva parlare, perché era appena uscita dal coma, ma ha iniziato a sorridere. Dopo quel giorno, ha iniziato a stare meglio. Penso a lui come fonte di ispirazione. Avevamo avuto un periodo terribile, Angela era in ospedale e mi aveva chiamato “Lifeline” di non cedere alla disperazione, ma lui era uno stimolo totale per l'intero reparto. Ho pensato: "Grazie a Dio per avercelo inviato". Aveva questa grande empatia con le persone che avevano bisogno di stare meglio. Ora, Angela ha 25 anni, va all'università ed è piena di vita. C'era un altro ragazzo in reparto, che aveva circa 15 anni ed era suo grande fan. Dopo la visita di Michael, ha cominciato a migliorare. Sua madre pensava che fosse un miracolo. Credo che molti dei bambini sono migliorati dopo l'incontro con lui. Penso che la gente dovrebbe conoscere questo lato di Michael. Non ho mai creduto che fosse tutt’altro che una brava persona”.

[IMG]http://i50.tinypic.com/317idr7.jpg[/IMG]

18 Novembre 1987: visita il “Sydney Children’s Hospital” a Randwick, Australia. Natasha Lang, madre di un bambino allora ricoverato in ospedale, offre il resoconto della sua visita anni dopo: "[...] Non dimenticherò mai quel giorno, finché vivrò, quando Michael è venuto in ospedale con grande abbondanza di peluche, che così generosamente ha consegnato a tutti i bambini del reparto. Ha fatto il giro del reparto e ha visitato personalmente ogni bambino e in silenzio ha detto parole di conforto per loro e non dimenticherò mai la gioia di questi bambini, del personale medico e dei genitori che ha visitato in quel giorno. Mio figlio ora è un uomo adulto e vorrei condividere questa fotografia con il mondo intero perché mostra la natura altruista e generosa di Michael. Mio figlio, purtroppo, perse un occhio in un incidente a scuola quella settimana e, come potete immaginare, fu una vera tragedia per tutta la famiglia, ma quel giorno lui ha dato a tutti noi un po’ di gioia, grande soddisfazione e molta felicità".

[IMG]http://i49.tinypic.com/4kcndf.jpg[/IMG]

Novembre 1987: Vilma Ryan, capo della comunità aborigena di Riverstone, cittadina a circa 50 km a ovest di Sydney, organizzò una visita alla scuola materna Murawina di Redfern quando Michael era in Australia durante il Bad Tour.
"Michael era molto interessato alle questioni aborigene, soprattutto dei neri che erano morti in carcere", ha detto la signora Ryan. Al momento della visita, la signora Ryan lavorava come direttrice del centro (con lui nella foto). La visita sarebbe stata annullata se la stampa ne fosse venuta a conoscenza. La signora Ryan ha detto che era stata invitata a incontrare Jackson presso l'Hotel Regent di Sydney dopo che le era stata consegnata una lettera dalle persone che l'avevano accompagnata all'aeroporto di Sydney. "Mi consegnò 100 biglietti per il suo concerto al "Parramatta Stadium", quando gli dissi che i nostri figli non potevano permettersi di vedere il suo concerto. Lui era molto gentile, dolce e rispettoso durante il nostro incontro".
Dopo il suo concerto, il personale del signor Jackson, le chiese di farsi trovare nel suo hotel e di portarlo a Redfern.
"Ho organizzato un gruppo di donne aborigene come custodi per prendersi cura della sua sicurezza e ho dato istruzioni di chiudere le porte dopo il suo arrivo," dice. "Ha trascorso circa due ore al centro a parlare con i bambini, i loro genitori e il personale."

[IMG]http://i50.tinypic.com/zkjolu.jpg[/IMG]

Gennaio 1988: i proventi del concerto di Los Angeles del suo Bad Tour sono indirizzati alla "Childhelp USA", la più grande organizzazione contro la pedofilia.

Febbraio 1988: la canzone del cantante, "Man in the Mirror", in collaborazione con il "Camp Ronald McDonald", con i suoi diritti d'autore sostiene i bambini della "Good Times" ammalati di cancro.

[IMG]http://i48.tinypic.com/25g5mxc.jpg[/IMG]

24 Febbraio 1988: Allan Bufford un bambino di due anni malato di cancro, in braccio a sua madre, Brenda, incontra il suo artista preferito nel backstage a Kansas City, Missouri, in occasione della tappa statunitense di Jackson del suo primo tour mondiale da solista, il Bad Tour. Il ragazzo malato ha ottenuto l'autorizzazione del suo medico per partecipare alla show sold-out.

[IMG]http://i47.tinypic.com/radxki.jpg[/IMG]

1° marzo 1988: si presenta all'Amministratore Delegato della UNCF con 600.000 dollari da un concerto di beneficenza. Il presidente Henry Ponder della “Fisk University” loda Jackson e i sui contributi di assistenza e gli consegna la laurea: "Come se il tuo genio speciale e talento non fosse sufficiente, hai cercato di rendere il mondo un posto migliore attraverso molte iniziative umanitarie e filantropiche con "We Are The World", una canzone che hai scritto con Lionel Richie". Ponder continua: "Tu hai toccato il cuore di centinaia di milioni di persone, spronando a sforzi internazionali per sradicare la fame nel mondo." Nel presentare l'artista nell'ambito del premio Frederick D. Patterson, chiamato dall'ex Tuskegee Institute (ora Università) il presidente che ha fondato la UNCF nel 1944, il Dr. Mabel McLean, presidente della "Scotia College di Barber [altro college storicamente di colore, ndt] a Concord, North Caroline, e poi presidente dei direttori delle istituzioni aderenti all'UNCF, dice a Jackson: "Attraverso i tuoi sforzi per incrementare la conoscenza, per combattere la fame, per aiutare i bambini malati terminali, per ispirare i giovani, hai mostrato che assistendo, e condividendo il coraggio di dare una mano, che cosa è il vero male!" In un messaggio a sorpresa pre-registrato l’allora presidente Ronald Reagan, si congratula con il premiato per il Premio Patterson e per essere diventato il nuovo "Dr. J.". "Sono particolarmente impressionato dal tuo coinvolgimento con il "TJ Martell Foundation", "Camp Good Times" per i bambini della lotta contro il cancro e la "United Negro College Fund", un'ente di beneficenza in cui Nancy, [mia moglie] ed io siamo stati impegnati in prima persona per anni...", afferma Reagan, aggiungendo che" [...] La tua collaborazione con il UNCF aiuterà a compiere altri benefici nel mondo...Dio ti benedica". Quella notte, 2 beneficiari delle borse di studio del "Michael Jackson Scholarship Fund" che fondò quattro anni prima, Curresia McFarland e Ellis Staten, si presentano con un libro di lettere di ringraziamento da tutti gli studenti iscritti ai College di colore con le sue borse di studio, ed effettuano brevi discorsi di ringraziamento per Jackson.

[IMG]http://i46.tinypic.com/jzywr4.jpg[/IMG]

3 Marzo 1988: realizza un concerto a beneficio della "United Negro Coolege Fund" al Madison Square Garden di New York.

[IMG]http://i48.tinypic.com/2dbm8oh.jpg[/IMG]

15 Marzo 1988: nella sua nuova casa, ospita eventi benefici per il Saint Vincent’s Residence. Il "Saint Vincent's Residence" è una delle organizzazioni caritatevoli della "Catholic Community Services" del Nord Nevada, che offre 28 monolocali e 25 camere a prezzi accessibili in tariffe settimanali per i bassi redditi e speciali esigenze di individui e famiglie. La sua dichiarazione recita: "Con il cibo, il vestiario, l'alloggio e l’assistenza la Catholic Community Services porta speranza a tutte le persone per costruire lo spirito e l'autonomia all'interno di esse e all'interno della nostra comunità."

[IMG]http://i48.tinypic.com/f1gcl.jpg[/IMG]

Primavera 1988: Michael lascia la sua casa di Encino, in California, che ha condiviso con i suoi genitori, il fratello Randy, e le sorelle La Toya e Janet dal 1971. Acquista a marzo un ranch di 2800 acri a Los Olivos in California per un prezzo di 28 milioni di dollari. La casa diventerà più o meno un’organizzazione ufficiale non-profit per i bambini svantaggiati e le loro famiglie per oltre 17 anni. Poco prima di acquistare la sua nuova casa, la sua casa di Encino è stata utilizzata per una vendita all'asta di opere d'arte, i 2 milioni di dollari proventi dell'asta vanno alla "South African Council of Churches" per le forniture di alloggi, abbigliamento e attrezzature sanitarie. L'asta è condotta dall'attrice Whoopi Goldberg, Jackson non era in casa in quel momento.

[IMG]http://i46.tinypic.com/2lxxp9h.jpg[/IMG]

Aprile 1988: regala biglietti per i tre concerti ad Atlanta, al "Make A Wish Foundation".

22 maggio 1988: visita l'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, dove firma le foto e offre dolci, dischi e conforto morale ai bambini malati, tra i quali Nunzia Glaccio di 13 anni, trapiantata di cuore. Jackson firma un assegno di 100.000 sterline per l'ospedale per la ricerca contro la leucemia. Mentre è a Roma per il suo Bad Tour, visita anche la Cappella Sistina, la Città del Vaticano, la Basilica di San Pietro, ed altri luoghi significativi.

[IMG]http://i48.tinypic.com/2lwotpz.jpg[/IMG]
[IMG]http://i48.tinypic.com/2pzhd9j.jpg[/IMG]

1988: un fedora autografato di Jackson viene regalato in occasione di un'asta di celebrità della musica a vantaggio del "TJ Martell Foundation” per la leucemia, per il cancro e per la ricerca per l'AIDS", il cappello viene venduto per oltre 4.000 dollari.

Giugno 1988: Rotterdam presenta un assegno di 125,00 fiorini all'associazione "Het Nationaal Jeugd Fonds".

[IMG]http://i47.tinypic.com/zl91w.jpg[/IMG]

16 Luglio 1988: durante il suo Bad World Tour, Michael dona soldi a ospedali, orfanotrofi e organizzazioni di beneficenza. Prima del suo concerto allo stadio di Wembley, Michael incontra il Principe Carlo e la Principessa Diana del Galles. Consegnerà un assegno di 150.000 sterline per il "Prince’s Trust", e un assegno di 100.000 sterline (per un totale di 450.000 mila dollari) per l'ospedale pediatrico di Great Ormond Street.

[IMG]http://i47.tinypic.com/2hs1xn9.jpg[/IMG]

20 Luglio 1988: torna a incontrarsi con i bambini gravemente malati ed i loro genitori al "Hospital Great Ormond Street Children", dove trascorre più tempo con i pazienti meno gravi, riservando loro parole di conforto, leggendo delle storie e consegnando regali, inclusi album, foto autografate e t-shirt. Si associa con il "Wishing Well Fund" per sponsorizzare la costruzione di nuove unità, come parte del "Hospital for Sick Children" nel Great Ormond Street, a Londra. In particolare, Neil Clark 9 anni, sottoposto ad un intervento chirurgico per rimuovere un tumore al cervello e originariamente non previsto che vedesse la popstar, è visitato dal cantante, il padre del ragazzo dichiara con gratitudine che la visita "ha rallegrato mio figlio". Joanne Doeffer di 4 anni, che ha subito un’operazione alla gola e respira attraverso un tubo speciale, è stata visitata dalla star, l’incontro la incoraggia a lottare e dice "Thriller" ad un contentissimo Jackson.

[IMG]http://i47.tinypic.com/b3n3mp.jpg[/IMG]

29 Agosto 1988: Nel giorno del suo 30° compleanno Michael si esibisce in un concerto a Leeds, in Inghilterra per l’organizzazione benefica inglese "Give For Life". Lo scopo di questa organizzazione è l'immunizzazione dei bambini. Michael si presenta con un assegno di 65.000 sterline. I proventi del concerto hanno contribuito ad aiutare 40.000 bambini nel programma di vaccinazione.

Michael Jackson presta la sua canzone, "Beat It", per utilizzarla in "Flinstone Kids" uno speciale cartone animato che incoraggia i bambini ad evitare le droghe. "The Kids Flinstone" va in onda nel mese di settembre 1988. Nel cartone, il piccolo Fred, Barney, Wilma e Betty fanno dei lavoretti per guadagnare i soldi per i biglietti per un concerto di Michael Jackon. Alla fine arrivano al concerto a vedere Michael Jackstone che canta la nuova traduzione di "Beat It" sull'uso non necessario dei farmaci.

[IMG]http://i49.tinypic.com/317chsz.jpg[/IMG]



23 Ottobre 1988: firma un assegno di 125.000 dollari a Esther Edwards e al fondatore della Motown, Berry Gordy, per sostenere il mantenimento della "Motown Museum Historical Foundation " a Detroit, Michigan, ed è la cifra più alta donata fino a quel momento al museo; dona anche un fedora nero, uno dei suoi guanti e un costume di scena risalente al 1972.

[IMG]http://i46.tinypic.com/2414hzn.jpg[/IMG]

Nello stesso anno, dà il permesso a ITV Telethon, di dispensare 4000 biglietti per i suoi concerti al "Hospital for Sick Children" di Great Ormond Street, Londra, biglietti del valore di 200.000 sterline; l'artista, accompagnato da un certo numero di pazienti, visita l'istituzione e i bambini ricoverati, inoltre legge una storia per i pazienti meno colpiti, li conforta verbalmente, posa per le foto e distribuisce regali.

Dicembre 1988: fa visita a David Rothenburg di 12 anni (che più tardi cambierà il suo nome in Dave Dave), cosparso di cherosene e gravemente ustionato 5 anni prima dal padre; il ragazzo aveva subito circa il 50 operazioni ricostruttive, tuttavia, è rimasto sfigurato. In seguito, il cantante visita il giovane ferito più volte, e paga per i necessari ulteriori interventi operatori.

[IMG]http://i47.tinypic.com/2061u7b.jpg[/IMG]

10 Gennaio 1989: al termine del suo tour Bad, la "Children’s Wish Foundation", in collaborazione con Jackson, dona 100 biglietti ai bambini gravemente malati per ogni concerto.
Durante il suo Bad World Tour (così come in altri suoi tour), riceve nel backstage prima dei suoi concerti, i bambini malati che provengono dalle rispettive aree locali in cui si esibisce, con i quali l'artista posa per le foto e firma autografi e spesso, il cantante passa del tempo acquistando e assemblando giocattoli che personalmente consegnava a loro il giorno dopo, secondo Seth Riggs, il vocal coach di Jackson. Jackson invita i bambini svantaggiati a vederlo esibirsi, e contribuisce ad ospedali, orfanotrofi e altri enti di beneficenza. Ad ogni concerto del Bad Tour, si assicura che 400 biglietti siano riservati per i bambini meno fortunati. Questi biglietti saranno distribuiti negli ospedali, orfanotrofi e associazioni di beneficenza. Jackson dona anche gli incassi dei concerti a molteplici cause. Porta anche diversi bambini sul palco a ballare alla fine di ogni concerto del Bad Tour. Sono di solito scelti dagli ospedali locali o dalle organizzazioni di beneficenza, come "Make A Wish Foundation". Poi si unisce, e balla come loro. Nella foto Michael e Bubbles con Andrew Wigglesworth, 10 anni che incontra nel backstage a Los Angeles nel 1989.

[IMG]http://i46.tinypic.com/2u8bcw2.jpg[/IMG]

7 Febbraio 1989, visita ogni aula della "Cleveland Elementary School” a Stockton, in California, i genitori dei bambini presso la vicina “Central United Methodist Church”, così come i bambini sotto controllo in ospedale, 3 settimane dopo che un uomo armato aveva sparato 100 proiettili in un parco giochi, per poi suicidarsi. Cinque bambini erano stati uccisi e 39 feriti durante l'attacco. La pop star arriva a confortare i bambini superstiti, dando loro la fiducia necessaria per vedere il mondo in un modo più positivo in seguito all'esperienza traumatica. Un bambino di 8 anni Thahn Tran, che aveva perso il fratello minore durante il massacro, parla dell'effetto che la visita di Jackson ha avuto su di lui: "Non volevo tornare a scuola, ma Michael ha fatto tutto. Se è andato lì, deve essere sicuro. Michael è un mio amico e sono molto contento", condividendo i sentimenti di altri bambini lì, secondo Diane Batres, un consigliere dell'unità di supporto del quartiere. Oltre a fare un'altra visita alla vicina chiesa che ospita i feriti dell'attacco ed i genitori dei morti, al quale offre parole di simpatia, firma il gesso sulle gambe dei giovani feriti, chiacchierando e scherzando con loro, e fa un altro stop al "San Joaquin General Hospital", e parla con due bambini feriti che sono in cura lì. Alice Montejano 7 anni dice, sollevando nel contempo la sua foto autografata: "Io non ho paura di tornare a scuola, perché Michael terrà lontano tutti quegli uomini cattivi". Successivamente, dice quanto segue ai bambini in ospedale: "Siete molto coraggiosi. Quando starete meglio, forse verrete a visitare il mio zoo privato”. Il vice-sindaco di Stockton, Ron Coale, dichiara questo sulla bontà delle visite di Jackson: "Le parole non possono dire quanta agitazione questa città aveva vissuto nel corso degli ultimi mesi. La visita di Michael Jackson ci ha aiutato a cercare di superarla un pò".

[IMG]http://i47.tinypic.com/2je38dh.jpg[/IMG]

5 Marzo 1989: invita 200 bambini svantaggiati della "Saint Vincent’s Home for Dysfunctional Children" e "Big Brothers and Big Sisters Programs" a visitare con lui il Circus Vargas a Santa Barbara, in California, dopo di che li accoglie nella sua nuova casa, Neverland, e li fa entrare nel suo giardino zoologico privato.

[IMG]http://i46.tinypic.com/1gjhno.jpg[/IMG]

Contribuisce alla creazione di una nuova pubblicità “California Raisin” che andrà in onda prima nei cinema nel luglio 1989, e in TV nel mese di settembre, e presenta una claymation di Michael Jackson. La claymation sogna di essere "Michael Raisin", che esegue "I Heard It Through The Grapevine", di Marvin Gaye. La sua voce non è utilizzata nella pubblicità, a causa del suo contratto in esclusiva con la Pepsi, ma può essere ascoltata alla fine. Il cantante funge da modello per la figura claymation e contribuisce alla creazione di altre sei uvette e le loro personalità. Riceve 25.000 dollari per il suo contributo allo spot, che dona in beneficenza.

[IMG]http://i47.tinypic.com/a9yfdw.jpg[/IMG]

13 Novembre 1989: si esibisce con la canzone "You Were There" (che ha scritto con Buz Kohan) per il cantante-intrattenitore Sammy Davis Jr., la prima e unica volta, al “Sammy Davis Jr. 60th Anniversary TV Special,” i fondi dell'evento sono a vantaggio della "United Negro College Fund"; per lo spettacolo finale con tutte le star, Jackson accompagna Ella Firzgerald e Eddie Murphy sul palco. La prestazione di Jackson è semplice, ma la sua intensa performance guadagna una nomination per un premio Emmy. Nello stesso giorno, si è segnalato per aver ospitato 50 bambini dalla "Maclaren Hall" e della "Make A Wish Foundation" nella sua residenza, mentre, tramite l’organizzazione benefica "Wishes Granted", a Darian Pagan 4 anni, affetto da leucemia, è concesso il desiderio di incontrare il cantante ed è, inoltre, invitato a assistere con lui ad uno spettacolo di un gruppo di acrobati canadesi.

[IMG]http://i46.tinypic.com/15ei99l.jpg[/IMG]

28 Dicembre 1989: una giovane vittima dell'HIV Ryan White fa amicizia con l'artista e trascorre una vacanza con lui a Neverland Ranch su invito del cantante. Dopo la rapida scomparsa del giovane, Michael Jackson gli dedica la canzone "Gone Too Soon" (dal suo album "Dangerous", composizione eseguita anche in memoria della principessa del Galles nel 1997) e il poema: "Ryan White" (dal suo libro, "Dancing The Dream").

[IMG]http://i48.tinypic.com/jutg88.png[/IMG]

[Modificato da Niki64.mjj 05/03/2013 15.59]

"Hanno mangiato la mia anima ma non importa, io ho milioni di anime, quelle dei miei fans" (1995 Michael Jackson)
Email Scheda Utente
Post: 801
Registrato il: 30/06/2011
Città: SARZANA
Età: 54
Sesso: Femminile
HIStory Fan
OFFLINE
01/02/2013 21.26
 
Quota

Anni '90:

6 Gennaio 1990: organizza una festa per 82 bambini indigenti nella sua residenza attraverso "Childhelp USA", ai quali viene offerta una visita al ranch, giochi, un barbecue e una proiezione dei film: "The Little Mermaid" e "Ritorno al futuro II".

[IMG]http://i46.tinypic.com/2jawxt3.jpg[/IMG]

4 Aprile 1990: visita il "Capital Children’s Museum" a Washington DC con Ann Levin.

[IMG]http://i48.tinypic.com/23gzj14.jpg[/IMG]

11 Aprile 1990: partecipa (insieme a Elton John) al funerale di Ryan White.

[IMG]http://i48.tinypic.com/2ednp5i.jpg[/IMG]

Luglio 1990: invita 45 bambini gravemente malati del progetto "Dream Street", da Los Angeles a Neverland, dove vengono offerti un tour del suo ranch, un pasto e un film. Il programma “Dream Street” è un'organizzazione per i bambini con malattie letali. In seguito è fatto membro onorario della “28th St. community Y.M.C.A.”', con sede a South Los Angeles, California. Il Y.M.C.A. (Young Men Christian Association) è una organizzazione federativa composta da organizzazioni locali e nazionali di volontariato. Oggi, le Y.M.C.A. sono aperte a tutti, a prescindere dalla fede, dalla classe sociale, età o sesso.

[IMG]http://i50.tinypic.com/18p4p1.jpg[/IMG]

18 Agosto 1990: accoglie 130 bambini del programma estivo "YMCA" a Los Angeles e Santa Barbara, trattenendoli per un barbecue, videogiochi, un paio di scarpe gratis, il permesso di visitare il suo zoo privato e guardare film.

[IMG]http://i45.tinypic.com/apbgjp.jpg[/IMG]

1990: invita il britannico John Brown malato di cancro ai polmoni, ad andarlo a trovare al suo Neverland Ranch. Il 14 enne vola a Los Angeles con la sorella Michelle. Il viaggio è organizzato dalla "Make A Wish Foundation". Madre di due figli, Michelle, aveva scritto per loro quando a John gli era stato detto che non c'era niente che i medici potessero fare. In seguito all’accordo: "E' meraviglioso. Questo è un fantastico atto di un cuore generoso. John non ci crede. Michael è la sua pop star preferita", dice la sorella. "E' giusto in tempo per John. Lui sa che sta morendo e che probabilmente gli restano da vivere settimane anziché mesi. E’ un ragazzo coraggioso".

[IMG]http://i49.tinypic.com/27zw8rt.jpg[/IMG]

8 Aprile 1991: organizza un evento di beneficenza per il "Jane Goodall Institute" un’organizzazione internazionale non-profit fondata dalla scienziata Jane Goodall, che studia il comportamento degli scimpanzé.

1° Giugno 1991:il membro del gruppo "The Temptations", David Ruffin, muore di overdose. Siccome si è scoperto che Ruffin era senza soldi, Jackson contatta la “Swanson Funeral Home” a Detroit e prende accordi per coprire gran parte delle spese funerarie. Invia anche una composizione di garofani a forma di cuore alla chiesa Battista New Bethel di Detroit con la nota, "Con amore da Michael Jackson". Jackson era un grande ammiratore dei Temptations. Non avrebbe partecipato alla cerimonia funebre per non distogliere l'attenzione dal funerale.

26 Luglio 1991: visita la "Community Youth Sports & Arts Foundation" di Los Angeles, (istituzione che affronta i problemi dell'abuso di droga e tratta i programmi di assistenza per le famiglie dei membri delle gang), parla con i bambini, offre loro un sostegno finanziario e un televisore con un ampio schermo. Frequenta l'evento insieme con la star e amico, Emmanuel Lewis.

[IMG]http://i50.tinypic.com/2nkqjw1.jpg[/IMG]

Dicembre 1991: la società dell'artista a Los Angeles, la "MJJ Productions", offre 200 cene a base di tacchino ad un certo numero di famiglie indigenti.

3 Febbraio 1992: annuncia la creazione di "Heal The World Foundation", nel corso di una conferenza stampa alla “Radio City Music Hall” di New York. La missione della fondazione è fornire soccorso ai bambini di tutto il mondo, la protezione contro gli abusi, l’assistenza medica offrendo medicinali per i bambini e combattere la fame del mondo, e inoltre trasmettere la conoscenza sui diritti e sulle necessità dei bambini, e migliorare gli standard di vita del mondo.

[IMG]http://i46.tinypic.com/352lr82.jpg[/IMG]

[IMG]http://i48.tinypic.com/o5xlrm.jpg[/IMG]

Tra l’11 ed il 18 Febbraio 1992 in occasione del Black History Month, l'artista viaggia per 30000 miglia nel continente africano coprendo il Gabon, la Costa d'Avorio, la Tanzania e il Kenya, dove visita centri medici, scuole, chiese, istituti d’assistenza per bambini e organizzazioni non governative per bambini disabili. I nipoti del presidente del Gabon, Christopher, Neata e Malika partecipano con un migliaio di bambini, ad una festa data da Jackson presso l'Hotel Intercontinental.
Nella foto (16 febbraio) è seduto con i bambini dell'orfanotrofio Sos Aboisso di Abidjan, Costa D'Avorio.

[IMG]http://i48.tinypic.com/ajtbbb.jpg[/IMG]

6 Maggio 1992: paga le spese per i funerali del giovane Ramon Sanchez, la camera mortuaria e i costi del cimitero e della lapide. Sanchez 9 anni, è stato ucciso durante i violenti scontri di Rodney King in California, mentre era nella sua cucina con un bicchiere di latte. I suoi genitori non potevano permettersi di seppellirlo, di conseguenza l'aiuto di Jackson. La famiglia Sanchez dopo ha l'opportunità di ringraziare il cantante in carne e ossa, avendo organizzato per loro una visita allo studio a Culver City, dove stava girando uno spot della Pepsi. Attraverso un traduttore, la madre di Ramon dice a Jackson che "Ramon era uno dei tuoi più grandi fan. Hai contribuito a rendere un momento molto tragico per noi più sopportabile. Il tuo coinvolgimento è stato una piacevole sorpresa, e noi ne siamo eternamente grati."

[IMG]http://i48.tinypic.com/2luawbl.jpg[/IMG]

Giugno 1992: si incontra con dei cantanti italiani, Eros Ramazzotti e Gianni Morandi per ricevere alcuni fondi per la sua “Heal The World Foundation” dopo una partita di calcio di beneficenza, tenutasi in Italia dalla Nazionale Italiana Cantanti.

[IMG]http://i46.tinypic.com/akkj15.jpg[/IMG]

23 Giugno 1992 tiene una conferenza stampa all'aeroporto di Heathrow sulla sua fondazione "Heal The World".

[IMG]http://i48.tinypic.com/2zqzwnl.jpg[/IMG]

26 Giugno 1992: un giorno prima della prima tappa del suo Dangerous Tour, dona 40.000 marchi (20.000 sterline) al sindaco di Monaco, il signor Georg Kronawitter (nella foto a destra), come aiuto per i bambini bisognosi che risiedono nelle aree urbane.

[IMG]http://i45.tinypic.com/2aewh1z.jpg[/IMG]

29 Giugno 1992: visita il "Children Sophia Hospital" a Rotterdam, firmando pubblicamente un assegno di 100.000 sterline per l'istituzione del "Michael Jackson Playroom", il cantante si è anche presentato con un assegno per "Heal The World Foundation".

[IMG]http://i47.tinypic.com/f02hpw.jpg[/IMG]

17 Luglio 1992: Stoccolma riceve un assegno di 60,000 corone per la “Heal the World Foundation”.

[IMG]http://i50.tinypic.com/33wmom1.jpg[/IMG]

25 Luglio 1992: durante il tour a Dublino, Irlanda, annuncia una donazione di 400.000 sterline, dal profitto del suo concerto, a vari enti di beneficenza, alcuni citano esclusivamente al "British Children Charity". Un ritardo provocato da un malfunzionamento prima del suo concerto "Dangerous Tour" a Leeds, comporta al cantante di essere multato dal consiglio comunale con 60.000 sterline, che sono pagati da Jackson ad un fondo di beneficenza per la musica.

29 Luglio 1992: tramite il suo elicottero, l'artista va a prendere i personaggi di Topolino e Minnie da Euro-Disney, Parigi, e li porta al "Queen Elizabeth Hospital for Children" in Haggerston Park, Londra, e lì distribuisce giocattoli ai bambini malati.

[IMG]http://i48.tinypic.com/2d9ahir.jpg[/IMG]

31 Luglio 1992: prima di effettuare il suo secondo concerto allo stadio di Wembley, finanziariamente (ri)esprime gratitudine al "Prince's Trust" con un assegno di 350.000 sterline. Nello stesso anno, il primo "Heal The World European Children’s Congress” è organizzato in Inghilterra, in occasione del quale 84 bambini, di età compresa tra gli 8 e i 16 anni, si sono riuniti per discutere le questioni internazionali di interesse imminente e le loro possibili soluzioni. Nonostante sia giù di corda per una laringite, l'artista partecipa per diverse ore anche al "Regent’s College".

[IMG]http://i47.tinypic.com/2mzfaxc.jpg[/IMG]

16 Agosto 1992: dietro le quinte a Leeds, in Inghilterra, incontra Nicholas Killen 6 anni rimasto ipovedente dopo una terapia contro il cancro.

[IMG]http://i48.tinypic.com/mtoy28.jpg[/IMG]

Germania, Agosto 1992: in occasione del “Bim Bam Bino", una serie televisiva tedesca per bambini, a Michael Jackson, che si trova lì per alcuni concerti del “Dangerous Tour”, gli viene consegnato, da due pupazzi e da cinque bambini, un assegno per la sua “Heal The World Foundation”. “Bim Bam Bino” ha operato per dieci anni, dal 1988 al 1998.

[IMG]http://i45.tinypic.com/o6jksi.jpg[/IMG]

Francia, 13 Settembre 1992: mentre il suo Tour “Dangerous”' fa tappa, il cantante riceve nel backstage un assegno di 60.000 franchi per la sua “Heal The World Foundation” per conto di alcuni bambini.

[IMG]http://i50.tinypic.com/1pcsis.jpg[/IMG]

Settembre 1992: Michael dona 1 milione di pesetas per alcuni progetti di beneficenza con il patrocinio della Regina di Spagna.

[IMG]http://i50.tinypic.com/2hofbf9.gif[/IMG]

30 Settembre 1992: visita il "Leaganul De Copii Sfanta Ecaterina" struttura di assistenza per bambini, a Bucarest, prima del suo concerto del "Dangerous Tour" del 1° ottobre. Passa una grande quantità di tempo nell’orfanotrofio, dove Alice 5 anni, la cui madre era una dipendente presso l'istituto, dà a Jackson un grazioso album di disegni e fotografie creati dai bambini della casa, che sfoglia con calma. Prima del suo concerto, lancia ufficialmente la “Heal The World Foundation” in presenza del primo ministro, Theodor Stolojan, e discute dei principi di HTWF in una conferenza stampa, di fronte al quale un gruppo di bambini gli cantano "Heal The World". Finanzia anche un parco giochi per 500 bambini senza tetto tramite la “Playday”, per un importo di 10.000 dollari e inaugurata dal presidente rumeno, Ion Iliescu (2a foto). Una parte dei proventi di questo concerto è stato indirizzato verso i profughi serbi. Durante il suo soggiorno a Bucarest, si prende del tempo per visitare il monastero di Snagov, costruito da Vlad Tepes, il cosiddetto Dracula: chiede la privacy, e ci trascorre sei ore, per pregare ed esplorare l'edificio. Jackson dona 100.000 dollari al suddetto monastero.

[IMG]http://i47.tinypic.com/2zjdwup.jpg[/IMG]

[IMG]http://i50.tinypic.com/20uqq9k.jpg[/IMG]

24 Novembre 1992: Heal The World per Sarajevo. Michael annuncia l'invio di aiuti umanitari per 2.1 milioni di dollari a Sarajevo. All'interno di un hangar dell’aeroporto "John F. Kennedy" di New York, Michael Jackson controlla il carico di 43 tonnellate di materiale medico, coperte, scarpe e abbigliamento invernale su un jet cargo diretto ai bambini di Sarajevo, devastata dalla guerra nella ex Jugoslavia. La Heal The World Foundation si unisce con la "AmeriCares" per volare con 2,1 milioni di dollari di valore di aiuti a Sarajevo per la distribuzione da parte delle Nazioni Unite. L'aiuto è riferito essere indirizzato anche ai serbi, croati e musulmani nel bisogno. Michael attraverso una conferenza stampa a New York, parla di bambini e alza la comprensione per la sua "HTWF" e in merito agli aiuti organizzati dalla sua istituzione e da se stesso per la guerra che ha devastato Sarajevo, Bosnia-Erzegovina:

Il suo messaggio è il seguente:
"I bambini mi mostrano nei loro sorrisi giocosi il divino che è nell'uomo. Questa semplice bontà risplende direttamente dai loro cuori. Stare con loro ci collega alla saggezza più profonda della vita. Questi bambini sono un richiamo alla preziosità di ogni vita, soprattutto giovani vite intatte dall'odio, dal pregiudizio e dall'avidità. Ora, quando il mondo è così confuso e i suoi problemi sono così complicati, abbiamo bisogno dei nostri bambini più che mai. loro saggezza naturale indica la strada a soluzioni che si trovano in attesa di essere riconosciute all'interno dei nostri cuori. I bambini sono i principali idealisti e ottimisti più importanti del mondo. E' per questo motivo che "Heal The World" sta organizzando per l'anno prossimo il Congresso dei Bambini del Mondo, composto esclusivamente da delegati di età compresa tra gli 8 e i 16 anni. Il mondo ha un disperato bisogno del loro innocente punto di vista sui problemi del mondo. Dobbiamo guarire il nostro pianeta ferito dal caos, dalla disperazione, dalla distruzione senza senso che vediamo oggi. La missione di HTW, la mia missione, è la guarigione. Pura e semplice. Per guarire il mondo, dobbiamo partire dalla guarigione dei nostri bambini. Oggi siamo venuti portando regali per i bambini di Sarajevo dilaniata dalla guerra. Nel 1992, Sarajevo è diventato un simbolo di così tanta morte che è tragico, ma evitabile nel nostro mondo. Il pregiudizio e l'odio etnico, la distruzione dell'ambiente, la distruzione delle famiglie e delle comunità secolari. Siamo lieti di annunciare in questo periodo speciale dell'anno che rivolgeremo i nostri sforzi alla difficile situazione dei nostri bambini americani. A tal fine, stiamo progettando "Convoy USA". Questo sarà uno sforzo per aiutare tutti gli americani a lavorare insieme verso un unico obiettivo: guarire i bambini dei nostri quartieri poveri. Questo ringraziamento è particolarmente speciale per me, con il lancio del singolo, "Heal The World". Ho scritto questa canzone per tutti nel nostro mondo, nel tentativo di contribuire a portare armonia globale. Tutti i proventi di questa canzone andranno alla "Heal The World Foundation". Grazie a tutti per essere venuti. Un ringraziamento speciale alla AmeriCares, per starci fianco a fianco in questo progetto. A tutti voi che avete sostenuto "Heal The World" con il vostro tempo e le vostre donazioni, le nostre preghiere, grazie. Ora i bambini dell'African CHildren Choir e le United Nationals Internations School Choir si uniscono a me nell'inviare i messaggi di speranza e di pace ai bambini di Sarajevo. Grazie, vi amo tutti, grazie molte".

[IMG]http://i49.tinypic.com/1euger.jpg[/IMG]

25 Novembre 1992: esaudisce il desiderio del giovane David Sonnet, che incontra attraverso la "Make A Wish Foundation", il ragazzo viene invitato ad andare con altri bambini della Fondazione al Neverland Ranch di Jackson. Sonnet aveva subito un aneurisma cerebrale alla tenera età di 8 anni, lasciandolo solo in grado di farsi capire attraverso un dispositivo di comunicazione, che lo aiutava a trasmettere i suoi pensieri attraverso uno speciale computer. Il giovane David aveva ricevuto la giacca di "Beat it" da un ente di beneficenza locale di West Palm Beach, in Florida, che indossava per il suo incontro speciale. Jackson se ne accorge e dice: "Vedo che hai la mia giacca". Tra le attività che David fece insieme a sua madre a Neverland, ha tenuto Bubbles la scimmia di Jackson, ha guidato l'Octopus, le giostre e altre cose simili. Poiché Sonnet non era in grado di parlare o camminare, i due hanno condiviso un "Ti amo" nel linguaggio dei segni. Un Jackson visibilmente emozionato riceve un leone di peluche e una sua foto da giovane e dice al ragazzo che avrebbe tenuto la sua foto nella sua stanza. Prima di questo incontro, David Sonnet aveva scritto a Jackson in varie occasioni, come dimostrazione di affetto, e l'artista ha sempre risposto includendo foto e altri ricordi personali. Un suo cappello presente in quest' asta di West Palm Beach era stato regalato da Jackson a Sonnet, mentre Sonnet ha inviato un biglietto di ringraziamento per il cantante, incluso un biglietti di auguri quando si sposò con Lisa Marie Presley nel 1994. Entrambi le volte Jackson ha risposto con una lettera firmata e un saluto. Secondo Debbie Sonnet, la madre di David, la musica di Jackson lo ha aiutato a riprendersi dal coma e la sua sala di rianimazione era stata tappezzata con numerose foto di Jackson e la sua musica diffusa in ogni momento. Sonnet morì il 26 luglio 2004.

[IMG]http://i46.tinypic.com/33z8tpt.gif[/IMG]

[IMG]http://i48.tinypic.com/fx5hg.jpg[/IMG]

[IMG]http://i48.tinypic.com/14nn2hd.png[/IMG]

10 Dicembre 1992: presso il Consolato Americano del Giappone, la Pepsi, come riconoscimento degli sforzi umanitari del cantante mediante la sua organizzazione "Heal The World", premia la fondazione con un assegno da 10.000 dollari.

[IMG]http://i49.tinypic.com/10dcxz7.jpg[/IMG]

26 Dicembre 1992: il cantante riconosce i meriti della "United Negro College Fund", in virtù del quale il "Michael Jackson Scholarship Program" aveva permesso fino a quel momento, a più di 200 giovani uomini e donne, di ricevere un'istruzione qualificata. Jackson contribuisce con una performance registrata di "Heal The World" al Lou Rawls 'UNCF telethon, tratto da un concerto di "Dangerous" mixato con le immagini di Jackson durante il suo viaggio in Africa.

18 Gennaio 1993: si unisce a Diana Ross, Stevie Wonder, Aretha Franklin, Michael Bolton, Dionne Warwick, Kenny Rogers e diversi altri artisti, tra cui un coro di bambini, tutti condotti da Quincy Jones, sui gradini del Lincoln Memorial a Washington, per cantare "We Are The World" per una celebrazione pre-inaugurale dell'allora neoeletto presidente Bill Clinton. La famiglia del presidente, tra cui la figlia Chelsea, si unisce in seguito sul palco a Jackson e alle altre stelle. La sua apparizione all'evento non era programmata. Jackson rimane presso l'Hotel Madison e le sue uniche richieste sono solo per i vestiti e per il gelato alla fragola.

[IMG]http://i50.tinypic.com/xduql3.jpg[/IMG]

"An American Reunion: The 52nd Presidential Inaugural Gala” si svolge il giorno dopo, il 19 Gennaio 1993presso la “US Air Arena” di Landover nel Maryland. Jackson prima si rivolge al presidente eletto Clinton sulla necessità e l'importanza di aumentare i finanziamenti per la ricerca della cura contro l'AIDS, poi canta "Gone Too Soon" in ricordo del suo amico, Ryan White, e "Heal The World", accompagnato da un folto gruppo di bambini. Dedica la canzone a "tutti i bambini del mondo". Si unisce poi agli altri interpreti della manifestazione, tra cui Barbra Streisand, Aretha Franklin, Chuck Berry, Elton John e Barry Manilow, per un finale condotto dal gruppo musicale Fleetwood Mac, cantando una delle loro canzoni, la fiduciosa "Don’t Stop (Thinking About Tomorrow)", una canzone sul vivere la vita quotidiana in positività, abbandonando le negatività del passato.

[IMG]http://i45.tinypic.com/a2vig3.jpg[/IMG]

26 Gennaio 1993: il musicista accetta un assegno da 100.000 dollari dalla “National Football League” e dagli sponsor del Super Bowl in una conferenza stampa tenutasi al Century Plaza Hotel di Los Angeles, California. Neil Austrian, presidente della NFL, dona a Jackson una giacca su misura del Superbowl.

[IMG]http://i50.tinypic.com/kdoa9v.jpg[/IMG]

31 Gennaio 1993: si esibisce al Rose Bowl di Pasadena, in California, alla fine del primo tempo del XXVII Superbowl Dallas-Buffalo, aumentando l’indice d’ascolto della NBC nell’intervallo, superando la partita del Super Bowl. A differenza degli anni precedenti, è stato l’unico artista a esibirsi durante tutto l’intervallo del primo tempo e il suo set include le canzoni-messaggio come "Jam" (con l'inizio di "Why You Wanna Trip On Me"), "Billie Jean" e "Black or White". Il finale è caratterizzato da un montaggio video che mostra Jackson che parteca a diverse iniziative umanitarie in tutto il mondo e un coro di 3.500 bambini della zona di Los Angeles cantano "We Are The World", poi entra Jackson mentre canta il suo singolo, "Heal the World". Un globo gigante gonfiabile sorge al centro del palco, come nel caso di ogni concerto di Dangerous e successivamente di HIStory. L'iniziativa della Fondazione, "Heal L.A." viene lanciata in combinazione con la sua apparizione al XXVII Superbowl.

[IMG]http://i45.tinypic.com/25hd9hz.jpg[/IMG]

Febbraio 1993: in collaborazione con "Sega", "HTW" distribuisce oltre 108.000 dollari in giochi per computer e in attrezzature per ospedali pediatrici, alloggi e associazioni di beneficenza nel Regno Unito.

[IMG]http://i45.tinypic.com/2vu0rig.jpg[/IMG]

27 Marzo 1993: partecipa alla "Milken Family Foundation Nazional Educator Awards", esegue 'Heal The World' sul palco con un grande gruppo di bambini e fa un breve discorso. La Milken Family Foundation è una fondazione privata creata da Lowell Milken e Michael Milken nel 1982, con la missione di sostenere l'istruzione e la ricerca medica.

[IMG]http://i49.tinypic.com/mvi1yv.jpg[/IMG]

1993: partecipa al terzo album dell'attore comico e cantante occasionale Eddie Murphy, 'Love’s Alright'. Una varietà di enti di beneficenza potranno beneficiare dei proventi delle vendite del singolo di Murphy “Yes”, caratterizzato dalle voci come Michael e Janet Jackson, Paul McCartney, Julio Iglesias, Luther Vandross e Garth Brooks. I proventi del singolo sarebbe stato diretti attraverso la "Yeah Foundation" di Murphy che ha fondato poco dopo il singolo era stato registrato. L'album di Eddie Murphy, “Love’s Alright”, presenta anche un duetto tra lui e Michael Jackson, dal titolo "Whatzupwitu", il video di questa canzone sarà rilasciato in quell'anno. La canzone, con il coro delle voci bianche di Harlem, sostiene il messaggio che l'uomo e il mondo sono creazioni di Dio ed Egli è il supervisore di tutti, sia il bene che il male, e il video è uno sguardo scanzonato a Murphy e Jackson che cantano e danzano su uno sfondo di cielo blu, nuvole, cuori, uccelli e fiori. Jackson, che presenta Murphy nel suo cortometraggio "Remember The Time", ha accettato di far parte dei due progetti citati.

[IMG]http://i47.tinypic.com/im1dap.jpg[/IMG]

26 Aprile 1993: come parte del suo "Heal L.A." tour, Jackson fa una visita non annunciata alla "Health Foundation Watta" ed a due centri scolastici della "Los Angeles South Central", dove si impegna in discussioni con i bambini e con lo staff che provvede al servizio di vaccinazione, fa da mentore e programma una prevenzione sull’abuso di droghe. Posa anche per le foto con i bambini che hanno bisogno dei citati programmi e li abbraccia. La "Heal L.A." e la "Heal The World Foundation" di Jackson forniranno i finanziamenti necessari alle organizzazioni dei ghetti, tra cui la "El Santo Nino Center" sulla East 23rd Street, dove il cantante si incontra con i bambini più tardi nel pomeriggio. La sua ultima fermata quel giorno è alla "Horusman Middle School", dove ascolta i bambini che vantano di uno speciale programma mentore.

[IMG]http://i45.tinypic.com/2h81frp.png[/IMG]

5 Maggio 1993: l'ex presidente americano, Jimmy Carter, e Michael Jackson, allora presidenti delle iniziative "Heal our Children/Heal The World", visitano Atlanta, per promuovere il loro "Atlanta Project Immunization Drive", promosso dalla "Turner Broadcasting System, Inc.", "Ronald McDonald Children's Charities ", ecc, e commissionato per aumentare il numero di bambini che beneficiano dei servizi di vaccinazione locali ad oltre 17.000, per mezzo di un sistema di assistenza sanitaria della famiglia. Michael è accompagnato da Lisa Marie Presley.

[IMG]http://i49.tinypic.com/245mvx2.jpg[/IMG]

[IMG]http://i48.tinypic.com/11qpche.jpg[/IMG]

Giugno 1993: annuncia che gli utili totali di "HTW" di 1,25 milioni di dollari, in aggiunta a tutto "Super Bowl XXVII procede dal quell'anno saranno indirizzati verso "Heal L.A." per i bambini che hanno sofferto per i disordini di Los Angeles. Nello stesso mese, invita 100 bambini nella sua casa dal "Challengers Boys" e dal "Girls Clubs" a Los Angeles.Un altro gruppo di bambini in visita danno una sbirciata all’anteprima di "Tom & Jerry: The Movie". Il film non era programmato per andare nelle sale fino al 30 luglio, ma l'artista ha ricevuto una copia in anticipo da Joseph Barbera.

[IMG]http://i48.tinypic.com/b71lkg.jpg[/IMG]

10 Giugno 1993: partecipa un pomeriggio ad un raduno in una scuola media di Los Angeles, in California, per lanciare un nuovo programma DAREPLUS per la scuola (giocare e imparare sotto supervisione), un'iniziativa che educa i bambini sui pericoli dell'abuso di droghe e delle appartenenze alle gang. Jackson era un membro del Consiglio di Amministrazione di D.A.R.E. (Drug Abuse Resistance Education) ed è stato presentato con una t-shirt per la quale ha detto: "Grazie molto. Vi amo tutti. Grazie".

[IMG]http://i46.tinypic.com/16koqie.jpg[/IMG]

18 Giugno 1993: va a far visita all'ospedale di Washington "Children's National Medical Center" per diverse ore, parla ai bambini e gioca a scacchi con loro.

[IMG]http://i46.tinypic.com/xp3j43.jpg[/IMG]

Ai primi di Luglio 1993, Michael manda a Mallory Cyr, una bambina di otto anni che soffre di una rara malattia intestinale, un assegno e una lettera. Michael rispose ad una campagna di lettere organizzata da bambini della scuola di Sabattus, nel Maine. La lettera di Jackson diceva: "ti mando tutto il mio amore ed il mio affetto, Mallory, insieme al regalo allegato, che spero ti aiuterà a nutrirti ed a renderti forte".

Agosto 1993: "HTW" si associa con la "Pepsi-Cola Thailandia" per sovvenzionare con 40 mila dollari la fondazione "Crown Princess Maha Chakri Sirindhorn" e la "Rural School Children and Youth Development Fund" come sponsorizzazione per i programmi di alimentazione scolastica nei villaggi della Thailandia. Nello stesso mese, nuove ambulanze raggiungono la "Contacts One Independent Living Center for Children" a Mosca, e l'"Hospital de Niños Dr. Ricardo Gutierrez" di Buenos Aires.

[IMG]http://i48.tinypic.com/1zac0x.jpg[/IMG]

7 Settembre 1993 arriva a Fukoka, in Giappone ed esegue con successo due concerti del "Dangerous Tour”. Si reca anche una scuola affiliata ad una base navale statunitense, mentre al suo concerto del 10 settembre in Giappone, un ragazzo olandese di 15 anni malato terminale Martijn Hendricsen, ed i suoi due fratelli volano in Giappone attraverso la "Make A Wish Foundation". Sono portati da una limousine dall'aeroporto per incontrare l'artista e vedere il concerto.

15 Settembre 1993: rimanda il suo volo da Mosca, va invece a visitare un ospedale per bambini mentalmente disabili, che gioiscono nel vederlo e litigano per avere la sua attenzione. Uno dei suoi aiutanti dice che il cantante ha chiesto a uno dei bambini di seguirlo, in America per la cura e il trattamento che Jackson pagherà. Il cantante tiene alcuni bambini in braccio e sulle ginocchia, li conforta, gioca con loro e vuole farli divertire: "Mi piacerebbe cantare con loro", dice visibilmente emozionato. Fa visita anche ai bambini di un orfanotrofio vicino, che gli canteranno una canzone in russo, catturando la sua attenzione.

[IMG]http://i45.tinypic.com/23hsidl.jpg[/IMG]



20 Settembre 1993: durante il suo soggiorno a Tel Aviv, Jackson visita i malati in un ospedale, parla e porge giocattoli per loro, saluta un’ampia folla di ammiratori dal suo balcone dell'hotel e butta giù pezzi di memorabilia. Si reca anche alla base dell’esercito di Tsirn.

[IMG]http://i48.tinypic.com/27wreyb.jpg[/IMG]

Ottobre 1993: un cugino di Jackson,Tony Jackson di 35 anni, muore in un incidente d'auto. Anche se non è stato in grado di tornare a casa per il funerale (essendo in tour in Messico, dove gli è stato effettuato un intervento per un ascesso dentale), paga tutte le spese funebri.

Ottobre 1993: sussidi per un totale di 100.000 dollari sono distribuiti al "Children’s Defense Fund", "Children’s Diabetes Foundation", "Atlanta Project", e "Boys and Girl Girl" a Newark, nel New Jersey, per promuovere la fornitura del servizio sanitario per i bambini.

Dal 15 al 17 ottobre 1993, è in Brasile per due concerti a San Paolo. A Rio de Janeiro, dona migliaia di biglietti per i concerti ai bambini bisognosi e visita un ospedale. A quel tempo, il promotore del concerto Dodi Sirena ricorda un artista "sensibile" che ha chiesto un parco di divertimenti da riservare per suo uso, ha quindi invitato i bambini delle scuole pubbliche più povere. "Ha mostrato grande preoccupazione per tutto il paese, per la povertà, per i bambini di strada", dice Sirena. 2 anni più tardi, avrebbe girato un video a Rio de Janeiro, nei bassifondi di Dona Marta. "Questo processo di rilanciare Dona Marta ha iniziato con Michael Jackson," dice Claudia Silva l’intermediario stampa per l'ufficio del turismo di Rio. "Ora è una favela sicura. Non ci sono più gli spacciatori, e c'è un progetto sociale di massa. Ma tutta l'attenzione è iniziata con Michael Jackson".

[IMG]http://i46.tinypic.com/33ua8ph.jpg[/IMG]

22 Ottobre 1993: visita i bambini del “Cavo Mackenna Hospital” a Santiago del Cile.

[IMG]http://i49.tinypic.com/x1msys.jpg[/IMG]

28 Ottobre 1993: consente a 5000 bambini indigenti di visitare in Messico il "El Nuevo Reino Aventura Park", dove si trova la balena Keiko (Free Willy).

Nello stesso mese, fornisce a migliaia di bambini disagiati, un altro set di biglietti a Buenos Aires, Argentina

[IMG]http://i46.tinypic.com/33jjrzr.jpg[/IMG]

5 Novembre 1993: partecipa ad una festa per bambini al "Hard Rock Cafe" a Città del Messico, dedicata a quelli senza fissa dimora dell’orfanotrofio "Tere Alarcon" dove incontro le suore che lo gestiscono.

[IMG]http://i45.tinypic.com/i35qgh.jpg[/IMG]

[IMG]http://i49.tinypic.com/2dhtkiu.jpg[/IMG]

Dicembre 1993: "HTWF", in collaborazione con la "Gorbachev Foundation USA", fornisce 60.000 dosi di vaccini ai bambini poveri di Tbilisi, Georgia.

16 Dicembre 1993: Michael Jackson e "HTWF" offrono supporto alla "Operation Christmas Child" inglese, l'organizzazione che con un ponte aereo fornisce i bambini di oltre 100.000 "scatole di doni" di giocattoli, dolciumi, articoli per la scuola, fotografie, lettere e simili ai bambini di Sarajevo, in Bosnia-Erzegovina.

[IMG]http://i46.tinypic.com/v471o9.jpg[/IMG]

1994: dona 500.000 dollari alla "AIDS Foundation Elisabeth Taylor”.

7 Gennaio 1994: organizza, in occasione del compleanno di Martin Luther King Jr, una serata di gala per 100 bambini bisognosi nella sua residenza a Neverland. Nel frattempo, "HTWF", con i partner "Unihealth" e "Los Angeles Immunization Coalition", fornisce vaccini per i bambini senza tetto di Los Angeles, ridotti alla miseria dal terremoto. Inoltre, "HTWF" del cantante, insieme a "Discovery Playthings", consegna centinaia di giocattoli ai bambini che frequentano una campagna di immunizzazione. "Heal LA", inoltre, dona più di 85.000 dollari per la "Al Wooten Jr. Heritage Center", "Casa Rutilio Grande", "Clinica Para Las Americas", "Families in New Directions", "Meeting Each Need With Dignity", "Proyecto Esperanza", "Pueblo Nuevo", e alla "Vaughn Street Family Center" che ospita le vittime del terremoto di Los Angeles e di San Fernando Valley. Collabora con la "General Electric", "Lever Brothers" e "Wash Surf", "HTWF" consegna lavatrici, asciugatrici e sapone a 25 Organizzazioni no-proft, nonché servizi di lavanderia gratuiti per tutte le persone colpite dal sisma. Inoltre, insieme a "Heal L.A." e con "Salvation Army", 400 persone senza fissa dimora ed i loro figli sono invitati a trascorrere una giornata agli "Universal Studios". Michael ospita nella sua residenza anche 100 bambini delle "Community Youth Sports and Arts Foundation" di Los Angeles, parla e gioca con loro, posa per le foto ed firma autografi, i bambini, inoltre, guardano il film "Beethoven 2" con lui nel suo parco di divertimenti, e visitano il suo zoo privato.

[IMG]http://i50.tinypic.com/2rh5zlk.jpg[/IMG]

Questo avvenimento non è legato direttamente alle attività di beneficenza di Michael, ma non potevo non inserirlo:
24 Gennaio 1994,: nella sua prima apparizione pubblica importante dell'anno negli Stati Uniti, la superstar Michael Jackson sorprende una folla in smoking al 26° “Annual NAACP Image Awards” a Pasadena, proclamandosi non colpevole di tutte le accuse mosse contro di lui affermando che è rafforzato dalla fede in Dio e dal sostegno dei fans.
Dice alla folla: "Per decenni, la NAACP è stata in prima linea nella lotta per una giustizia equa davanti alla legge per tutte le persone del nostro paese. Hanno combattuto nelle mense del Sud, nelle sacre sale della Corte Suprema e nelle sale delle riunioni d'America per la giustizia, l'uguaglianza e la dignità di tutto il genere umano. I membri della NAACP sono stati incarcerati e persino uccisi nel nobile scopo di quegli ideali su cui si fonda il nostro Paese. Nessuno di questi obiettivi ha più significato per me in questo momento della mia vita che il concetto che ognuno è presunto innocente e totalmente innocente fino a quando non è accusato di un crimine e poi condannato da una giuria di suoi pari. Non ho mai, mai avuto il tempo di capire l'importanza di questo ideale fino ad ora, fino a quando sono diventato vittima di false accuse e la volontà di altri a credere e sfruttare il peggio prima di avere la possibilità di ascoltare la verità".
Tra gli applausi entusiasti del pubblico, aggiunge: "Non solo sono presunto innocente, sono innocente, e so che la verità sarà la mia salvezza". Ringrazia l'organizzazione per il suo sostegno e l'impegno nella correttezza e nella giustizia. "Siete stati lì a sostenermi quando altri non c’erano e vi ringrazio per questo. Sono rafforzato nella mia lotta per dimostrare la mia innocenza dalla mia fede in Dio e dalla consapevolezza che non sto combattendo questa battaglia da solo. Insieme, vedremo questa cosa finire e sono molto orgoglioso di essere qui". Consegnerà il premio “Image Award” a Debbie Allen per la miglior coreografia nei film.

[IMG]http://i45.tinypic.com/2zz43f5.jpg[/IMG]

19 Febbraio 1994: Michael e tutta la famiglia Jackson (tranne LaToya) sono riuniti per lo speciale TV "Jackson Family Honors" al MGM Grand Hotel di Las Vegas, Nevada. La sua ragazza per la serata è Lisa Marie Presley; 500 mila dollari di proventi derivanti dall'evento "The Jackson Family Honors", sono promessi a diverse associazioni di beneficenza.

[IMG]http://i49.tinypic.com/34jcbo5.jpg[/IMG]

[IMG]http://i48.tinypic.com/292nomp.jpg[/IMG]

Estate 1994: "HTWF", in collaborazione con la "Los Angeles Unified School District", "I Have A Dream Foundation", "Best Buddies", "Overcoming Obstacles" e "California One To One", fornisce 2000 biglietti ai bambini per vedere Janet Jackson, le "LA Laker Jam" e The Beach Boys in concerto. Nell'autunno dello stesso anno, fondi della "Heal L.A." sono impiegati per l'attuazione del "Los Angeles Team Mentoring Program" in sei distretti della "Los Angeles Unified School" del centro-sud di Los Angeles e del distretto di Pico Union, raggiungendo oltre 1.000 giovani e utilizzando 300 volontari.

6/8 Agosto 1994: Michael e la moglie Lisa Marie, visitano due strutture per bambini a Budapest, in Ungheria: il “Heim Pal Hospital For Children” e il “Bethesda Hospital”, durante le riprese del video per l'album HIStory. Il cantante distribuisce circa 2600 giocattoli ai giovani pazienti afflitti, mentre "HTWF", insieme con i partner "Toys 'R' Us" e "AmeriCares", distribuisce, per un valore di 20.000 dollari, giocattoli, prodotti alimentari e forniture simili. L'autore di "Michael Jackson - The Visual Documentary", Adrian Grant, anche lui presente presso le strutture, ricorda un momento culminante di questo evento 10 anni dopo in un'intervista per una rivista di fan: "Nel corso della visita, la cosa più incredibile che è avvenuta, quando Michael ha portato un sorriso sul volto di una ragazza morente di 8 anni che era rimasta immobile e in silenzio per settimane. [...] [Lei] allungò la mano e toccò la mano di Michael. E' stato bello vedere l'effetto positivo di status di superstar che Michael poteva avere su una persona. [...] ", dice Grant. Jackson si offre anche di acquistare una macchina per l’apparato respiratorio per l'Ospedale Bethesda.

[IMG]http://i48.tinypic.com/2942q1i.jpg[/IMG]

21 Agosto 1994: i Jackson, meno Randy, realizzano una raccolta fondi al "Scientology UK, "For The Children Of The World". Non è chiaro se Michael ha partecipato alla manifestazione, sebbene sua moglie poi era ed è ancora, un membro devoto della controversa Chiesa di Scientology.

Ottobre 1994: Michael e Lisa Marie visitano quasi ogni stanza del "St. Jude Hospital" nel centro di Memphis, Tennessee. Distribuisce giocattoli e firma autografi ai bambini malati, poi si ferma a chiacchierare con alcuni di loro. Kristen Sidman 10 anni malato di leucemia, è uno di loro, al quale dice, mentre gli accarezza la testa, "Starai meglio ...", poi aggiunge, "lei è timida come lo sono io, non ci posso credere”.

[IMG]http://i48.tinypic.com/2jfaluw.jpg[/IMG]

Marzo 1995: Michael e "HTWF" organizzano un trattamento specialistico a Bela Farkas paziente di 4 anni, che è stato abbandonato dalla madre e ha bisogno di un trapianto di fegato; il cantante, insieme con la moglie Lisa Marie, aveva visitato e fatto amicizia con il ragazzo un anno prima al "Bethesda Children's Hospital" di Budapest. Jackson in definitiva paga le spese di chirurgia e di cure. Il costo stimato per il trapianto era di 120.000 dollari.

[IMG]http://i50.tinypic.com/24o7jht.jpg[/IMG]

3 Marzo 1995: assiste al servizio commemorativo di Craig Fleming due anni (assassinato), paga le spese mediche del fratello superstite, istituisce un fondo di garanzia a beneficio di questi ultimi, così come dedica la canzone "Childhood" dal suo album "HIStory" in sua memoria. Partecipa a fondare la "Community School/Safety Initiative Havens", con lo scopo di creare un ambiente sicuro per gli studenti di Los Angeles, le famiglie e residenti, che consiste nel doposcuola, in corsi di computer, di lingue, matematica e sport.

[IMG]http://i46.tinypic.com/30d9w5s.jpg[/IMG]

Nel 1995, "HTWF" e "International Rescue Committee" inviano due pallet di giocattoli ai bambini della Bosnia-Erzegovina devastata dalla guerra. Il cantante inoltre sostiene il salvataggio e la liberazione dei delfini imprigionati rivolgendo un appello alle autorità relativo al corretto approccio giuridico delle norme di vita dei delfini di zoo e parchi. Nel frattempo, "Heal L.A." continua a sostenere la "Community School/Safety Havens Initiative" estendendo il suo programma a più di 1200 famiglie.

18 Aprile 1995: "HTWF", “Permanent Charities" e "EC2000" finanziano un servizio di trasporto per 46 bambini provenienti da 18 Paesi per partecipare al "World Congress of Children" ("WCC") tenutosi a Neverland, un seminario di 3 giorni che affronta le questioni critiche dei bambini. Michael e sua moglie Lisa Marie, accolgono i bambini alla residenza. Inoltre, "HTW" e "International Rescue Committee" imballano 2 scatole di giocattoli per le regioni in guerra della Bosnia-Erzegovina, mentre, insieme a "WCC" e "Children's Torch of Hope", trasmettono la missione e la dichiarazione di "WCC" attraverso gli Stati Uniti in oltre 30 programmi.

[IMG]http://i50.tinypic.com/117csqg.jpg[/IMG]

Nel 1995 il numero 2 della rivista HIStory rivela che Travis Thomas, un bambino di 5 anni che soffre di fibrosi cistica, desiderava incontrare Michael; il suo desiderio si avvera nel mese di giugno con Jackson e la “Make A Wish Foundation”, un'organizzazione no-profit che soddisfa i sogni dei bambini affetti da malattie mortali e che Jackson avrebbe sostenuto per molti anni. Travis e la sua famiglia, insieme ad altri 20 bambini gravemente malati, trascorrono un fine settimana al Neverland Ranch di Jackson e hanno il permesso di andare in giro nel parco privato di divertimenti del complesso. "L'amore che questo uomo ha sul suo volto quando è con questi bambini speciali è incredibile. E’ uno degli uomini più gentili e più dolci che abbia mai incontrato”, dice la madre di Travis. "Una sera, stavamo guardando la TV e Travis non mangiava da un paio di giorni. Era in TV", ricorda la Thomas," e ci siamo imbattuti agli “American Music Awards” e Michael Jackson ... Travis si sedette e voleva mangiare ... disse: 'Io amo Michael Jackson, mamma!".

A partire dal 18 Luglio 1996, visita il Sud Africa per un paio di giorni, arriva a Johannesburg, dove partecipa al compleanno privato del presidente Nelson Mandela. Mandela invita circa 2000 bambini alla festa e posa con il cantante prima di tagliare una torta per il suo 78° compleanno presso "Hilton College" di Kwazulu-Natal. Mandela, uscendo su un patio per salutare i media, si gira verso Jackson e dice: "Posso vedere chi è il leader mondiale. Non ho mai visto tanti giornalisti"! Mentre è in Sud Africa, Jackson visita anche il distretto nero di Soweto, dove depone una corona di fiori presso il monumento per onorare i giovani che sono stati uccisi dalle forze di sicurezza del Sudafrica durante le sommosse dell'Apartheid nel 1976, e lascia un bouquet di rose bianche, garofani e gigli in ricordo di Jaymee Bowen di 11 anni vittima della leucemia.

[IMG]http://i45.tinypic.com/20kaiqx.jpg[/IMG]

[IMG]http://i47.tinypic.com/2ihxg74.jpg[/IMG]

Michael ritorna a Budapest, in Ungheria il 22 e 23 Luglio 1996 per incontrare Bela Farkas, ora sano, presso l'Ospedale Bethesda, così come altri piccoli pazienti in ospedale. A Farkas era stata diagnosticata un'insufficienza epatica due anni prima e aveva bisogno di un trapianto, per il quale le modalità erano state stipulate dall'artista un anno prima. Si reca anche al Parlamento ungherese, e frequenta uno spettacolo per bambini nello Stadio Nep, dove interagisce con i bambini e ne tiene alcuni tra le sue braccia.

[IMG]http://i49.tinypic.com/14l395c.jpg[/IMG]

[IMG]http://i49.tinypic.com/xlc93a.jpg[/IMG]

4/8 Settembre 1996: a Praga, visita le città, gira gli ospedali e gli orfanotrofi per incontrare i bambini in difficoltà e distribuisce regali, tra cui un videoregistratore a ciascuno dei bambini. Si incontra anche con il presidente, Vaclav Havel, nello spettacolare castello antico della capitale e gli mostra gli uffici presidenziali.

[IMG]http://i45.tinypic.com/34zkkur.jpg[/IMG]

13 Settembre 1996: a Bucarest, regala giocattoli e dolci e gioca con i bambini del "De Leaganul Copii Sfanta Ecaterina" istituto statale, che ha visitato anche nel 1992, e che riconosce anche con 35 milioni di Lei (1 milione di dollari). Jackson visita un ospedale pediatrico dove gioca con i bambini. Al suo arrivo a Bucarest, il 12 settembre, insieme ai bambini della famiglia Cascio, si inginocchia davanti a un monumento, una croce in Piazza dell'Università dedicato alle vittime della rivoluzione rumena del 1989, e depone dei fiori. E’ anche ospite al Palazzo del Parlamento dove i bambini stanno dando spettacoli per lui, anche per "Heal the World", che cantano insieme a Michael. Come in molte delle pause durante i suoi tour, Jackson si prende del tempo per visitare la città e fare un giro turistico.

[IMG]http://i49.tinypic.com/357ixrc.jpg[/IMG]

[IMG]http://i45.tinypic.com/2wnr1qp.jpg[/IMG]

24 Settembre 1996: durante una tappa dell’History Tour, visita l’"Hospital Clìnico Universitario" di Saragozza in Spagna.

[IMG]http://i46.tinypic.com/213no7d.jpg[/IMG]

1° Ottobre 1996: dona i proventi da uno dei suoi concerti in Tunisia al "National Solidarity Fund", ente di beneficenza dedicato alla lotta contro la povertà.

[IMG]http://i50.tinypic.com/314e53p.jpg[/IMG]

3 Ottobre 1996: ad Amsterdam, visita gli ospedali "Ronald McDonald House" e "AMC", interagisce con i pazienti e distribuisce giocattoli e altri regali. Un reparto di uno degli ospedali (per i genitori che vogliono stare con i loro figli) prende il nome di Jackson.

[IMG]http://i47.tinypic.com/33k4uwk.jpg[/IMG]

[IMG]http://i46.tinypic.com/vglu9y.jpg[/IMG]

18 Ottobre 1996: visita un ospedale per bambini mentalmente disabili a Kaohsiung, Taiwan e regala 2.000 biglietti per la sua performance sold-out a Kaohsiung.

[IMG]http://i46.tinypic.com/96jaix.jpg[/IMG]

4 Novembre 1996: visita un istituto per l’assistenza all’infanzia e una scuola per non vedenti a Bangkok, sovvenziona il primo con 100.000 dollari, e distribuisce giocattoli e regali ad entrambe le istituzioni. Il portavoce degli istituti commenta: "loro non lo conoscono come una pop star, per loro è solo un uomo molto buono che è venuto qui per offrire la speranza”.

[IMG]http://i50.tinypic.com/2nv6pa1.jpg[/IMG]

7 Novembre 1996: a Emely Smith 13 anni è concesso il desiderio di incontrarlo nel backstage a Auckland, in Nuova Zelanda, durante una pausa del suo concerto.

[IMG]http://i49.tinypic.com/35b7cex.jpg[/IMG]

16 Novembre 1996: in Nuova Zelanda visita un ospedale pediatrico, lo "Starship", di stanza in stanza, e distribuisce giocattoli, autografi e CD, rispettivamente a ciascuno dei piccoli pazienti. La visita dura per ore, il cantante conversa con tutti i bambini. Firma autografi ai bambini, e una ragazza malata di cancro chiede all'artista come ci si sente ad essere una superstar, alla quale risponde umilmente:. "Hmm ... non lo so .. Non lo so, davvero, perché non mi ricordo quando mi esibisco, è divertente rendere felici le persone ... lo è davvero". Un altro ragazzo gli dice che la sua canzone preferita è “Ben” del 1972. Quando un giornalista gli chiede come lo fanno sentire gli sguardi sui volti dei pazienti, lui risponde, con la mano sul petto: "mi tocca cuore, li amo molto". La "The Smith Family ", un ente no-profit che raccoglie fondi per le persone indigenti, riceve una parte dei profitti dei concerti australiani dell'artista.

[IMG]http://i46.tinypic.com/315hmqq.jpg[/IMG]

17 Novembre 1996: visita il "Prince of Wales Hospital" di Brisbane, in Australia, che ospita bambini malati di tumore, di cuore, d'asma, dove distribuisce autografi e giocattoli a più di 75 bambini.

[IMG]http://i49.tinypic.com/10d7ind.jpg[/IMG]

Durante una pausa del HIStory Tour si reca anche in una struttura per bambini a Sydney, dove incontra più pazienti, come Tjandamurra O'Shane di 6 anni gravemente ustionato, cosparso di benzina e dato alle fiamme nel parco di una scuola elementare da un uomo di Adelaide.

[IMG]http://i48.tinypic.com/smegdh.jpg[/IMG]

Novembre 1996 Brisbane: visita il "Mater Children's Hospital" e firma autografi, incontra i pazienti e le loro famiglie e contribuisce a incrementare la conoscenza del lavoro del Mater nell'assistenza ai bambini malati del Queensland.

[IMG]http://i48.tinypic.com/rsg20g.jpg[/IMG]

25 Novembre 1996: visita il "Royal Children Hospital" a Melbourne, dove consegnerà giocattoli e firmerà autografi per i bambini.

7 Dicembre 1996: in occasione dell'annuale "Orphans Christmas Party" tenutosi presso l'Hotel Manila nelle Filippine, dona giocattoli a 300 bambini di diversi orfanotrofi intorno a Manila, firma autografi e parla con i medici che si occupano dei bambini, in più, annuncia che una parte dei suoi concerti saranno utilizzati per rinnovare le strutture di un ospedale, che aveva visitato. Un giovane ragazzo orfano presente alla manifestazione ha detto: "sono stato separato da mia madre e dai miei fratelli. Ecco come sono finito in un orfanotrofio ... [...] Sono diventato più felice [dopo che avevo ricevuto i doni da Michael] ... Ci si sente come ... la tristezza non c'è più. Io non sono più triste".

[IMG]http://i50.tinypic.com/35nc9aw.jpg[/IMG]

Quel giorno, visita anche il reparto pediatrico del "Paranaque Community Hospital", a Manila, portando allegria ai bambini, così come a 3.000 ammiratori che lo hanno atteso per diverse ore. Dentro l'ospedale, Jackson interagisce con i piccoli pazienti e le loro madri, stringe le mani e li bacia. Si incontra anche con i funzionari della città.

[IMG]http://i50.tinypic.com/34hyhwo.jpg[/IMG]

25 Gennaio 1997: gira l'85% dei 5/6 milioni di dollari ricevuti dalla vendita dei biglietti del concerto tenutosi il 1° novembre 1996 a Bombay, in India, e dona 1,1 milioni di dollari per una Organizzazione Non Governativa locale, "Shiv Udyog Sena", che si occupa dell’educazione dei bambini nelle baraccopoli; la somma contribuisce anche a creare posti di lavoro per 270.000 giovani disoccupati, nello stato del Maharashtra, a Bombay; al suo arrivo a Bombay, il cantante chiede di fermarsi per conversare 20 minuti con i bambini che giocano nelle affollate baraccopoli.

[IMG]http://i47.tinypic.com/2ldylht.jpg[/IMG]

16 Febbraio 1997: si esibisce in un omaggio a Elizabeth Taylor per il suo concerto di beneficenza per l’AIDS a Los Angeles, in California, mandato in onda il 27 febbraio 1997, con il titolo "Happy Birthday, Elizabeth" di ABC - TV.

[IMG]http://i47.tinypic.com/2e5633p.jpg[/IMG]

Aprile 1997: viene intervistato e fotografato con la sua famiglia dalla rivista britannica OK! OK ha pagato per le foto e le interviste e Michael ha donato l'intera cifra, 1 milione di sterline, alla sua fondazione "Heal The World".

[IMG]http://i50.tinypic.com/1174gfr.jpg[/IMG]

27/28 Maggio 1997: torna a Varsavia, in visita non ufficiale, ma approfondita. Assiste ad uno show speciale di danza messo insieme dai pazienti dall'Ospedale dei Bambini di Litewska Street e incontra, come faceva di solito/sempre, i giovani malati. Quel giorno, fa spese per i bambini presso il negozio di giocattoli "Kidiland" per un importo di 670.000 dollari.

[IMG]http://i50.tinypic.com/nyz5ox.jpg[/IMG]

18 Giugno 1997: partecipa al 30° anniversario del parco a tema Phantasialand in Germania, prima di volare a Milano, per esibirsi in un concerto dell’HIStory Tour. A Milano, un ragazzo di Latina, Daniele, malato di AIDS, incontra Jackson, l'artista lo invita anche a salire sul palco e lo prende tra le sue braccia. Antonietta Parisi, la madre adottiva di Daniele, scrive dopo la sentenza del processo 2003/2005: "Non dimenticherò mai quello che hai fatto per mio figlio, Daniele. Dopo averti incontrato, i medici lo ha definito un miracolo, perché, per alcuni mesi, era come se non avesse mai avuto l'AIDS. Ora che giustizia è stata fatta, volevo solo esprimere la mia gratitudine e felicità. [...] Il mio bambino non è più con noi, ma so che da lassù è sempre con lo sguardo su di te [...]".

[IMG]http://i49.tinypic.com/2wm2qhj.jpg[/IMG]

5 Luglio 1997: il quotidiano russo, “Nezavisimaya Gazeta” pubblica la notizia che, il 2 luglio 1997, Michael ha donato 1,5 milioni di dollari per l'organizzazione dei Testimoni di Geova in Russia.

9 Luglio 1997: Sheffield, partecipa al "The Variety Club of Great Britain Central Counties Region", evento annuale di beneficenza per i bambini, dove presenta una coppia di chiavi ad un funzionario, a nome di Jackson e della sua “Heal The World Foundation”. A questo punto, non ci sono ulteriori informazioni riguardo l’esatta utilità delle chiavi, ma si può dare tranquillamente per scontato che fosse una donazione fatta al Club. Anche Debbie Rowe, all’epoca sua moglie, è presente all'evento.

[IMG]http://i47.tinypic.com/1hrnz7.jpg[/IMG]

16 Luglio 1997: uno dei furgoni di Michael Jackson accidentalmente investe la gamba di un ammiratore in una folla di fan che corrono dietro la sua limousine, spingendolo a terra e causandogli un piede rotto. Il fan, che si chiama Joe Jenish, un supervisore di conti di 28 anni, riceve poi una telefonata che lo informa che Jackson aveva saputo dell'incidente e si stava organizzando per incontrarlo. Il giorno seguente, Jenish va dietro le quinte dello stadio di Wembley a Londra, dove l'artista si scusa profusamente per l'incidente (anche se non era personalmente colpa sua) e firma due volte il suo gesso. Dall’incontro con Jackson, Jenish è diventato un sostenitore ancor più devoto, ed è attualmente il corrispondente USA per la fanzine internazionale "King", un collaboratore del MJ News Fan Club, e il capo del "MJ Day", un convegno annuale per Michael Jackson.

[IMG]http://i48.tinypic.com/mpmch.jpg[/IMG]

18 Luglio 1997: a Christine Dowling, una irlandese di 31 anni, fan di Michael, affetta dalla sindrome di Morquio, è concesso il desiderio di incontrare il suo famoso eroe. L'occasione si presenta durante il concerto di Jackson dell’HIStory Tour, quando le persone della security dell’artista cercano fan per salire sul palco per l'esecuzione del brano "Heal The World". "La musica di" Heal the World " partì e io ero sulla sedia a rotelle sul palco. Michael mi prese la mano", racconta Dowling a 13 anni di distanza. "Normalmente, non mi sentivo niente nella mia mano destra, avevo perso la sensibilità in essa pochi anni prima, ma quella notte ho potuto effettivamente sentire la mano di Michael. Si rivolse a me e ci siamo diretti fuori del palcoscenico. Mi ha detto che mi amava e sapevo che era vero". Continua:" Poche ore dopo il concerto, potevo sentire una sensazione di bruciore su e giù per il mio braccio destro. Il giorno dopo, avevo di nuovo la sensibilità nella mia mano destra. Credo davvero che la mia sensibilità sia ritornata semplicemente tenendo la mano di Michael. Mia mamma ha detto: "Con 35.000 persone che cantano una canzone così positiva come" Heal the World ", ero certa che avresti avuto un miracolo." [...] Anche se sono su una sedia a rotelle, quella sera mi sentivo come se stessi camminando per aria [...] Mi sento così benedetta e grata per il fatto che il mio sogno si sia avverato". Dopo la morte del suo eroe, la Dowling ha organizzato una piantagione di alberi in sua memoria, così come un “Michael Jackson Memorial 7 Fun Day” l'8 agosto 2009, con tutti i proventi indirizzati ad un ospedale pediatrico che aveva frequentato durante la sua infanzia.

[IMG]http://i48.tinypic.com/2sb947q.jpg[/IMG]

13 Settembre 1997: assiste ad un memoriale pubblico per la principessa Diana alla St. James Episcopal una chiesa di Los Angeles. Il 31 agosto 1997, la principessa morì in un incidente d'auto nel tunnel del Pont de l'Alma a Parigi insieme all'allora fidanzato, Dodi Al-Fayed. Jackson dedica la canzone "Gone Too Soon" al sua amica scomparsa e riprogramma il concerto di HIStory di Ostenda in Belgio, che avrebbe dovuto aver luogo proprio il 31 agosto, al 3 settembre, dedicandolo in memoria di Diana, in particolare la sua performance di "Heal The World". A partire dal 3 Settembre in poi alll’HIStory tour, la cover di Jackson della canzone di Charlie Chaplin "Smile" viene suonata prima di ogni concerto, le immagini della principessa scomparsa vengono visualizzate sul Jumbotron per alcune parti del concerto.

[IMG]http://i49.tinypic.com/10ek18n.jpg[/IMG]

25 febbraio 1998: Michael assiste alla cerimonia di investitura dell’allora presidente sudcoreano Kim Dae-Jung, uno dei combattenti del secolo per la democrazia e premio Nobel nel 2000. Michael è stato a Seoul dal 20 al 27 febbraio. Kevin Sullivan, del Washington Post, che ha incontrato l'artista durante l'evento, ha detto che "Jackson ha elogiato l'impegno di Kim Dae-jung con i bambini, e ha detto che stava prendendo in considerazione un concerto a favore dei bambini affamati della Corea del Nord e di tutto il mondo".
Michael mantenne la sua parola e nel giugno dell'anno successivo, si esibisce a Seoul con "MJ & Friends: The Power of Humanity", che insieme al concerto tenutosi a Monaco di Baviera, raccoglie circa 3,3 milioni dollari per Croce Rossa, l'UNESCO e il Fondo Nelson Mandela per i bambini.
Il giorno dopo la morte di Michael, il presidente coreano (che morì due mesi dopo) dichiara: "Il mondo ha perso un eroe e la Corea ha perso anche un caro amico che ha mostrato un costante interesse e sostegno per l’unificazione della penisola coreana. I Coreani sono tristi".

[IMG]http://i50.tinypic.com/2kq81e.jpg[/IMG]

17-19 Maggio 1998: partecipa al "Southern Africa Economic Summit" di Windhoek, in Namibia, un evento annuale in considerazione della formazione di una recente Africa competitiva, e si incontra con il presidente Patrick Nandago. Il cantante è lì per annunciare i suoi piani per costruire un complesso ricreativo e centri commerciali nel paese impoverito, e spera che gli investimenti migliorino la vita dei bambini poveri e malati di tutto il mondo.

[IMG]http://i48.tinypic.com/6p2bg7.jpg[/IMG]

06 Luglio 1998: visita l'Ospedale pediatrico di Detroit nel Michigan, firma autografi e devolve più di 200 giocattoli.

[IMG]http://i49.tinypic.com/2v2gwtc.jpg[/IMG]

Settembre 1998: fa amicizia con Aza Woods 5 anni malato di cancro al "Hotel Hilton" di Las Vegas, gli mostra l’attrazione "Star Treck: The Experience" e lo invita al suo ranch, aiutandolo durante le fasi della sua guarigione.

17 Novembre 1998: ad Harare, Zimbabwe, il ministro della difesa invita e nomina Michael Jackson, membro della "American Delegation" partito che cerca di preservare la regione. La pop star è arrivata senza pubblicità e ha rifiutato di parlare con i giornalisti. Nella foto firma un autografo a Anesuishe Gwini (5 anni) prima di incontrare il presidente Robert Mugabe.

[IMG]http://i49.tinypic.com/30sixdz.jpg[/IMG]

1998: scrive e produce la canzone "Children's Holiday" (tradotta in giapponese da "Yasushi Akimoto"), un inno per beneficenza e singolo numero uno in Giappone eseguito da un gruppo giapponese i “J-Friends” e da un coro di bambini; tutto il ricavo del disco viene utilizzato in aiuto delle vittime (e dei loro familiari) del devastante terremoto di Kobe in Giappone, nel gennaio 1995. Jackson compone e produce anche "People Of The World" che i J-Friends canteranno in vari programmi.





9 Giugno 1999: partecipa alla conferenza stampa organizzata da "Mama Concerts" allo stadio Olimpico di Monaco in Germania. Durante la conferenza Michael presenta un assegno di 50.000 marchi per l'organizzazione della Croce Rossa.

[IMG]http://i45.tinypic.com/w7h008.jpg[/IMG]

22 Giugno 1999: arriva in Corea in occasione del primo concerto di "Michael Jackson & Friends", e incontra Lim Jae-Heon, un paziente di 11 anni malato di cancro. Si sono incontrati presso il ristorante Bennigun di Seoul, dove hanno fatto alcune foto.

[IMG]http://i50.tinypic.com/23hr61g.jpg[/IMG]

[IMG]http://i47.tinypic.com/10pc8sn.jpg[/IMG]

25-27 Giugno 1999: si esibisce al "Michael Jackson & Friends - The Power of Humanity" due stadi ammaliati, tutti esauriti, con 45.000 spettatori a Seoul, Corea (25 giugno) e 60.000 a Monaco di Baviera, Germania (27 giugno). I concerti raccolgono circa 3,3 milioni di dollari in beneficenza per la Croce Rossa, l'UNESCO e il “Nelson Mandela Children’s Fund”. Entrambi i concerti sono stati mandati in onda in Europa e in Asia.

[IMG]http://i47.tinypic.com/241wped.jpg[/IMG]

4 Settembre 1999: Nelson Mandela lo accoglie calorosamente quando visita il Sud Africa nel 1999, per ricevere il premio "Lifetime Achievement" durante il 4° Kora All Africa Music Awards di Sun City. In questa occasione Michael Jackson presenta al signor Nelson Mandela e alla sua "Nelson Mandela Children's Fund" un assegno per 1 milione di rand (166.400 dollari, parte dei proventi dai concerti "Michael Jackson and Friends" del 25 giugno 1999 a Seoul, Corea del Sud e del 27 giugno 1999 a Monaco di Baviera, Germania), l'ex presidente dichiara quanto segue sulla donazione: "Gli amministratori fiduciari della “Children’s Foundation” ed io desideriamo esprimere il nostro profondo apprezzamento per il nostro amico, Michael Jackson. Egli è un sostenitore di cause meritevoli e sono felice che la fondazione è stasera uno dei suoi beneficiari. [...] E il contributo di Michael Jackson, mi auguro, possa ispirare le persone non solo nel nostro paese, ma in tutto il mondo, di seguire il suo esempio e di riportare un pizzico di felicità ai nostri figli [...] "Inoltre i 3,3 milioni di dollari di incasso del "Michael Jackson and Friends - The Adventure of Humanity" i concerti di beneficenza tenutosi a Seoul, in Corea e a Monaco di Baviera, in Germania, sono a beneficio dell' "UNESCO", del "Nelson Mandela's Children's Fund" e della "International Federation of Red Cross and Red Crescent Societies". "What More Can I Give" è la frase chiave utilizzata in questi concerti "il concetto del dare", e il viso di un bambino viene mostrato sugli schermi durante alcune parti del concerto di Monaco di Baviera.

[IMG]http://i45.tinypic.com/29f5c9c.jpg[/IMG]

4 Dicembre 1999: assiste con il suo amico Gregory Peck ad un evento di raccolta fondi per la "Whitney Houston Foundation for children", ente di beneficenza che la cantante ha fondato nel 1989 ed è dedicato ai bambini senza casa e ai malati di cancro e di AIDS. L'evento si è tenuto presso l’Hotel Marriott Marquis di New York.

[IMG]http://i49.tinypic.com/2h30u9e.jpg[/IMG]

[Modificato da Compix83 19/11/2016 05.14]

"Hanno mangiato la mia anima ma non importa, io ho milioni di anime, quelle dei miei fans" (1995 Michael Jackson)
Email Scheda Utente
Post: 804
Registrato il: 30/06/2011
Città: SARZANA
Età: 54
Sesso: Femminile
HIStory Fan
OFFLINE
05/02/2013 22.02
 
Quota

Nuovo Millennio:

15 Gennaio 2000: si esibisce al "Evening of Stars", una raccolta fondi Telethon organizzata dalla "United Negro College Fund", l'evento raccoglie 13,5 milioni di dollari. Michael Jackson, Lauryn Hill, Whitney Houston, e Barry White sono stati tra gli interpreti.

Durante il Natale del 1999 una violenta tempesta devasta il parco del Castello di Versailles e distrugge 10.000 alberi. Il costo stimato per la ricostruzione del parco è di circa 20 milioni di dollari. Il 22 Gennaio 2000 Jackson, insieme ad altri artisti, si impegna a finanziare il restauro del parco "Chateau de Versailles", funzionari francesi riportano che Michael è stato una delle prime persone a donare soldi per questa causa.

Maggio 2000: dona alcuni oggetti per la quarta asta annuale on-line da parte del "T.J. Martell Foundation for Leukemia, Cancer and AIDS Research”.

27 Maggio 2000: accompagna Elizabeth Taylor al tributo di gala in suo onore presso la “Royal Albert Hall di Londra”. Hanno beneficiato dei proventi di questo tributo il “Red Hot Charitable Trust Aids” e la “Elizabeth Taylor AIDS Foundation”.

[IMG]http://i46.tinypic.com/2zqzwo5.jpg[/IMG]

19 Settembre 2000: in occasione di un'intervista radiofonica alla “BBC Radio Oxford”, il rabbino Shmuley Boteach, offre qualche notizia sull’amico, all’epoca, Michael Jackson, e la sua "vera devozione" per i bambini, compresi i suoi (del rabbino). Racconta che, in occasione del 42° compleanno di Jackson nel suo ranch di Neverland, dove Boteach e la sua famiglia sono stati invitati, il cantante ha accolto anche un ragazzo di dieci anni gravemente malato, affetto da leucemia, e la sua famiglia per quattro giorni. Il cantante gli avrebbe offerto il parco di divertimenti della sua casa, parlato con lui per aiutarlo ad acquisire fiducia dopo la chemioterapia e pagato le sue spese mediche, come in molti casi che coinvolgono i bisognosi, Boteach aggiunge, (come parte delle iniziative umanitarie di Jackson fuori dai riflettori), continuando a dire che la pop star avrebbe settimanalmente invitato centinaia di bambini delle scuole dei quartieri poveri per gite di un giorno al suo ranch, "spendendo milioni di dollari per i bambini che ne hanno bisogno", affermazione confermata dallo stesso cantante e da altri che sono stati/erano in contatto con Jackson e da alcuni notizie dei media. Inoltre, Boteach racconta anche che, dopo aver letto una notizia su un ragazzo in difficoltà gravemente malato di cancro, Jackson ha chiesto al personale di un ospedale di New York, l'installazione di un telefono in camera del ragazzo, il cantante poi telefonava al giovane paziente ogni giorno, la sua pediatra ha confermato.

Ottobre 2000: Michael e la sua famiglia supportano la "Wave To The World", un'ente di raccolta fondi progetto dei Giochi Paraolimpici 2000 a Sydney, in Australia, insieme ad una miriade di altre stelle. Contattato dai fondatori del progetto, Mark e Stephen Filby Bianco, Jackson indossa una T-shirt color arancio "Wave To The World" e partecipa ad un video per la canzone "Spirit of Life", accanto a fratelli Rebbie Jackson e Jermaine Jackson, quest'ultimo in qualità di produttore esecutivo della canzone. Michael, in seguito, invita il fondatore Mark Filby presso la residenza dei Jackson a Hayvenhurst, in una stanza piena di cimeli, dedicata dall'intrattenitore alla sua famiglia.

[IMG]http://i49.tinypic.com/2u5vnt3.gif[/IMG]

28 Ottobre 2000: accompagnato dall'attrice e amica, la signora Elizabeth Taylor, partecipa al "Carousel of Hope" una raccolta di fondi contro il diabete giovanile, tenutasi presso il “Beverly Hilton Hotel” a Beverly Hills, in California.

[IMG]http://i48.tinypic.com/n3rlk.jpg[/IMG]

20 Novembre 2000: l'artista partecipa alla festa di compleanno del rabbino Shmuley Boteach a Englewood nel New Jersey, e incontra la giovane Elissa Mingino, una bambina di 7 anni affetta da leucemia. Il suo più grande sogno era quello di incontrare il suo cantante preferito: Michael Jackson.

[IMG]http://i50.tinypic.com/14b2lc4.jpg[/IMG]

20 Dicembre 2000: in un fragoroso applauso, appare a sorpresa sul palco al “3rd Annual Holiday Concert”, il “Miracle On 34th Street" una iniziativa umanitaria organizzata dalla stazione radio FM 103,5 KTU al Madison Square Garden di New York, insieme ad altri artisti che si sono esibiti alla fine con Whitney Houston in testa, come i Backstreet Boys, Melanie C., Ricky Martin, Destiny's Child, Toni Braxton, Marc Anthony, Christina Aguilera. Il cantante abbraccia la Houston quando sale sul palco e stringe la mano a tutte le star raccolte. Jackson rivolge alcune parole al pubblico, tra cui un "Buon Natale" e si unisce agli altri interpreti per il bis, ma non canta da solo a causa di una laringite. Quella sera era l’ospite d'onore.

[IMG]http://i47.tinypic.com/1z58che.jpg[/IMG]

14 Febbraio 2001: nella sala “Carnegie Hall” di NewYork, introduce,con un commovente intervento, “Heal The Kids”, un ramo della Heal The World Foundation. L'iniziativa principale dell'istituzione è quello di contribuire a recuperare i diritti dei bambini dalla nascita alla cure essenziali.

[IMG]http://i46.tinypic.com/256tmrl.jpg[/IMG]

6 Marzo 2001: parla agli studenti della "Oxford University" di Londra, per promuovere la sua nuova iniziativa, "Heal the Kids". Originato dalla "Heal the World Foundation", "Heal The Kids" è stata lanciata nel 2000. Heal The Kids è stata fondata per sviluppare una campagna per aiutare i genitori e gli adulti di tutto il mondo ad educarli sull'importanza di ri-prioritizzare le loro vite, al fine di riportare i bambini al centro dell'interesse, per infondere loro l'amore e la devozione della quale ne hanno un disperato bisogno e per fermare il ciclo dell'abbandono. Per dare anche a tutti i bambini a rischio, un maggior sostegno e rispetto da tutti i settori della società.

[IMG]http://i50.tinypic.com/rc0ygj.jpg[/IMG]

26 Marzo 2001: offre libri ai bambini che partecipano ad uno spettacolo teatrale a Newark, nel New Jersey, subito dopo l'apertura del "Michael Jackson International Book Club” un ente caritatevole complementare di "Heal The Kids" che sponsorizza la lettura nell’infanzia e i genitori a leggere per i bambini. Jackson è accompagnato dal rabbino Schmuley Boteach e dall’amico Frank Cascio.

[IMG]http://i50.tinypic.com/xkr9dz.jpg[/IMG]

21 Ottobre 2001: si esibisce insieme ad una miriade di altri artisti con le sue canzoni "We Are The World", "Man In The Mirror" e "What More Can I Give" al "United We Stand: What More Can I Give", in un concerto di beneficenza organizzato dall'artista allo Stadio RFK di Washington, raccogliendo di 15 milioni di dollari per le vittime degli attacchi terroristici di New York. Il concerto di beneficenza è stato il terzo concerto importante in omaggio agli attacchi dell'11/9. Gli altri due si sono svolti a New York.

[IMG]http://i49.tinypic.com/2iscuh5.jpg[/IMG]

Nei "special thanks" dell'album "Invincible" si legge : "Questo album è dedicato a 'Benny' Benjamin Hermansen. Dobbiamo continuare a ricordare di non giudicare l'uomo per il colore della sua pelle, ma per la sostanza del suo carattere. Benjamin...noi ti amiamo...che tu possa riposare in pace". Benjamin "Benny" Hermansen un ragazzo afro-norvegese di 15 anni era stato accoltellato a morte da un gruppo di neo-nazisti a Oslo, il 26 Gennaio 2001 ed era un buon amico di Omer Bhatti.

[IMG]http://i50.tinypic.com/rm20sx.jpg[/IMG]

Dicembre 2001: partecipa ad una cena offerta da Milton Stanson (nella foto), segretario delle Nazioni Unite, dove presenta un progetto per raccogliere fondi per aiutare milioni di africani malati di AIDS.

[IMG]http://i46.tinypic.com/rsfp4z.jpg[/IMG]

9 Febbraio 2002: fa una breve apparizione a fianco di Elizabeth Taylor al "Art for AIDS: A Tribute To Rock Hudson" una raccolta di fondi tenutasi presso il “Laguna Art Museum” a Laguna Beach, in California. Roy Harold Scherer Jr., in arte Rock Hudson, era un’attore americano, e anche una delle prime grandi celebrità di Hollywood a morire da una malattia correlata all'AIDS. All'inizio della manifestazione, t-shirt commemorative autografate dalle varie star tra cui Michael Jackson, Bob Dylan, Madonna, Ringo Starr, Sharon Stone, Halle Berry e altri sono state messe all’asta. Quella di Jackson, che ha firmato due volte, ricaverà 700 incredibili dollari. Lui e Elizabeth Taylor appariranno più tardi brevemente anche ad una cena privata a 2.500 dollari a persona, a sostegno della raccolta fondi.

[IMG]http://i48.tinypic.com/dxcqdj.jpg[/IMG]

24 Aprile 2002: si esibisce ad una raccolta di fondi all’ "Apollo Theater" di Harlem, a New York per il "Democratic National Committee", per lanciare una campagna volta a convincere i cittadini degli Stati Uniti ad iscriversi e dove quasi 3 milioni di dollari sono stati raccolti per l’iscrizione al voto. Jackson si esibisce in "Dangerous", "Black Or White" e "Heal The World" (con Diana Ross), nell’evento chiamato "A Night At The Apollo", la superstar condivide il palco con l'ex presidente Bill Clinton e con i cantanti Tony Bennett e KD Lang. Il denaro sarebbe stato utilizzato per l'allora nuova campagna "Every Vote Counts". I 1400 membri del pubblico hanno pagato fino a 5.000 dollari a testa per vedere la serie di star.

[IMG]http://i50.tinypic.com/2eby9fp.jpg[/IMG]

14 Giugno 2002: lascia la stazione di Paddington a Londra, su di un treno per Exeter, Devon (in Gran Bretagna) con gli amici Uri Geller, David Blaine e Mark Lester, nonché con 200 fan. Vanno tutti al “Saint James Park” dove in 10 mila si sono riuniti per un evento di raccolta fondi a Exeter, organizzato per raccogliere fondi per la squadra di calcio e per due associazioni di lotta contro l'AIDS e la malaria. Allo stadio, il cantante incontra un ragazzo disabile, che salta di gioia direttamente tra le braccia di Jackson. "l’ho tenuto così stretto ... è stato incredibile", dice il giovane. "Ha gironzolato per un pò, mi ha picchiettato sulla testa e ha detto "ti voglio bene", ed è stata proprio la cosa più memorabile che abbia mai fatto in vita mia". Incontra altri bambini del posto allo stadio, tra quali Lauren Setherton, all’epoca malata di cancro.

[IMG]http://i46.tinypic.com/1jp2kp.jpg[/IMG]

15 Settembre 2002: per mezzo di un'asta di beneficenza, dona 16 oggetti autografati (compact disc, video e un paio di fazzoletti di cotone), raccogliendo 3.935 euro, per le vittime di una alluvione in Germania.

[IMG]http://i45.tinypic.com/15o8jdc.jpg[/IMG]

12 Ottobre 2002: come riconoscimento personale dei sacrifici fatti dai militari nella sua comunità, Jackson invita oltre 200 membri del "Team Vandenberg" dell’aereonautica Americana, recentemente ritornati da missioni all’estero, e le loro famiglie nella sua residenza di Neverland.

Tra il 19 e 29 novembre 2002, si svolge la famosa asta "Siegfried & Roy", per la quale Jackson dona un orsetto autografato di peluche, a beneficio della "Opportunity Village" (Organizzazione Non Governativa che si occupa di migliorare l’aspettativa di vita delle persone mentalmente disabili e delle loro famiglie) raccogliendo 5.000 dollari.
Il 21 novembre dona una giacca al "Charity Event Bambi" di Berlino che raccoglie 16.000 dollari.

[IMG]http://i50.tinypic.com/24ytsb9.jpg[/IMG]

12 Giugno 2003: partecipa al “Rainbow/PUSH Coalition” in un meeting con il reverendo Jesse Jackson a Chicago, Illinois. L’Operazione PUSH ("People To Save Humanity") si concentra tra i gruppi musicali, la popolazione nera della città, le loro chiese, le scuole, le baraccopoli e campi da gioco, e promuove la speranza per un futuro migliore, a vantaggio dei bambini di Chicago.

[IMG]http://i49.tinypic.com/2nc2d1j.jpg[/IMG]

Giugno 2003: invita i Wolfs, una famiglia tedesca, padre, madre e due figli, Saskia e Sabrina, colpita dalle inondazioni di Sassonia in Germania nel mese di agosto 2002, durante la sua partecipazione al "Bambi Awards", a Neverland per tre giorni, dove usufruiscono delle strutture del ranch e si incontrano anche con i bambini del cantante.

[IMG]http://i50.tinypic.com/w2d74k.jpg[/IMG]

Agosto 2003: Patricia Peckley, che soffre di problemi ai polmoni, ha chiesto alla “Make a Wish Foundation” la possibilità di incontrare il suo artista preferito. Lei e sua figlia Maria celebrano il 45° compleanno di Michael Jackson a Neverland, visitano il suo camerino, godendo di un concerto e guardando video nel suo cinema. "Michael Jackson è un meraviglioso essere umano, una persona straordinaria con cui parlare", dice la Peckley.

[IMG]http://i48.tinypic.com/2q38wua.jpg[/IMG]

15 Settembre 2003: ospita un evento benefico con alcune star a Neverland, il prezzo del biglietto in prevendita è di 725 dollari, il cui ricavato andrà all’ente di beneficenza “Oneness”. Gli ospiti godono di una visita allo zoo di Jackson, giostre, assortimenti vari di cibo e altre cose interessanti. La festa dopo l'evento è ospitata e trasmessa in diretta da 'KIIS FM'. Jackson si rivolge brevemente gli ospiti presenti. Prima del suo intervento, la "Harvest International Children’s Choir", insieme a una serie di fan e agli ospiti speciali presenti, partecipano a cantare “Happy Birthday” alla loro star preferita, il cui compleanno era stato 2 settimane prima.

[IMG]http://i50.tinypic.com/35n60pv.jpg[/IMG]

1° Ottobre 2003: presso il Beverly Hills Hotel a Beverly Hills, in California, fa la sua apparizione al "Light The Way For Lupus" evento di beneficenza per la raccolta di fondi per la "Lupus L.A." e la ricerca. Al riguardo, presenta anche il “Medical Visionary Award” al suo medico, il Dottor Alan Metzger (nella foto), in riconoscimento per il suo lavoro con i pazienti affetti da lupus, tra cui lo stesso cantante.

[IMG]http://i46.tinypic.com/302vq0i.jpg[/IMG]

2004: un'auto di Michael Jackson personalizzata, una Bentley Arnage Red Turbo, è venduta ad un'asta benefica alla fondazione del cantante "Go For Your Dreams", l'automobile è stata utilizzata per portare al Neverland Ranch di Jackson la miriade di star che hanno registrato "What More Can I Give" il singolo per beneficenza del 2001, in segno di apprezzamento per il loro coinvolgimento nel progetto benefico.

[IMG]http://i49.tinypic.com/x3yhph.jpg[/IMG]

30 Marzo 2004: visita "Capitol Hill" per un incontro di due ore con il deputato democratico della Pennsylvania Chaka Fattah (nella foto) nel Palazzo Rayburn House Office, per discutere di usare la sua celebrità per aiutare la lotta contro l'AIDS in Africa. Durante l'incontro, Michael dichiara: "So che molti di voi continueranno nella sensibilizzazione e continueranno a lottare per il finanziamento in Africa. Voglio che sappiate che farò tutto ciò che posso per aiutarvi in questa lotta".

[IMG]http://i50.tinypic.com/2enojnb.jpg[/IMG]

17 Dicembre 2004: invita circa 200 persone, bambini e le loro famiglie, da 6 centri speciali, tra cui chiese, scuole religiose, ecc, alla sua residenza in California, e ribadisce le precedenti dichiarazioni riguardo l’accesso alle famiglie, così come ai turisti di tutto il mondo, che sono accolti per trascorrere del tempo a visitare Neverland; saluta anche le famiglie radunate e discute dei loro desideri di vacanza. La portavoce di Jackson, all'epoca Raymone Bain, presente alla manifestazione, dice che non era un evento fuori dal comune a Neverland (come precedentemente indicato): "[...] per un minimo di 2 a 4 volte al mese è permesso alle organizzazioni di venire qui. E, dal momento che questa era l'ultima parte delle vacanze, ha deciso che avrebbe sorpreso i ragazzi in questo modo e sono molto felice di questo". L'evento era una festa annuale per Natale, in cui centinaia di bambini e adulti poveri del ghetto, passano il loro tempo ad esplorare i dintorni del ranch del cantante, a cavallo di attrazioni, con spuntini a base di cibo e bevande, a guardare film e giocare in un sala giochi di due piani, tutto questo offerto gratuitamente da Michael Jackson, e, spesso, anche durante la sua assenza.

[IMG]http://i50.tinypic.com/2vrto1u.jpg[/IMG]

Aprile 2005: durante il processo Michael come dimostrazione di gratitudine, accoglie a Neverland circa 100 fan che lo sostengono alla luce del processo in corso. I fan, che gli consegnano un cesto di 2000 rose, incontrano i suoi genitori, i suoi figli, e la sua truccatrice Karen Faye e rimangono colpiti dalla generosità manifestata nonostante le circostanze.

[IMG]http://i48.tinypic.com/2808j1z.jpg[/IMG]

28 Maggio 2006: in occasione della sua visita in Giappone per ritirare il premio "MTV Award Legend", Michael visita l'orfanotrofio Seibi Gakuen di Tokyo, dove incontra più di 160 bambini e assiste a spettacoli di musica e danze tradizionali da parte dei bambini in kimono prima di parlare brevemente sul palco. Michael dice alcune parole di ringraziamento al pubblico, saluta e firma autografi per i bambini.

[IMG]http://i45.tinypic.com/zvvog9.jpg[/IMG]

10 Marzo 2007: saluta circa 3.000 personale delle forze degli Stati Uniti e dei loro familiari a Camp Zama, una base dell'esercito americano a Tokyo, stringe la mano con alcuni dei suoi membri, poi tiene un breve discorso in riconoscimento dei loro servizi sacrificali a favore della libertà.
Nella foto il Col. Robert M. Waltemeyer, comandante della guarnigione di Camp Zama, presenta a Michael Jackson un certificato di apprezzamento per ringraziarlo della sua visita ai membri in servizio, alle loro famiglie, e ai dipendenti civili e giapponesi di Camp Zama.

[IMG]http://i46.tinypic.com/vx7oh.jpg[/IMG]

8 Novembre 2007: partecipa al Beverly Hilton Hotel alla festa di compleanno del reverendo Jesse Jackson, l'evento è anche una raccolta di fondi.

[IMG]http://i48.tinypic.com/oap3s8.jpg[/IMG]

8 Giugno 2008: in occasione di una festa di beneficenza tenutasi a Devon, in Inghilterra (dove i membri della famiglia Jackson, incluso Michael, partecipano brevemente, via telefono) tra gli altri oggetti di valore, sono raccolte 6.000 sterline tramite un'asta di memorabilia di Jackson, tra cui un Fedora bianco del cantante, (indossato in uno dei suoi video), firmato da lui stesso.

28 Febbraio 2011: Prince, Paris a Blanket Jackson continuano l'eredità del padre, facendo una donazione di 10.000 dollari alla “L.A. Housing Corporation", un'organizzazione che offre rifugio per le famiglie senza tetto. Fanno la donazione a nome della “Heal the World Foundation”, interagiscono e giocano con i bambini di detta istituzione. Purtroppo, però, nel frattempo è stato dimostrato in tribunale che questo ente di beneficenza non è associato a Michael Jackson, né all’Estate di Michael Jackson, nonostante i leader di questa società sostengono fermamente il contrario...

[IMG]http://i50.tinypic.com/208eo1e.jpg[/IMG]

8 Agosto 2011: Prince, Paris e Blanket, accompagnati da alcuni membri della famiglia, svelano alcuni schizzi del loro padre, come un ritratto firmato dell’artista, che decoreranno le pareti del “Children's Hospital Los Angeles”. L'opera, è co-donata dall’artista e dal collaboratore di Jackson, Brett Livingstone-Strong, e comprende una dozzina di schizzi firmati, con raffigurazioni di Topolino, mobili e altri oggetti.

[IMG]http://i49.tinypic.com/2kn58g.jpg[/IMG]

23 Settembre 2011, Bambi Awards: Prince Michael si reca a Berlino per la vendita del testo manoscritto di "Bad”. Il ricavato andrà alla fondazione “Tribute To Bambi”, che opera per aiutare i bambini bisognosi in Germania.

[IMG]http://i49.tinypic.com/oig8q8.jpg[/IMG]

Gli Impegni umanitari di Michael durante il corso della sua vita, sono accreditati nel Guinness dei primati e nel 2000 la “Millennium Edition”, lo dichiara come la celebrità che ha sostenuto il maggior numero di associazioni di beneficenza, registrati come 39, così come altre organizzazioni affiliate e progetti, vale a dire:

1. AIDS Project L.A.
2. American Cancer Society
3. Angel Food
4. Big Brothers of Greater Los Angeles
5. BMI Foundation, Inc.
6. Brotherhood Crusade
7. Brotman Burn Center
8. Camp Ronald McDonald
9. Childhelp U.S.A.
10.Children's Institute International
11.Cities and Schools ScholarshipFund
12.Community Youth Sports & Arts Foundation
13.Congressional Black Caucus (CBC)
14.Dakar Foundation
15.Dreamstreet Kids
16.Dreams Come True Charity
17.Elizabeth Taylor Aids Foundation
18.Juvenile Diabetes Foundation
19.Love Match
20.Make-A-Wish Foundation
21.Minority Aids Project
22.Motown Museum
23.NAACP
24.National Rainbow Coalition
25.Nelson Mandela's Children's Fund
26.Red Cross
27.Rotary Club of Australia
28.Society of Singers
29.Starlight Foundation
30.The Carter Center's Atlanta Project
31.The Sickle Cell Research Foundation
32.Transafrica
33.Unesco
34.United Negro College Fund (UNCF)
35.United Negro College Fund Ladder's of Hope
36.Volunteers of America
37.Watts Summer Festival
38.Wish Granting
39.YMCA - 28th Street/Crenshaw.

Una ricerca ha dimostrato che Michael Jackson ha sostenuto almeno 33 enti di beneficenza in più, vale a dire:

1. Democratic National Committee
2. Community School/Safety Havens Initiative
3. Lupus L.A.
4. United Nations High Commission for Refugees
5. Atlanta Children’s Foundation
6. Martin Luther King Jr. Center for Social Change
7. Foundation for the Junior Blind
8. Oneness
9. Mr. Holland’s Opus Foundation
10.The International Child Art Foundation
11.Go For Your Dreams
12.Opportunity Village
13.Off-Road-Kids e.V
14.UNICEF
15.T.J. Martell Foundation for Leukemia, Cancer and AIDS Research
16.International Federation of Red Cross and Red Crescent Societies
17.National Solidarity Fund
18.Family Caring for Families
19.Operation Christmas Child
20.Children's Defense Fund
21.Children's Diabetes Foundation
22.Boys and Girl Clubs
23.Ghandi Foundation for Children
24.Crown Princess Maha Chakri Sirindhorn's
25.Heal L.A.
26.Prince’s Trust
27.Youth Sports & Art Foundation
28.Jane Goodall’s Ape Research institute
29.Children’s Wish Foundation
30.Give For Life
31.Wishing Well Fund
32.MusiCares
33.Camp Good Times


Termino con una delle sue frasi più belle e significative:

"In un mondo pieno d'odio, dobbiamo avere ancora il coraggio di sperare. In un mondo pieno di rabbia e disperazione dobbiamo avere ancora il coraggio di confortare e sognare. In un mondo pieno di sfiducia, dobbiamo avere ancora il coraggio di credere".

Michael Jackson



[IMG]http://i46.tinypic.com/34rhcpe.gif[/IMG]
[Modificato da Niki64.mjj 05/03/2013 18.56]

"Hanno mangiato la mia anima ma non importa, io ho milioni di anime, quelle dei miei fans" (1995 Michael Jackson)
Email Scheda Utente
Post: 5.543
Registrato il: 20/03/2010
Città: MONTEVARCHI
Età: 50
Sesso: Femminile
HIStorical Member
Bad Fan
OFFLINE
05/03/2013 20.37
 
Quota

Niki, dirti grazie è poco, hai fatto un lavoro IMMENSO che mette doverosamente in risalto un aspetto di Michael che dovrebbe trovare una diffusione molto più ampia di quella che ha avuto finora. Grazie, sono felice di essere la tua socia [SM=x3072554] [SM=g2927039]

Ora che la nostra Niki ha creato questa bellissima raccolta dell'attività umanitaria di Michael sentitevi liberi di diffonderla OVUNQUE! (ovviamente citando doverosamente la fonte [SM=g27822] )

[SM=x47981]



Email Scheda Utente
Post: 3.320
Registrato il: 17/04/2011
Sesso: Femminile
Bad Fan
OFFLINE
05/03/2013 21.58
 
Quota

Avevo visto qualcosa di simile in altri forum ma lasciatemi dire che non reggono minimamente il confronto con questa che trovo bellissima e completa in tutte le sue spiegazioni. [SM=g27836]
Ci voleva una raccolta benefica ben curata come questa all'interno del forum.E come scrive Cri ,non ci rimane che diffonderla il più possibile [SM=g27811]
Nikuccia ,questa volta ti sei superata ,ottimo lavoro!![SM=x3072554]

Grazie!
Email Scheda Utente
Post: 7.528
Registrato il: 30/12/2009
Città: BOLOGNA
Età: 47
Sesso: Femminile
Utente Certificato
Thriller Fan
OFFLINE
05/03/2013 22.05
 
Quota

Sapevo che ti stavi ciucciando una caramellina impegnativa, ma questa era proprio di granito [SM=g27831] [SM=g6795] .
Non posso far altro che ringraziarti tanto tanto [SM=x3072554] [SM=g2927039] e prometterti di leggerla entro il mio 42° [SM=g27828] !
Email Scheda Utente
Post: 151
Registrato il: 15/07/2012
Città: ARCIDOSSO
Età: 45
Sesso: Femminile
Utente Certificato
The Essential Fan
OFFLINE
05/03/2013 22.55
 
Quota

veramente un lavoro immenso,bellissimo,
grazie lo conserverò tra le cose preziose di Michael
06/03/2013 06.53
 
Quota

Ecco perchè eri un po' sparita dalla circolazione, eri al lavoro su questo fantastico progetto [SM=g27811]
Grazie infinite per l'enorme generosità (mi serviranno le ferie per leggerlo tutto però [SM=g27827])
Email Scheda Utente
Post: 3.814
Registrato il: 23/07/2009
Sesso: Femminile
Utente Certificato
Bad Fan
OFFLINE
06/03/2013 08.48
 
Quota

grazie Niki per questo grandissimo lavoro che hai fatto! [SM=x3027012] [SM=x47981] [SM=g2927039]

è molto importante e cercherò di darne maggiore diffusione possibile!

e pensare che queste sono le cose più conosciute che lui ha fatto, c'è una marea di cose non documentate, e anche cose che ha fatto costantemente e in silenzio... che grande uomo [SM=g27819]

Email Scheda Utente
Post: 5.880
Registrato il: 27/10/2009
Città: BARI
Età: 33
Sesso: Femminile
Vice Amministratore
Bad Fan
Direzione
OFFLINE
06/03/2013 11.35
 
Quota

MITICA Nikiiiiiiiiiiiiii [SM=x3072554] bella fuori e bella dentro. Sono felice e orgogliosa di essere in squadra con persone come te, davvero, con il cuore [SM=x3072554] leggerò tutto appena possibile e DIFFONDIAMO!!! Alla faccia di chi infama MJ!
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 2 3 4 5 6 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 03.26. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com