Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.mjj.it


- Visita il website di MJFanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)






- THE JACKSON CAFÈ -

Vuoi conoscere davvero tutto di Michael Jackson? Sei nella sezione giusta!

Qui potrai leggere e pubblicare Approfondimenti, Testimonianze, Documenti e Aneddoti.

Nuova Discussione
Rispondi
 
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

[vogel] Che cosa definisce un compositore?

Ultimo Aggiornamento: 03/06/2012 03.54
Email Scheda Utente
Post: 3.589
Registrato il: 20/03/2010
Città: MONTEVARCHI
Età: 51
Sesso: Femminile
HIStorical Member
Bad Fan
OFFLINE
09/03/2012 08.18
 
Quota

Re:
badgirl., 09/03/2012 07.25:

Ma non è stato Joe Vogel, è stata Joie Collins che ammette tranquillamente, fra l'altro, di avere fatto una piccola ricerca...non ci vedo mala fede sinceramente. Se tu integri i racconti sugli altri artisti, non ci dispiace affatto...tanto su MJ ne sappiamo più noi di te [SM=g27828] ....e cmq questa mancanza di informazione completa/svista, non cambia il succo del discorso




A parte che fondamentalmente quoto il pensiero della ragazzaccia che eventualmente il fatto che Sir Paul abbia imparato a leggere/scrivere musica col tempo non cambi il succo del discorso fatto dalle 4 persone coinvolte (Joe è Vogel, Joie è una simpatica signora [SM=g27828] ), ma se è così perché ovunque online, compresa questa sua intervista di novembre 2011, si ribadisce che Paul McCartney non sa leggere/scrivere la musica? Non che la cosa abbia questa fondamentale importanza eh, il contributo di Sir Paul alla musica e alla cultura sarebbe immenso comunque, giusto per curiosità [SM=g27822]

@Niki: un la fà la spiritosa [SM=x47982]
[Modificato da 4everMJJ 09/03/2012 08.48]
09/03/2012 12.14
 
Quota

Re: Re:
4everMJJ, 09/03/2012 08.18:



A parte che fondamentalmente quoto il pensiero della ragazzaccia che eventualmente il fatto che Sir Paul abbia imparato a leggere/scrivere musica col tempo non cambi il succo del discorso fatto dalle 4 persone coinvolte (Joe è Vogel, Joie è una simpatica signora [SM=g27828] ), ma se è così perché ovunque online, compresa questa sua intervista di novembre 2011, si ribadisce che Paul McCartney non sa leggere/scrivere la musica? Non che la cosa abbia questa fondamentale importanza eh, il contributo di Sir Paul alla musica e alla cultura sarebbe immenso comunque, giusto per curiosità [SM=g27822]

@Niki: un la fà la spiritosa [SM=x47982]




Credo anch'io che Joie sia una simpatica signora. Se forse Joe avesse conosciuto che Paul scrive e legge musica poteva, forse, metterci una parola. Non l'ha fatto, forse, perché non voleva rovinare il simpatico discorso della signora. Ok. Ne prendo atto, erano 4 chiacchere davanti al tè.
Per quanto invece riguarda il fatto che mi premeva e che non cambia il senso della chiaccherata, certo, ma è un fatto, e almeno questo va chiarito, trovo eccezionale il link che hai fornito. Ovvero ovunque online trovi due cose: da una parte, le vecchie riedizioni del gossip per cui i Beatles non sapevano leggere e scrivere musica, fatte così, riedizioni del gossip di quando aevano 20 anni e cominciavano a studiare tardivamente un po' di musica; dall'altra parte, si trovano informazioni sull'oratorio scritto e arrangiato da paul, oppure la sonata per piano, oppure la musica sinfonica scritta e diretta da Paul (quando è arrangiata da altri, invece, compare il nome dell'arrangiatore, tipo Carl Davis).Se volete i link ve ne fornisco immediatamente dei due tipi diversi, ma credo non vi importi. Invece grazie al tuo link, ho scoperto che esiste un terzo tipo di "notizie". Questo è favoloso e dice due cose: il primo "Fact: Paul can't read or write music". PArte così, deve essere un assioma e visto il giornale citato "gulfnews" è preferibile che parli di assiomi in musica, sennonché nel corso dello stesso articolo(notare: dello stesso articolo), si scrive che sta preparando o ha preparato, non ricordo, lo "score" per un "ballet", commissionato dal New York City Ballet. Traduco: la partitura per un balletto. Cosa che ha fatto lui, perché non è la prima volta che mette giù la partitura ed amen. Ci sono le interviste in rete su come fa le partiture eccetera. Quindi sì, è possibile che Paul Mc Cartney sia un alieno e scriva una partitura senza conoscere la musica, quindi metta note a caso che poi prendono forma a caso e vengono interpretate a caso. Sicuramente il giornalista mette lettere a caso, peraltro ci tengo a dire. Oltretutto viene citato e mi pare da Joe un altro che lavora con i classici, Elvis Costello: temo che anche lui scriva e legga musica, altrimenti non si capirebbe il suo album di working classical con solo quartetto d'archi.
Email Scheda Utente
Post: 4.426
Registrato il: 27/10/2009
Città: BARI
Età: 33
Sesso: Femminile
Vice Amministratore
Bad Fan
Direzione
OFFLINE
09/03/2012 15.32
 
Quota

Re: Re:
4everMJJ, 09/03/2012 08.18:



A parte che fondamentalmente quoto il pensiero della ragazzaccia che eventualmente il fatto che Sir Paul abbia imparato a leggere/scrivere musica col tempo non cambi il succo del discorso fatto dalle 4 persone coinvolte (Joe è Vogel, Joie è una simpatica signora [SM=g27828] ), ma se è così perché ovunque online, compresa questa sua intervista di novembre 2011, si ribadisce che Paul McCartney non sa leggere/scrivere la musica? Non che la cosa abbia questa fondamentale importanza eh, il contributo di Sir Paul alla musica e alla cultura sarebbe immenso comunque, giusto per curiosità [SM=g27822]

@Niki: un la fà la spiritosa [SM=x47982]




Per restare in tema complottistico Cris [SM=g27828] , che sia stato il finto Paul a rilasciare l'intervista? [SM=x47954] Mi chiedo anche (stavolta seriamente), ma se non fosse come è scritto, perché Paul non ha querelato il giornale per aver scritto una menzogna non da poco?
Comunque effettivamente cambia poco (io però sapevo che fosse Lennon a non saper leggere e scrivere la musica e non Paul...). Anzi, come ho scritto altre volte, trovo che una persona che riesce a comporre melodie come quelle di MJ senza saper leggere e scrivere la musica sia ancora di più da apprezzare perché parte da una condizione di maggiore difficoltà rispetto a chi sa farlo. Tanto di cappello allora.
Anche per questo non trovo che chi lavora in squadra nella preparazione di un album sia da considerare deficitario rispetto a chi fa tutto da solo. La capacità di gestire una grande squadra, composta da persone di alto livello e magari anche un po' primedonne perché consapevoli del proprio valore, è una delle cose più difficili e MJ ha dato prova di aver ottenuto grandi risultato in tal senso. Non credo nemmeno che c'entri la libertà compositiva o l'autonomia creativa, non sono correlate al risultato finale: l'esempio di Prince è il più calzante in questo senso. Grande musicista e compositore, non sempre ha prodotto dischi all'altezza delle sue capacità creative (a proposito di Prince, mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi tu Mark, visto che anche negli ambienti antimainstream è considerato un grandissimo artista).
[Modificato da AntonellaP85 09/03/2012 15.48]
Email Scheda Utente
Post: 3.590
Registrato il: 20/03/2010
Città: MONTEVARCHI
Età: 51
Sesso: Femminile
HIStorical Member
Bad Fan
OFFLINE
09/03/2012 22.37
 
Quota

Premetto che sono l'ultima persona che può parlare di musica in senso tecnico (infatti me ne guardo bene), io sono un'"ascoltatrice" e obiettivamente neanche delle più attente, e quando mi trovo a leggere/tradurre articoli o conversazioni come questa posso solo imparare cose nuove. Tant'è che ho fatto un salto sulla sedia quando ho letto i nomi delle persone citate che, a quanto pare, non sanno leggere/scrivere la musica: nella mia ignoranza ho sempre dato per scontato che per comporre un brano si dovesse saper scrivere le note su un pentagramma (cavoli, le so leggere anch'io le note su un pentagramma, anche se non saprei cosa farne di questa conoscenza [SM=g27828] ), un pò come per scrivere un libro in italiano si deve sapere quantomeno l'italiano. Beh, avendo scoperto che MJ e James Brown (non ci son dubbi su questi, no?) non sapevano leggere e scrivere la musica mi son dovuta ricredere: ho imparato una cosa nuova.

Ma veniamo a Sir Paul: dovendo aspettare che finisca la partita dell'Inter (ed essendo stata "bannata" dalla visione dopo che ho detto "uno che si chiama Sorrentino il rigore lo para", chi guarda la partita avrà capito [SM=x47979] ) mi son dedicata a frugare il web alla ricerca dei link di cui parla Mark (perché obiettivamente quello che dice non fa una piega). Ovviamente ho tralasciato blog, forum e quant'altro e ho trovato una conversazione fra lui e Pete Doherty sul Guardian dove alla fine vengono riepilogate alcune caratteristiche di entrambi, la prima di Paul è "Non ha mai imparato a leggere la musica, invece, scrive e suona tutte le sue canzoni ad orecchio", però questa è un'aggiunta del Guardian e quindi non mi ha soddisfatto. Poi ho trovato un articolo del New York Times dove si dice "Non in grado di leggere la musica, il signor McCartney canticchia, canta o suona il pianoforte, mentre il suo collaboratore butta giù le note", però è del 1991 e quindi sono andata avanti. Allora ho trovato una sua intervista video recente dove ammette di non saper leggere la musica, ma poi prende in giro il giornalista: "Hai qualche problema con questo?" e racconta che lui e John non sentivano il bisogno di scriverla o di leggerla, che gli bastava ricordare la melodia, e allora non mi ha soddisfatto manco questa. Cercando ancora ho trovato un articolo del 2011 che parla proprio del balletto a cui si riferiva l'altro articolo (c'è anche l'intervista audio): "L'ex Beatle, che notoriamente non sa leggere la musica e quindi ha sviluppato la partitura con l'ausilio di un programma per computer, ha ammesso che "può essere molto imbarazzante trovarsi di fronte ad un'orchestra e un direttore d'orchestra che mi dicono 'qui alla nota re, è una battuta di 3/4 o 2/4?', e dover dire 'potete suonarla?' Perché allora potrei rispondere. Io lo faccio con l 'udito' (l'arrangiatore John Wilson è co-accreditato per gli arrangiamenti di Ocean's Kingdom)" (si può sentirlo parlare di questa cosa verso il minuto 12).

Oh, a me questa sembra una spiegazione valida, a meno che questo che parla non sia il finto Paul, come dice Antonella [SM=g27828] , io notizie diverse non ne ho trovate, Mark se hai qualche link postalo perché sta cosa mi ha intrigata!

Ok, l'Inter ha fatto due gol, il rospo di mare è felice e la partita è finita, me ne vò [SM=g27824]
10/03/2012 02.16
 
Quota

Re:

Paul è l'autore, ha scritto la partitura. Non c'è bisogno di link, è il punto di partenza di ogni discussione. Basterebbe questo. Comunque sia, John Wilson è il direttore d'orchestra, può avere "co-arrangiato" qualcosa, non ha imporatanza. Paul si prende le critiche per l'opera, quell'altro per l'esecuzione. Uno l'ha scritta (o se si preferisce un viaggio lisergico: l'ha scritta il pc, un programma per partiture. Paul si limitava a fare invio quando terminava il pdf), l'altro l'ha eseguita. Paul ha iniziato nel '91 mi pare, componendo il Liverpool Oratorio, facendosi aiutare da un compositore, Carl Davis, per l'orchestrazione. Poi si è progressivamente smarcato, operando da solo. Standing Stone qui è un'altra opera sua. Così anche per un altro oratorio, totalmente suo, Ecce Cor Meum qui. Poi ci sono alcuni lavori minori di cui vorrei fare sentire questo, un solo piano che ero quasi tentato di metterlo nelle migliori cose dei 90's qui. Ma qui riporto Paul su Ecce Cor Meum, perché paul piglia sempre per il culo chi continua a chiedergli da 50 anni (cinquanta, non sto scherzando) la stessa domanda ("ma è vero che tu non sai leggere la musica?").
Per Ecce cor Meum a questo link trovate: "...McCartney worked with several arrangers for advice and guidance, but ensured that all the music was his.
They might say, 'That's too high for the horns,' so I'd listen to them and suggest the clarinets or oboes take the notes. They helped me arrange and notate, but the piece is totally mine".

Faccio poi presente che Paul suona 5 o 6 strumenti da professionista, per cui durante uno show gira tutti gli strumenti, compresa la batteria. Quando suona il piano fa scale da discreto concertista e ricordo che il solfeggio si impara in un paio d'anni, il diploma di direttore d'orchestra si prende in una dozzina, Paul suona e compone da oltre 50 anni.
Email Scheda Utente
Post: 13.858
Registrato il: 02/12/2009
Città: ORTA NOVA
Età: 28
Sesso: Femminile
Utente Certificato
Off The Wall Fan
OFFLINE
10/03/2012 02.38
 
Quota

Ma..... Di chi parlavamo???? [SM=x47980]
[Modificato da Anto (girl on the line) 10/03/2012 02.49]
10/03/2012 02.55
 
Quota

Re:

Sentendo l'intervista: Paul parla di avere composto tutta la musica al computer (e quindi tutta la partitura), v. da min 5:30 a 5:40. DA 5:40 a 5:50 dichiara di avere apportato da solo anche le variazioni sottoposte al coreografo. Dal min 5:50 al min 7:00 dichiara che il software (ma qui mi rifiuterei di scrivere questa boiata, tanto è ovvia) gli ha permesso tutta la libertà possibile di composizione, tornando avanti e indietro, consentendoli perfino di fare incidenti armonici intenzionali e di deviare dalle linee tradizionali, ad esempio per le trombe.
Al minuto 9:00 viene chiesto a Paul cosa ne pensa della notazione convenzionale e se usa la notazione convenzionale nella composizione. Lui risponde di avere preso lezioni convenzionali di piano quando era piccolo, poi ha ripreso a 15 anni e poi a 21 anni. RIcorda di non essere un accademico convenzionale e che non può rispondere ad ogni domanda posta da un accademico che entri in questioni teoriche musicali (ed in effetti la domanda che si è posto, ovvero se in Good day sunshine sia un 2/4 bars oppure 4/4 bars non è semplice). Ora però può fare le sue partiture (da 10:50 a 11:00) e che può seguirle.
Poi afferma di avere un diverso concetto di tempo rispetto agli orchestrali classici.
Ah, tra l'altro dice di avere suggerito le parti di coreografia a Pete Martins, perché pensava alla coincidenza di certe parti sopra la musica, a come un tale personaggio appaia ad un certo momento della musica e cose così.
E' interessante che all'ultimo minuto dica che ama comporre al computer e che vuole fare cose sperimentali. (ma fallo di più Paul)
Non mi pare proprio però che abbia parlato di altri, tipo il direttore d'orchestra, come accreditati di qualchecosa nella musica per il balletto.
[Modificato da °Mark Lanegan° 10/03/2012 03.30]
10/03/2012 02.55
 
Quota

Re:
Anto (girl on the line), 10/03/2012 02.38:

Ma..... Di chi parlavamo???? [SM=x47980]




di chi legge e scrive musica
Edit: Prince non mi fa impazzire ma devo sentirlo ancora bene; mi mancano ancora Dirty Mind e 1999; per qualche critico sono le sue cose migliori. Diciamo che trovo più che discreta la sua concettualità, ma talora la sua espressione musicale è discutibile.
[Modificato da °Mark Lanegan° 10/03/2012 03.24]
Email Scheda Utente
Post: 13.859
Registrato il: 02/12/2009
Città: ORTA NOVA
Età: 28
Sesso: Femminile
Utente Certificato
Off The Wall Fan
OFFLINE
10/03/2012 03.18
 
Quota

Re: Re:
°Mark Lanegan°, 10/03/2012 02.55:




di chi legge e scrive musica




Dici? Mi sembrava di essere entrata nella sezione enciclopedica dedicata solo a Paul McCartney. Sarà la stanchezza che mi fa confondere il senso delle cose. [SM=g27829]
Email Scheda Utente
Post: 3.594
Registrato il: 20/03/2010
Città: MONTEVARCHI
Età: 51
Sesso: Femminile
HIStorical Member
Bad Fan
OFFLINE
10/03/2012 11.16
 
Quota

Grazie Mark, sei stato gentilissimo a fornire tutte queste informazioni, ora il quadro è molto chiaro e io personalmente sono molto felice di aver imparato tutte queste cose su Sir Paul. In effetti mi aveva fatto ridere nell'intervista video che ho linkato che rispondesse al giornalista "Hai qualche problema con questo?", se sta domanda te la fanno da 50 anni e conoscendo il senso dell'umorismo di Paul una risposta del genere te la sei cercata! [SM=g27828]
Perdonate la lunga deviazione su questo grande artista, ma visto che era stato citato come esempio nella conversazione (e viste le diverse collaborazioni fra McCartney e MJ) penso che ci stava tutta, così come ci stava tutta la disquisizione di Thomson su James Brown, uno dei miti di MJ. Questa parte:

Nel documentario Soul Survivor molti dei collaboratori di Mr. Brown hanno detto che a livello tecnico, molta della sua musica è 'sbagliata':
"Non puoi contarla, non puoi scriverla perché viola tutte le regole musicali... le cose semplici come 1, 2, 3, 4 - se non funzionavano con quello che stava facendo, lui faceva 1, 2, 3 e mezzo".
Mr. Brown, quando gli veniva detto che la sua musica era 'sbagliata', rispondeva: "Ma suona bene. Dio ti ha dato quelle orecchie. Hai intenzione di discutere con le orecchie di Dio?"


è semplicemente meravigliosa e sono totalmente d'accordo con Antonella quando dice "trovo che una persona che riesce a comporre melodie come quelle di MJ senza saper leggere e scrivere la musica sia ancora di più da apprezzare perché parte da una condizione di maggiore difficoltà rispetto a chi sa farlo. Tanto di cappello allora."

Sono le testimonianze di chi ha lavorato in studio con questi artisti(nel caso di MJ Swedien, Hoffman, Buxer, il suo vocal Coach Seth Riggs, Teddy Riley e tanti altri) che fanno capire quanto fossero geniali! [SM=x47963] Perché puoi saper leggere e scrivere musica, saper suonare più strumenti, avere l'ausilio di un software o di collaboratori in gamba, ma se non hai le idee tutto questo non serve a una beneamata mi....a!

[Modificato da 4everMJJ 10/03/2012 12.10]
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
Intervista a Joe Vogel (26 messaggi, agg.: 11/04/2011 11.59)
Nuova intervista a Joe Vogel: si parla ancora di musica! (79 messaggi, agg.: 28/06/2011 16.16)
Earth Song - dentro il capolavoro di Michael Jackson - di Joe Vogel (81 messaggi, agg.: 17/02/2016 01.34)
mjjcommunity intervista Joe Vogel (26 messaggi, agg.: 24/07/2011 02.02)
Michael Jackson: Re del Pop e degli Imprenditori (23 messaggi, agg.: 27/01/2012 00.43)

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 23.44. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com